Translate to:

06 nov 2008

Capitali all'estero


Già nel mio precedente post del 27 ottobre u.s. segnalavo l'inutilità, lo spreco delle risorse pubbliche, la mancanza di sostanza e l'inefficienza e l'inefficacia del Comune di Roccasecca per l'adesione al progetto "Educhiamoli al risparmio" consistente nell'apertura di un libretto al risparmio presso "Poste Italiane" con il versamento della misera somma di 50 euro per tutti i bimbi nati nell'anno 2008 e a chiare lettere ravvisavo che si trattava solo di una mera campagna pubbliciatria a " Poste Italiane" messa in atto dal Comune di Roccasecca, senza raggiungere l'obiettivo prefissato, cioè quello dell'educazione al risparmio. Oggi sempre dallo stesso quotidiano, apprendo che i suddetti libretti vengono accesi, non negli uffici postali di Roccasecca, bensì in quelli di Frosinone che solo per raggiungerli occorrono 20 euro di benzina. Orbene ditemi Voi dove sta la convenienza ? Di quale educazione al risparmio stiamo parlando? Ma cosa ancora più grave è che il Sindaco non utilizza gli sportelli presenti sul territorio. C'è da chiedersi il perchè.