31 mag 2011

LA MODA " PIPPA"

LA MODA " PIPPA" dal Regno Unito all' Italia Nostra che,  mutatis mutandis, diventa l' Italia di "Pisapippa "


"Pisapippa" è il termine nuovo di zecca  coniato dal Beppe Grillo, Movimento  5 Stelle nel suo editoriale commentativo alla vittoria delle Sinistre definendole    "Vittoria del Sistema".
Così scrive: "L'Italia di Pisapippa", prende le distanze dai neosindaci che hanno sconfitto i candidati di centrodestra. "Ha vinto il 'Sistema' - afferma l'animatore del MoVimento 5 Stelle - quello che ti fa scendere in piazza perche' hai vinto tu, ma alla fine vince sempre lui. Che trasforma gli elettori in tifosi contenti che finalmente ha vinto la sinistra o alternativamente, ha vinto la destra.
E c' ha proprio ragione......questa è diventata politica dello Stadio: Destra contro Sinistra..... tanto che mi sembra Inter-Milan.
Hanno elucubrato, PD e C., e trovato il sistema pe mettere KO il Premier, Silvio Berlusconi, populista ma non riformista, mobilitato le Piazze, campagna a largo raggio per far entrare nella zucca della gente che Berlusconi è un deliquente della peggior risma, puttaniere e plurinquisito, quasi pedofilo (faccenda Noemi e Ruby) e chi più ne ha più ne metta.....insomma hanno giocato sulle debolezze umane, che nulla hanno a che fare con la Politica ed il B., come un allocco, ci è cascato, facendo figure di m......anche ai G8-G20- ecc.
Quindi non sapendo fare una opposizione, opposizione, si inventano volti nuovi e gente nuova......ma con poteri forti alle spalle tipo Pisapia (ex Rifondarolo, ora Vendolino ) a Milano con retrospalla De Benedetti e tutta la Magistratura Milanese, o De Magistris (ex Magistrato ora Dipietrista-quasi convinto) a Napoli, mentre a Cassino Petrarcone ( ex PD ora IDV) con alle spalle l' UDC.
Sarà vera gloria ? ai posteri l' ardua sentenza.
La cosa visibile è che sono ritornate le bandiere rosse a sventolare.....che hanno vinto con il gioco del "Sistema" gli estremisti estremi e la batosta non l' ha avuta solo Berlusconi e Bossi, ma anche Bersani ed i Moderati del Terzo Polo, costretti a fare la ruota di scorta a Vendola e Di Pietro.
Che Pippa regà

PETRARCONE SINDACO DI CASSINO

PETRARCONE SINDACO DI CASSINO -MA SOLO GRAZIE AI VOTI DELL' UDC ......ALTRIMENTI..... ......ADDIO SOGNI DI GLORIA.

L' IDV, con Petrarcone, si è giocata una bella carta di faccia pulita ed onesta di duro e puro, riconoscendo, però, al ballottaggio l' insufficienza cronica numerica,   per vincere la corazzata PDL di Palombo, cosa architetta ?:  si allea e si collega alla "balena bianca" ridotta a pesciolino gregario,  UDC, in questo caso determinante  e che farà valere in modo pesante tale posizione.
"Così è se vi pare" nè più nè meno.
E' vero...ha stravinto Petrarcone che ha fatto fuori in un botto solo  partiti storici di Cassino,  PD e PSI e questo grazie anche  ai Moderati di Casini, tra cui Marino Fardelli.
E' vero che il Consiglio Comunale è abbastanza rinnovato......
E' vero che ha spazzato via i biechi "Berluscones "che avevano ricondotto, Cassino-Città Martire...  alle macerie post- belliche,
Come è altresì vero che la maggior parte di quei "Berluscones", Abbruzzse, Scittarelli e C. erano, come primogenitura, UDC o no?
Comunque Cassino ha un Nuovo Sindaco che è Giuseppe Golini Petrarcone (IDV) che è stato già sindaco con casacca diversa da quella dipietrista, casaca rossa di quel partito che al Consiglio di  Cassino  non ha più rappresentanti e parlo del Partito di Bersani (PD).
GLI - INCIUCIONES
31-05-11
Gioisce soprattutto il Consigliere Regionale dell' IDV, A. M, Tedeschi che, dopo una bella guerra politica all' UDC e familiare-personale  a Marino Fardelli, anche a suon di carte bollate per la faccenda SAF SpA, puzza e disastro ambientale, forse sono spariti, per il momento mette tutto, nell' archivio dei ricordi, ora, per avere un Sindaco IDV e gioiscono insieme.
Se questa è l' aria nuova, se questa è la NUOVA POLITICA, ovvero la POLITICA DELLE POLTRONE.......NO GRAZIE .....NON MI PIACE.
Con questo non voglio osannare i Berluscones trombati, affossatori di Cassino, si badi bene, continuerò, il mio SOGNO E' SOLO IL RITORNO ALLA BUONA E SANA POLITICA DI SERVIZIO CHE NON NON CREDO POSSA ESSERCI A CASSINO   DATO L' INCIUCIO - MARMELLATA ...IDV-UDC-SEL .

30 mag 2011

L' OSPEDALE SOTTO CASA

L' OSPEDALE SOTTO CASA mai più pensabile........almeno per il Lazio, per l' "ALTRA ITALIA", ......non so....... e la Polverini ha solo terminato il lavoro sporco iniziato dalle Sinistre.


Tutti erano a conoscenza del buco della Sanità Laziale, tutti in modo solo soft, con depotenziamenti, hanno provato a sanare....ma mai in modo così repentino e traumatico.
La Renata, sindacalista  dura, ci si è messa di punta ed ha dato una colpo di cesoia alle inefficienze pubbliche per  una risistemazione ed una, si spera,  razionalizzazione.
L' Ospedale Pasquale del Prete  di Pontercorvo ormai è chiuso-stop- amen- e, senza crearci false illusioni di ripristino, bisogna farsene una ragione e cercare di guardare e di tenere sott' occhio, invece, quello che gli addetti ai lavori  chiamano RICONVERSIONE.
Non ricominciamo con le sciocche strumentalizzazioni di Politici alla ricerca di autoaffermazione, come la Dipietrina Locale; con la demagogia dipietrista è ora di finirla.
Comitati, cittadini, cercate di prendere consiglio, per una strategia migliorativa,non dai politici, non in filiera, bensì  dal Sindaco Di Pontecorvo ed altri Sindaci del bacino, nonchè dagli addetti che ne sanno sicuramente di più come ad esempio medici, paramedici, infermieri ecc.ecc. e soprattutto dal MIRABELLA e dai sindacati, insomma concentrare tutte le energie, le nostre forze, per un orientamento verso un obiettivo ottenibile.
Intanto riporto un pensiero di un medico nel merito ad una discussione su fb che parlava di strumentalizzizioni del Del Prete ottime e sperpero di denaro pubblico di soggettti emotivamente coinvolti....ma il medico dice:
Gli strumenti diagnostici dell'Ospedale di Pontecorvo sono in buona parte obsoleti (giuro, non faccio parte della gestione per gli appalti). Ad esempio la TAC: può mettere in evidenza lesioni grossolane come un ematoma cerebrale o un versamento peritoneale o toracico. Ma una malformazione vascolare o un tumore polmonare al di sotto del centimetro, mai. Per il resto saranno quelli che potranno far comodo al Pronto Soccorso. Fare spallucce... beh, chi ha lavorato accanto a me sa che, nonostante abiti a meno d'un km dall'ospedale di Cassino, preferivo quello di Pontecorvo. Non è fare spallucce, è che è ineluttabile, era deciso da tempo e la Polverini non ha fatto altro che prestarsi al lavoro sporco, tanto lei non è politica. Pertanto, inutile intestardirsi ad un recupero impossibile (in pochi anni siamo passati da 11 a 4 ospedali in Provincia e tra un po' a 3), ma piuttosto reclamare una EFFICIENZA di quello che resta per l'emergenza. Quindi, il ripristino della Neonatologia a Cassino (ora una donna che abbia meno di 18 o oltre 35 anni deve partorire a Frosinone e c'è anche altro); le ambulanze attrezzate: infermiere e medico in grado di poter attuare interventi di semplice urgenza. Pare utopìa? A Seattle si cominciò a farlo 35 anni fa, ora è normalità nel mondo occidentale; e poi basta pensare che questo già accade da una quindicina d'anni per una semplice gara podistica... MA SOPRATTUTTO, L'EMODINAMICA INTERVENTISTICA a Cassino e Frosinone, in modo che entro le sei ore dall'insorgenza di un infarto si possa praticare una disostruzione coronarica SALVAVITA. Per me questo è il pensare positivo attualmente.   L'EMODINAMICA E LE AMBULANZE ATTREZZATE SONO VITALI!
Ognuno dia il proprio contributo disinteressato per una SANITA' CIOCIARA MIGLIORATA E MIGLIORABILE.
A Disposizione il mio blog e fb...........

29 mag 2011

IL SAN RAFFAELE CASSINO-IRCCS-

IL SAN RAFFAELE CASSINO-IRCCS-Lieto fine del braccio di ferro di 70 giorni tra Angelucci e Polverini


Tutto è bene quel che finisce bene, e, l' accordo dell' altro giorno tra la Regione Lazio ed il Gruppo San Raffaele che oltre il mantenimento dei posti di lavoro, anche centro di ricerca, fa ritrovare la serenità e la fiducia ai lavoratori, ai pazienti ed alle famiglie del San Raffaele di Cassino e di tutto il Gruppo....
Ritirate le lettere di licenziamento che pesavano come un macigno sulle famiglie dei tanti dipendenti di Cassino, che avevano costituito persino  un gruppo di FB e seguito passo per passo le trattative, informandone i i numerosi sostenitori.
C' era un contenzioso in atto tra il Gruppo di Angelucci e la Regione Lazio che non pagava da tempo le prestazioni  e pare che il debito era diventato pesante  150 milioni di euro.
Ma ....lasciamo stare le vicissitudi pregresse e guardiamo al futuro....
Congratulazioni alla Polverini, al Gruppo San Raffele, ai Sindacati, ai lavoratori soprattutto che hanno continuato a fare il loro lavoro, con umiltà, abnegazione e con la spada di Damocle del licenziamento.
Soddisfazione di tutti per la riconversione dei posti di riabilitazione interessati dal decreto 80 in altre attività come hospice o Rsa.
Il San Raffaele di Cassino ha spiegato il presidente Carlo Trivelli sarà macroarea con l' alta specialità riabilitativa IRCCS.
Insomma : La Regione ha dato fiducia al Gruppo, il Gruppo ha dato fiducia alla Regione e gli utenti desiderosi di BUONA SANITA' hanno dato e danno fiducia a tutti e due
Soddisfazione espressa anche dal vicepresidente della Regione Luciano Ciocchetti (UDC) : «L'accordo è un tassello fondamentale nel riordino della rete ospedaliera. Finalmente si risponde a una grave lacuna che per anni ha gravato e trascinato in basso questa Regione. Riusciremo a dare una vera risposta ai malati cronici».
Insomma è stato premiato l' impegno di tutti e la buona volontà di tutti a salvaguardare i posti di lavoro di UNA SANITA' DI ECCELLENZA.

28 mag 2011

E SI......L' OSPEDALE DEL PRETE -CHIUSO-

E SI......L' OSPEDALE DEL PRETE -CHIUSO- tutti i ricorsi prodotti al Tar e al Consiglio di Stato, dal Popolo Giallo e dalla Giunta Notaro, respinti.... e verdetto favorevole alla Regione Lazio.


I tribunali -Amministrativo e di Stato- hanno decretato l' "ok" del Piano di riordino sanitario laziale della Giunta Polverini che prevedeva, tra l' altro,  la ricoversione del Nosocomio Pasquale del Prete di Pontercorvo.
Il Popolo Giallo si è speso, e non poco, per tenere la struttura ospedaliera così come era, ma sono risultate vane tutte le proteste e le proposte.
I Giudici, "super partes", hanno in piena coscienza e scienza, dato ragione alla Polverini, in parole povere, e quindi dobbiamo accettare serenamente il "verdetto".
Il Pasquale del Prete non sarà più un ospedale classico, bensì un pronto soccorso moderno e funzionale, o solo un primo soccorso con 118 ? laboratori di analisi all' avanguardia ? e cos' altro ?
Intanto una notizia buona: sono stati salvati tutti  i posti di lavoro, solo che il personale presterà servizio in altre strutture ospedaliere della zona  e di questi tempi vedersi riconfermato il posto di lavoro è già qualcosa.
Poi auspico per Cassino un bel Dea di I° Livello e qualcosa di meglio per Sora, non più depotenziamenti, per tutti.
Se la Sanità Laziale, con questo Piano, verrà veramente sanato......Ben Sia .....ma se dovessimo cadere nuovamente negli sperperi, nella mala sanità ed a pagare sempre noi Ciociari, questo si che sarebbe veramente di una gravità inaccettabile.
Non abbiamo bisogno di Cassandre Dipietriste, i cui interventi hanno procurato più male che bene.......l' opposizione regionale.... bene ....dura ma costruttiva , non autoreferenziata.
La Politica per la "salute" di tutti e se bisogna fare qualche sacrificio, farlo e basta ......non è più il tempo delle sterili recriminazioni.
Mi spiace per i Pontecorvesi e per tutti quei cittadini che ravvisavano solo l' utilità, i benifici di una struttura già da tempo in disarmo e me ne duole per loro, ma auspico un Sistema Sanitario più moderno e meno mangiasoldi, i nostri soldi di pagatori di tasse.
Colgo nel contempo l' occasione per congratularmi con i Lavoratoro del San Raffaele di Cassino che, dopo tanto penare, pericolo di perdita di posti di lavoro, di mettere in mezzo ad una strada le famiglie, traggono un bel sospiro di sollievo.
Insomma la Regione Lazio ha stigmatizzato l' accordo con il San Raffaele e l’accordo comporta l’immediata revoca delle lettere di licenziamento indirizzate nelle scorse settimane ai 3171 dipendenti delle strutture ma anche il mantenimento di 2000 posti letto, Cassino ottiene lo status di Irccs.
Insomma posti di lavoro mantenuti per gli ex dipendenti Ospedale del Prete di Pontecorvo e  per i dipendenti del San Raffele di Cassino.
Per tutti noi ......BUONA SANITA'........

27 mag 2011

POLITICA E LIBERTA'

POLITICA E LIBERTA' - a Roccasecca...... se pò fa........seppur con qualche distinguo.....
 Uno squarcio, di  nuova stagione della Politica Roccaseccana si è aperto con l' ultima tornata elettorale, per il Rinnovo del Consiglio Comunale.
Il dado è tratto e non si può fare, anzi non si deve fare, marcia indietro, molti giovani si sono affacciati e ci hanno messo la faccia per una Roccasecca nuova, diversa, vivibile e Risorgimentale.
Ma è prevalsa ancora una volta, speriamo l' ultima,  l' "Ancien politique", dell' "Ancien Regime", "Politique Paesana", sono prevalse le vecchie e stantie logiche mutuate e mutabili, il vecchio e becero clientelismo da quattro soldi, fatto di posticini da due ore a quella struttura di San  Francesco, promesse di posti al prossimo Asilo Nido...promesse...promesse ...promesse e qualcosa di altro...
Mah!!!! tanti giovani, tanti cittadini, tanta gente comune, ci stanno chiedendo di non mollare, lo chiedono soprattutto ai Consiglieri di Opposizione della Lista Abbate di tenere duro e proseguire e perseguire, anche se con rapporti di forza   diversi, il lavoro iniziato in campagna elettorale.
I 1714 CITTADINI LIBERI, che sono andati avanti imperterriti, fiduciosi di poter regalare ai Roccaseccani, una Roccasecca Libera, Civile, Democratica,  dopo 10 anni  di PADRONI E PADRINI, ma  senza raggiungere il NOBILE SCOPO, ora si ripromettono di non demordere ed iniziare un nuovo cammino di Politica, per la Gente, Tra la gente, con la Gente,  avendo avanti un quinquennio come i pregressi 10, visto che il Sindaco è sempre Giorgio  e gli assessori sono sempre gli stessi Marcuccilli, Rezza, Marsella, mentre la Presidenza del Consiglio, ceduta dal Torriero, per la prestigiosa carica di Vice Sindaco, sicuramente andrà alla Laura Scappaticci.
Cosa è cambiato ?????????
Il malessere ed i propositi dei LIBERI 1714.......sicuramente saranno il traino di tanti altri insoddisfatti e nauseati dalla Politica di bassa lega  dei Governanti.
Mi posso anche sbagliare e sono pronta a chiedere scusa se Giorgio e la sua Giunta faranno UNA VIRATA DI BUON GOVERNO.
Sarò la prima a congratularmi se non ci saranno più feste pecorecce della serie "Panem et Circenses", debiti fuori bilancio, abusi edilizi, appalti di lavoro corretti, conti in ordine e dare bonus bebè a chi ne ha effettivamente bisogno e soprattutto,  trasparenza... trasparenza,.....trasparenaza nella gestione della COSA PUBBLICA,  a cominciare dal SITO INTERNET ISTITUZIONALE.

25 mag 2011

A QUANDO L' INSEDIAMENTO DI GIORGIO BIS ?

A QUANDO L' INSEDIAMENTO DI GIORGIO BIS ? sicuramente la prossima settimana, o meglio alla canonica scadenza, visto che a tutt' oggi nessun manifesto e/o comunicato stampa

Comunque mi fa piacere la chiarezza politica del consesso comunale, avendo fatto fuori il Riccardi del PDL, resta a matrice di Sinistra-Sinistra con una eccezione (IDV) all' opposizione e  con qualche spruzzatina di bianco che non conta e non accusa.
Comunque, la seconda consiliatura di Giorgio, nasce all' insegna della politica di pseudo Centro-Sinistra, ma a prescindere da tutto, speriamo, che ormai che sono finiti i bagordi sponsali, .......non escano fuori i difetti e la voglia di fare il bene del paese e Amministrare in modo sano e responsabile la COSA PUBBLICA, prevalga su tutto.
Qualche dubbio ce lo avrei, ma sono miei indovinelli, che sicuramente, la Giunta  Giorgio fugherà non appena si insedierà, visto che alle spalle ci sono Partiti e Movimenti di peso.
Peccato che gli manca la cosiddetta  "filiera", e, avendo sputato e continuando, tramite i tirapiedi scribacchini, a mietere zizzania, sia in Pubblico che in Privato ,verso le Istituzioni Superiori qualche piccolo  risentimento se lo è tirato o no?
Quelli della "filiera" sono in opposizione  con l' aggiunta dell' IDV e  a quanto si dice intenzionati a fare il loro dovere in modo serio ed onesto.
Sempre quelli della "filiera", con il gruppo dei sostenitori, dopo un' attenta riflessione in Pizzeria, pagamento alla romana, sono fermamante decisi a rimanere Gruppo Coeso e, con promessa e giuramento di impegno, per arrivare alle prossime elezioni, più forti e preparati. 
Forti e preparati, soprattutto per intercettare le vere priorità per una Roccasecca Migliore, far capire alla gente bisognosa, che la politica della pecora e del posticino light non risolve nè i bisogni individuali nè i bisogni collettivi, come non li risolvono gli sputi di asfalto pre-elettorali- o i mercati rionali dell' ultim'ora o il piccolo abuso edilizio da sanare e tante altre amenità  a cui sono adusi i Nuovi-Vecchi  Amministratori di palazzo Boncompagni.
Ora mi si taccerà di essere nessuno.......di dire cavolate.....di gettare fango.....soggetto da tenere lontano.....e che deve andare a coltivare LA ZOLLA.
Non importa dite quello che Vi pare e Vi fa comodo...sappiate che il detto popolare dice: "LE PAROLE TANGONO SECONDO DALLA BOCCA DA CUI PROVENGONO......"
Il Gruppo esiste ed è, come "la lista Abbate", CIVICO, ed è composto da persone con tessere di partito, oppure appartenenti, come la sottoscritta ai Moderati-Liberal, ed ancora, Professionisti, Artigiani, Commercianti, impiegati, casalinghe pensionati, studenti e giovani disoccupati ecc.
Gli eletti nei banchi dell' opposizione, sono: la new entry, Avv. Giuseppe Sacco, il Consigliere Provinciale con delega alla manutenzione, Antonio Fernando Colantonio e il Leader del "Gruppo", l' Assessore Provinciale alla cultura,  Arch. Antonio Abbate.
C' hanno messo la faccia ed il  cuore e continueranno a farlo, nel ruolo che gli elettori hanno loro riservato, ma lo faranno con dignità, onore e rispetto.

UN' ALTRA ITALIA E' POSSIBILE

UN' ALTRA ITALIA E' POSSIBILE-Un' altra Democrazia è fattibile.... basta solo che i MODERATI-LIBERAL prendano coscienza della possibilità e della fattibilità.

Un passo importante....." Una società Nuova che passi al di sopra degli interessi economici e politici" come sta accadendo nella Spagna, ormai ex Zapateriana.
Una bella rivoluzione Etica e Morale della politica ed una evoluzione delle coscienze dei   tanti giovani che non ne possono più della emarginazione socio-politica-economica.
Se un' altra Italia è possibile e fattibile, oltre alle Piazze, arringati dai soliti noti affabulatori del proprio tornaconto, sia di sinistra che di destra, i giovani di ogni comunità, ogni piccolo Centro devono  trovare il coraggio di, rimboccarsi le maniche,  non pietire, ma alzare la schiena, pretendere ciò che sono i loro  sacrosanti diritti, prima tra tutti LA LIBERTA'.
Questa Politica ed i Politici  al Governo, alla Regione alla Provicia sono quasi TUTTI malsani ed ammorbano TUTTO.
Questo pseudo Bipolarismo è agli sgoccioli, imploderà se, puta caso, a Milano dovesse perdere la Moratti e a Napoli dovesse perdere Lettieri.
Il Potere è in mano ai Marpioni di Destra e di Sinistra, sviliti degli ideali.
Questi Partiti, con i loro Leader arroccati ai posti di Potere, stanno portando alla deriva l' ITALIA.
Ma non per questo bisogna allontanarsi dalla Politica, "nobile arte " e soggiacere a tutto questo marciume.
Il momento è giusto e favorevole per rialzarsi e rimboccarsi le maniche per una azione incisiva, proviamoci per lo meno e solo dopo se ci si crede.....qualcosa di buono accadrà, siamone certi.
Cominciamo nel nostro piccolo, anche se fuori dalle Istituzioni, a dare segnali di esigere Governi Sani e Salubri, a dare un Voto consapevole, a partecipare ai Consigli Comunali, a denunciare le Cose che non vanno nel proprio paese, come ha fatto il mio amico di "Risorgimento di Roccasecca",

Franco Tommaso Gazzellone su facebook, ha scritto:
Roccasecca/ paese dai due volti.


La mia non vuole essere solamente una critica, ma sopratutto una considerazione attenta.
E' appena passato il periodo di campagna elettorale, con il risultato che tutti sappiamo, ed eccoci alle solite.
Durante il periodo in cui dovevamo conquistare i voti, Roccasecca era infestata da "operatori ecologici" intenti a ripulire le piazze, i vicoli, le ville ed altro....... Oggi 25 Maggio ancora vi sono residui della festa "Giorgio" sulla Villa Comunale, la piazza via Roma e' in condizioni di igiene a dir poco pietosa piazza della Fontana invivibile,via Enrico Fermi piena di erbacce, Via Paolo VI sembra deserto.
Ormai "rimessi i buoi nella stalla", li faremo uscire il mese di Febbraio del 2016...... Chi ha orecchie per intendere ed occhi per guardare cominci a farlo........Non vogliamo che le elezioni vengano ogni mese, desideriamo noi cittadini che gli eletti guadagnino le loro spettanze da subito con impegno, dedizione e sopratutto con il cuore(slogan) come tanti hanno voluto presentarsi per il consenso popolare.
Questo è l' inizio di una nuova stagione di Democrazia Partecipata .....Per il Risorgimento di Roccasecca.

24 mag 2011

L' ITALIA IN MANO A DI PIETRO, VENDOLA, GRILLO ?

L' ITALIA IN MANO A DI PIETRO, VENDOLA, GRILLO ? 

NO......GRAZIE ........

MA MENO CHE MENO IN MANO ANCORA A  BERLUSCONI-BOSSI

ITALIANI ......SVEGLIAAAAAAAAAA

Questo il grido che, nello Stivale, risuona con più passione e vigore, atteso il degrado morale, civile, sociale ed economico del Bel Paese, causa anche  la recessione e l' incapacità a farvi fronte.
I dati agghiaccianti ce li fornisce oggi la Corte dei Conti nel suo Rapporto 2011, sul coordinamento della finanza pubblica:
La grande recessione del 2008-2009 ha portato ad una perdita permanente del Pil ha fine 2010 di 140 miliardi che è prevista crescere a 160 miliardi nel 2013.
E l' Italia,  per rispettare i nuovi vincoli europei sul debito,  abbisogna di   un intervento ''del 3% all'anno, pari oggi a circa 46 miliardi''.
Quindi, bilancio da tenere sotto controllo e cercare di recuperare "gli spazi da   tassare" che pare, data la crescente "evasione" siano in aumento.
Ieri, invece, nel suo Rapporto, l' ISTAT lancia l' allarme POVERTA':15 milioni di italiani (esattamente il 24,7% dell’intera popolazione) “sperimenta il rischio di povertà o di esclusione sociale”.
Ma possiamo fare affidamento ancora sui grossi Gruppi industriali Enel e Fiat ed ancora su illuminati ed illuminti azioni degli Economisti Governativi per evitare il peggio.
Ma un invito doveroso ai Cittadini-Votanti che pagano le tasse, che non intendono più cadere nel barartro dell' arretratezza. SVEGLIAAAAAAAA,!!!!!!!! il futuro è nelle nostre mani.
In ogni angolo del Bel Paese, in tutti i Comuni Grossi o Piccolo, esistono cuori che si battono per la DEMOCRAZIA, che il Governo Berlusconi-Bossi, complice anche la crisi, non ha garantito.
Non è possibile andare avanti così amici miei, con Berlusconi sotto schiaffo di Bossi e dei Leghisti che, arroccati nella loro pseudo "padania", fanno l' economia della SERVA di Casa Loro.
L' ultima "boutade" due Ministeri a Milano per l' appoggio a Letizia.
Ma Fatemi Piacereeeeeeeeeeeeeee.
Come Fatemi il Piacere......Manettaro Di Pietro.........Guitto Grillo.....Checca Vendola
Risollevati  SERVA ITALIA

Ahi serva Italia, di dolore ostello,
 nave sanza nocchiere in gran tempesta,
 non donna di province, ma bordello!
Dante

23 mag 2011

COME SIAMO CADUTI IN BASSO!!!!!!!!!!!

COME SIAMO CADUTI IN BASSO!!!! Il Governo  della Nazione Italia ed i Governi di Città,  merce di scambio, di Poltrone, di Ministeri e di chissà cosa' altro 

 LIBERI DI SCEGLIERE

Non mi ci ritrovo più in questo mondo politico, dove gli ideali, il buon governo, hanno ceduto il posto all' affare ed alle poltrone e a chissà quali altri nobili, si fa così per dire, sfide....
Mi dissocio fermamente ma serenamente  dall' accordo programmatico (?) UDC-IDV per la poltrona a Sindaco della Città Martire di Golini Petracone, illustre rappresentante del partito di Di Pietro.
E, non ritrovandomi più in questo modo di fare politica dell' UDC, locale e nazionale, dico CIAO-CIAO a CASINI.
Sono e resto, fedele agli ideali che mi hanno inculcato i miei genitori ed i miei PADRI POLITICI, "GRANDI UOMINI", che hanno fatto grande l' Italia, Alcide dE Gasperi,  Enrico De Nicola, Don Luigi Sturzo,  e tanti altri, anche di culture  politiche diverse.
Mi colloco sempre nell'area Centrista, definendomi "MODERATA LIBERAL", con un sogno...  «I have a Dream», diceva Martin Luther King.
La Storia ci mostra che vi sono stati sacrifici, gesti, imprese così alti e disinteressati che non si spiegano col desiderio di gloria o di beneficio economico, ma solo col perseguimento disinteressato di ideali.
Gli ideali, però, non guidano solo gli eroi: la vita di tutti noi sarebbe priva di senso e di anima, se non fosse guidata da ideali.
Il mio sogno inizia dal basso, dalla mia piccola Cittadina, Roccasecca, e mi batterò con tutte le mie forze, seppur piccole e solitarie, a che il governo locale, del Giorgio Bis, ancorchè benedetto da de Angelis e Formisano, prenda la giusta via della legalità , della trasparenza e del buon governo, per il BENE COMUNE, cosa che non è stata fino al Giorgio "ONE".
Sono MODERATA LIBERAL, con un SOGNO, riportare la politica sulla giusta via, lontana dall' affare, dalla clientela, dalla illegalità, insomma a quella nobile arte di SERVZIO dei miei PADRI.

22 mag 2011

PER UNA INCISIVA OPPOSIZIONE

PER UNA INCISIVA OPPOSIZIONE ogni atto amministrativo al vaglio, attento, scrupoloso, serio, onesto e costruttivo dei tre Consiglieri della Lista Abbate: Abbate Antonio, Colantonio Antonio e Giuseppe Sacco.

Questo si aspettano i sostenitori della Lista Abbate, che con dignità e democraticità hanno accettato il responso delle urne di Roccasecca.
Giorgio Giovanni e la sua Giunta governeranno la Cittadina del Beato Angelico,  per i prossimi cinque anni, e come in tutte le democrazie l' Opposizione vigilerà attentamente sul loro operato e lancerà delle proposte costruttive.
L' intento è quello di far rinascere Roccasecca con l' aiuto di tutti ed i Cittadini che hanno a cuore le sorti della Comunità ce la metteranno tutta per un risveglio delle coscienze di partecipare alla vita sociale e politica.
Non è più il tempo di dormire, di subire l' Amministrazione in carica, di lamentarsi per ogni cosa malfatta o non fatta come si è abituati a Roccasecca Centro, specialmente.
Si lamentavano tutti, prima della campagan elettorale, il Centro era nel degrado, nell' abbandono, le attività commerciali depauperate, insomma la MORTE.......
Comunque siamo in democrazia e, bando alle ciance-lagnaze sterili, ora abbiamo un Giorgio Bis che, secondo me sarà come Giorgio ONE, visto che sono sempre gli stessi che sono stati votati......ma mai dire mai e siamo in attesa, e non siamo abituati a mettere i carri davanti ai buoi ........
Ma pare sempre che il DISSESTO ECONOMICO-FINANZIARO sia in atto, che i PIGNORAMENTI dei CREDITORI che non sono stati PAGATI in esponenziale aumento....ma "tiremm nanz" come diceva Amatore Scesa.
Ed, allora,  la prima cosa che ci aspettiamo è più trasparenza negli atti amministrativi, meno clientele; una Politica del Sociale equa e poco parentale - familistica e soprattutto che il disagio venga veramente capito e, seppur non vissuto, adoperarsi  per trovare formule adeguate a fronteggiarlo, a cominciare con l' abbattimento delle Barriere Architettoniche e mi raccomando non le abbattiamo come è stato fatto con la "SCALINATA ARTISTICA" DEL CENTRO.
Auspico un buon lavoro a Giorgio Bis, alla Giunta, al Consiglio di Maggioranza e di Opposizione .
Un'ultima considerazione: è chiedere troppo se sul sito intert del Comune vengano messe foto di tutti i Consiglieri (maggioranza ed opposizione)  del Comune di Roccasecca ? e che il sito venga aggiornato?
A nome dei MODERATI  LIBERAL di Roccasecca

21 mag 2011

NON VOTEREI PETRARCONE (IDV)

NON VOTEREI  PETRARCONE (IDV) se votassi a Cassino..... vista la valenza politica che si è data a queste amministrative..........sono contro il partito manettaro-giustizialista -padronale - di Di Pietro, sono contro i matrimoni Gay, sono contro l' eutanasia ecc.ecc.

e come me la pensano i tanti Cassinati MODERATI che aspettano dal partito indicazioni precise di collocamento, stante la balordata LEGGE-PORCELLUM.
Questo ondivagare continuo e duraturo che non accenna minimamente a fermarsi, con matrimoni-accoppiamenti, politici, innaturali,  ha veramente stancato TUTTI I MODERATI  che chiedono e si aspettano da Casini e dal Terzo Polo una chiarezza ed un punto fermo.
Il disagio di questa base, che la politica la fa per passione e con passione, incomincia a manifestarsi e il tam tam dai blog e da fb stanno assumendo una cassa di risonanza che i nostri Parlamentari Nominati non possono non  ignorare.
Intanto si chiede a gran  voce la Riforma Elettorale che Berlusca ha tutto l' interesse a non fare......;
Intanto si chiede che il Terzo Polo, se esiste, batta un colpo, oppure è solo una chimera di Casini-Fini-Rutelli;
Intanto sarebbe ora di finirla, ora di qua ora di la;
Intanto la politica ondivaga paga o no?
Comunque a Cassino il Gruppo dirigente Locale UDC Marino-Calvani, ha fatto un buon lavoro riconosciuto ed apprezzato dagli elettori che li ha premiati, come ha premiato la professionista, seria ed onesta, Candidata a Sindaco, Iris Volante che per una manciata di voti non è in ballottaggio con Palombo (PDL).
Comunque la forza Centrista c' è ora come c' è sempre stata ed anche in queste amministrative e la nuova dirigenza capace di aggregare forze giovani, intelligenti, di qualità, insomma, il lavoro della squadra:  On.le Anna  Teresa Formisano, Iris Volante, Marino Fardelli e la giovane presidente locale, Francesca Calvani, portatori di un progetto nuovo ed innovativo per Cassino, ha avuto successo facendo attestare l' UDC come forza politica in crescita.
Non c' è però il testa a testa che avrei desiderato: Carmelo Palombo (PDL)-Iris Volante (UDC) e allora?
Già cominciano i primi mormorii di apparentamenti teorici o pratici con Golini Petrarcone, anche Lui, si badi bene ottima persona, serio professionista,  ma con un GROSSO NEO: E' DIRIGENTE DELL' ITALIA DEI VALORI.
Il Partito di Di Pietro, come quello di Berlusconi è il partito padronale e di quelli che PREDICANO BENE E RAZZOLANO MALE.
Per questi motivi ed altri ancora, se fossi un elettore di Cassino......non voterei Petrarcone, sostenuto dai Vendoliani, dai Rifondaroli, e dai manettari ecc.ecc.
COERENZA.........SOLO E SEMPLICE COERENZA......

20 mag 2011

POVERI MISERRIMI ESSERI !!!!!!!!!!!!

POVERI MISERRIMI ESSERI !!!!!!!!!!!!L'arroganza, la stoltezza e maldicenza dei 2774  Votanti Sostenitori- profilo di fb - davvero  poco edificante per il neo eletto Sindaco, dr. Giorgio Giovanni che se avesse  gli attributi dovrebbe, come minimo, condannare e prendere le distanze.


Una missiva indirizzata alla sottoscritta che  nulla ha  a che vedere con la dialettica politica post-elettorale, ma pregna di insulti e rabbia repressa per il lungo silenzio della loro strategia elettorale.
La firma la conosco bene di questa missiva ....ed è di un povero uomo represso in tutti i sensi.......altro che 2774.
Se veramente gli altri 2773 la pensano come Lui, compreso poi il Neo eletto Sindaco, allora stiamo veramente messi maluccio a Morale-Democrazia- Tolleranza- Creanza-, LE BRILLANTI IDEE delle PAUROSE PECORE-
La LISTA ABBATE ED I SOSTENITORI, compresa la sottoscritta, persone e politici di spessore speravano in un Risorgimento di Roccasecca, ciò non può esserci e di questo me ne duole, visto i primi atti degli imbelli sostenitori di Giorgio......Continuate così ad offendere la sottoscritta creando profili falsi su facebook che a buon bisogno possono essere segnalati come spam alla polizia postale.
La mia Libertà, la mia Dignità, il mio Status Sociale  non verrà minimamente scalfito dalle carognate dei LECCHINI DI CORTE.

Ecco la missiva dello scienziato che lascio agli amici e agli atti:

UN PAIO DI COSETTE ALLA CARA AMICA ANNA MARIA ROSSINI
pubblicata da Votanti Sostenitori il giorno giovedì 19 maggio 2011 alle ore 17.31

Carissima Sig.ra  Anna Maria Rossini,

Volevamo complimentarci per il grande senso di previsione che ha dimostrato circa gli esiti della ormai chiusa campagna elettorale, per come è stata lungimirante nell’ intuire il grande successo della lista Abbate come provano i tantissimi voti raccolti ……ben 1714, peccato però che la lista “ Giorgio Sindaco” ne abbia contati 1060  in più!!!! Che gran bella figura che ha fatto Illustrissima Dottoressa Anna Maria Rossini, farebbe bene, nei prossimi 5 anni, a non uscire più di casa!!!!
Si porgono vive congratulazioni soprattutto per gli articoli, ( se articoli si possono definire), che si sono dimostrati infamanti ed inutili ….., contro tutto e tutti chiaro risultato che nulla hanno a che fare con la libertà di pensiero e con un serio dibattito politico certi modi di comunicare illogici e insensati….
Prima di continuare a scrivere “castronerie”, cerchi di riflettere parlando con un minimo di cognizione di causa……Lei, Illustrissima Dr.ssa Rossini, ha offeso tutti i cittadini di Roccasecca  che, suo malgrado, si sono dimostrati ancora una volta compatti ed intelligenti premiando la buona amministrazione la dignità di una lista di uomini seri ma soprattutto l’ UMILTA’ dimostrata dai 13 esponenti di Progettiamo il Futuro.
Le suddette doti non sono state certo riscontrate nella Lista Abbate da Lei sostenuta. Qualcuno ha definito quei poveretti “Figli del telefonino” arroganti e “sparoni” ritratti in tabelloni giganti come un’ orchestrina di periferia a corredo di  frasi schifose ed insensate!!!!!
L’ unica cosa buona che hanno fatto è stata quella di dileguarsi già dopo 15 minuti dall’ apertura delle urne …..Saranno andati a piangere sul latte versato….che bella lezione che Vi è stata inflitta c’è solo da vergognarsi!!!
Volendo usare una tipica espressione roccaseccana Lei, Carissima Dottoressa, e tutti gli esponenti della grande lista sostenuta Vi siete dimostrati  dei poveri CIUCCI E PRESUNTUOSI!!!!
Ora, per cortesia, se proprio nella vita non sa più cosa fare, le suggeriamo vivamente di andarsi ad occupare dei serissimi problemi della ZOLLA che ormai da tempo la sta aspettando a braccia aperte, magari, occupandosene, sarà appagata e non darà più fastidio a nessuno!!.
Distinti saluti.

                                                                 F.TO

                              Il popolo dei 2774 sostenitori di Giorgio Sindaco

LE RIPICCHE DI GIORGIO

LE RIPICCHE DI  GIORGIO tramite i Lacchè di Corte ....altri Paggi d' occasione

Inizia alla "Grande" il secondo mandato del dr. Giovanni Giorgio, che lascia veramente basiti i tanti Cittadini di Roccasecca vuoi a favore, vuoi contro.
Invece di pensare a vedere come risolvere i gravi problemi economico-finanziari con l' attribuire gli assessorati alle persone giuste, invece di predisporre l' insediamento del Nuovo Consiglio, invece di ringraziare e dichiare di operare come  Sindaco di Tutti, per il bene comune, cosa fa, tramite i nuovi paggetti di corte che fino alla vigilia lo hanno avversato e messo alla gogna?
Continua la campagna elettorale oltremodo sciocca, fuori luogo e deleteria per la Comunità non tenendo conto che invelenire le Istituzioni non porta nessun frutto buono nè alla Giunta nè a Roccasecca.
Deve solo ringraziare la Dipietrina Locale ed il suo flop-test  elettorale dell' IDV come il flop di Alfano......
La Lista Abbate, vanto ed orgoglio con i suoi magnifici 12 candidati, ha condotto una campagna elettorale encomiabile, ha incassato circa il 35% dei consensi e signorilmente ha ringraziato tutti e omaggiato il Neo-eletto Sindaco.
Ed il neo Sindaco eletto democraticamente dal 50%, tramite i nuovi "PAGGETTI", ex avversari acerrimi, dei cui personali risultati devono solo vergognarsi (35-40 miserrimi voti, forse), cosa fa? alimenta veleni istituzionali.
Ma siamo abituati a questi scorci di illuminata amministrazione sputa-veleni con attacchi alla Provincia, o meglio al Suo Presidente, Antonello Iannarilli, che ha solo dato il suo sostegno doverso al SUO ASSESSORE ALLA CULTURA, il migliore in tutti i sensi e poi è stato in campagna elettorale.
Ora non si è più in campagna elettorale e, invece di sforzarsie trovare un sinergico piano istituzionale, seppur non in filiera, con la Provincia, si getta legna secca sul fuoco......vergogna !!!!!!!!!
Se il Sindaco di Roccasecca, dr Giorgio Giovanni, è sulla stessa lunghezza d' onda dei "lacchè" lo dica apertamente alla Cittadinanza Tutta, nel comizio di ringraziamento, così sapremo come regolarci di conseguenza, in quanto  dichiara apertamente che è il SINDACO del 50% delle urne e non di TUTTI.
Insomma, invece di ricucire, per il Bene Comune, gli strappi istituzionali, si continua imperterriti la campagna elettorale dei veleni-istituzionali iniziata nel 2009 al Festival di Severino Gazzelloni dove il Sindaco Giorgio sicuramente non dette il meglio della comunicazione Istituzionale non ringraziando  l' onorevole presenza di Innarilli-neo eletto Presidente provinciale e sperticandosi in lodi e abbracci a De Angelis a cui fece seguito l' intervento di Iannarilli
........ quasi ospite indesiderato, l' on.le Iannarilli sta lì, in disparte, aspetta il suo turno di oratore e, quando arriva, senza mezzi termini esordisce più o meno così: "Il Sindaco non ha ringraziato la Provincia perchè non ha stanziato i soldi per il XV Festival Gazzelloni, dimenticando che la mia Giunta di Centro-Destra è operativa solo da giugno scorso e quindi, la mancanza degli interventi pro-Roccasecca, sono da ascrivere alla Giunta di Centro-Sinistra, amica della Giunta Giorgio, comunque sin d' ora mi impegno anzi coinvolgo l' assessore alla cultura presente a darsi da fare per far si che la Provincia, il prossimo anno, sia generosa stanziando impegni cospicui, in favore di Roccasecca.
..........vedi  il link  Il post del 30.08.2009

Fate i seri ......non siamo più in campagna elettorale...

19 mag 2011

IRIS VOLANTE (UDC)

IRIS VOLANTE (UDC) per una manciata di voti (500), resta fuori dalla Kermess del  ballottaggio di Cassino che sarà esclusiva tra  Palombo ( PDL) - Petrarcone (IDV).

Inutile recriminare ipocritamente sugli apparentamenti programmatici fatti ad hoc con UDC-FLI-API- PSI e parte del PD e qualche lista civica, ma ora  è il momento di decidere da che parte stare.
E' fallito, per caso,  l' apparentamento programmatico ? o ancora valido ?....forse, alla luce delle risultanze del primo turno quella parte del PD ritornerà all' ovile, si ricompatterà -pro Golini Petrarcone, così come il PSI (?).
Intanto da  notizie  di "Rumors" Cassinati ......il FLI ....ha detto a chiare lettere : NO Petrarcone ......non voteranno mai IDV, PRC e SEL.
L' UDC deciderà di non decidere come fatto a Milano e Napoli o Iris continuerà nell' accordo programmatico e Pro-Petrarcone ?.
Se ciò dovesse accadere.... la base uddiccina cosa ne pensa?
Petrarcone riuscirà a diventare Sindaco del cambiamento della Città Martire,  battere la corazzata Palombo, che molto probabilmente accorperà la Di Rollo e Russo ?
Comunque Giuseppe Golini Petrarcone, persona di indubbia valenza professionale e morale, una esperienza di Sindaco di Cassino l'ha gia avuta quando militava nelle fila del PD, ma pare che una volta eletto prediligesse più il golf e la vela lasciando in mani poco affidabili l' arte dell' amministrare.
Se ora sia cambiato così come ha cambiato partito, adeguandosi alla grinta Dipietrista, questo è tutto da verificare, ma cosa certa è che contrarioamente al leader dell' IDV è sempre un acculturato sig. Avvocato-Galantuomo.
Alla mia amica Iris Volante, altrettanto signora-onesta-professionista auspico una saggia riflessione per un apparentamento o non apparentamento, accordo politico o non accordo politico, ma una decisione seria......questo si... per un obiettivo nobile .......RIALZARE CASSINO. 

GIORGIO BIS

GIORGIO BIS, in attesa della nuova Giunta e dei nuovi Eventi che investiranno la Cittadina di San Tommaso

I cittadini che hanno rivotato Giorgio, gasati dalla vittoria, si apprestano solo a festeggiare, forse domenica, il lieto (?) evento e nulla di pù se non "Panem et Circenses".
I Cittadini che non lo hanno votato si apprestano a festeggiare i primi atti amministrativi, ed ancora prima, la formazione della Nuova Giunta.
Si fa così per dire ...NUOVA....che di nuovo non ha proprio nulla visto che i quattro papabili saranno  più votati: Carmine Guerrino Torriero, Claudio Rezza, Alessandro Marcuccilli, Giuseppe Marsella.
E il mio auspicio è che il Prof. Torriero si appresti a fare l' assessore al Bilancio, visto che è il suo mestiere, e non quello di Marsella, e il comparto abbisogna di gente preparata come Lui per risanare il Disastro-Dissesto economico-finanziario.
Se poi si dovesse ostinare a ricoprire nuovamente la carica di Presidente del Consiglio Comunale......allora risiamo punto e a capo......tutto come la vecchia Prima Giunta  Giorgio.
Infatti se Torriero rinunciasse all' assessorato, rientrerebbe Nota che dovrebbe  rinunciare all' assessorato di Colle San Magno, dove è subito pronto un amico, così si vocifera.
Ma i magheggi dei nuovi-vecchi  inquilini  di Palazzo Boncompagni, non finiscono qui, infatti i soliti rumors sostengono che, il prof. Torriero, dopo aver sistemato la sua ex segretaria all' ufficio Tecnico del Comune di Roccasecca, si appresta a sistemare la figliola, già ragioniera al Comune di colle San Magno, con la trasmigrazione  al Comune di Roccasecca per ricoprire la  carica di Responsabile dell' Ufficio Ragioneria.
Se ciò sia vero oppure no, poco mi tange, ma che non diventi assessore al bilancio, questo si mi tocca, perchè Roccasecca ha bisogno di persone preparate per ogni Comparto e se gli altri mi stanno bene dove stanno, il prof. Torriero deve coscienzisamente andare a fare l' assessore al bilancio, perchè laureato in economia e commercio. dottore commercialista  e revisore dei conti, quindi professionista preparatissimo in materia, questo il mio disinteressato  punto di vista di cittadina  attenta e consapevole.

18 mag 2011

L' ALTRA META' DEL CIELO

L' ALTRA  META' DEL CIELO di Roccasecca che non ha gradito  il ritorno di Giorgio Giovanni a Palazzo Boncompagni ovvero i sostenitori di Abbate, Tanzilli ed Alfano.


merita onore e rispetto, così come merita onore e rispetto il VINCITORE GIORGIO. 
Il frazionamento dell' opposizione non significa che Giorgio abbia i numeri per un governo dittatoriale.
Vivaddio!!!!!!!! Siamo in democrazia e il successo elettorale non vuol dire altro che dare dimostrazione della capacità di attuare il buon governo con l'  applicazione  e sviluppo del programma illustrato nella campagna elettorale.
L' altra Metà dei Roccaseccani ha il programma dei VINCITORI ed attende con fiducia che questo, sia posto in essere e non,  come quello del passato quinquennio di Progettiamo il Futuro, rimasto un puro  SPOT ELETTORALE.
Si,  poco e niente è stato fatto del Progetto Giorgiano passato, ma forse ora ,con l' apporto qualificante del dr. Nota con in suoi miseri 40 voti in più, rispetto a quando era candidato con la LISTA ABBATE, si riuscirà a fare il Poliambulatorio, il Ponte sul Melfa, l' Inceneritore moderno, e..........tanto altro ancora.
E data l' ottima "performace" si fa così per dire ....quinto posto e... 40 voti in più rispetto al passato, forse ha convinto qualche mutuato recalcitrante, altro che Voti del Movimento di cui fa parte, che si vanta di Piante e Piantine nel MONDO.....a Reggio Calabria pur avendo vinto la lista del PDL, la lista collegata O ( zero) consiglieri e  a Cassino, per la verità, Edilio Terranova non è neppure tesserato e se Petrarcone dovesse essere eletto Sindaco, Edilio Terranova se ne starebbe a casa con tutto il sostegno.
Comunque ritornando a Roccasecca, il ritorno del "VECCHIO GEORGE", con i datati consiglieri, unica eccezione il giovane Luca Parisi, con il solito Progetto-Spot che chissà se troverà pratica attuazione, visto che sono sempre i soliti da 20 anni eletti ora con Abbate ed ora con Lui, Giorgio Giovanni, e i tanti problemi di dissesto economico- finanziario, pignoramenti, ingiunzioni ecc. ecc.
Comunque, pur nutrendo seri dubbi circa la fattibilità e capacità della "Squadra Giorgio" di onorare gli impegni presi in campagna elettorale, auspico un buon lavoro a chi Governa e a chi sta all' Opposizione, Fabio Tanzilli (Lista Città Futura), Antonio Abbate, Antonio Fernando Colantonio, Giuseppe Sacco (LISTA ABBATE).
Noi, l' altra metà del cielo di Roccasecca,  desiderosi di BUON GOVERNO, vigileremo sull' Operato della Giunta Giorgio e sull' operato della Opposizione.
A proposito quali saranno gli ATTI DELLA GIUNTA GIORGIO nei primi 100 GIORNI  e NEI SECONDI 5 ( CINQUE) ANNI?

17 mag 2011

SE TANTO MI DA TANTO

SE TANTO MI DA TANTO ai Roccaseccani non resta che piangere...........

 PAGINA 32 DEL 17/5  DI "CIOCIARIA OGGI"

Hanno votato ed acclamato  ancora  il dr. Giorgio Giovanni Sindaco  solo la metà dei Roccaseccani, si badi bene, il restante 50% ha detto un chiaro no all' Ammistrazione Giorgio e la metà dell' elettorato che dice NO.....non mi sembra poca cosa  e che non deve essere sottovalutato, irriso,  denigrato trattato con sufficienza e/o addirittura negato il saluto.
Il successo solo a metà del Sindaco Giorgio è ben misero...visto che l' azione dell' Opposizione Uscente, compreso il dr. Nota che ora siede tra i banchi dei vincitori,  sta dando i propri risultati fondati sugli esposti e sui ricorsi al TAR e Corte dei Conti..
Una nota di merito di questa azione incisiva, di cui non ci si deve punto vergognare, a detta di qualche saccente Moderato, anzi lodevoli azioni di TUTELA DEL BENE COMUNE è  dell' amico, dott. Forte Bernardo, che senza demordere, ha denunciato le malefatte dell' Amministrazione Giorgio in tutte le sedi Istituzionali e Giudiziarie.
E Mentre Giorgio festeggia con gli accoliti il secondo mandato ......il Comune subisce l' ignominia del PIGNORAMENTO delle Casse Comunali, su impulso di parte, una ditta edile di posizionanemnto di pali della luce e creditrice di 75 mila euro in sofferenza.
"Il Tribunale di Cassino, investito, ha  avviato un un provvedimento di Pignoramento con sentenza n. 893 del 5 maggio scorso così si legge sul quotidiano "Ciociaria Oggi" pag. 32 del 17 maggio 2011, giorno di insediamento del vittorioso "SINDACO MOROSO".
Siamo anche in attesa, così si legge sempre su Ciociaria, di  una bufera di atti sanzionatori civili e penali primo fra tutte delle risultanze di  un procedimento avviato dalla Corte dei Conti nei confronti di Funzionari della 1^ Giunta Giorgio Giovanni per un debito fuori bilancio di euro 980mila, macrosopico illecito ai danni dell' Erario, di cui la Corte vuole appurare  chi sono gli autori firmatari di determine, atti e delibere per sanzionarli civilmente e penalmente.
Altro che batosta elettorale delle 3 liste perdenti, quelle di Abbate, Tanzilli e Alfano......
Come dice il saggio : ride bene chi ride ultimo.........se tanto mi da tanto ....

GIORGIO......DI NUOVO SINDACO

GIORGIO......DI NUOVO SINDACO del Comune di Roccasecca con voti di lista 2.774 (50,29)  e  8 seggi  assegnati a: Guerrino Carmine Torriero, Claudio Rezza, Alessandro Marcuccilli, Giuseppe Marsella, Laura Scappaticci, Crescenzo Nota, Luca Parisi, Franco Meta- Sindaco, che nominerà la giunta e tutti insieme-LA Maggioranza governativa di Roccasecca.
 E oltre a questa Maggioranza è stata eletta anche una Minoranza Oppositiva:
- Antonio Abbate con voti della Lista Abbate 1714 (31,07) e 3 seggi assegnati oltre che al Capolista a Giuseppe Sacco e Antonio Fernando Colantonio;
- Fabio Tanzilli con voti di lista  753 (13,65) e 1 seggio solo allo stesso  Capolista;   
-  Mentre Claudio Angelo Alfano con voti di lista 275 ( 4,98)  nessun seggio.

Questo è il risultato delle urne e volente o nolente accettare e, pertanto,  auguroniiiiiiiiii a Giorgio e alla lista Vincitrice "Progettiamo il Futuro".
Ma considerato lo stato di dissesto e degrado in cui versa Roccasecca è lapalissiano che prima o poi qualcosa di sgradevole, per i Roccaseccani, succederà, non lo auspico, sia chiaro,  ma se si progetta come è stato progettato in passato...sono "Membri Amari" ......PER TUTTI.
Comunque continuate a Progettare e a fare e gestire come meglio vi pare ...ma sappiate che  "IL TEMPO E' SEMPRE GALANTUOMO"

16 mag 2011

ABBIAMO PERSO

ABBIAMO PERSO la competizione elettorale, per il rinnovo del Consiglio Comunale di Roccasecca, ma, senza dubbio, con dignità, signorilità, democrazia, comportamenti e sentimenti che alcuni "vincitori" non hanno dimostrato di avere ed è per questo che non MI RAPPRESENTANO.

Nel prendere atto ed accettare il democratico responso delle urne che hanno confermato alla Guida di Roccasecca il dr. Giorgio Giovanni,  a cui formulo personali complimenti, esprimo contestuale personale rammarico per  aver dovuto assistere a scene poco edificanti di arroganza, ineducazione e scarsa democrazia.
Uno di questi, quel "Figuro" di scarso senso democratico, il Moderato dr. Nota Crescenzo, che nell' incrociarmi nel Seggio di Roccasecca Scalo, ad una mia mano tesa per le doverose congratulazioni, non solo non ha accettato, ma con fare minaccioso  mi ha comunicato, con sfida, il suo raccolto di messi ed esagitate  minacce.
Comunque, al di là delle cafonate......i Cittadini di Roccasecca hanno deciso di farsi governare dal dr. Giorgio  per il prossimo quinquennio e quindi in democrazia chi Vince governa e chi perde sta all' opposizione
Giorgio ha vinto, ma dubito fortemente sulla governabilità quinquennale vuoi per la squadra poco edificante, vuoi per la situazione di precario dissesto finanziario.
Non è il Sindaco voluto da Tutti ma  solo da una parte maggioritaria di cui, come ho sempre sostenuto,  la sottoscritta non fa parte e mai lo farà, tanto per essere chiari.
Giorgio ha vinto, ma Roccasecca ha perso, perso un' opportunità di Risorgimento, di sviluppo economico-sociale che solo Abbate avrebbe potuto assicurare.
Comunque se l' inizio è quello di oggi a seggi aperti e scrutini semi-terminati, di questi eletti della Lista Progettiamo il Futuro con Giorgio Sindaco, Roccasecca non ne deve andare fiera.
Rispetto per i Vincitori ed Onore al Merito.... ma altrettanto onore e rispetto a tutti GLI OPPOSITORI che continueranno la loro dignitosa battaglia per il rispetto delle regole democratiche.
Hanno Vinto ....è vero....ma è solo una VITTORIA DI PIRRO..... il Tempo è galantuomo.

14 mag 2011

CHIUSURA DI CAMPAGNA ELETTORALE

CHIUSURA DI CAMPAGNA ELETTORALE ma solo 3, dei quattro candidati a Sindaco  hanno onorato le PIAZZE, luogo deputato al confronto DEMOCRATICO DI TUTTI I CITTADNI, e sono stati: Antonio Abbate (LISTA ABBATE)-Angelo Claudio Alfano ( Lista Insieme per Roccasecca)- Fabio Tanzilli (Lista Città Futura) ...........L' unico candidato che ha snobbato le Piazze ed  ha preferito il Recinto del "Merendero", il sindaco uscente Giovanni Giorgio (Lista progettiamo il Futuro).

E un Sindaco che non si confronta con gli avversari, sulle Piazze,  nell' ultimo giorno di campagna elettorale, ma che ammassa le "pecore-elettori"  nell' ovile, per farli abbuffare dei propri simili  "bestioline", con la lista su un palcoscenico sanremese è il massimo del " kitsch".
Ma questo gesto di arroganza ha assegnato un duro colpo non solo alla PIAZZA ma al confronto democratico-civile dei quattro Candidati a Sindaco di Roccasecca meglio chiarito da uno scritto dell' amico Franco Tommaso Gazzellone, uno dei tanti cittadini che si aspetta una classe Governativa Nobile e Domocratica :

La grande "FUGA"
Franco Tommaso Gazzellone
 

Da cittadino di Roccasecca, dopo avere vissuto la serata di ieri Venerdi'13 MAGGIO, Ultima della campagna elettorale, sarebbe stato avvincente assistere a colpi di fioretto scoccate dalle Liste in competizione. Cosa succede: il cittadino viene privato della possibilita' di affinare il proprio giudizio finale, perche' il ns Sindaco, in competizione, decide di abbandonare le piazze, Via Roma, Piazza Stazione o altre peazze del paese, per rifuggiarsi in un "recinto" con i suoi piu' fidati divoratori di "pecore". Questo atteggiamento e' lo specchio dell' Amministrazione che ci siamo meritati negli ultimi 10 anni. Malgoverno, clientelismo, disponibilita' per pochi, forse solo per i presenti nel "recinto".Ormai i buoi stanno scappando, il cielo "bleu" sta' diventando sempre piu' scuro, il Roccaseccano non avvezzo alle cozzovigliate serali di questa campagna, e' stanco di un amministrazione per pochi, vuole partecipare alla vita attiva sel paese, vuole esprimere con assuluta liberta' il proprio consenso, vuole camminare a testa alta e sopratutto vedere Roccasecca rialzarsi dal torpore preoccupante in cui ci troviamo. Auguri a tutti i competitors schierati con il proprio viso sulle piazze. NO! al Sindaco nascosto, NO! all'Amministrazione "pecora" che segue l'unico vero "arrogante" che vorrebbe diventare il padrone di Roccasecca. rirsorgere”. Roccasecca, la sua comunità, è pronta a ridestarsi.

GIURAMENTO DI IPPOCRATE

GIURAMENTO DI IPPOCRATE ammodernato dalla delibera del Comitato Centrale della Federazione Nazionale Ordini Medici Chirurghi e Odontoiatri il 23 marzo 2007.



 « Consapevole dell'importanza e della solennità dell'atto che compio e dell'impegno che assumo, giuro:

- di esercitare la medicina in libertà e indipendenza di giudizio e di comportamento rifuggendo da ogni indebito condizionamento;
- di perseguire la difesa della vita, la tutela della salute fisica e psichica dell'uomo e il sollievo
della sofferenza, cui ispirerò con responsabilità e costante impegno scientifico, culturale e sociale, ogni mio atto professionale;
- di curare ogni paziente con eguale scrupolo e impegno, prescindendo da etnia, religione, nazionalità, condizione sociale e ideologia politica e promuovendo l'eliminazione di ogni forma di discriminazione in campo sanitario;
- di non compiere mai atti idonei a provocare deliberatamente la morte di una persona;
- di astenermi da ogni accanimento diagnostico e terapeutico;
- di promuovere l'alleanza terapeutica con il paziente fondata sulla fiducia e sulla reciproca informazione, nel rispetto e condivisione dei principi a cui si ispira l'arte medica;
- di attenermi nella mia attività ai principi etici della solidarietà umana contro i quali, nel rispetto della vita e della persona, non utilizzerò mai le mie conoscenze;
- di mettere le mie conoscenze a disposizione del progresso della medicina;
- di affidare la mia reputazione professionale esclusivamente alla mia competenza e alle mie doti morali;
- di evitare, anche al di fuori dell'esercizio professionale, ogni atto e comportamento che possano ledere il decoro e la dignità della professione;
- di rispettare i colleghi anche in caso di contrasto di opinioni;
- di rispettare e facilitare il diritto alla libera scelta del medico;
- di prestare assistenza d'urgenza a chi ne abbisogni e di mettermi, in caso di pubblica calamità, a disposizione dell'autorità competente;
- di osservare il segreto professionale e di tutelare la riservatezza su tutto ciò che mi è confidato, che vedo o che ho veduto, inteso o intuito nell'esercizio della mia professione o in ragione del mio stato;
- di prestare, in scienza e coscienza, la mia opera, con diligenza, perizia e prudenza e secondo   equità, osservando le norme deontologiche che regolano l'esercizio della medicina e quelle giuridiche che non risultino in contrasto con gli scopi della mia professione.



CODICE DI DEONTOLOGIA MEDICA - italiano - 1998
Titolo II - Doveri generali del medico
Capo I - Indipendenza e dignità della professione

Art.5 - Esercizio dell'attività professionale

Il medico nell'esercizio della professione deve attenersi alle conoscenze scientifiche e ispirarsi ai valori etici fondamentali, assumendo come principio il rispetto della vita, della salute fisica e psichica, della libertà e della dignità della persona; non deve soggiacere a interessi, imposizioni e suggestioni di qualsiasi natura.
Il medico deve denunciare all'Ordine ogni iniziativa tendente a imporgli comportamenti non conformi alla deontologia professionale, da qualunque parte essa provenga.
Art.6 - Limiti dell'attività professionale
In nessun caso il medico deve abusare della sua condizione professionale.
Il medico che riveste cariche pubbliche non può avvalersene a scopo di vantaggio professionale e personale.

Ed è per questi motivi che un MEDICO non può concorrere ad incarichi pubblici ( Sindaco di un Paese) senza incorrere, almeno, in un atto di irriverenza e/o dissacrazione al Giuramento di  Ipoocrate.
Infatti, in  alcune Regioni autonome, non più moderne della Regione Lazio,  vedesi la Sicilia, per un DOTTORE dipendente ASL è incompatibile la candidatura a Sindaco o consigliere nel territorio dove egli opera.
NORMA GIUSTA E DEMOCRATICA

13 mag 2011

Perche' voto ABBATE...


 
Perche' voto ABBATE......Voto ABBATE perche', senza ombra di dubbio, è il MIGLIORE tra tutti i quattro partecipanti a la carica di sindaco.E' la persona PIù RAPPRESENTATIVA E CARISMATICA Ve lo dice UNA LIBERA -INDIPENDENTE E che non è MAI STATA SUL LIBRO PAGA, DI NESSUN COMUNE.......TANTO MENO DEL COMUNE DI ROCCASECCA.........PER CUI TRAETE LE VOSTRE CONCLUSIONI.
http://www.listaabbate.it/ 
 

PIGNORATO IL COMUNE

PIGNORATO IL COMUNE di Roccasecca ....per contratti non onorati dal sindaco uscente, dr. Giovanni Giorgio e dalla Sua Giunta .....argomento esplicitato con dovizia di particolari, e TUTTO DOCUMENTATO, dall' aspirante consigliere comunale della " LISTA ABBATE", dott. Forte Bernardo, ad una platea di circa 350 elettori nella sua dimora di Contrada Torretta.

Altro che conti in regola come ciancia sui palchi rionali  il Presidente del Consiglio Comunale, Prof. Commercialista  Carmine Quirino Torriero.
Roccasecca è il Comune più disastrato della provincia di Frosinone ed è  sotto il mirino dei Giudici Penali, Civili ed Amministrativi  e fra qualche giorno, si è vero, si abbatterà uno "Tsunami" su Roccasecca.....di.....forse... conclamato dissesto economico-finanziario.
POVERA ROCCASECCA!!!!!!!!!! POVERI NOI!!!!!!!!!!!!
Intanto, cosa certa è il Pignoramento della Soc. TIMA s.r.l. per i lavori della Pubblica illuminazione eseguiti e non pagati,  notificato alla parte inadempiente (Comune di Roccasecca) qualche giorno fa, ammontanti ad euro 75.000.
Ma prima del pignoramente era stato notificato al Comune, il decreto ingiutivo, sempre della Tima, che bloccava certe somme che pare siano state distolte ed utilizzate per altri debiti dall' allegra gestione contabile comunale e da qui, pare che sia scattata ed in corso altra procedura penale.
Come notizia certa, il famoso debito fuori bilancio dell' UNIONE CINQUE CITTA' non onorato neppure con i pagamenti rateali dell' accordo personale del Sindaco, dr. Giovanni Giorgio.
Quell' UNIONE CINQUE  CITTA' di cui fanno  parte Roccasecca, Aquino, Piedimonte e Villa Santa Lucia,  e solo in  quest' ultima è già in atto la raccolta differenziata, e Piedimonte si appresta ad iniziarla.
Roccasecca non solo "Non Differenzia " RRSSUU, ma è stata messa in mora dall' UNIONE, per il debito, di euro 70.000 quindi primo atto per il recupero della somma: messa in mora e per  gli addetti ai lavori (avvocati)  il seguito sarà decreto ingiuntivo con conseguente  pignoramento come ha fatto la TIMA.
Comunque per la cronaca a novembre il Comune deve approntare 120.000 euro sempre per l' Unione Cinque Città.
Ed altri impiccetti ancora ........che al cittadino non è dato sapere in quanto la trasparenza degli atti amministrativi è un "optional" per gli amministratori uscenti.
Domenica e lunedì, anche gli elettori di Roccasecca si recheranno alle urne per esprimere, il proprio diritto-dovere civico, con il voto, di chi deve Governare Roccasecca ed allora devono sapere che esiste un atto pubblico del Responsabile del Settore 2° Economico-Finanziario, dott. Lanni Marcello avente ad oggetto:

Predisposizione del bilancio di previsione 2011  
.............omissis.......
-
Nel predisporre gli stanziamenti dei vari capitoli, si è obbligati a tenere conto della riduzione dei trasferimenti statali pari ad € 157.877,05 e a verificare il codice SIOPE delle spese, inoltre, per evitare interruzione di servizi, è importante comunicare gli importi di spesa obbligatori che derivano da contratti, altresì specificare i debiti fuori bilancio riconosciuti e da pagare nel 2010.
Inoltre nel 2010 si sono riconosciuti debiti fuori bilancio pari ad € 720.854,25, non ripianati in mancanza di concessione mutuo della CCDD Prestiti ecc. ecc. insomma della serie trovate i soldi per pianificare la predisposizione del Bilancio entro il 30.06.2011

Chiudo con le parole accorate di un Bernardo Forte emozionato per l' affluenza di tanti amici : “Cos’altro aggiungere a questo elenco di nefandezze se  non concludere che gli attuali amministratori verranno ricordati come la peggior classe politica che mai abbia governato la Città".
Ma il Risorgimento di Roccasecca è vicinissimo ..........

12 mag 2011

I VOTI DEI MEDICI

I VOTI DEI MEDICI sono i voti degli assistiti ed esulano dalla connotazione di voto politico.. cari Moderati e questo....... è una VERGOGNA!!!!!!!!!!


Quando domenica e lunedì si andrà alle urne, gli assistiti dei dottori, daranno, solo e soltanto  il voto di suddita ignoranza dei loro diritti-doveri di Cittadini ?.
Auspico che ciò non avvenga e che prevalga, invece, l' evoluzione delle coscienze, lo spalancarsi degli occhi e l' ascolto attivo del cuore perchè hanno in mano uno strumento potentissimo ....IL VOTO.....che non deve essere merce di scambio e neppure FORMA DI RICATTO.
Ma siamo nel Bangladesh? con tutto il rispetto per i suoi abitanti, meno fortunati.
A Roccasecca non deve vigere più il sistema "mangereccio" di pecore appecorate o meglio il sistema governativo del "Panem et Cicenses", che ha ridotto la Cittadina ad essere feudo Medioevale del dr. Giorgio che ha chiesto pure il rinforzo del Collacciano, il cosiddetto Moderato dr. Nota che sicuramente non essendo di Roccasecca non riscuoterà tanto successo elettorale anche se medico della mutua.
Basta con i MEDICI intrallazini politici, che usano tutti i sistemi per accaparrarsi il POTERE POLITICO
Basta con i MEDICI a mezzo servizio al Comune di Roccasecca.
Io ammiro solo i MEDICI che stanno dalla parte dei deboli e dei malati e si adoperano strenuamente per la loro salute.
I MEDICI, ottime persone, RIPETO, OTTIME PERSONE, ma  che NON  SERVONO amministrativamente,  e il dr Giorgio ne ha dato ampia dimostrazione in questi 10 anni che di rinf o di ranf è stato al Governo di Roccasecca
E' verissimo che le elezioni si vincono con i VOTI .....ma non con i MUTUATI e specialmente se questi sono VECCHIETTI che guardano con antico rispetto di sudditanza-paura- dipendenza... il MEDICO.
I MEDICI che si approfittano di questo non sono degni di appartenere alla categoria Ippocratiana.
Sobrietà amici MEDICI !!!!!!! ATTENZIONE !!!!!!!!! Qui sono gioco le sorti di Roccasecca e il gioco deve essere pulito, veritiero, onesto anche se duro.
L' Amministrazione Uscente è fallimentare sotto tutti i punti di vista, il programmi faraonici, non verranno attuati perchè poco credibili, comunque programmi......programmi ......programmi senza vanteria dell' apparteneza alla categoria privilegiata dei dententori di elenchi lunghissimi di MUTUATI.
Come non si devono pompare politicamente Moderati se il dr. Nota prende i voti perchè i VOTI del dr. Nota sono i VOTI DEI SUOI MUTUATI, essendo 4 gatti il MOVIMENTO POLITICO DEI MODERATI DI ROCCASECCA.

11 mag 2011

RUSH FINALE A ROCCASECCA

 RUSH FINALE A ROCCASECCA della "Lista Abbate", all' insegna della sobrietà, del buongusto, della concretezza e fattibilità del programma illustrato dai Magnifici 12  in tutte le Piazze, i Borghi, le campagne e dal Capolista, arch. Antonio Abbate, anche con il professionale  e moderno utilizzo di Internet

cosa che non si sono peritati di fare gli altri 3 competitors, se non con ritardo e /o con siti poco funzionanti, limitandosi, invece solo a Facebook.
Ma a parte questa bella novità di propaganda elettorale innovativa (Internet)  senz'altro non di poco conto, la Politica Amministrativa, la Progettualità, il Risorgimento, queste le tematiche costanti della campagna elettorale  dei "giovani virgulti" grintosi, seri e capaci, di grosso spessore etico- sociale, che si sono messi in gioco con la Lista di Antonio Abbate:  Valentina Chianta, Annalisa Molle,  Sandro Rea, Roberto Meta, Roberto Bianchi, Giuseppe Sacco; non meno grintosi, forse un pò  più preparati, competenti e pratici di cose amministrative e di esperienza di vita  i meno giovani:  Antonio Colantonio, Bernardo Forte, Vincenzo Gallinelli, Pietro (Pierino) Tedeschi, Gaetano Munno, Giuseppe (detto Pinuccio) Testa.
C' hanno messo la mente ed cuore, i candidati della Lista Abbate, i giovani ed i meno giovani,  tanto che  non si sono risparmiati, in questo mese,  di  divulgare le idee di un "modello diverso" di sana gestione della "Res Publica", divulgare il loro credo in un rapporto paritario Municipio-Cittadino.
Municio e/o o Comune, la casa di tutti e gli Amministratori, eletti democraticamente, rappresentanti di TUTTTI I CITTADINI, così come il Sindaco è il "Pater Familias" della Comunità, ma un padre, saggio, oculato, equanime.
Roccasecca ha  proprio bisogno di loro,..... ha bisogno di Abbate, già assessore alla cultura della Provincia di Frosinone che, nel ruolo, sta dando ampia dimostrazione di una brillante gestione del Comparto; egli crede nella Cultura come volano di crescita e sviluppo del territorio e su di essa sta infatti investendo in termini di risorse e di progettualità.
Come ha già investito nella cultura e non solo, nei suoi dieci anni di Sindacato Roccaseccano.
Dopo di Lui ......IL BUIO.....ma con l' aiuto spirituale del Beato Angelico, San Tommaso, con l' aiuto di Severino Gazzelloni, ma soprattutto con l' aiuto di TUTTI NOI ROCCASECCANI, DI TUTTI NOI che abbiamo a cuore le sorti della Comunità dei Padri illuminati, riporteremo il SOLE.
Capacità, competenza, equanimità, non rapporto di sudditanza e/o clientelare, questo lo spirito che anima la "LISTA ABBATE" ed è proprio per questo  che la compagine  sta riscuotendo un successo sempre più crescente in tutti i luoghi di Roccasecca, Roccasecca distrutta fisicamente e moralmente dall' Amministrazione Uscente targata dr. Giovanni Giorgio e dal suo seguito di "PAGGI E PAGGETTI D' OCCASIONE" ...omuncoli di abietto spessore politico, sociale  e umano, artisti solo nell' insulto e nella maldicenza, asserviti al "Potere di Giorgio" per mero lecchinaggio conclamato scopo piccoli interessi di bottega.
Ma il 15-16 maggio p.v. NOI CITTADINI-ISTITUZIONE, nuova classe evoluta di coscienze, conoscenze e consapevolezza,  ci recheremo alla Urne  per eleggere il Nuovo Consiglio Comunale di Roccasecca, i Governanti di tutti i cittadini della Comunità: Roccaseccani di Sopra, di Sotto, di Castello, Caprile, Scolpeto, Scessa, Antera, Torretta ecc. insomma Roccasecca nella sua intierezza, senza favoritismi e senza predilezioni partigiane abiette se specialmente trattasi di Assessori e/o parenti di Assessori.
Ci batteremo strenuamente per riportare Roccasecca al ruolo che merita e come dice il candidato a Sindaco della Lista n. 2 Arch. Antonio Abbate ......
"Riportiamola sullo scenario della vita politica, amministrativa, culturale e sociale da attore protagonista, e non da spettatore di ultima fila, non pagante per i debiti accumulati, così come l’hanno ridotta bizzarri amministratori che in questi giorni, dopo esser stati latitanti per anni, si aggirano per le strade della contrada Torretta a distribuire pali della luce. Roccasecca ha bisogno di progetti e di amministrazione, i pali lasciamoli all’Enel"

A TUTTI I MODERATI DI CENTRO.... CHE AVETE A CUORE LE SORTI DI ROCCASECCA .. ED ANELATE AD UN BUON GOVERNO ...VOTATE  E FATE VOTARE .....LA "LISTA ABBATE"-  IL SINDACO-

10 mag 2011

DISAGIO ECONOMICO DILAGANTE

DISAGIO ECONOMICO DILAGANTE E "Bonus" solo per pochi intimi e, a buon bisogno, per le famiglie degli Assessori, - QUESTA E' STATA L' AMMINISTRAZIONE GIORGIO-


Politiche sociali condotte come l'ex "ECA" ed  in piena rivoluzione informatica -Sociale è, come minimo, anacronistica conduzione che offende e, non poco, la dignità delle PERSONE  BISOGNOSE.
Sostegno alle famiglie, impiego giovani senza lavoro, reddito minimo, Bonus Energia Elettrica e Gas, Bonus Bebè,  e quant' altro a beneficio delle classi più deboli che si basa su Reddito ISEE e.... preventiva domandina, esclusivamente previa informazione pilotata ad arte, quindi non a conoscenza di  TUTTI I PRESUNTI AVENTI DIRITTO, bensi agli amici degli amici.
Non se ne adonti nessuno, e nessuno si offenda,  se porto alla luce qualche manchevolezza dell' Amministrazione Uscente, lo spirito è esclusivamente quello di dare un consiglio a chiunque vada ad occupare Palazzo Boncompagni, che l' epoca dell' ECA è finita da un pezzo, e che gli assessori non devono più USARE il DISAGIO SOCIALE ECONOMICO, in crescita esponenziale, commettere errori di valutazione, di scarsa decodificazzione dei bisogni, di non applicazione chiara della normativa, ma di avere bene in mente che LE PERSONE BISOGNOSE HANNO UNA PROPRIA DIGNITA' E PROPRI DIRITTI,  che non vanno CALPESTATI IN NESSUN MODO ED IN NESSUNA MANIERA.
E il programma della "LISTA ABBATE"  sembra dare le risposte più sensate alla evoluzione di una gestione, moderna ed equilibrata basata sul contributo fattivo delle associazioni di volontariato presenti sul territorio con il suo punto qualificante delle .

POLITICHE SOCIALI del programma di Abbate-Sindaco-
Istituzione di un fondo per le attività e i progetti che le associazioni intendono realizzare in rete, da coprire con finanziamenti regionali e provinciali;
Istituzione della Casa del volontariato in un immobile di proprietà del Comune;
Istituzione di un Osservatorio comunale del disagio di concerto con le associazioni;
Realizzazione di un’anagrafe comunale del disagio in modo tale da destinare interventi, contributi e servizi alle persone realmente bisognose (bonus energia, bonus bebè e contributi ad personam);
Istituzione di Centri di aggregazione giovanile, nelle zone periferiche del paese.
Altro.........leggi tutto il programma elettorale

ED PER QUESTO CHE I MODERATI DI CENTRO.... CHE HANNO A  CUORE LE SORTI  DEI DISAGIATI DI ROCCASECCA .. ED ANELANO AD UN BUON GOVERNO ...VOTANO  E FANNO VOTARE .....LA "LISTA ABBATE"-  IL SINDACO-

09 mag 2011

L' ULTIMO "CERTAMEN CICERONIANUM"

L' ULTIMO "CERTAMEN CICERONIANUM" del  Sindaco di Arpino Fabio Forte 


in quanto è giunto alla scadenza naturale dei due quinquennali mandati caratterizzati  dallo sviluppo sociale, economico e culturale, del suo buon governo targato UNIONE DI CENTRO  (UDC) di Pierferdindo Casini.......
Allora, anche quest' anno, come ogni anno il Comune di Arpino, patria di Cicerone  è stato l' accogliente cuore del «Certamen Ciceronianum Arpinas», evento di risonanza internazionale che chiama a raccolta, ogni anno,  i giovani, di diversa nazionalità accomunati dalla passione per la lingua di Orazio, Catilina, Cicerone, ovvero "Il Latino"che fino a qualche anno fa si studiava in tutte le scuole italiane sin dalla scuola media.
Questa è la gioventù italiana che mi affascina e non quella delle letterine, veline, letteronze, scemette analfabete che mostrano il fondoschiena senza veli nè pudore...
E' la gioventù, acculturata-studiosa amante della bella e sana lettura, quella  che si è data appuntamento nella Città di Cicerone per gareggiare nella traduzione dal latino all'italiano di un testo del grande "Arpinate" Marco Tullio Cicerone.Erano 404 i partecipanti alla gara che venerdì 6 maggio 2011 alle ore 8.30 sono entrati nelle aule del Liceo Tulliano per affrontare traduzione e commento di un brano di Marco Tullio Cicerone tratto dall’orazione “Pro Caelio” - capitolo 12 ed una apposita giuria di insegnanti ha selezionato e classificato tutti; i più bravi ed i primi tre classificati ovvero i migliori premiati.
Tre italiani sui primi tre gradini del podio della XXXI edizione del Certamen Ciceronianum Arpinas:
1° classificato Glauco Schettini del liceo classico "T. Mamiani" di Roma.
2° classificato Gianluca Maspero del liceo classico "Parini" di Milano.
3° classificata  Elena Stellino del liceo classico "Augusto" di Roma.
Una tre giorni iniziata venerdì scorso e terminata ieri, domenica 8 maggio, con la cerimonia di premiazione in piazza Municipio  maggio erano presenti il vice presidente della Regione Lazio Luciano Ciocchetti, la presidente della Commissione Sanità della Regione Lazio Alessandra Mandarelli, ’assessore provinciale alla pubblica istruzione Gianluca Quadrini e l’assessore provinciale alla cultura Antonio Abbate, che ha portato i saluti del presidente della Provincia Antonello Iannarilli ed ha esaltato il ruolo parlando di " Orgoglio Provinciale" e di "miglior evento culturale" assicurando quindi il sostegno economico,   il preside del “Tulliano” Michele Bove e il sindaco di Arpino Fabio Forte, che è apparso commosso nel salutare i ragazzi di questo che è il suo ultimo Certamen da primo cittadino.


IL GRANDE SCHIAFFO AI DISABILI

IL GRANDE SCHIAFFO AI DISABILI è l' opera faraonica di Roccasecca Centro, meglio denominata dal Sindaco uscente, dr. Giovanni Giorgio,  "scalinata artistica " con indebitamento Cassa DD e PP di euro 500.000
ed è, per la precisione  quella che collega Via Roma a Via Vittorio Veneto.
 


Scalinata artistica, sarà pure.....ma è  una lampante dimostrazione della scarsa sensibilità di questa amministrazione alle problematiche sociali ed ai cittadini più sfortunati che dovrebbero, invece, stare tra  i primi ad essere alleviati dal disagio procurato dalla condizione di essere non autonomi e viaggianti sulla sedia a rotelle.
Eppure, l' indebitamento era finalizzato alla sistemazione della scalinata con l' abbattimento delle barriere architettoniche per agevolare i portatori di handicap.
Praticamente la Cassa DD e PP ha dato l'okey al rifacimento della scalinata purchè si abbattessero le barriere architettoniche, cosa che il progettista, nonchè direttore dei lavori, nonchè responsabile dei lavori, nonchè .....tutto...ed insomma il tecnico Comunale, architetto Delli Colli, non ha abbattuto un bel niente e l' opera è per i " SANI" e non per gli infelici in carrozzina, così come non agevola le mamme che portano i bimbi in carrozzina. E i " paggetti d' occasione" della Piazza Longa, dovrebbero tacere e non tessere le lodi dell' opera di  Giorgio.
Ci si indebita per una cosa, ci danno i soldi per una causa nobile come quella per l' abbattimento delle barriere architettoniche e non si ottempera a quanto richiesto e concesso.
Euro 500.000, torno a ripetere, SOLDI NOSTRI, per rendere bella e funzionale la scalinata artistica del Centro, Opera Pubblica,  che costerà, non solo, lacrime e sangue ai roccaseccani per il forte indebitamento pubblico, ma soprattutto perchè non è stata eseguita da un cuore attento al disagio dei portatori di handicap ed al disagio delle mamme che devono spingere le  carrozzine dei bimbi.