27 feb 2013

IL CAFONE «KRUKKO»


IL CAFONE  «KRUKKO» , Peer Steinbrueck, candidato socialdemocratico alla cancelleria, MANCA DI RISPETTO ALL' ITALIA sempre e comunque....e bene ha fatto il Presidente Napolitano a dargli buca

Il cafone «Krukko»,  Peer Steinbrueck, commentando il risultato elettorale Italiano,  ha spiattellato, sfacciatamente alla stampa,  che, è rimasto "inorridito dalla vittoria di due clown" e  per non lasciare dubbi,  spiegato che si riferiva al "comico di professione Beppe Grillo, mentre l'altro è uno che agisce sotto l'impulso del testosterone", cioè Silvio Berlusconi.
Il Presidente Napolitano, Signore Italiano, offeso dalle parole fuori le righe del politico tedesco,  ha dato forfait  all' incontro fissato con il medesimo con queste parole  "Mi pare che non ci fossero più le condizioni dopo le dichiarazioni del tutto fuori luogo, o peggio, che aveva fatto".
Forse il Sig., si fa così per dire, Peer Steinbrueck, forse è preoccupato che la non stabilità della situazione politica italiana possa creare problemi all' eurozona o meglio alla Germania ?
Ma ha dimenticato, il meschino,  o se ne è «straimpippato», che l' Italia è un paese sovrano, abitato da «grandi» uomini capaci di rimboccarsi le maniche, fronteggiare qualsiasi evento negativo e soprattutto, pieni di dignità e di onore.
E Lui non può permettersi di sproloquiare contro Berlusconi ELETTO DAL POPOLO SOVRANO e  Grillo, non eletto, bensì leader dei tanti Grillini ELETTI DAL POPOLO SOVRANO.
Non si è nemmeno reso conto, il gaffeur krukko,  dell' incidente diplomatico tra Germania e Italia.
Bene ha fatto, quindi, il Presidente della Repubblica Italiana a non incontrarlo più e se fosse stato Grillo al posto di Napolitano un bel vaffa......non glielo rispiarmiava proprio e stavolta «de core» ed a ragione.....un plauso.
Ma la Cancelliera, Sig.ra Angela Merkel, compaesana del «gaffeur" cosa ha detto ?  Ha chiesto scusa al Presidente Napolitano e al Popolo Italiano?

I «Gryllus bimaculatus» Roccaseccani


I «Gryllus bimaculatus» Roccaseccani da AnnaMaria Blog, al giornale Smart Local News, i quotidiano online della trasparenza, dell' onestà, della veridicità della notizia, a cura del giornalista Giampiero Casoni 

Sulfurea come sempre, la blogger Annamaria Rossini non si fa certo scappare l’occasione per una sonora fustigata a quelli che a suo dire appaiono i non sense di una realtà come quella della cittadina di Roccasecca. E’ stato lì che, a parere della Rossini, si sarebbe consumato l’incesto fra il rinnovamento giacobino incarnato dal Movimento 5 Stelle e l’appoggio ad un candidato già parte di un establishment amministrativo che la Rossini ritiene decisamente discutibile. Ma facciamolo “dire” a lei, pasionaria a bassissimo tasso di digeribilità per i luoghicomunisti in genere. “ Il fenomeno Grillino, anche a Roccasecca, si è palesato in tutta la sua baldanza in questa tornata elettorale, molto difficile, per il rinnovo del Parlamento e della Regione Lazio. I Grillini Roccaseccani, accerchiano e sfondano le resistenze della Kasta Parlamentare accusata di malefatte, di ladrocinio e di pessima amministrazione della cosa pubblica -per il bene comune- e ci si aspettava idem con la Kasta Regionale, ma nulla di fatto, in questo senso. Dalle risultanze delle urne stride, e non poco, il “cri....cri” con i “beeee, beee”. Cari movimentisti 5S Roccaseccani che strani siete; che credibilità avete? Zero. Votate il cambiamento al Parlamento e votate Marcuccilli a Roccasecca, dimentichi che Marcuccilli, a parte candidato SEL alla Regione Lazio, è assessore del Sindaco Giorgio Giovanni che tanti danni sta procurando al paesello ed ai cittadini- contribuenti con la sua dissennata amministrazione affossatrice-indebitatrice-fallimentare? Praticamente, voto di protesta al Parlamento, richiedente pulizia e giustizia sociale, senza clientele e senza inciuci, voto di premio alla Regione a chi male-amministra Roccasecca, a chi non sa amministrare, a chi l' onore e la giustizia sociale non sa neppure dove stiano di casa, alla politica degli inciuci e delle clientele. Il Sindaco che fa il rappresentante di lista per il SEL era un segnale di far avere più voti al Marcuccilli o no? ma il Marcuccilli, pare che Voti di Giorgio, ben pochi, ma voto grillini tanti...dei Grillini bisognosi di lavoro e creduloni. Grillini Roccaseccani vergogna! Non avete la stoffa del salto di paradigma dalla politica clientelare alla politica di elevazione delle coscienze per il cambiamento”. Inutile,anzi, doverosissimo precisare che ogni replica sarà ben accetta su questo spazio informativo.
Qui trovi il post di Giampiero Casoni

I «Gryllus bimaculatus» Roccaseccani


I «Gryllus bimaculatus» Roccaseccani, ovvero, lo stridìo, molto rumoroso dei grilli paesani alla Camera ed al Senato, si è affievolitooooo alle Regionali,  tramutatosi nell' amarcord: «beeeeeeee», ma a nulla servito, pare.
PIU'...MENO...MENO....PIU'

Il fenomeno Grillino, anche a Roccasecca, si è appalesato in tutta la sua baldanza in questa tornata elettorale, molto difficile, per il rinnovo del Parlamento e della Regione Lazio.
I Grillini Roccaseccani, accerchiano e sfondano le resistenze della Kasta Parlamentare accusata di malefatte, di ladrocino e di pessima amministrazione della cosa pubblica -per il bene comune- e ci si aspettava idem con la Kasta Regionale....ma nulla di fatto, in questo senso.
Dalle risultanze delle urne stride, e non poco, il cri....cri...con i beeee....beee.
Cari movimentisti 5S Roccaseccani che strani siete......che credibilità avete? ZERO ......Votate  il cambiamento al Parlamento e votate Marcuccilli a Roccasecca, dimentichi che Marcuccilli, a parte candidato SEL alla Regione Lazio , è assessore del Sindaco Giorgio Giovanni che tanti danni sta procurando al paesello ed ai cittadini-contribuenti con la sua dissennata amministrazione affossatrice-indebitatrice-fallimentare.
Praticamente, voto di protesta al Parlamento, richiedente pulizia e giustiza sociale, senza clientele e senza inciuci......voto di premio alla Regione a chi male-amministra Roccasecca ...a chi non sa amministrare, a chi l' onore e la giustiza sociale non sa neppure dove stiano di casa, alla politica degli inciuci e delle clientele.
Il Sindaco che fa il rappresentante di lista per il SEL era un segnale di far avere più voti al Marcuccilli o no? ma il Marcuccilli, pare che Voti di Giorgio, ben pochi, ma VOTI GRILLINI TANTI...dei Grillini bisognosi di lavoro e creduloni ......
Grillini Roccaseccani ....VERGOGNA!!!!!!!!! Non avete la stoffa del Salto di Paradigma dalla Politica Clientelare alla Politica di elevazione delle coscienze per il Cambiamento.......
Ecco i risultati delle urne a testimonianza di quanto detto sopra:
Camera : M5S...voti 1.344........SEL voti 193;
Senato  :  M5S...voti 1.078........SEL voti 167;
R.Lazio:  M5S...voti    557........SEL voti 413;

25 feb 2013

MA HA CAMBIATO PARTITO ?

MA HA CAMBIATO PARTITO ? Il Sindaco di Roccasecca  eletto Consigliere alla Provincia di FR con i voti dei PD, ora al seggio elettorale, rappresentante di lista, con la «coccardina» del SEL..... 
Il giornale online SMART LOCAL NEWS, con un articolo a firma del giornalista Giampiero Casoni, bravo, onesto, serio e talentuoso, ha riservato uno spazio alla blogger Anna Maria Rossini ........Grazie...grazie.....grazie. 

Rossini tuona contro Giorgio: «E quella coccardina» ?La “zampata” non era proprio di quelle che potevano essere pubblicate nelle more delle operazioni di voto già in atto, ma tant’è, presumiamo che allo stato dell’arte le medesime siano in conclusione, oltre il terzo quarto di svolgimento diciamo; ad ogni modo di zampata da blog si tratta, quindi già resa pubblica abbondantemente dall’autrice. Lei, l’autrice, a Roccasecca e sul web non ha bisogno di presentazioni: paladina del non voto certificato, già qualche anno fa nel gotha dei Moderati di Roccasecca, salace fustigatrice dei non senses che sempre più spesso ammantano la politica locale e nazionale e, appunto blogger di grana fina. Da quello spazio telematico ha fato partire più bombe lei che Westmoreland sul Laos, in una parola, Annamaria Rossini. La sua ultima esternazione ha toni virulenti in merito alla presa di posizione, presunta ancorché relativa ai protocolli d’urna, del sindaco della sua città. Ragion per cui invitiamo ovviamente il lettore al manlevarci dal sospetto di aver voluto in qualche modo “indirizzare” le operazioni di voto. “Relata refero”, vale a dire, più o meno, pubblichiamo faccende che sono già nel patrimonio conoscitivo anche delle pietre del castello di San Tommaso, dato che la nota ha già 12 ore. Noi l’abbiamo fatta decantare per attendere che almeno la prima giornata di voto terminasse e si avviasse la fase finale della seconda, quella di oggi. A vous: “Udite, udite! Il Sindaco di Roccasecca, Giorgio Giovanni, nonché consigliere della Provincia di Frosinone, eletto nelle file del Partito Democratico (PD), quindi con i voti dei bersaniani, fa prima campagna elettorale per un candidato alla Pisana di caratura Zingaretti, e al voto (è) diventato ‘sellerino’ per il candidato Sel suo assessore alla cultura. Cose di "Cosa Nostra" roccaseccana; (è) giunta notizia che il Sindaco Giovanni Giorgio è rappresentante di lista supplente, per la sola Camera, al seggio elettorale n. 4 con la coccardina di Sel. Insomma è diventato vendolino? E' normale e legale per un consigliere Provinciale PD nonché Sindaco super partes Pd fare il rappresentante di lista Sel, visto che un suo assessore targato Sel è candidato alla Regione Lazio?” Ovviamente il dubbio di opportunità della Rossini c’è e resta tutto, ma quello di legittimità ci permettiamo di dissiparlo subito noi: in effetti nulla vieta ad un Sindaco di esercitare, finanche da titolare, il ruolo di rappresentante di lista. Sulla questione della “discrasia” fra l’appartenenza istituzionale al Pd e la “militanza” di contesto con Sel lasciamo la risposta in sospeso; i due partiti più il soggetto citato, titolare di una civica, fanno capo ad un unico progetto governativo sia alle Politiche che alle Regionali, ma le questioni fortemente identitarie sollevate dalla Rossini forse, a nostro modesto parere, meritano una risposta dai diretti interessati, risposta che pubblicheremo con piacere e con la stessa visibilità di questa, si spera discreta e non sturbante “ambasciata”.
di Giampiero Casoni 

23 feb 2013

«MUNNEZZA» SI..... «MUNNEZZA» NO...SI


«MUNNEZZA» SI..... «MUNNEZZA» NO...SI
NELLA TERRA DEI CACHI, CAGOTTI E CAGASOTTO....CIOCIARIA....per evitare la «grave criticità» dei  Rifiuti di Roma, Ciampino, Fiumicino e Vaticano .......Il Ministro Clini ha vinto.....il Consiglio di Stato ha accolto il suo ricorso di « inquinare» ancora, peggio di come sono già  inquinati ....i Territori di Roccasecca, Pontecorvo, San Giovanni Incarico, Colfelice

La Pantomima pre elettorale dei Sindaci in fascia tricolore e dei politici in corsa alla Pisana ed al Parlamento, davanti alla SAF SpA di Colfelice e sui giornali e TV locali ha avuto il suo triste epilogo: la «Munnezza», trasportata dall' AMA da Roma a Fiumicino direzione Colfelice.
Ce ne dobbiamo fare una ragione, sono state e saranno inutili le barricate posticce dei Moventisti di Sinistra con l' ausilio dei politicanti poltronisti, e i sindacalisti peggio dei politici che  gettano fumo negli occhi ai lavoratori e inciuciano con il «padrone» ....cose di sinistra ...insomma...
Infatti, la Pantomima degli Attori Consumati: Politici Locali (compresi i 91 sindaci della Provincia di Frosinone), il  Presidente della Provincia di FR, Patrizi,  il Presidente della SAF SpA, CesareFardelli, i Sindacalisti della SAF SpA, il Ministro Clini e il Commissario Sottile, che doveva reggere la scena fino alla chiusura dell urne ha avuto uno scoop interruttorio dal Consiglio di Stato che si è pronunciato in favore del ripristono del Decreto del Ministro del NON-AMBIENTE CIOCIARO, Corrado Clini,   annullando così la sospensiva del TAR che aveva fatto gridare alla vittoria dello Stop dei Rifiuti di Roma, Ciampino Fiumicino e Vaticano alla SAF SpA di Colfelice

"La sesta sezione del Consiglio di Stato - si legge nel dispositivo - ha accolto i tre ricorsi del ministero dell'Ambiente e congelato la sospensiva concessa dal Tar poche settimane fa, ripristinando così il decreto del ministro Clini riguardante l'emergenza rifiuti di Roma. Il giudice di secondo grado ha fissato, poi, la discussione sulla sospensiva convocando una Camera di Consiglio per l'8 marzo".

Questo il mio messaggio che spero venga recepito: Tutti gli attori di cui sopra erano d' accordo,.....Tutti, ripeto Tutti, senza esclusione dei Sindacati e dei Movimenti Ambientalisti Sinistrosi Locali che magari mistificheranno per alzare le tardive barricate....la SAF SpA,  di Colfelice, per deduzione logica, lavorava poco e lavorava male, complici anche la Raccolta Differenziata e il non adeguamento dell' impianto a gestire i Rifiuti Differenziati .....e i 91 Sindaci rei di non mandare i Differenziati alla SAF...

Quindi .....non facciamoci prendere per i fondelli e dare credito agli attori di cui sopra: Politici, Movimenti e Sindacalasti compresi che NULLA HANNO FATTO PER STOPPARE DEFINITIVAMENTE  IL DECRETO CLINI ......SOLO CHIACCHIERE ACCHIAPPACONSENSO  E NULL' ALTRO......

L' ARMA MICIDIALE E' SOLO UNA IL NON VOTO CERTIFICATO.......SIAMO ANCORA IN TEMPO PER DARE UN SEGNALE FORTE PER IL CAMBIAMENTO

22 feb 2013

I KOMUNISTI ROCCASECCANI


I KOMUNISTI ROCCASECCANI non si smentiscono mai ......pregni dell' ideologia Marksista-Leninista e odio verso chi la pensa in modo diverso: democratico- pacifista-dialettica politica-costruttiva

Hanno ucciso la democrazia a Roccasecca, hanno portato Roccasecca allo sfacelo civile, culturale, economico,  hanno corso all' accaparramento di posti al Comune per gestire la Cosa Pubblica al loro modo, clientelare e promissorio verso i bisognosi, gli umili, con fare saccente da affabulatori-mistificatori producendo solo disastri.
Ma che si arrivasse alla calunnia ed alle offese gratuite in nome di un anti-fascismo conclamato da iscritto ANPI della peggior risma questo è insopportabile ......A Roccasecca, paese democratico, mai Komunista, i pochi «rosso-ceralacca», ogni tanto tirano fuori la vera natura di irriducibili odiatori delle persone che professano credi diversi dal loro, di CATTOLICI che mai voterebbero Falce e Martello,  dimentichi delle loro barbarie:  Il Comunismo fa contare al mondo 220.000.000 di morti a confronto dei circa 10.000.000 di morti che ha portato l’altra piaga dell’umanità: il nazismo.

Ecco di seguito uno stralcio di una conversazione, sulla pagina facebook del candidato di Sinistra Ecologia Libertà, Alessandro Marcuccilli, alle elezioni prossime tra un Roccaseccano che orgogliosamente ha la pagina di facebook con in nikname che la dice lunga: Walter Audisio (Osvaldo Iorio).. 
Lo inorgoglisce, e non poco il nome dell' assassino Walter Audisio, nome di battaglia Colonnello Valerio o Giovanbattista Magnoli, il 28 aprile 1945 eseguì la sentenza di morte di Benito Mussolini e, durante la notte successiva, provvide al trasporto del suo cadavere e di quello di altri 17 giustiziati, in Piazzale Loreto, a Milano.

Infatti nel commenti al post di Marcuccilli .....udite ..udite cosa dice l' ammiratore dell' assassino di Benito Mussolini....

QUI POTETE TROVARE LA CONVERSAZIONE AVUTA TRA Pina Giannini,Mauro Ferrari e Walter Audisio (Osvaldo Iorio)

Pina Giannini... Alessandro è così che ti vogliamo: trasparente, coerente, sensibile, insomma UNO DI NOI!!!!!!!!!!!!!!!

Mauro Ferrari... SEMPRE MEGLIO CHE APPROFITTARE DI LAVORI GRATIS COME IN UNA TUA PRECEDENTE NOTA

Walter Audisio... una puttanata peggiore non la potevi dire!

Mauro Ferrari... DIMMENE TU UNA MIGLIORE/ CARO WALTER AUDISIO , NON ERA PER CASO QUEL COMPAGNO COMUNISTA CHE il 28 aprile 1945 eseguì la sentenza di morte di Benito Mussolini e, durante la notte successiva, provvide al trasporto del suo cadavere e di quello di altri 17 giustiziati, in Piazzale Loreto, a Milano. O CAPITO TUTTO OGNUNO HA I SUOI FANTASMI

Walter Audisio... caro mauro, è vero, io ho il terrore che in qualsiasi momento possano tornare momenti vissuti da tantissimi italiani che hanno dovuto subire purghe e violenze, forzati a riempire piazze e osannare un cretino che ci ha portato alla rovina morale e ci ha costretto a 20 anni di dittatura, mandando a morire centinaia di migliaia di persone armate solo di baionette e scarpe di cartone. lotterò sempre affinchè quelli come te non possano più nuocere alle future generazioni.

Mauro Ferrari ...QUELLI COME TE ????????? MI PARAGONI AD UN ASSASSINO ,AD UN VIOLENTO.COME E' BUONO LEI.BRAVO CONTINUI COSI'

21 feb 2013

GLI ITALIANI, MALATI DI «GRILLITE» ACUTA


GLI ITALIANI, MALATI DI  «GRILLITE» ACUTA, inconsapevolmente,  riempiono le Piazze e le Tasche della premiata ditta Grillo & Casaleggio associati come, pure,  l' endorsement del furbetto Molle-Agiato Celentano con la canzoncina....ina...ina.....alla vigilia dell' approdo dello Tzunami alla  Piazza Rossa di Roma -San Giovanni ....
ANCHE PER QUESTO.......NON VOTO CERTIFICATO.....
CASALEGGIO & GRILLO
Domenica e lunedì p.v. ovvero il 24 e 25 febbraio p.v. attenzione, se voti la Kasta ti fai del male ma  e se voti il Movimento a 5Stelle, peggio che andar di notte....Un salto nel buio delle profonde visceri del NULLA.....
La malattia dell' azzeramento della vecchia classe politica è giusto e sacrosanto.....ma non sarà il metodo Grillo-Casaleggio che farà risorgere l' Italia....
Loro sono solo assatanati di soldi .....più ne hanno e più nè vogliono avere .....il BENE COMUNE non sanno neppure dove stia di casa.
Domani Piazza San Giovanni di Roma, la Piazza dei Komunisti, sarà affollata da tantissime persone arrabbiate  ed insoddisfatte della vecchia politica di Destra-Sinistra-Centro e sperano nel Grillo Canterino.....che urla e schiamazza : «arrendetevi, siete circondati».... «tutti a casa» e poi???? IL NULLA.....UN SALTO NEL BURRONE.....NELLO SPROFONDO GRECO?
Grillo non convince i benpensanti Cittadini Italiani.....la Massa Pancista si lascia coinvolgere nelle urla e negli sfoghi dei VAFFA.....mentre al popolo delle 5 Stelle,  Grillo urla «è un sogno che stiamo condividendo con milioni di persone».
Ma la campagna elettorale di Grillo e dei Grillini ....quanto costa? .....e chi la finanzia ?....i candidati M5S quanto sborsano cadauno ? LO TSUNAMI GRILLO in tutte le Italiche Piazze quanto «danè» « sghei» «sordi» «money» ?

L' evento di domani a Piazza San Giovanni, a detta degli organizzatori  di Davide Barillari capolista del M5S del Lazio sta costando un botto e ogni giorno ne esce una nuova con un continuo lievitare delle spese.
L'ultima richiesta di soldi è dell'azienda regionale emergenza sanitaria 118 relativa alle "misure di protezione civile" in cui è prevista la presenza a p.zza San Giovanni di:
- n.1  pma (posto medico avanzato) con tenda;
- n. 6 ambulanze;
- n. 1 automedica ares 118;
- n. 10 squadre di soccorritori ciascuna formata da 4 unità,
quindi per un totale di 40 persone, munite di barelle pieghevoli. Infine saranno allertati n. 5 ospedali di Roma.
Quanto ha richiesto l' Azienda Regionale Emergenza Sanitaria per questo?
Trasparenza e chiarezza non c' era nei vecchi volponi della Kasta accreditata e, a quanto pare,  neppure nel Movimento di Grillo-Casaleggio, endersomentati, all' ultimo minuto secondo da Fo e Celentano.....Puzza di fuffa Komunista ed antidemocratica.......
Il 24 e 25 non lasciamoci infinocchiare  da Grillo:«Partiti fuori, arrendetevi: siamo diventati la prima forza politica del Paese».....Grillo è un bluff planetario ......Grillo non ha buone intenzioni di BUONA POLITICA ......VENDICATIVO SOVVERTITORE DELLA DEMOCRAZIA ........AFFABULATORE ARRABBIATO CHE PARLA AI MALPANCISTI.....

                                                                      QUINDI

          NO ALLA VECCHIA NOMENKLATURA MALSANA ....NO AL BLUFFATORE GRILLO

                                                           UN' ARMA MICIDIALE
                                                     IL NON VOTO CERTIFICATO

15 feb 2013

« EL MERENDERO ».... LOCATION


« EL MERENDERO ».... LOCATION  scelta dall' Amministrazione Comunale di Roccasecca, capitanata dal Sindaco, Giorgio Giovanni, per un incontro informativo  sull'applicazione del sistema della Raccolta Differenziata Porta a Porta....
Sono in campagna elettorale!!! Speriamo non tocchi a noi.
Siamo in campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Regionale e un assessore del Comune di Roccasecca, targato  SEL, è candidato con la lista Zingaretti.
Il dare ora l' infomativa della partenza della Raccolta Differenziata Porta a Porta a Roccasecca, non dalla ditta aggiudicatrice, bensì dall' Amministrazione in pompa magna a El Merendero, locale arcinoto per le «pecorate» della Campagna elettorale della lista «progettiamo il futuro» con Giorgio Sindaco, puzza e non poco di campagna elettorale pro-Marcuccilli (Sel).
Ma siamo in un paese normale ? E' normale che dopo due anni di annunci,  cui sono seguiti, due anni (2011-2012) di solo aumenti stratosferici  delle tariffe TARSU, piazze e strade sporche, raccolta indifferenziata ogni morto di papa, raccolta ingombranti neppure l' ombra....camion compattatori sempre scassati e spese lievitate alle varie officine di aggiusti e affitti...e dopo due anni di vergogna e di schifo, il livello  amministrativo sempre più basso fino ad arrivare a El Merendero per spiegare (gli amministratori spiegano ) il funzionamento della Raccolta Differenziata Porta a Porta a Roccasecca?

Su facebook l' amico, nonchè mio marito, Mauro Ferrari scrive in merito 

 ......Il posto non mi sembra adeguato, era meglio la sala consiliare, posto neutro, dove tutti avrebbero avuto modo di partecipare. L'orario non e tra i più felici alle 15.00 di Domenica,vuol dire che uno finisce il pranzo dalla domenica, non fa in tempo a digerire che subito deve correre al MERENDERO se poi non gli va giù il posto il pranzo gli va di traverso.
MI AUGURO CHE LE PROSSIME RIUNIONI INFORMATIVE ,VEGANO FATTE IN UN POSTO PIU' NEUTRO, AD  UN ORARIO PIU' ACCETTABILE, E VENGA DATA LA MAGGIOR INFORMAZIONE POSSIBILE ANCHE ATTRAVERSO OPUSCOLI CONSEGNATI AD OGNI FAMIGLIA.Auguro a tutti quelli preposti ,alla raccolta differenziata , UN BUON LAVORO.

Nel condividere tale pensiero, esprimo il mio personale sdegno e quello di alcuni cittadini che la pensano come me, che ci sentiamo presi per  fondelli, per cui non parteciperemo.....UN INCOTRO ISTITUZIONALE DEVE AVVENIRE NELLA SEDE ISTITUZIONALE.....E POI.... IL PALAZZO BONCOMPAGNI BELLISSIMA SEDE COMUNALE HA UNA SALA CONSILIARE E LA SALA SAN TOMMASO MOLTO CAPIENTI......
Aspettiamo a casa gli opuscoli informativi e tutti GLI ANZIANI, I DISABILI, I MALATI, GLI ANALFABETI, OLTRE AGLI OPUSCOLI, ANCHE UN FUNZIONARIO CAPACE DI ILLUSTRARE IL FUNZIONAMENTO DEL NUOVO  SISTEMA  DI SMISTAMENTO DELLA «MUNNEZZA»

13 feb 2013

DIFFERENZIATA AL PALO


DIFFERENZIATA AL PALO nonostante i reiterati annunci trionfalistici  del Sindaco di Roccasecca dr. Giovanni Giorgio..... ultimissimo, quello dopo l' aggiudicazione alla Ditta‭ ‬Sangalli Giancarlo srl, con un ribasso1,75%, peraltro unica Ditta partecipante al bando europeo.....

Siamo ormai  al 13 febbraio 2013  e, nonostante le assicuarazioni del RUP , geometra Antonio Antonellis di una sua subitanea «determina» accelerante la procedura, del Porta a Porta, neppure l' ombra ....a partire dall' informativa di rito e consegna dei contenitori alla Popolazione che dovrebbe farsi carico della differenziazione: umido...vetro...plastica....carta...ecc.
Eppure, già dall' anno di grazia 2011, l' Amministrazione Giorgio Bis aveva aumentato le tariffe TARSU raddoppiandole, triplicandole, quadruplicandole e a volte anche quintuplicandole, con la scusa della Raccolta Differenziata e stesse tariffe mantenute ed applicate per l' anno 2012.
Avverso tali aumenti stratosferici  il  Comitato «NO TARSU», aveva prodotto Ricorso al TAR discusso ed andato a Sentenza il 10 gennaio 2013 e a tutt' oggi stiamo in attesa di tale Sentenza.
Non contenta, sempre l' Amministrazione Giorgio Bis, confezionò strani ruoli dati per la Riscossione ad Equitalia ed anche avverso tali cartelle circa un centinaio di contribuenti adirono  LA COMMISSIONE TRIBUTARIA DI FROSINONE  e anche di questi Ricorsi si è in attesa di responso.
Dopodichè, l' accelerata sospetta della Differenziata Porta a Porta con la Gara Europea dell' Arch Recine, il lascio improvviso dell' Arch. Innocenzo Delli Colli da RUP, la nomina aum, aum del nuovo RUP, geometra Antonio Anonellis, l' aggiudicazione all' Unica Ditta concorrente con differenziale di circa € 400mila euro dagli  € 800mila circa  fatti sborsare ai contribuenti negli anni 2011-2012 ha creato serie preoccupazioni circa il «modus operandi» della Procedura posta in essere.
Tant' è  che,  il «vigilantes» Comitato «NO TARSU» nelle persone del Presidente Rossini Anna Maria ed i membri del Direttivo, Bernardo Forte ed Annamaria Matassa hanno rappresentato, tempo fa,  alla Procura di Cassino l' iter, non proprio limpido, seguito dal Comune di Roccasecca nella Gara Europea per l' assegnazione del Servizio di Raccolta Differenziata Porta a Porta.
                                                                   

SPETT.LE PROCURA DELLA REPUBBLICA                                                                                                                                                 

La sottoscritta dott.ssa Anna Maria Rossini,‭ nata a Fiuggi (FR) il 09.03.1944 e residente a Roccasecca- Via Santa Maria Nuova n. 7, in qualità ‬ Presidente del Comitato‭ “‬NO TARSU‭”- unitamente ai membri del Comitato Direttivo: Arch. Annamaria Matassa, nata a Napoli (NA) il 17.02.57 e residente a Roccasecca (FR) -Via Volturno n. 3, e il  dott. Bernardo Forte, nato a Roccasecca (FR) il 2.10.1955 ed ivi residente alla Via Gerardi n.1. con la presente, per rappresentare a codesta On.le Procura quanto segue:
-in data‭ ‬12/11/2012‭  il Comune di Roccasecca pubblicava ‬ il Bando di Gara Europeo denominato‭ “‬Servizio di raccolta,‭ ‬trasporto e conferimento RSU destinati a recupero e smaltimento mediante sistema di raccolta porta a porta e servizi complementari di igiene urbana‭” ‬con allegato il relativo progetto e disciplinare di gara a firma dell’Arch.‭ ‬Pietro Recine,‭ ‬scelto da apposita commissione interna e aggiudicatosi l’incarico con verbale di gara tenutasi in data‭ ‬30/10/2012‭ ‬approvata con determina n°‭ ‬189‭ ‬del‭ ‬31/10/2012‭;
-con Deliberazione di Giunta Comunale n°‭ ‬102‭ ‬del‭ ‬07/11/2012‭ (‬che si allega‭), v‬eniva individuata la figura del RUP (Responsabile Unico del Porcedimento) e nominato
l’Arch.‭ ‬Innocenzo Delli Colli, in forza all’ Ufficio Lavori Pubblici come resp.;
-Arch. Delli Colli, che, successivamente ed improvvisamente, avrebbe dato, dimissioni irrevocabili da tutti gli incarichi presso il Comune di Roccasecca, e chiaramente, anche da RUP del summenzionato Bando di Gara Europeo, ruolo assunto, dal Geometra Antonio Antonellis, per sentito dire, visto che nessun atto di nomina è stato reso pubblico, sul sito Ufficiale online del Comune di Roccasecca.
Da questo punto in poi risulterebbero macroscopiche incongruenze di soggetti giuridici, di atti e fatti non  lineari, di accelerate procedimentali  di non specchiata trasparenza della Gara di Appalto Europea tenutasi alla Casa Comunale di Roccasecca .
Nella fase di presa visione alle imprese, sono stati richiesti dei chiarimenti da impresa interessata alla gara e posticipato la data di consegna dei plichi delle ditte partecipanti.
‭Chi ha dato risposte di chiarimento alle imprese richiedenti?
‭Sul sito web  del Comune esite solo  una ‬ nota, a firma, non del RUP, bensì dell’Arch.‭ ‬Recine con cui veniva posticipata la consegna dei plichi con gli elaborati della gara da parte delle imprese concorrenti,‭ ‬dal‭ ‬24/12/2012‭ ‬ore‭ ‬11:00‭ ‬al‭ ‬01/01/2013‭ ‬ore‭ ‬11:00,‭ ‬con la‭ ‬1‭^ ‬riunione della Commissione aggiudicatrice in data‭ ‬08/01/2013‭ ‬ore‭ ‬10:00.......
Tale 1^ riunione, sembrerebbe,  peraltro  diventata  poi,  unica riunione in contrasto con quanto stigmatizzato dal Bando di Gara al punto IV.3.8 che nel Disciplinare di Gara al punto 14-MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DELLA GARA-  che disponevano precise  regole per la procedura della stessa gara con la nomina di una Commissione che avrebbe espletato la gara in tre sedute:
1‭^ ‬seduta pubblica per il controllo‭ ‬ ‭ ‬del plico e del contenuto dello stesso,‭ ‬quindi apertura della busta A‭ (‬documentazione‭) ‬per la verifica documenti‭;
2‭^ ‬seduta‭ ‬ ‭ ‬segreta‭ ‬ ‭ ‬apertura della busta B per la valutazione degli elaborati tecnci/qualitativi delle imprese ammesse e relativo punteggio‭;
3‭^ ‬seduta pubblica per apertura busta C‭ ‬ ‭ (‬offerta‭);
ogni fase della gara sarebbe stata comunicata via fax alle imprese concorrenti.
Il pubblico era a conoscenza della prima seduta,‭ ‬quella notificata dall‭' ‬Arch.‭ ‬Recine,‭ ‬ma delle altre due nulla è stato notificato on-line (perché mai espletate)‭;
Come si sconosce con quale atto sia stata nominata la Commissione giudicatrice composta da Resp.‭ ‬del Servizio RUP,‭ ‬geom.‭ ‬Antonio Antonellis,‭ ‬dal membro interno e/o esterno del Comune Arch.‭ ‬Andrea Testa, dal membro esterno,‭ ‬esperto in materia Arch.‭ ‬Ezio Savo di Torrice,‭ ‬oltre un‭ ‬4‭ ‬componente,‭ ‬membro esterno esperto in materia.
Alla Gara di Appalto Europea ha partecipato una sola impresa,‭ ‬Ditta‭ ‬Sangalli Giancarlo srl che risultata  aggiudicataria  con un ribasso del‭ ‬1,75%,‭ ‬ così come riportato da Ciociaria Oggi del‭ ‬10/01/2013‭; mentre ‬nella fase precedente l’aggiudicazione, altre imprese avevano richiesto integrazioni al bando che poi non avrebbero prodotto la documentazione di rito‭;

‭Inoltre,  visto e considerato ‬che la stessa tipologia d’appalto è stata fatta dal Comune di Colfelice,‭ ‬stesso progettista Arch.‭ ‬Pietro Recine,‭ ‬che ha seguito pedissequamente,  la procedura indicata sia nel bando che nel disciplinare,‭ ‬anche se la Ditta che ha risposto è una sola e sarebbe la stessa che ha vinto la gara a Roccasecca‭;
Per quanto sopra rappresentato, i sottoscritti
                                                       CHIEDONO
Di accertare, se il comportamento assunto dal Comune di Roccasecca,‭ ‬nell’espletamento della gara, non abbia violato la normativa vigente in materia di appalti pubblici.
In particolare, se concorre il reato di turbativa d’asta,‭ ‬tanto perché in completa difformità da quanto previsto sia dal punto‭ ‬IV.3.8 del Bando di Gara sia dal punto 14‭) ‬del disciplinare di gara e se, tale difformità, abbinata alla non pubblicità di tutti gli atti e tutte le procedure,  potrebbe aver precluso la possibilità   di presenziare alle sedute così come previsto dallo stesso disciplinare di gara.
In fede
Si allegano,‭ ‬gli atti pubblicati online:‭
Delibera di Giunta Comunale n°‭ ‬102‭ ‬del‭ ‬07/11/2012‭;
Bando di Gara‭;
Disciplinare di Gara.

12 feb 2013

NON SONO SOLDI DEL SINDACO


NON SONO SOLDI DEL SINDACO quelli che il Comune di Roccasecca insolvente, scuce, aumetati di interessi e spese di condanna, su ordine dei Tribunali,  cui si rivolgono a vario titolo i creditori

Come l' ultima, la Sentenza odierna, la n.156/2013 del Tar del Lazio-Sez di Latina, chiamato a dirimere la causa prodotta  dalla Rete Ferroviaria Italiana Spa, di un atto ingiuntivo passato in giudicato e non pagato di ben  € 48.288,72, con gli interessi legali dal dì della domanda (20.12.07) al soddisfo+le spese e competenze del giudizio, che i giudici amministrativi hanno liquidato per  in complessivi € 1.500 (millecinquecento).
Il TAR di Latina era  stato  adito dalla Rete Ferroviaria Italiana SpA- ai sensi degli artt. 112 e ss. del D.L.vo 104/10 - per l'ottemperanza  del decreto ingiuntivo n. 46 emesso dal Tribunale di Cassino l’11.1.2008, depositato in cancelleria il 17 successivo, notificato l’1.2.08 e di nuovo notificato all’Ente debitore il 13.5.08 dopo l’avvenuta apposizione della formula esecutiva in data 3.4.08, recante il pagamento in favore della società ricorrente della somma di € 48.288,72, con gli interessi legali dal dì della domanda (20.12.07) al soddisfo in una alle spese del procedimento liquidate in complessivi € 980,00, oltre il 12,50 su diritti e onorario quale rimborso spese forfettario, oltre spese successive.
Ma con nota prot. n. 90 del 3.1.2013, depositata in data 7 gennaio 2013,  il Sindaco di Roccasecca ha rappresentato   di avere provveduto a liquidare al ricorrente la somma di cui al decreto ingiuntivo emesso dal Tribunale di Cassino
Per cui il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio sezione staccata di Latina (Sezione Prima) definitivamente pronunciando sul ricorso R. G. 886/2012, dichiara cessata la materia del contendere.
Condanna il Comune di Roccasecca alle spese e competenze del giudizio, che liquida in complessivi € 1.500 (millecinquecento).
Insomma, il Comune più a strapiombo dell' Italia accumula debiti su debiti.....interessi su interessi....atti ingintivi su atti ingiuntivi.......pignoramenti su pignoramenti ......sentenze su sentenze del TAR che carissimo costano ai cittadini-contribuenti tanto .......NON SONO SOLDI DEL SINDACO

NON SI FA NIENTE PER NIENTE


NON SI FA NIENTE PER NIENTE è la regola del commercio, del business, dell' affare, ed a Roccasecca, ha avuto, e pare che,  abbia tutt' ora, preponderante  valenza, purtroppo, anche in Politica.

Roccasecca da un oblò  by Michele Cannone 

Quanta tristezza dovere ammettere questa amara verità che, lo spirito che anima quella che dovrebbe essere una NOBILE MISSION-LA POLITICA-, affidarla a chi MERITEVOLE, ONESTO E CAPACE siano  andati in disuso.
Il «potere» per il «potere del comando» e non per l' effettiva capacità di amministrare la COSA PUBBLICA è un segno tangibile della decadenza sociale ...Adulare e contrattare con chi si Propone alla guida senza averne i requisiti, ma ha solo l' abilità di usare  «armi» improprie o elenchi accaparratori di consenso, attrattive marmellate più dolci dei lamponi .....I SOLDI.
Questo richiamo delle «sirene» viene usato molto nelle campagne elettorali nostrane: Io ti do na cosa a te ...tu dai il voto a me e mi fai pure campagna elettorale ....
E, a Roccasecca, alla luce dei Residui Passivi pubblicati ultimamente online e da una analisi accurata dei creditori del Comune, sembrerebbe, che l' ultima campagna elettorale che ha visto vincitore Giorgio Giovanni, l' assunto suesposto non fa una grinza.....
Prendiamo ad esempio i residui passivi 2011, rendiconto 2012, che, come si sa sono somme impegnate ma non ancora pagate entro il termini dell’esercizio e
costituiscono, pertanto,  un debito del  Comun....... al capitolo SPESE PER LITI ED ARBITRAGGI c' è una sfilza di Avvocati chiamati dal Sindaco o chi per lui a difendere il Comune davanti ai Tribunali e questi Avvocati sono  creditori del Comune di Roccasecca per una cifra spropositata € 342.546,82 (trecentoquarantaduemilacinquecentoquarantasei euro e 82 centesimi)
Tutti questi Avvocati che  sono in lista d' attesa, quasi tutti, grandi elettori di Giorgio escluso Sacco Giuseppe della Lista Abbate......
1-De Santis Dario Romano, 2-Chiappini Emilio, 3-Testa Andrea, 4-Studio Associato Marrone, 5-Ricci Antonella, 6-Studio Associato Genoneri(?), 7-Grimaldi Luisa, 8-Rezza Vanessa, 9-Capezzone Maria Rita, 10-Di Vito Caterina, 11-Rezza Teresa, 12-Fraioli Anna, 13- Del Pozzo Simone, 14-Studio Legale Gentile, 15-Meleo Vincenza, 16-Pileggi Antonio, 17-Mariano Giuliano, 18-Rossini Franca, 19-Martini Marilena .......e poi ci sono pure DIVERSI non menzionati nel dettaglio e le cifre lievitano ...e IO PAGO.....DICEVA TOTO....
€ 342.546,82  ALLAFACCIADELCACIOCAVALLO .....E PURE DI PIU'.....
C' e' da costatare che il NOSTRO COMUNE E' MOLTO LITIGIOSO ....DOVE ANDREMO A FINIRE?

11 feb 2013

NE SCOPRIREMO DELLE BELLE, ORA !

NE SCOPRIREMO DELLE BELLE, ORA ! AMMINISTRAZIONE OMERTOSA, costretta, da qualche tempo, alla Trasparenza degli atti amministrativi dalla Corte dei Conti cominciando dalla pubblicazione sull' albo pretorio online di TUTTO.......Vivaddio ! 
Roccasecca
Non è mai troppo tardi per i Roccaseccani sbattere il muso sulla inefficienza ed inefficacia dell' Amministrazione Giorgio Bis e questo diktat della Corte dei Conti, come si suol dire,  torna a fagiolo per i « poveri » Roccaseccani che stavano  affondando nei debiti e nel malgoverno Giorgiano ( clientele a gogò), a loro insaputa.
Sull' albo pretorio online stanno pubblicando gli atti che avrebbero dovuto pubblicare a a loro tempo....ma non è mai troppo tardi e auspichiamo che si continui ad ottemperare alle direttive della Corte...
Ma, da quello pubblicato, e da una  attenta lettura dei residui attivi e passivi del Rendiconto 2012, «mala tempora currunt»,  per l' ignaro Popolo Roccaseccano. I nostri amici Amministratori, hanno portato le casse comunali in profondo rosso,  ma lo «stipendiuccio»  non se lo fanno mancare e non ci rinunciano mica, visto che, pare, se non letto male,  nei residui passivi, ci sono solo gli spiccioli dei gettoni di presenza, poca roba insomma mentre tra gli insoluti, un elenco infinito di avvocati, un elenco infinito di artigiani, un elenco infinito di commercianti e via discorrendo, praticamente gente che lavora e produce per questa società
Ma la voce del bilancio 2012 che  ha attratto la mia curiosità  è stata quella dei RESIDUI ATTIVI  :

RISTORO PER ISTITUZIONE DISCARICA dei  RIFIUTI SUL TERRITORIO :

2008            MAD SRL  €   13.519, 83
2010-2011   SAF SpA     € 503.521, 37

Totale                           € 527.041, 20

RESIDUI PASSIVI :

SMALTIMENTO RIFIUTI CONSORZIO SAF- RACCOLTA DIFFERENZIATA

da nov-dic. 2010 a marzo 2011 €   17.417,68
da apr.a sett. 2011 € 209.093,47
da apr. a nov2011 (?) € 67.362,21
Totale € 293.873,36

DIVERSI - Raccolta Diff.Porta a Porta     € 40.000,00

UNIONE CINQUECITTA' -
SERVIZIO RACCOLTA DIFFERENZIATA € 21.210,09

C' è proprio qualcosa di strano in questo Bilancio 2012, sulla questione dei residui attivi e passivi ed in particolare sulla «munnezza» .....  SAF,  MAD, Unione Cinquecittà e Diversi .....chi sarebbero i diversi ?......Ma se la Raccolta Differenziata non è stata avviata ad oggi......già al 2011 tutti questi indebitamenti ?  E come mai se la Discarica insiste sul territorio di Roccasecca ed è gestita dalla MAD srl il ristoro ..2008 pendente ? perchè non pagato? e poi i ristori transitano per la SAF che insiste sul Territorio di Colfelice.
Si compensano, ma non troppo, ristori e smaltimento rifiuti.....Ci sono dei ritardi nell' incasso dei ristori o no? e perchè ?
Insomma tra DISCARICA-SAF-UNIONE CINQUECITTA'  è solo remissione di soldi e salute ......perche?
Che peccati devono espiare i cittadini di Roccasecca?  

10 feb 2013

OGGI RICORDIAMO "LE FOIBE"

OGGI RICORDIAMO "gli Infoibati di Tito" quella tristissima pagina della storia nazionale e mondiale per troppo tempo sottaciuta,  anzi, negata dagli storici «sinistrosi» tutti focalizzati sulla MEMORIA della SHOA , come se lo sterminio degli italiani, che ha assunto anche i contorni di un fratricidio tra connazionali, le vittime dell' eccidio delle foibe e dell'esodo dalle loro terre degli Istriani, Fiumani e Dalmati non degno di MEMORIA O MEGLIO RICORDO 


Le Foibe, ricordiamo, sono cavità carsiche di origine naturale con un ingresso a strapiombo. È in quelle voragini dell’Istria che fra il 1943 e il 1947 furono gettati, vivi e morti, quasi diecimila italiani senza alcuna distinzione di classe, età o appartenenza politica, furono infoibati anche molti partigiani italiani che avevano provato ad opporsi al massacro.

Oggi,  10 febbraio 2013, il "Giorno del Ricordo",  legge n. 92 del 30 marzo 2004, per commemorare le vittime dell' eccidio delle foibe e dell'esodo dalle loro terre degli Istriani, Fiumani e Dalmati.“La Repubblica riconosce il 10 febbraio quale «Giorno del ricordo » al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”(Legge 92/2004, art.1)

Non è il momento delle polemiche per il forte ritardo repubblicano all' istituzione della "Giornata del Ricordo".
Questa giornata, al pari di quella della "Memoria", è stato un giusto, seppur tardivo riconoscimento del Parlamento Italiano per le vittime di un crimine contro l’umanita  ridando loro, così,  la dignità che meritano,  alle migliaia di italiani trucidati barbaramente sul confine orientale e le migliaia di connazionali costretti all'esilio dalle terre natie di Istria, Fiume e Dalmazia per sfuggire alla repressione dei partigiani comunisti del Maresciallo Tito e alla pulizia etnica attuata nei confronti dei cittadini italiani.
 L' odio ed i rancori raziali non devono più albergare nell' animo umano e le giornate della "Memoria" e del  "Ricordo", rispettivamente per commemorare le vittime dei crimini contro l' umanità della Shoa e  delle Foibe, servono alle generazioni di giovani di oggi, per tenere a mente  e custodire,  ed  a tramandare alle generazioni future la cultura della condivisione, dell'accettazione e della comprensione contro ogni forma di intolleranza.
Ma nessuna ideologia riuscirà a giustificare  gli "olocausti " sia di Destra che di Sinistra.
E il massacro degli Italiani dal 1043 al 1947 in terra Istriana, Dalmata, Fiume è stato un "olocausto" perpretaro dai Komunisti....belve feroci senz' anima e la "Giornata del Ricordo" del 10 febbraio è una solennità civile istituita giustamente a perenne memoria.
Il Comune di Roccasecca come ricorderà le vicende storiche degli Italiani dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia  vittime della pulizia etnica jugoslava finalizzata all’annessione, come poi avvenne, delle terre dell’Adriatico orientale visto che Roccasecca ha dei profughi scampati alle "Foibe"?

08 feb 2013

IL TAR SOSPENDE, NON ANNULLA,


IL TAR SOSPENDE, NON ANNULLA, il decreto del Ministro dell' Ambiente Corrado Clini  sulla base del quale il commissario per l'emergenza rifiuti Goffredo Sottile aveva individuato tra i quattro impianti dove trattare i rifiuti indifferenziati provenienti dalla capitale anche quello della SAF SpA di Colfelice ...e fino al 06 giugno 2013.

Ciò non toglie che, alla fine della fiera elettorale, ci ritroveremo noi cittadini del quadrilatero della MORTE (Roccasecca-Colfelice-San Giovanni Incarico-Pontecorvo), ancora una volta, a subire le esalazioni dei Rifiuti Ciociari non proprio benefiche della SAF come evidenziato dal apporto ERAS/ARPA Lazio 2012: gli effluvi maleodoranti procurano forti criticità dal punto di vista sanitario, ambientale ed epidemiologico in relazione ai territori circostanti gli impianti di trattamento rifiuti e le discariche regionali, tra cui quelli presenti nella Provincia di Frosinone (Colfelice, Roccasecca, San Vittore).
Quindi, i toni trionfalistici dei candidati sinistrosi  alle prossime elezioni Regionali e Nazionali del BLOCCO DEL TAR AI RIFIUTI DI ROMA, FIUMICINO, CIAMPINO E VATICANO ALLA SAF SPA DI COLFELICE, lasciano il tempo che trovano...solo per fare campagna elettorale acchiappavoti.La sospensione è una cosa e l'ANNULLAMENTO DEL DECRETO CLINI è un' altra cosa........Sospensione=Tregua per fare le elezioni tranquillamente e poi TUTTO E' POSSIBILE......POTREBBERO RITORNARE I RIFIUTI EXTRATERRITORIO E NON PER COLPA DEI POLITICI LOCALI AHAHAH.......NO AMICI POLITICI .......CARI ELETTORI ABBIAMO UN' ARMA MICIDIALE IL NON VOTO CERTIFICATO ........A MENO CHE ....I CANIDATI LEADER.....FRANCESCO STORACE.....NICOLA ZINGARETTI, BARILLARI E GIULIA BUONGIORNO

Io Sig. Storace.......Zingaretti......Buongiorno  e Barillari  ecc.ecc. se eletto Governatore della Regione Lazio, dichiaro e mi impegno a tutelare l' ambiente e la salute del POPOLO CIOCIARO, inoltre e più precisamente nei  primi cento giorni da Governatore sottoscrivo questi intenti: 

1) NO RIFIUTI DI ROMA, FIUMICINI, CIAMPINO E VATICANO ALLA SAF SPA
2) MESSA A NORMA DELLA SAF SPA PER NON SENTIRE PIU' LA PUZZA;-
3) RIAPERTURA DELL' OSPEDALE "PASQUALE DEL PRETE" DI PONTECORVO CON UN BELLISSIMO PRONTO SOCCORSO MODERNO E FUNZIONALE  

Se firmano questa lettera d' intenti SI VOTA....Se non firmano questa lettera d' intenti NO VOTO CERTIFICATO

CONTRO LA CIOCIARIA AL TAR


CONTRO LA CIOCIARIA AL TAR ...ROMA, PROVINCIA E VATICANO per opporre strenua resistenza alla causa intentata dalla SAF SpA, 91 Sindaci e Provincia di Frosinone per dire NO ALLA LORO «MUNNEZZA».

NICOLA ZINGARETTI (PD)
Gli avvocati del Ministro Clini, gli Avvocati della Città  Roma, Gli Avvocati della provincia di Roma, il cui Presidente uscente, Nicola  Zingaretti, sta anche in corsa per diventare Governatore della Regione Lazio, hanno strenuamente difeso il decreto Clini davanti ai Giudici Amministrativi del TAR.
Capito???'..... Zingaretti, Er Saponetta, per i Romani, dopo che non si è attivato a chiudere il ciclo dei Rifiuti della Provincia da lui Governata, reputa giusto il DECRETO CLINI di sverzare la «munnezza» della sua ex provincia alla Ciociaria......Ma con quale coraggio viene domani a Roccasecca a chiedere Voti? Non si vergogna proprio, visto che è stato inefficiente nell' ammnistrare la Provincia di Roma,  tanto inefficiente che ci vuol costringere   diventare la PATTUMIERA LAZIALE e gli ammucconi Sinistrosi del Quadrilatero della MORTE  magari lo accoglieranno con il tappetino rosso, in pompa magna, domani sabato......SVEGLIAAAAAAAAAAA......!!!!!!!!!!!E' anche Lui un
artefice principe della «munnezza» alla Ciociaria.
Ma una «OLA» con doppia capriola, ai 91 Sindaci della Provincia di Frosinone e al Fardelli Cesare, Presidente del TMB SAF, non funzionante ed «appuzzatore» del quadrilatero della morte, Roccasecca, Colfelice, San Giovanni, Pontecorvo.
I Politici Locali,  infrattati in tutte Istituzioni a vario titolo e soprattuto i 91 Sindaci della Provincia di Frosinone, in questa circostanza, hanno dimostrato o tutta la loro debolezza nei confronti di ROMA, o il loro non saper affrontare di petto, nei modi e nelle maniere giuste il problema, o il loro conclamato «menefreghismo» per il territorio, per la gente Ciociara, tutti dediti alla loro opportunità di spartizione dei SOLDI E DELLE POLTRONE.
Oggi, ma non è detto, il TAR si pronuncerà sul ricorso della SAF e, poichè avevano richiesto il soccorso dei NOE per decidere, e poichè il rapporto dei NOE è stato positivo per Clini .....Lo stabilimento è sottosfruttato e quindi può lavorare pure la «munnezza» di Roma, Ciampino, Fiumicino e Vaticano ora e forse per sempre, perchè in Italia..... il provvisorio diventa sempre definitivo.
Speriamo di no .....ma aspettiamoci, come dice «radiofante» i camion dell' AMA tra mercoledì e giovedì che sfrecceranno sull' autostrada direzione Roma-Colfelice-SAF-SpA.....Mi aspetto dai 91 Sindaci della Provincia di Frosinone un atto di coraggio :....CONSEGNATE LA FASCIA TRICOLORE E SCIOGLIETE LA GIUNTE ED I CONSIGLI COMUNALI.
Intanto ai ROCCASECCANI DI NON FARSI INFINOCCHIARE DAI SINISTROZZI CHE DOMANI ANDRANNO AD OMAGGIARE CHI HA CONTRIBUITO A QUESTO SCEMPIO DELLA SAF SPA...NICOLA ZINGARETTI (PD)

06 feb 2013

L' ULTIMA CAROGNATA


L' ULTIMA CAROGNATA di dominio pubblico, alla Sanità Laziale, …in applicazione delle linee guida di cui all’art. 15 comma 13 del DL 95/2012,  “spendine rewiew” a partire dal 12 gennaio 2013 non si procederà più alla distribuzione dell’acqua" ai malati ricoverati......

COME RESTARE INSENSIBILI all' apprendimento di simili notizie, conoscendo lo schifo passato e presente della Regione Lazio dove i Satrapi ingordi di Destra-Sinistra-Centro  si sono aumentati i rimborsi ai gruppi consiliari da 1milione a 14 milioni....fatto uso ed abuso improprio di pubblico denaro?
Così come non si non siamo rimasti insensibili a dare la pubblicità all' appredimento dell' arrivo della «munnezza» di Roma-Ciampino- Fiumicino e Vaticano alla SAF SpA di Colfelice mettendo nella MERDA il Territorio Ciociaro.
Politici TUTTI, ma in PARTICOLARE POLITICI CIOCIARI..... VERGOGNAAAAAAA
Il mio cuore sanguina a sentire simili notizie e perciò Dico Basta .....
ABBIAMO UN' ARMA MICIDIALE NELLE NOSTRE MANI : IL NON VOTO CERTFICATO ......USIAMOLO ...IL 24 ED IL 25 FEBBRAIO .....VAI ALL' URNA....FATTI VIDIMANE LA SCHEDA .....NON TOCCARLA......FAI VERBALIZZAREDA PRESIDENTE: IO NON VOTO.....QUESTI NON MI RAPPRESENTANO ....

Ricevo e pubblico 
Dal 12 gennaio c.a. ai cittadini-pazienti ricoverati negli ospedali della provincia di  Frosinone è stata tolta  la bottiglia di acqua ( ½ litro) che veniva distribuita ai due pasti.
Per il nosocomio del Capoluogo la notizia è stata annunciata con un comunicato emesso in data 11 gennaio u.s. a firma dell’Economo.
Lo staff dirigenziale della ASL  non ha avuto il coraggio  di emettere un comunicato  per informare i cittadini-pazienti e i loro familiari, le associazioni, i sindaci, la popolazione  con l’indicazione del numero della delibera e delle motivazioni.
La suddetta lettera dell’Economato dice soltanto che “ …in applicazione delle linee guida di cui all’art. 15 comma 13 del DL 95/2012,  “spendine rewiew” a partire dal 12 gennaio 2013 non si procederà più alla distribuzione dell’acqua.”
Sottolineiamo che la legge “ Spendine rewiew”, proposta dal governo Monti, è stata approvata e votata da PD, PDL,UDC,
L’esercito dei candidati al Parlamento Italiano ed al Consiglio regionale non si è accorto di nulla e nessuno ha elevato la bensì minima protesta. Il fatto grave e vergognoso è  che nemmeno i Sindaci, a cominciare da quello del Capoluogo che è anche il Presidente della conferenza locale della sanità, hanno fatto sentire la loro voce.
In una ASL dove gli sprechi sono enormi (contenzioso, spese legali, acquisto prestazioni aggiuntive, straordinario, insufficiente   verifica dell’appropriatezza dei ricoveri e delle cure prestate dalle strutture sanitarie convenzionate, irrazionale uso delle risorse umane e strutturali, ecc.) l’unica cosa che si va a tagliare l’acqua ai ricoverati nell’ospedale.
A solo titolo indicativo degli sprechi, vogliamo ricordare che è stata lasciata inutilizzata dal 2010 nell’ex Ospedale Umberto I del Capoluogo una TAC fino al 3/12/2012. Da questa data è stata trasferita a Sora  ove giace ammucchiata in qualche locale.
Questa TAC poteva eseguire se funzionante  300 esami al mese. Circa 7200 cittadini non hanno potuto eseguire  tempestivamente un esame di risonanza in questi due anni tenuto conto che si incassano, per questo tipo di esame, 61 euro di ticket, la ASL ha perso in due anni 532.000 euro.
Per eliminare la vergognosa decisione che ha tolto la bottiglietta d’acqua chiediamo  l’immediato intervento dei Sindaci, del Presidente f.f. dell’Amministrazione provinciale e di tutti i candidati alla Camera dei deputati, al Senato ed  alla Presidenza della Regione  Lazio.
Frosinone  2013-02-05


05 feb 2013

DIVENTA TRIPLO


DIVENTA TRIPLO IL «NON VOTO CERTIFICATO» , ED E' QUELLO DI ANNA MARIA ROSSINI,  BERNARDO FORTE E MAURO FERRARI ..... DOVE? ......A ROCCASECCA TERRA DI SAN TOMMASO D' AQUINO....SCORDATA DAI POLITICI TERRITORALI CHE NE VOGLIONO FARE «PATTUME» LAZIALE ... ..SCOPO?... RISPEDIRE LA MALA POLITICA DA DOVE VIENE O RICOMINCIARE DA TRE PICCOLI IMPEGNI CHE I LEADER DELLE LISTE  LAZIALI DEVONO SOTTOSCRIVERE
   NO FIRMA? NO VOTO CERTIFICATO... 

Io Sig. Storace.......Zingaretti......Buongiorno ecc.ecc. dichiaro e mi impegno a tutelare l' ambiente e la salute del POPOLO CIOCIARO, inoltre e più precisamentE nei  primi cento giorni da Governatore sottoscrivo questi intenti: 

1) NO RIFIUTI DI ROMA, FIUMICINI, CIAMPINO E VATICANO ALLA SAF SPA
2) MESSA A NORMA DELLA SAF SPA PER NON SENTIRE PIU' LA PUZZA;-
3) RIAPERTURA DELL' OSPEDALE « PASQUALE DEL PRETE" DI PONTECORVO CON UN BELLISSIMO PRONTO SOCCORSO MODERNO E FUNZIONALE 

....SI'.... FIRMA?..........SI' ......VOTO ALL ' ASPIRANTE GOVERANTORE 

Se il Popolo Sovrano di Roccasecca, Colfelice, San Giovanni Incarico, Arce Pontecorvo, Cervaro, Pico, Esperia ed altri riuscissero ad organizzarsi e portare un risultato concreto e soddisfacente per il Territorio con questo modo nuovo di Anna Maria Rossini e Bernardo Forte e Mauro Ferrari, del  «NON VOTO CERTIFICATO»  AVREMMO  fatto «BINGO» contro la MALAPOLITICA.
E, ANCHE SE, LA POLITICA CORROTTA E OPPORTUNISTA DOVESSE OBBLIGARE GLI SCHIAVI,  I CLIENTI ED I TIRAPIEDI A VOTARE, A FAVORE DELLA STESSA MALSANA POLITICA

NOI  DEL NON VOTO CERTIFICATO 
CON L' ESERCIZIO DEMOCRATICO E LEGITTIMO DEL RIFIUTO A VOTARE CHI NON CI RAPPRESENTA, FAREMMO NON RAGGIUNGERE LA MAGGIORANZA CHE, PER FORZA MAGGIORE DOVRA’ PRENDERE COSCIENZA DELL' EVIDENTE FALLIMENTO POLITICO 

I soci  promotori  del « Non Voto Certificato» 

Anna Maria Rossini,  Bernardo Forte e Mauro Ferrari 

AVANTI ALTRI..... SI ACCETTANO SOTTOSCRIZIONI AL NON VOTO CERTIFICATO 

04 feb 2013

NON VOTO CERTIFICATO

IL NON VOTO CERTIFICATO ALLA REGIONE LAZIO AL DI LA' DI QUELLO CHE DECIDERA' IL TAR IL GIOVEDI' PROSSIMO 7 GENNAIO 2013 PER LA CIOCIARIA -PATTUMIERA DEL LAZIO- A 
MENO CHE........


a meno che, gli aspiranti papabili Governatori alla Regione Lazio, Francesco Storace, Nicola Zingaretti, Giulia Buongiorno,   non mettano nero su bianco, una dichiarazione d' intenti per l' attenzione e la cura dell' ambiente e della salute dei CIOCIARI, IN PARTICOLARE AI ROCCASECCANI, PONTECORVESI, ARCESI, SANGIOVANNESI , COLFELICESI 

-NO RIFIUTI DI ROMA, FIUMICINI, CIAMPINO E VATICANO ALLA SAF SPA;-MESSA A NORMA DELLA SAF SPA PER NON SENTIRE PIU' LA PUZZA;-UN BELLISSIMO PRONTO SOCCORSO MODERNO E FUNZIONALE ALL'         OSPEDALE PASQUALE DE PRETE PONTECORVO......

NO FIRMA ?.......NO VOTO CERTIFICATO.....

ATTENZIONE AI SINISTROZZI DEL PD E SEL ED A TUTTI I COMITATI AMBIENTALISTI COLLEGATI AI PARTITI DI SINISTRA .......VI FANNO VOTARE PER  LA CONTINUAZIONE DELLA PUZZA DELLA SAF SPA DI COLFELICE CON CONSEGUENTE MALATTIE DELL' AMBIENTE E DELLA PERSONA ......

02 feb 2013

«J' ACCUSE» DI ORESTE GENTILE


«J' ACCUSE» DI ORESTE GENTILEconsigliere dell' Unione Cinquecittà: il Comune di Roccasecca non paga le quote associative ( è in arretrato delle annualità 2011-2012 e pure pregresse) e il Sindaco Giorgio non è un gentlemen, non  rispetta i patti istituzionali doverosi quando ci si associa tra Comuni...tutto nero su bianco al Presidente dell' Unione, Antonio Di Nota.

Questa missiva del Consigliere dell' Unione Cinquecitta,  Oreste Gentile, al Presidente dell' Ente, Antonio Di Nota, inquieta e non poco i Cittadini di Roccasecca.Qui trovi il post di.smart local news -.Giorgio ha violato un patto fra gentiluomini
A parte la retorica di fondo e il non conoscere le vere motivazioni di tale alzata di scudi, quello che non «sconfinfera» punto è questa cattiva pubblicità al Comune di Roccasecca, I° associato, e di vitale importanza per la stessa esistenza  e  reggenza dell' Unione, solo ora,quando, da anni, è notorio, sopportano i reiterati  «sgarri» del Sindaco Giorgio, il non incasso delle quote associative ( per alcuni anni pure transate con sconto), quell' adesso SI'...adesso No a fare  la Raccolta Differenziata con l' Unione......E' da qualche annetto che Giorgio sta pubblicizzando su tutti i giornali La Raccolta Differenziata Autonoma... ha pubblicizzato pure il Bando di Gara Europeo predisposto dall' arch. Recine di Ripi.
E' vero che si sconoscono alcuni passaggi, qualche arzigogolìo, peraltro denunciati a chi di dovere......ma Roccasecca  ha predisposto, e  da tempo, tutto l'ambaradan dell' autonoma Raccolta Differenziata Porta a Porta non facendone mistero alcuno.
E' da tempo, quindi, che Giorgio si è appalesato non gentlemen agreement, nei rapporti con l' Unione Cinquecittà, e questo darne solo ora ampia pubblicità sui giornali dal consigliere dell' Unione Oreste Gentile di Piedimonte, è un «j' accuse» tardivo, forse  per qualche recondito motivo politico.....visto che stiamo in campagna elettorale per il rinnovo del Parlamento e del Consiglio Regionale.
Questo « j' accuse » pubblico del consigliere dell' Unione ha il sapore malsano di chi, avendo   subodorato qualcosa di appetibile per i Servizi dell' Unione, esempio qualche marcia indietro dell' Autonoma Raccolta Differenziata Porta a Porta del Comune di Roccasecca, e ci prova con pubblicizzare le minacce di atti ingiuntivi, il tira e molla con operai sul libro paga dell' Unione pure essendo di Roccasecca  e mettere fuori dall' Unione il Comune di Roccasecca.
Insomma «j' accuse» gravissimi in campagna elettorale .......PERCHE' ? L' UNIONE IN DEFAULT O ALTRO?

01 feb 2013

CIRCA 20 CREDITORI PIGNORANO


CIRCA 20 CREDITORI PIGNORANO, ex  art.’art.543 c.p.c, le somme pignorabili che Comune di Roccasecca tiene in giacenza presso Tesoriere BPC (Banca Popolare del Cassinate)....per un totale di   1MLN E 300MILA EURO ....ma in bilancio non v' è traccia.....pare che siano stati pagati e non comunicati al TRIBUNALE DA UFFICI NEGLIGENTI.....Corte Dei Conti dove sei????Cosa fai????

Uffici negligenti o personale negligente ? .......forse la seconda seconda espressione è buona e si attaglia al caso....
Ma, secondo il Prof. Torriero gli Uffici...le mura...gli inerti sono negligenti.....forse per non accollare la responsabilità dell'andazzo non proprio a norma degli Uffici, ai Capi Settore che prendono pure una bella zuppetta.
A proposito ...chi è che cura il contenzioso? Chi è il Capo Settore responsabile?
Questo,  e solo Lui/Lei deve rispondere della non procedura di cancellazione del Pignoramento.
Ma siamo in costanza., pare, di circa  20 pignoramenti a partire dal 2009 .....Pagati e non cancellati......quanti ne sono?
E poi, in quanto  DEBITI FUORI BILANCIO, prima di essere pagati, non dovevano essere postati in BILANCIO e RICONOSCIUTI DAL CONSIGLIO COMUNALE ?
Misteri Giorgiani o meglio dell' Amministrazione Giorgiana o forse siamo cittadini disattenti o ci siamo persi qualche passaggio consiliare......
Intanto da norma,  il Tesoriere Banca Popolare del Cassinate ha applicato la custodia.
L’obbligo di custodia si concretizza nel duplice divieto di “non disporre delle somme senza ordine del Giudice” e  di   “non sottrarle all’azione esecutiva del creditore”.
Praticamente, la Banca Tesoriere ha ottemperato ai suddetti obblighi visto che non è stato comunicato il pagamento......e visto e considerato chche stiamo parlando di unmilione e trecentomia euro (1mln e 300mila euro)  e non di bruscolini e riguardanti   più pignoramenti a partire dal 2009 c' è qualcosa che non quadra e di poco chiaro....qualcosa che sfugge e non convince
Caro Vice Sindaco, nonchè assessore al bilancio, Prof. Torriero, i cittadini di Roccasecca aspettano con ansia la cancellazione dei debiti al Tribunale,  come  preannunciato a mezzo stampa e che ne venga data la PUBBLICITA' SEMPRE A MEZZO STAMPA....... ma è lecito avere contezza dei DEBITI FUORI BILANCIO DEL COMUNE DI ROCCASECCA ?