25 feb 2013

MA HA CAMBIATO PARTITO ?

MA HA CAMBIATO PARTITO ? Il Sindaco di Roccasecca  eletto Consigliere alla Provincia di FR con i voti dei PD, ora al seggio elettorale, rappresentante di lista, con la «coccardina» del SEL..... 
Il giornale online SMART LOCAL NEWS, con un articolo a firma del giornalista Giampiero Casoni, bravo, onesto, serio e talentuoso, ha riservato uno spazio alla blogger Anna Maria Rossini ........Grazie...grazie.....grazie. 

Rossini tuona contro Giorgio: «E quella coccardina» ?La “zampata” non era proprio di quelle che potevano essere pubblicate nelle more delle operazioni di voto già in atto, ma tant’è, presumiamo che allo stato dell’arte le medesime siano in conclusione, oltre il terzo quarto di svolgimento diciamo; ad ogni modo di zampata da blog si tratta, quindi già resa pubblica abbondantemente dall’autrice. Lei, l’autrice, a Roccasecca e sul web non ha bisogno di presentazioni: paladina del non voto certificato, già qualche anno fa nel gotha dei Moderati di Roccasecca, salace fustigatrice dei non senses che sempre più spesso ammantano la politica locale e nazionale e, appunto blogger di grana fina. Da quello spazio telematico ha fato partire più bombe lei che Westmoreland sul Laos, in una parola, Annamaria Rossini. La sua ultima esternazione ha toni virulenti in merito alla presa di posizione, presunta ancorché relativa ai protocolli d’urna, del sindaco della sua città. Ragion per cui invitiamo ovviamente il lettore al manlevarci dal sospetto di aver voluto in qualche modo “indirizzare” le operazioni di voto. “Relata refero”, vale a dire, più o meno, pubblichiamo faccende che sono già nel patrimonio conoscitivo anche delle pietre del castello di San Tommaso, dato che la nota ha già 12 ore. Noi l’abbiamo fatta decantare per attendere che almeno la prima giornata di voto terminasse e si avviasse la fase finale della seconda, quella di oggi. A vous: “Udite, udite! Il Sindaco di Roccasecca, Giorgio Giovanni, nonché consigliere della Provincia di Frosinone, eletto nelle file del Partito Democratico (PD), quindi con i voti dei bersaniani, fa prima campagna elettorale per un candidato alla Pisana di caratura Zingaretti, e al voto (è) diventato ‘sellerino’ per il candidato Sel suo assessore alla cultura. Cose di "Cosa Nostra" roccaseccana; (è) giunta notizia che il Sindaco Giovanni Giorgio è rappresentante di lista supplente, per la sola Camera, al seggio elettorale n. 4 con la coccardina di Sel. Insomma è diventato vendolino? E' normale e legale per un consigliere Provinciale PD nonché Sindaco super partes Pd fare il rappresentante di lista Sel, visto che un suo assessore targato Sel è candidato alla Regione Lazio?” Ovviamente il dubbio di opportunità della Rossini c’è e resta tutto, ma quello di legittimità ci permettiamo di dissiparlo subito noi: in effetti nulla vieta ad un Sindaco di esercitare, finanche da titolare, il ruolo di rappresentante di lista. Sulla questione della “discrasia” fra l’appartenenza istituzionale al Pd e la “militanza” di contesto con Sel lasciamo la risposta in sospeso; i due partiti più il soggetto citato, titolare di una civica, fanno capo ad un unico progetto governativo sia alle Politiche che alle Regionali, ma le questioni fortemente identitarie sollevate dalla Rossini forse, a nostro modesto parere, meritano una risposta dai diretti interessati, risposta che pubblicheremo con piacere e con la stessa visibilità di questa, si spera discreta e non sturbante “ambasciata”.
di Giampiero Casoni