Translate to:

31 dic 2011

IL POPOLO ITALIANO "KAPUTT"

IL POPOLO ITALIANO "KAPUTT" se è vero, come è vero che la Merkel ha suggerito al Napolitano di far fuori il Berlusca per un' altro premier  di gradimento alla Cancelliera-il Prof. Monti-

in grado di fare quelle riforme salva Italia e salva Europa di un' Italia in stallo, per il niet Leghista.
Prima la lettera del 5 agosto inviata a Berlusconi e sottoscritta dal presidente della Bce Jean-Claude Trichet e dal suo successore Mario Draghi attestante la non sufficienza del piano italiano anti-deficit.
Il mercato borsistico entrava in paranoia e lo spred saliva, saliva, e allora  la Bce acquista bond e sempre Draghi e Trichet, sollecitarono Berlusconi ad onorare la lettera, ma invano, sempre la solita resistenza leghista.

Allora continuo con quanto scritto dal Wsj: Intanto, il 19 ottobre, Sarkozy incontro', ''in una sala privata'' dell'Alte Oper di Francoforte, Merkel e Trichet. Il presidente francese chiese un intervento piu' deciso della Bce, ma la Cancelliera si oppose e Trichet declino'. Il giorno dopo - si legge - giunse la telefonata. La Merkel affermo' di aver '''apprezzato gli sforzi dell'Italia ma che l'Europa voleva riforme piu' aggressive per spingere la crescita economica'', ammise di ''temere che Berlusconi non fosse sufficientemente forte per farle'' e ringrazio' Napolitano per fare quanto in suo potere ''per promuovere le riforme''. Secondo il Wsj il capo dello Stato rispose che ''non era rassicurante il fatto che Berlusconi fosse di recente sopravvissuto a un voto di fiducia per un solo voto''. E - scrive il quotidiano di Murdoch - il Colle ''recepi' il messaggio'' iniziando nei giorni successivi a ''sondare discretamente'' i partiti per ''verificare il sostegno a un nuovo governo se Berlusconi non fosse riuscito a soddisfare l'Europa e i mercati''. Al successivo vertice di Cannes, tra le Merkel e Sarkozy era tornato il sereno mentre al Cavaliere fu detto che ''l'Italia stava per perdere l'accesso ai mercati obbligazionari''. Berlusconi, scrive il Wsj, ''si addormento' durante le lunghe discussioni''. Era il 3 novembre. Il Colle aveva intanto avviato consultazioni informali. Cinque giorni dopo le dimissioni del Cavaliere aprirono la strada al governo Monti. ''La pressione della Merkel aiuto' la formazione di un nuovo governo attento alle riforme'', e' la conclusione del Wsj.

Allora ? Il Grande Popolo Italiano ????? un Grande Popolo Bue, Governato da dei  "Boccaloni" all' ennesima potenza  sia di Centro -Destra che di Centro Sinistra, nessuno escluso.
Berlusconi ha delegato ai MerkOzy il governo Italiano con il benestare del Presidente Napolitato e i Terzopolisti Casini-Fini-Rutelli, e del PD Bersani.
E mo che abbiamo Monti ed il Governo dei Banchieri cosa pensate che facciano ? Gli interessi degli umili e degli oppressi? Ma togliamocelo dalla testa.....
Ah !!!!! dimenticavo lo spred sale, sale , sale, sale .........
I Governanti hanno messo l' Italia in mani straniere....quindi .....
IL POPOLO ITALIANO " KAPUTT"

30 dic 2011

VIA ARINGO ILLUMINATA

VIA ARINGO ILLUMINATA - Miracolo Roccaseccano di fine anno 2011 - dopo mesi e mesi di buio e disagi dei residenti-

La Famosa pubblica illuminazione "acchiappavoti" di Giorgio Bis di  Via Aringo, messa alla bell'e meglio, con pali della luce in bilico e dei fili della corrente pericolosamente in bella mostra costituivano per i residenti un serio disagio e pericolo.
Visto che le continue rimostranze al Sindaco Giorgio avevano sortito esito negativo i cittadini presero carta e penna e rappresentarono il caso all' attenzione di Sua Ecc.za, il  Sig. Prefetto di Frosinone, Commissariato Pubblica Sicurezza di Cassino e del Comando dei Carabinieri di Roccasecca, veicolando anche tramite il mio blog.........sempre attento a dare pubblicità ai casi clamorosi di esagerata noncuranza ed inascolto di Giorgio Bis.
E subito dopo tali interventi e mediazioni i pali vennero fissati ma fino a ieri di luce ...neppure un filino.
Oggi, 30 dicembre 2011, come per Miracolo,  tutta la Via Aringo è illuminata, così mi è stato riferito per darne l' opportuna pubblicità sul mio blog.
Tutti i lampioni accesi, mi hanno riferito con gioia i residenti ed anche  la sottoscritta non può che essere contenta e soddisfatta per aver dato un piccolo-grande contributo alla risoluzione di un problema veramente serio di vivibilità al passo con i tempi.
Ora Vi Aringo, è illuminata e......Via d' Aquino, Via Aspide, ma anche Tratto di Via Scessa con l'incrocio di Via Traversa Moscosa  dove sono stati messi i pali "acchiappavoto" ma come la Via Aringo non si accendevano  le lampadine sono ancora al buio ?
Fatemi sapere...sarò felicissima di dare la notizia.

A TUTTI AUGURI DI UNO SCINTILLANTE 2012
   

ADDIO 2011



ADDIO 2011  DAL COMITATO " NO TARSU" con un sogno, racchiuso nel cuore, che si realizza con un po' di fortuna, pace e amore, ma anche con meritevole tenacia di azioni incisive

A TUTTI AUGURI DI UNO SCINTILLANTE 2012
    Comitato "NO TARSU"
  

26 dic 2011

LA COSTITUZIONE ITALIANA

LA COSTITUZIONE ITALIANA messa in naftalina dai Politici Nominati per far fare il lavoro sporco al Governo Tecnico del prof. Monti
 L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.
Quane forza, quanto amore, quanta intelligenza, quanta lungimiranza, quanta grandiosità di pensiero, spesero i Nostri Padri Costituenti,   all' atto della  redazione della "Carta".
Ma Napolitano, Casini, Berlusconi, Fini, Rutelli, Bersani, nell' anno di Grazia 2011, hanno avuto l' ardire di mettere in naftalina, la Costituzione Italiana, per un non meglio precisato alto scopo di Salvare l' Italia dalla crisi.
Hanno abdicato, secondo me senza coraggio, da pusillanimi,  al loro ruolo di Governatori  dell' Italia stendendo  un tappetino rosso ai Tecnici, capitanati dal Prof. Monti.
Prof. Monti che si è dimostrato forte con i deboli e debole con i forti, per lo meno nella fase "UNO" propinandoci una finanziarona da macellaro.
Sta massacrando, e di brutto, lavoratori, i pensionati,  i poveri-poveri e gli inermi,  ma senza risolvere quello per cui era stato chimato...ridurre lo spread che sale, sale ancora  e l' anno che verrà dicono ancora in recessione ...insomma come dicevano i latini, "Mala tempora currunt, sed peiora parantur"  (Stiamo vivendo tempi non buoni, ma si preparano tempi peggiori ).
E i nostri blasonati Vip Politici che si sono ritirati in meditazione per lasciar fare a chi sa fare i conti, rimetterli in ordine e Salvare L' Italia,, pensano che passata la "buriana" si rimettono in sella  per riportare l' Italia nello Sprofondo e rifare, ciclicamente spazio ai Tenici ?
Non credo proprio, a meno che, con la solita faccia tosta,......armino campagane elettorali mediatiche che offuscano, come al solito, il ben dell' intelletto degli Italiani.
Italiani, specialmente giovani,  che avete a cuore l' Italia, fatevi avanti, mettetevi in luce e non lasciare che siano i soliti noti a presentarsi alle elezioni ed a
Auspico che il 2012 sia l' anno della riscossa dei giovani in politica

23 dic 2011

BUONE FESTE

BUONE FESTE dal Comitato "NO TARSU, promotore della campagna anti-vessazione dell' Amministrazione Giorgio Bis, 
Doveroso e gioso l' augurio di buon Natale e Sereno Anno 2012   a chi  ha credutoi NOI  e sostenuto: ai Mille Firmatari "NO TARSU",  a tutti quelli che volevano firmare ma non hanno potuto, ai Consiglieri di Opposizione, Abbate, Sacco e Colantonio (Lista Abbate), che ci hanno dato l' imput e consigliato l' avvocato che ha curato il ricorso al TAR, ma anche a tutti, proprio tutti, i Cittadini di Roccasecca.
Il Comitato si è speso e, non poco, in tutti i sensi, per un buon servizio sociale, equo ed onesto ed i risultati, in itinere,  ne sono un prova, e continuerà ancora, visto le delibere oscene, come ad es. l' ultima la n. 158 del 12.12.2011,  sfornata all' ultimo minuto secondo  dall' Amministrazione Giorgio Bis per contrastare il Comitato " NO TARSU" e non solo.
Così come continuerà a fugare qualsiasi falsità intimidatoria nei confronti dell' Agente di Riscossione Equitalia, il lupo cattivo, che mangia chi non paga a dicembre 2011.....falsità ......
Tranquillissimi fino a Marzo 2012.... dopodichè Equitalia con i suoi tempi di legge (anche un anno, come TARSU 2010),  nell'ambito delle sue competenze, notificherà la cartella  esattoriale, con un surplus di notifica, circa 5 euro, rispetto aall' avviso bonario ai Roccaseccani che non hanno pagato l' avviso bonario, quindi poca spesa  che vale l' impresa di aspettare ancora il TAR, se nelle more non si è pronunciato.
E' vero che ricevere una cartella esattoriale, richiedente un quibus esoso come quello della TARSU 2011, non congruo per il servizio e addirittura illegittimo, agita e non poco, perchè si sa, che la notifica della cartella, non e' mai "cosa da niente" o da prendere sottogamba.
Essa e' infatti un documento che da' la possibilita' all'agente della riscossione  Equitalia, in caso di mancato pagamento, di agire nei modi che la legge ha via via reso piu' potenti ed incisivi, e di rifarsi sui beni del debitore con  provvedimenti come il fermo amministrativo, l'ipoteca della casa od addirittura il pignoramento della stessa con successiva vendita coatta.
La cartella, infatti, e' un "titolo esecutivo" al pari di una cambiale scaduta e non pagata  o di una sentenza divenuta definitiva.
Ma tutto questo alla notifica della cartella che sicuramente non avverrà nè ad aprile , maggio..... giugno e non si sa quando, tempi tecnici.......sia ben chiaro.
Quindi vale proprio la pena aspettare la notifica della cartella, senza paura e senza angoscia.
Allora .......Aspettiamo la decisione del TAR, questo è stato sempre  il leitmotiv  del Comitato, e se ciò non dovesse bastare.....siamo pronti per una bella Class Action per impugnare tutte le eventuali cartelle di riscossione o  per presentare un eventuale esposto-denuncia di massa alla Procura della RepubblicPER UN ACCERTAMENTO DI LEGALITA'  DEGLI ATTI SIA DEL COMUNE CHE DELLA SOCIETA' ACCERTATRICE IN PRIMIS E POI DI EQUITALIA.
Il Comitato "NO TARSU" auspica che non ci sia bisogno di ulteriori azioni di forte-giusta protesta;
Spera in un ravvedimento operoso dell' Amministrazione Giorgio Bis sin da Natale-Capodanno, visto che a Natale si è più buoni;
Chiede, da subito, L' ANNULLAMENTO DEI RUOLI TARSU 2011 e/o SOSPENSIONE, in attesa del pronunciamento del TAR.

BUONA NATALE E SERENO ANNO 2012
DAL
COMITATO " NO TARSU"

IL MODERATO DR. NOTA

IL MODERATO DR. NOTA non vede, non sente, non parla, come le famose "tre scimmiette", eppure è il DELEGATO, ALL' UNIONE CINQUE CITTA',  del collega dr. Giorgio Giovanni, Sindaco

e, nel ruolo di delegato alla "munnezza",  oltre a prendere la prebenda, avrebbe dovuto attivarsi per la risoluzione del problema " TARSU" o per lo meno rendere edotta la cittadinanza del Suo lavoro all' Unione pro-Roccasecca.
Non parla, perchè non sa, per inettitudine, per scarso interesse al problema, per menefreghismo conclamato o perchè non ha proprio tempo date le innumerevoli attività?  O per tutte insieme ?
Con certezza, se non sono state raccontate panzane dai suoi assistiti più anziani, sollecitava, nelle segrete stanze ambualtoriali, il pagamento dei ruoli TARSU 2011, dovuto e giusto, per l' avvio della raccolta differenziata a dicembre 2011.  Potrebbe proprio corrispondere a verità questo "chiacchiericcio" degli assistiti, visto  che  proprio agli inizi del mese il Presidente del Comitato "NO TARSU", dott.ssa Rossini, lo ha incontrato in una nota Banca Cittadina, e , dopo i rituali- convenevoli- saluti, a precise perplessità del Presidente "NO TARSU" circa l' avvio del Porta a Porta nel mese in corso (dicembre 2011) ebbe a dire a voce alta e con sarcasmo e suffiecienza: Ancora non è il 31 di dicembre e sicuramente i Cittadini di Roccasecca inizieranno a differenziare.
Stesse parole, ma in tempi diversi, e questa volta a Palazzo Boncompagni, il suo collega assessore Claudio Rezza : stiamo per partire nel rispetto del programma.

Siamo a Natale ed alla vigilia di Capodanno ma di differenziare non se ne parla proprio, anzi, rotte le trattative con l ' Unione Cinque Città che aveva pronti i kit anche per Roccasecca, già spesati con i soli europei, e nel mentre  arriva la notizia che si dà l' incarico al responsabile di settore (?), si vocifera sia Delli Colli, di acquistare altri Kit.
Ma insomma, è mai possibile che si sperperano così i soldi dei Cittadini ?
E poi si tartassano pure  con gabelle inique, ingiuste, illegittime tipo TARSU 2011  le cui delibere, come è notorio sono state mpugnate ed in attesa di Senteza del TAR.
Il Comitato, alla luce delle nuove notizie dei Kit acquistati e da acquistare chiede lumi al delegato all' UNIONE CINQUE CITTA', moderato dr. Crescenzo Nota, visto che viene pagato con i soldi dei Roccaseccani, e  non faccia la scimmietta: NON VEDO-NON SENTO-NON PARLO.

21 dic 2011

DELIBERA PARA-CULO

DELIBERA PARA-CULO della Giunta Giorgio Bis, per non rimborsare, da subito, il maltolto, ai cittadini-contribuenti pagatori della 1^ rata Ruoli Tarsu  2011, ovvero, 
albo pretorio Comune di  Roccasecca


i famigerati ruoli  del raddoppio, triplicazione, quadruplicazione, quintuplicazione dell'imposizione con la scusa della partenza della Raccolta Differenziata negli ultimi mesi dell' anno 2011, cosa che non è avvenuta e ne avverrà a breve e neanche a medio termine...forse a lungo.....e per forza, ....per imposizione della Regione Lazio e UE.
Intanto, per l'  anno 2011, a Roccasecca non è partito il Servizio di Raccolta Differenziata  e poichè il Comitato "No Tarsu", aveva anticipato ,  in autotutela,  che avrebbe rappresentato al Sindaco che è Natale e la Popolazione di Roccasecca, stante  dalla parte della ragione, non poteva vivere con la spada di Damocle- "Equitalia", fino al pronunciamento del TAR, specialmente se questo si dovesse protrarre oltre marzo 2012 di fare ai suoi concittadini un Regalo di Natale.
Lui, con i Suoi Poteri, concessigli dalla Legge: ANNULLARE. O .PER LO MENO SOSPENDERE LA RISCOSSIONE DEI RUOLI TARSU 2011, essendo venuto meno    l' impianto su cui si basava la pretesa erariale, ovvero : LA PARTENZA DELLA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA negli ultimi mesi dell' Anno 2011.
Questo per etica, morale, giustizia sociale
Per tutta risposta, Giorgio Giovanni (Sindaco), Carmine Guerrino Torriero (Vice Sindaco) e Alessandro Marcuccilli (assessore) armano una Delibera di Giunta la n. 158/del 12.12.2011, una PORCATA MAI VISTA, SENZA SENSO E SENZA NESSO LOGICO, PER NON PARLARE DEL COSTRUTTO LOGICO GRAMMATICALE, solo   per pararsi il culo, dare fumo negli occhi alla  Cittadinanza e, soprattutto,  forse, per non assumersi, i volpini,  l' onere del rimborso, visto il finalino del deliberato : La Giunta .premesso blablabla......delibera di autorizzare l’ufficio competente ad iniziare la procedura per la raccolta differenziata porta a porta con l’acquisto dei Kit.
Ma quanto deliberato non significa aver dato INIZIO ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA.... SIA BEN CHIARO ALLA CITTADINAZA.....PER CUI IL SINDACO SI ATTIVI AD ANNULARE I RUOLI E/O SOSPENDERE LA RISCOSSIONE FINO ALLA SENTENZA DEL TAR.

Cara Mamma Rai,

Cara Mamma Rai
mi presento con sobrietà e rispetto:  Anna Maria Rossini-utente e pagante il canone rai- residente a Roccasecca (FR), Via Santa Maria Nuova n.7.
Avendo appreso del rincaro della tassa relativa al canone Rai che passa da euro 110, 50 a euro 112, e non fruendo di un servizio neppure accettabile, visto che le frequenze di Rai 1-2-3-, Rai News, rete 4, Rai Movi  ecc sono sempre disturbatissime, per non parlare che in costanza di due gocce d' acqua c'è il blaclkout (come sempre Rai 5) del suono e dell' immagine, ti invito a potenziare-aggiustare- a fare quello che devi fare, per rendere funzionale la visione e l' audio.
E' vero che il canone Rai è una TASSA di possesso sull' elettrodomestico, già un' ingiustizia atroce, ma che mi si aumenti in costanza inefficienze del servizio RAI ...NON CI STO.....
FATEMI VEDERE BENE I CANALI RAI  E POI VENITE A PRETENDERE IL CANONE
Con l' Augurio di buon Natale e felice Anno 2012 e soprattutto di ripristino della buona visione e del buon ascolto delle Reti RAI
                                                                 
                                L' UTENTE-PAGANTE

                                  Anna Maria Rossini

Ps.
Questa nota è stata inviata alla RAI, al Comune di Roccasecca ed all' Agenzia delle Entrate

20 dic 2011

BUON NATALE " NO TARSU"

Il Comitato dei cittadini, promotore della campagna anti-vessazione dell' Amministrazione Giorgio BiS,  verso la VITTORIA DEL TAR, letta la delibera di G. n. 158/12.12.2011 e la NON PARTENZA DELLA DIFFERENZIATA....

Doveroso e gioso l' augurio di Buone Feste a chi ci ha creduto e sostenuto: ai Mille Firmatari,  a tutti quelli che volevano firmare ma non hanno potuto, ai Consiglieri di Opposizione, Abbate, Sacco e Colantonio (Lista Abbate), ma anche a tutti, proprio tutti, i Cittadini di Roccasecca.
Il Comitato si è speso e, non poco, in tutti i sensi, per un buon servizio sociale, equo ed onesto ed i risultati, in itinere,  ne sono un prova.
Aspettiamo il TAR, questo è stato sempre  il leitmotiv  del Comitato, e se ciò non dovesse bastare.....siamo pronti per una bella Class Action per impugnare tutte le eventuali cartelle di riscossione o  per presentare un eventuale esposto-denuncia di massa alla Procura della Repubblica  PER UN ACCERTAMENTO DI LEGALITA'  DEGLI ATTI SIA DEL COMUNE CHE DELLA SOCIETA' ACCERTATRICE IN PRIMIS E POI DI EQUITALIA.
Il Comitato "NO TARSU" auspica che non ci sia bisogno di ulteriori azioni di forte-giusta protesta; 
Spera in un ravvedimento operoso dell' Amministrazione Giorgio Bis sin da Natale-Capodanno, visto che a Natale si è più buoni;
Chiede, da subito, L' ANNULLAMENTO DEI RUOLI TARSU 2011 e/o SOSPENSIONE, in attesa del pronunciamento del TAR.

BUONA NATALE E SERENO ANNO 2012
DAL
COMITATO " NO TARSU"

19 dic 2011

DELIBERA RABBERCIATA

DELIBERA RABBERCIATA la n.ro 158 del 12.12.2011, pubblicata questa mattina sul sito On-line del Comune di Roccasecca con all' oggetto: Raccolta differenziata porta a porta.-in stand-by per analisi dei costi e risorse, nonchè sviluppi IMU.


Sindaco Giovanni Giorgio


I sottoelencati nostri  amministratori di Roccasecca:

GIORGIO Giovanni SINDACO 
TORRIERO Carmine Guerrino Assessore 
MARCUCCILLI Alessandro Assessore
 

hanno partorito una delibera di intenti .......far partire la raccolta differenziata dando l' incarico all' Uffico Competente di attivarsi per procedere all' acquisto di appositi Kit (contenitori) partendo dalla seguente premessa.

1. con delibera di GM n. 80 del 16/06/2011 e delibera di CC n. 15 del 29/06/2011 di approvazione del bilancio di previsione 2011, e delibera di GM n. 131 del 23/09/2011 il Comune ha adeguato le tariffe della Tarsu per far fronte alla copertura dei costi per la raccolta differenziata porta a porta;
2. che questa Amministrazione aveva previsto l’avvio del servizio sopra menzionato negli ultime mesi dell’anno 2011;
3. che il Comune per l’espletamento di detto servizio si è rivolto all’Unione Cinque Città di cui fa parte, e che l’importo complessivo annuo è di circa € 946.216,00 ( di cui 677.216,00 da pagare direttamente all’Unione, 114.000,00 per i dipendenti passati dal Comune all’Unione per lo svolgimento di detto servizio oltre al pagamento di € 155.000,00 a favore della SAF a carico di questo Comune );
4. che considerato l’importo, si rende però necessario per un più puntuale
razionalizzazione dei costi, anche in attesa dei nuovi effetti delle nuove misure
governative (IMU etc.) e di prendere in considerazione l’eventualità di svolgere il servizio di raccolta porta a porta direttamente dal Comune;
5. che quindi è necessario svolgere uno studio più approfondito sulla convenienza, sui costi e sulle risorse che affluiranno effettivamente nelle casse dell’Ente.


Bene.... bene .......è assodato così  che per l' anno 2011 la Raccolta Differenziata non è partita e nè partirà, quello del Sindaco, Giovanni Giorgio, un bellissimo Spot Natalizio.
Allora più chiaro di così si muore:  sono venuti meno  i presupposti del ruolo TARSU 2011 che per legge deve essere annullato e/o per lo meno sospeso fino al pronunciamento del TAR.
Qualora il Sindaco non dovesse provvedere  d' Ufficio ad ANNULLARE-RIMBORSARE  E/O SOSPENDERE LA RISCOSSIONE AFFIDATA AD EQUITALIA .... il  Comitato "NO TARSU" formulerà una richiesta ufficiale al Sindaco,  con l' attivazione di una serie di manifestazioni di  giustizia, legalità, equità.

18 dic 2011

PARTENZA DIFFERENZIATA AL 2011

PARTENZA DIFFERENZIATA AL 2011 -Il "Mantra "del Sindaco Giorgio che non convince più i  Roccaseccani


visto che siamo al 18 dicembre 2011 ed ha sospeso, come al solito, di sua sponte,  da qualche settimana, i lavori di impianto del Porta a Porta che l' Unione Cinque Città stava mettendo a punto, con i Kit già pronti da distribuire e una pianificazione quasi in atto con partenza a Roccasecca Centro ed allo Scalo.
Il Sindaco scrive all' Unione che non è più interessato a far partire il Servizio di Raccolta Differenziata al 31 dicembre 2011 e rimanda il tutto all' anno dopo e più chiaro di così si muore
Ed è  sempre lo stesso Sindaco che il 15 dicembre u.s., fa uscire, a caratteri cubitali, su tutti i giornali locali la notizia: A ROCCASECCA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA PARTIRA' ENTRO L'ANNO 2011- PAROLA MIA-Manterrò l' impegno assunto con i miei concittadini: a Roccasecca si differenzierà entro l' anno 2011 ma non con l' UNIONE CINQUE CITTA', gli uffici comunali stanno lavorando per percorrere strade diverse.
Ma il Sindaco ci è  o ci fa ? Per chi ha preso i suoi concittadini? Soggetti con scarse capacità cognitive,  da abbindolare con roboanti titoloni sui giornali ?
I percorsi formativi ed informativi dove sono, sono stati già fatti e i cittadini non se ne sono accorti? Sono già stati consegnati i Kit alle 3500 famiglie che non se ne sono rese conto? La società appaltata con iter veloce? Chi è questa Società Ghost ?
I Cittadini di Roccasecca non hanno l'anellino al naso e tanto meno amano essere presi per i fondelli, e si indignano molto specialmente se a farlo è il Primo Cittadino.
Non si sa la motivazione della  "sospensiva" data  all' Unione e, per la trasparenza degli atti ci piacerebbe saperlo, come siamo molto interessati a conoscere quando effettivamente partirà la Raccolta Differenziata a Roccasecca, chi la gestirà e quanto costerà.
Comunque non c' è bisogno di aspettare il 31 dicembre 2011, visto che siamo al 18 dicembre 2011, per dire che, a dicembre 2011, a Roccasecca, non partirà la Raccolta Differenziata, a meno che il Sindaco non sia diventato un piccolo maghetto- alchimista.
Piuttosto, se vuole effettivamente bene ai suoi concittadini, inizi a preparare i rimborsi  e/o sospendere la Riscossione dei Ruoli TARSU 2011 fino alla sentenza del ricorso presentato dal Comitato "No Tarsu" e alcuni cittadini. 

15 dic 2011

15 DICEMBRE 2011-OGGI-

15 DICEMBRE 2011-OGGI- e il Sindaco di Roccasecca, dr. Giorgio Giovanni, al quotidiano "L' Inchiesta" ipese dixit: la raccolta differenziata partirà entro la fine di questo 2011- i nostri uffici stanno studiando i costi e prendendo in cosiderazione altre strade-

si sottindente, forse, Ditte Private (?), diverse dall' Unione Cinque Città di cui Roccasecca è membro costituente ?.
Ma siamo alla metà dell' ultimo mese dell' anno, mese della festività del Natale, Santo Stefano e Capodannno e i giorni lavorativi di rinf o di ranf si aggirano intorno agli 8-10 ad essere maganimi, senza tener conto delle ferie, dei ponti che chiedono ed ottengono i lavoratori ecc. ecc.
Ed ancora,.... per un servizio di raccolta differenziata,  che non è minimale, il Comune non deve indire una Gara di Appalto o fa la chiamata diretta ?
E la Gara di appalto, che in questo caso dovrebbe rivestire le caratteristiche di gara europea, non ha dei tempi tecnici-giuridici più o meno lunghetti  da rispettare? e  dove li trova i tempi tecnici, il Sindaco, per iniziare tra 15 giorni un servizio di raccolta porta a porta ?
A meno che non si vuole dare ad intendere per partenza, l' indizione di una gara di appalto e questo sarebbe un insulto di una gravità imperdonabile , visto che starebbe a significare  prendere per i fondelli il "Popolo di Roccasecca".
Allora puro spot pubblicitario, quello del Sindaco di Roccasecca, Giorgio Giovanni,  sull' Inchiesta di oggi, ripeto 15 dicembre 2011, partenza della differenziata entro il 2011.
Se non la fa con l' Unione Cinque Città, di cui Roccasecca è membro effettivo con la popolazione più numerosa rispetto ad Aquino, Piedimente, Villa Santa Lucia, per la qual cosa L' Europa-tramite la Regione Lazio, ha erogato   fondi Docup sostanziosi € 2.500.000,00  proprio per la raccolta differenziata e poi per l' Eco-Centro, (camion, compattatori, Kit ecc. ecc.)....con chi la fa?
La domanda è d' obbligo: se il Comune di Roccasecca concede l' appalto del Servizio di Raccolta Differenziata ad altra ditta più conveniente come la mette con l' Unione Cinque Città ?  e se non differenzia con l' Unioner per quei fondi Docup non si aprirà per caso un contenzioso planetario?
Senza mettere nel piatto che  l' Unione reclamerà  sicuramente le spese sostenute per far partire la differenziata a Roccasecca.
Insomma quali e quanti costi ? quali e quanti benefici ? .......e quanti pochi benefici si vedono all'orizzonte  per Roccasecca!!!!! a cominciare dalla raccolta differenziata:
Grande spot- grande bluff - o grande verità del Sindaco Giorgio ?.

IL SINDACO GIORGIO

IL SINDACO GIORGIO SOSPENDE IL  PORTA A PORTA E ALLORA, COERENTEMENTE, DEVE ANNULLARE L' ESAZIONE DEI RUOLI TARSU 2011 O PER LO MENO, SOSPENDERE,  FINO AL PRONUNCIAMENTO DEL TAR


essendo venuto meno il presupposto cardine, del raddoppio, triplicazione, quadruplicazione, quintuplicazione dell'imposizione, ovvero l' inizio della raccolta differenziata a Roccasecca.
Il Comitato "No Tarsu", in autotutela,  rappresenterà al Sindaco che è Natale e la Popolazione di Roccasecca non può vivere con la spada di Damocle- "Equitalia" stando dalla parte della ragione.
L' Agenzia di Riscossione Equitalia, dopo Marzo 2012, nell'ambito delle sue competenze, notificherà la cartella  esattoriale, ai Roccaseccani che non hanno pagato l' avviso bonario.
E ricevere una cartella esattoriale, richiedente un quibus esoso, non congruo per il servizio e addirittura illegittimo, agita e non poco, perchè si sa, che la notifica della cartella, non e' mai "cosa da niente" o da prendere sottogamba.
Essa e' infatti un documento che da' la possibilita' all'agente della riscossione  Equitalia, in caso di mancato pagamento, di agire nei modi che la legge ha via via reso piu' potenti ed incisivi, e di rifarsi sui beni del debitore con  provvedimenti come il fermo amministrativo, l'ipoteca della casa od addirittura il pignoramento della stessa con successiva vendita coatta.
La cartella, infatti, e' un "titolo esecutivo" al pari di una cambiale scaduta e non pagata  o di una sentenza divenuta definitiva.
Il cittadino-contribuente tutto questo lo sa, ed essendo consapevole della forza del documento, sta in fibrillazione fino alla sentenza del TAR di Latina e non è giusto.
E se questa sentenza dovesse protrarsi oltre marzo 2012 ?
Cosa può fare nella considerazione delle mille ragioni di legge ?
Contestare il primis ed impugnare le delibere davanti al TAR....ed è stato fatto.
Attendere la decisione del Tribuale Amministrativo, ma  ad oggi si sconosce la fissazione dell' udienza.....e se questa dovesse essere fissata dopo marzo ?
Ma ora che è venuto meno l' impianto su cui si basava la pretesa TARSU DI FAR PARTIRE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA non è giusto, dal punto di vista giuridico, etico, sociale ed umano, per lo meno, non sospendere la riscossione dei ruoli fino al pronunciamento del Tribunale Amministrativo di Latina.
E' Natale e siccome sotto l' albero, come dice il nostro amico, Avv. Sacco Giuseppe, consigliere di opposizione della Lista Abbate, i Cittadini di Roccasecca non troveranno la raccolta differenziata, chiedono, però,  di trovare una bella "SOSPENSIVA" della riscossione dei ruoli TARSU 2011 dato i  fondati motivi di accoglimento del RICORSO AL TAR.
E dati i fondati motivi, non dilatori del ricorso al TAR, il Sindaco Giovanni Giorgio, può, a norma di Legge procedere d' Ufficio alla Sospensiva dei ruoli, per riportare un pò di  serenità e tranquillità nelle famiglie di Roccasecca,  almeno con la tassazione comunale,  in questo brutto periodo di crisi.

Pertanto, il Comitato "NO TARSU" esorta il Sindaco, dr Giovanni Giorgio a fare ammenda, di sua sponte, pensare al bene dei suoi concittadini, che non intendono sottrarsi al pagamento della TARSU, ma pagare il giusto, per Servizi adeguati.
Se non si fa la raccolta differenziata ......non si può pretendere, dai cittadini-contribuenti, la copertura di un servizio che non c'è.
E, invece di farli vivere male, nel continuo stress psico-fisico, fino al prunciamento del TAR, con tutte le conseguenze per l' Amministrazione Giorgio Bis.......il Comitato " NO TARSU"  chiede, in autotutela, seppur anomala, come regalo di Natale....
LA SOSPENSIONE DEI RUOLI RIFIUTI SOLIDI URBANI ANNO 2011

13 dic 2011

GIORGIO BIS NON DIFFERENZIA PIU'

GIORGIO BIS NON DIFFERENZIA PIU' per l' anno 2011 e sospende, sempre con missiva di servizio, i lavori iniziati dall' Unione Cinque Città, di attivazione della Raccolta Differenziata ed è questo lo "scoop" del Comitato "NO TARSU" 


di questa mattina, al secondo "rendez-vous", presso la Sede dell' Unione di Piedimonte San Germano tra la delegazione del Comitato "NO TARSU", Presidente Rossini Anna Maria, membri del direttivo Franco Tommaso Gazzellone e Antonio Berardi, con la Presidente Evangelista Antonietta ed il Responsabile della Direzione dell’organizzazione dell’Unione Cinquecittà”, Staci Sergio.
Incontro cordiale e tranquillo tra soggetti interessati, per il bene comune, alla partenza della raccolta differenziata a Roccasecca e l' Ente incaricato dall' Amminstrazione Giorgio Bis a darvi inizio.
Il Presidente Evangelista  ha edotto il Comitato "NO TARSU" sulla vicenda:
il Comune di Roccasecca si era autosospeso dai servizi dell' Unione Cinque Città e il mese di novembre u.s., con un ripensamento, ha  riavviato le trattative con l' Unione ravvisando l' ugenza di far partire la raccolta differenziata entro dicembre 2011. 
Ben disposta l' Unione si stava organizzando, con dispendio di tempo e di denaro,  con piani strategici per la partenza, includenti anche stage di sensibilizzazione ai ragazzi delle scuole di Roccasecca, con manfestazioni pubblicitarie e campagne di informazione alla popolazione di Roccasecca sul corretto modo di separare:  l' organico, il vetro, la plastica, pile e farmaci scaduti ecc..ecc., quando..... il 1° dicembre u.s. il Sindaco Giorgio, arrivati alla firma definitiva dell' accordo, scrive che non è PIU' INTERESSATO A FAR PARTIRE A ROCCASECCA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA PER L' ANNO 2011  E SOSPENDE TUTTO IL LAVORO DELL' UNIONE CINQUE CITTA', FINO A DATA DA DESTINARSI.
Ma perchè ha sospeso la RACCOLTA DIFFERENZIATA ?
Ma se ha aumentato stratosfericamente la "TARSU" per l' anno 2011?
Allora, assodato che a Roccasecca per il 2011 non si differenzia,  il Sindaco Giorgio, dovrebbe, subito, procedere allo sgravio dei ruoli TARSU incriminati,e se non intende farlo,  almeno ne sospenda subito la riscossione, in attesa del pronunciamento del Tribunale Amministrativo del Lazio.

PIANO RIFIUTI REGIONE LAZIO

PIANO RIFIUTI REGIONE LAZIO atteso da sette anni - ieri è approdato-grazie ai Presidenti  Polverini ed Abbruzzese, all' aula Consiliare Regionale, dove è stato presentato dall' assessore alle Politiche dei Rifiuti, Pietro Di Paolo-oggi la discussione- 

Si deve fare presto e si deve fare bene per il semplice motivo  di evitare un'accelerazione della procedura di infrazione in sede comunitaria per la mancanza del piano rifiuti, che risale all'anno 2002.
E nei primi giorni di dicembre, ha detto il Di paola, " abbiamo ricevuto, tramite il ministero degli affari esteri, un'ulteriore lettera per sveltire le procedure di approvazione''.
Due gli obiettivi generali del piano: chiusura del ciclo, per sventare qualsiasi situazione di emergenza, e il completo trattamento del “tal quale” prima del conferimento in discarica (già oggetto di una procedura di infrazione europea la scorsa estate). Per realizzare ciò il documento di pianificazione prevede una serie di azioni, tra cui la principale riguarda la raccolta differenziata.
Sotto il profilo quantitativo, a supporto del previsto aumento delle percentuali fino al 65% entro il 31 dicembre 2012, è stato confermato lo stanziamento di 135 milioni di euro per il triennio 2011-2013 (senza tagli, conseguenti alle tre manovre nazionali).
Inoltre, tra le novità introdotte, sono state sottoscritte dalle cinque Province (Roma-Viterbo- Rieti-Frosinone-Latina ) le linee guida per la raccolta differenziata che permetteranno di uniformare le procedure in essere nei diversi comuni del Lazio.
Sotto il profilo della qualità si punta invece a potenziare la filiera del riciclo e privilegiare la raccolta domiciliare (porta a porta). 
Roccasecca è fuori da tutto, nulla rientra nella normativa del Piano Rifiuti, e all' orizzonte nè un Piano Locale, nè Raccolta Differenziata,  e si  continuerà alla vecchia maniera........ a viaggiare a vista.
Cosa succederà ai poveri Roccaseccani all' approvazione del Piano Regionale ?
Sfumato il Servizio di raccolta differenziata porta a porta per il 2011 dell' Unione Cinque Città cosa resta ?
SOLO IL RADDOPPIO, LA TRIPLICAZIONE, LA QUADRUPLICAZIONE, QUINTUPLICAZIONE DELLA TARSU ........
Ma non si vergognano gli amministratori di Roccasecca ad aver imposto quel balzello iniquo, senza servizi, che al 200% devono rimborsare a chi ha già pagato ?
Quando il TAR darà sicuramente ragione al Comitato "No Tarsu" cosa si inventerà Giorgio Bis e la sua combriccola per rimanere in sella a fare altri danni alla Comunitò Roccaseccana ?

12 dic 2011

DONNE ITALIANE IN PIAZZA

DONNE ITALIANE IN PIAZZA dopo 10 mesi di gestazione, per partorire: Se non le donne, chi ?

Il salto di qualità da Se non ora, quando ? mah! non sembra......visto la scarsa affluenza delle  "donne" chiamate dalle organizzatrici.
Tante cose sono cambiate dal febbraio u.s., prima tra tutte le dimissioni di Berlusconi (Bunga-Bunga)  dal Governo ed il subentro del prof. Monti (Mister Sobrietà) che ti vara una manovra lacrime e sangue per le famiglie italiane.
E le donne in questo contesto hanno poco da sperare, se continuano a reclamare solo e non sgomitare, impegnarsi, sudare, nel duro lavoro di "affermazione donna" in tutti gli ambiti, ma  con continuità,  non  a salterello e simpatia, come fa questa pletora-sinistrosa-in rosa.
Essì......“Se non le donne, chi?” era il titolo della manifestazione di ieri, “non contro un governo – spiegano educatamente le organizzatrici – ma per parlare al governo, per costruire insieme un paese in cui le donne possano sentirsi finalmente cittadine”.
Ahahahahahahahahah.....Il neo Premier Monti, Tecnico, ha ascoltato, con educazione, le rivendicazione dei Sindacalisti Organizzati: Camusso (CGIL)-Angeletti (UIL)-Bonanni ( CISL) ed ha concluso, con sobrità: mi spiace, l' Italia è sul baratro e i provvedimenti varati sono quelli giusti ed il Governo non torna indietro, della serie prendere o prendere........
Allora se la piattaforma sindacale è stata bocciata,...... secondo i benpensanti, è mai possibile  che possano aver ascolto le rivendicazioni  del microsindacato corporativo "Se non le donne, chi" che reclama la “tutela” del Welfare, no all’aumento dell’età pensionabile femminile, assegno “universale” di maternità, “quote rosa” e 50% dei posti in Parlamento e al governo. In pratica, soldi e quote garantite.(dal giornale ).
Insomma, l' inseminazione di successo di  "se non ora quando" del 10 febbraio, era   nutrita dall' antiberlusconismo più becero, e non da rivendicazioni dei diritti delle donne.....ma la gestazione è andata avanti ed è durata 10 mesi....il Caimano non è più Premier.......Monti è il Premier ......il parto?
Il Flop delle piazze di ieri : Se non le donne, chi ?

11 dic 2011

MONTI DECURTA

MONTI DECURTA LE INDENNITA' PARLAMENTARI e monta la rivolta del "NOMINATI PARLAMENTARI" - “Decidiamo noi, lede l’autonomia del parlamento”
palazzo-montecitorio-camera-dei-deputati-roma.

Sti caxxi..........ma questi ci sono o ci fanno ?...Incoerenti, raccogliticci, senza vergogna e senza dignità, accettano e sottoscrivono come giusto e sacrosanto tutto il resto del Decreto Montiano "Salva Italia" con i soli sacrifici della maggior parte degli Italiani e difendono senza pudore i propri privilegi di Casta.
Con una mossa, il Monti voleva riportare  una regola di equità visto che l’indennità di un deputato italiano ammonta oggi a 11.704 euro al netto della diaria, mentre la media delle retribuzioni nell’eurozona è invece di 5.339 euro.
Ma la Casta Intoccabile mostra gli artigli, si risente e spuoratamente protegge in tutti i modi e in tutte le maniere i "Privilegi Acquisiti ".
Ma il Popolo, alfabetizzato internauta, insorge e, messi alle strette, gli onorevoli nominati, cercano di mettere una "pezza a colori" e dicono: non con decreto ma con emendamento della commissione camerale.
Ma quando ?
Per il Popolo Sovrano, la benzina è aumentata subito, l' ici pure, lo stop alle pensioni dei poveracci anche ecc.eccc e tutto con decreto del Nuovo Governo Tecnico targato Prof.Monti.
E se si può decretare per il Popolo Sovrano , mi puzza un pò che non lo si possa fare per i Deputati ed i Senatori, insomma per la CASTA che COSTA.
E se non si taglia li, dice Storace (La Destra),  questo ha ricaduta anche sulle regioni. E sugli stipendi dei sindaci e via discorrendo, visto che tutto e’ collegato agli emolumenti di Montecitorio e Palazzo Madama.
E Tito Boeri aggiunge : Ma perché non ridurre le dotazioni di Camera e Senato, forzandoli a tagliare i compensi poco trasparenti offerti esentasse ai parlamentari? E perché non sciogliere i consigli provinciali anziché solo le giunte?
Cosa pensa un cittadino-elettore-di normale intelligenza a questo punto ?  Altro che allontanarsi dalla politica e lasciare campo libero a questa "masnada" truffaldina.
Ci si unisce  "L' ITALIA CHE SUDA E SI SACRIFICA", cui viene prospettato lo spauracchio del default  dal Governo Tecnico, Governo che tassa e tartassa subito dove è facile, che fa stringere ancora la cinghia ai soliti noti portandoli alla  povertà  per SALVARE L' ITALIA, Governo, però, che non si deve permettere di far fare sacrifici con la decurtazione degli stipendi portandoli a 5.000 euro perchè questa materia non è di competenza del Governo bensì del Parlamento.
Ora basta !!!!!!!!!!!!!!! il bicchiere è colmo!!!!!!
Cari Deputati e Senatori, il Popolo Italiano vi invita, per ora cortesemente,  a RIDURVI  L' APPANNAGGIO MENSILE E  DA SUBITO ( 31 DICEMBRE 2011)

NON HA L' ANELLO AL NASO

NON HA L' ANELLO AL NASO IL POPOLO DI ROCCASECCA,  anche se qualche politico "esuberante" si fa questa erronea rappresentazione mentale e volantina messaggi subdoli, non rispondenti a verità.


Le liti personali sono una cosa, la politica è un' altra cosa ed in quel pezzo di carta a firma Anna Maria Tedeschi con tanto di simbolo  del partito dell' IDV e distribuito dalla stessa  questa  mattina alla Piazza Risorgimento di Roccasecca Scalo si mistifica e non poco.

Si Mistifica al punto 2 del volantino  : " ORA SI PASSA ALLE VIE LEGALI" -Chi passa alle vie legali ?- Non certo Lei, così come vorrebbe far credere ai Cittadini di Roccasecca.
Lei ha presuntivamente infamato e  quindi deve accettare.

Sia ben chiaro, non è faccenda pubblica  .....è solo faccenda inerente la sfera personale ed ha messo in campo il volantino per cercare consensi che  mancano nella sua Roccasecca al partito di Di Pietro.
Le ha provate proprio tutte, compresa la  menzogna (malattie tumorali, decessi conseguenti ecc.ecc.)  come strumento per far leva sulle paure più ataviche in grado di scatenare reazioni incontrollate.
Ma il politico che arzigogola e dà  messaggi fuorvianti, come fa la Dipietrina Locale con quel volantino,  che non è di spirito di servizio, bensì di  ricerca affannosa di consenso, non è degno di considerazione, ma censurabile da tutti i punti di vista. 
E' ammirevole e lodevole che Lei si spende nelle istituzioni, come dice che farà domani, alla discussione del Piano Rifiuti alla Regione Lazio.
Come.... bene.... tutti gli interventi, le interrogazioni che reputerà opportuno portare a sostegno della salubrità dell' ambiente e della gestione rifiuti con l' abolizione delle discariche.
Ma a quel volantino ingannatore i Cittadini di Roccasecca daranno la giusta lettura : MISTIFICAZIONE-MISTIFICAZIONE-MISTIFICAZIONE.

10 dic 2011

ECCONE UN ALTRO

ECCONE UN ALTRO che cerca rogna e chi gliela gratta, al pari della Capa, che vorrebbe dare a bere all' opinione pubblica che il giudizio  tra Lei e l' Altro, di carattere strettamente personale possa  trasformarsi i politica-ambientale 

che come è notorio è materia che si progetta, si attua, si discute e risolve nelle Istituzioni: Comune Roccasecca, Provincia Frosinone e Regione Lazio.
Il Giudice deciderà solo se la Tedeschi ha infamato o no l' AU della Mad srl.
Quale consigliere regionale di opposizione può interrogare, chiedere centraline, ma già ha chiesto ed ottenuto i  NASI ELETTRONICI che, al pari dei NASI UMANI hanno appurato che la puzza c'è, ma la fonte non si sa, come si sconosce la malsanità dell' aria e la causa dei decessi.
La sua macchina del fango contro la Discarica di Cerreto è solo pura demagogia per acchiappare consensi,  La lite tra Lei e Lozza, farà solo chiarezza tra loro, mentre  e quello che ha scritto su facebook.... la sua ultima boutade  

Anna Maria Tedeschi
- Finalmente faremo chiarezza su:
- l'aria che respiriamo
- l'aumento delle malattie tumorali
- la scelta del sito di Roccasecca
- l'assenza delle centraline per l'analisi dell'aria
- il rispetto delle procedure di gestione


Poi, si legge questo commento minaccioso ed offensivo  di un suo accolito

Fabio Nardi il Sig. Lozza e i suoi amici/compari "diretti" ed "indiretti" devono sparire da Roccasecca che ormai sfruttano e uccidono da anni in nome del dio denaro, VERGOGNA !!!!!  

Ma come si permette il Sig Nardi di offendere gli amici/compari di Lozza ?
Da quale pulpito viene la predica !!!!!!
Chi sfrutta ed uccide in nome del Dio denaro?
Chi si dovrebbe vergognare ?
Chi dovrebbe sparire da Roccasecca ?
Le parole pesano come macigni ed il macigno che mi è arrivato, in modo gratuito da chi neppure sa cosa sta dicendo, ha fatto del male, e pure tanto.
Sono orgogliosamente amica "indiretta" del Sig. Lozza  e ritenedomi chiamata in causa, quindi,  offesa,  sto valutando eventuali azioni legali. 


 

09 dic 2011

AZIONE DI SUPPORTO IDV "ROSA"

AZIONE DI SUPPORTO IDV "ROSA" alla Dipetrina Locale, denunciata per presunta diffamazione dall' AD della  Discarica di Cerreto, esasperato per i continui attacchi ed insinuazioni pesanti sulla legalità operativa del sito.
On.le Regionale A.M. TEDESCHI & PARIZIA DANELLA
 Si tralascia la diatriba giudiziaria nelle mani dei Magistrati che decideranno chi ha ragione e chi ha torto, tra  A. M. Tedeschi  che ha sempre scritto..... di  insinuanzioni camorristiche nella gestione del ciclo dei rifiuti della megadiscarica di Roccasecca gestita dal privato Mad s.r.l. e la difesa-attacco dell' A.D. Valter Lozza.
Tutto è scaturito da una lettera della Tedeschi al Nuovo Ministro dell' ambiente Corrado Clini con una informativa mendace e parziale: ...molti dubbi sono stati sollevati da più parti sulla gestione dell' impianto (ndr Mad Srl) tanto che nel luglio 2010  è stato sequestrato per circa due mesi. Punto.
Ma qui difetta l' onestà intellettuale perchè  la Magistratura di Santa Maria Capua Vetere, che in primo momento aveva autorizzato il sequestro, appurato la completa estraneità della Mad srl ai fatti criminosi, ne ha decretato il dissequestro con considerazioni paritetiche alla Mad stessa che si reputa “impresa di dimensioni quanto mai estese, con impianti all’avanguardia e con strutture idonee a smaltire grossi quantitativi sia di RSU che di altre tipologie di rifiuti” e così il Gip motiva l' archiviazione: “sulle modalità operative all’avanguardia con cui la stessa opera, per altro impegnata in tre progetti di ricerca e sviluppo” ed ha confermato “la regolarità delle operazioni e la corretta impostazione delle modalità di gestione dei conferimenti, sulla scorta di un accurato protocollo operativo”.
Orbene, si sa che l' Italia dei Valori Locale,  pur di mettersi in mostra,  si aggrappa a qualsiasi problematica, senza risolverla, ma che serve solo ed esclusivamente allo scopo.......ì del mettersi in mostra.
Ora, con questa storia dell' azione legale MAD Srl., la Dipetrina Locale ha bisogno di aiuto e lo ha trovato nella compagna trasformista,  Patrizia Danella, (RC-PD-IDV), che da un quotidiano locale, oggi,  tuona anche lei contro la Mad srl, omettendo, volutamente, un' altra ipotesi: che l' inquinamento ambientale, gli odori nauseabondi, potrebbero venire da altre fonti, come ad esempio la SAF SpA a GESTIONE  PUBBLICA; soldi dei cittadini ben spesi ?.
Ambedue, insomma, per mettersi in mostra, si autoproclamano:
-paladine dell' Ambiente che ruota intorno alla Discarica di Cerreto, gestita dalla MAD Srl,
-paladine della salute che sta venendo meno per malattie tumorali e decessi conseguenti, molto probabilmente legati all' inquinamento ambientale della Discarica (?)
Come ? siamo seri .......solo con gli sproloqui giornalistici che lasciano il tempo che trovano.
Intanto, l' On.le Regionale A.M. Tedeschi  pensi a difendersi, come ha fatto con la SAF. Spa,  nelle sedi dei Tribunali e la Danella può solo fare da Teste.

07 dic 2011

I ROCCASECCANI SANNO CONTARE

I ROCCASECCANI SANNO CONTARE DOPO IL NUMERO 28 VIENE IL 29 E NON IL 30......ma sul riattivato albo pretorio on-line il n. cronologico delle Delibere di Consiglio del 30.11. u.s. ancora  si gioca a "nascondino" con i riconosciuti debiti fuori bilancio dell' UNIONE CINQUE CITTA' - perchè?

Infatti, nella stessa seduta del 30 novembre u.s.  oltre ai punti 28 e 30, è stato riconosciuto un debito fuori bilancio di circa 69mila per servizi resi dall' Unione Cinque Città.
E per finanziare il suddetto debito, pare che  la maggioranza abbia  approvato un piano di rateizzazione in due anni, 44mila gravanti sul bilancio 2011  e 25mila sul bilancio del 2012,
Ma la cosa grave oltre all' omissione della pubblicità ON-LINE è che, se sbaglio, prego correggere, i soldi richiesti per la TARSU 2011,  servono per coprire, non i servizi di spazzamento e decoro del Paese, ma a pagare i DEBITI FUORI BILANCIO con l' Unione.
Allora....... altro che raccolta differenziata per fine anno!!!!.....ma quale anno? Non certo questo perchè sta allegramente passando, oggi  7 dicembre 2011 e.....ARRIVA NATALE E IL COMUNE STA SENZA DENARI ........E  di DIFFERENZIATA NEPPURE L' OMBRA..... NE' CON L' UNIONE NE' CON ALTRI.

06 dic 2011

ALBO PRETORIO ON-LINE

ALBO PRETORIO ON-LINE del Comune di Roccasecca fuori uso, senza pubblicazioni, mutooooo.... e questo non è nè normale nè legale.
Eppure, la legge n. 69 del 18 giugno 2009, perseguendo l'obiettivo di modernizzare l'azione amministrativa mediante il ricorso agli strumenti ed alla comunicazione informatica, riconosce l'effetto di pubblicità legale solamente agli atti ed ai provvedimenti amministrativi pubblicati dagli Enti Pubblici sui propri siti informatici.
L’art.32, comma 1 della legge 18 giugno 2009, n.69 ha sancito che “a far data dal 1 gennaio 2010 gli obblighi di pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale si intendono assolti con la pubblicazione nei propri siti informatici da parte delle amministrazioni e degli enti pubblici obbligati”.
Inoltre, il successivo comma 5 dello stesso art.32 precisa che “a decorrere dal 1 luglio 2010 le pubblicazioni effettuate in forma cartacea non hanno effetto di pubblicità legale”.
Infine arriva il decreto milleproroghe convertito IN  L. 25 del 26/02/2010 - GU 48 del 27/02/2010)... e la proroga viene estesa al 01 gennaio 2011
Pubblicità atti Pubblica amministrazione (articolo 2, comma 5).
"All'articolo 32, comma 5, della legge 18 giugno 2009, n. 69, le parole [1° gennaio 2010] sono sostituite dalle seguenti: [1° gennaio 2011]".
Capitoooooooooooooooo??????????????dal  1° gennaio 2011 le pubblicità in forma cartacea non hanno effetto di pubblicità legale.
Il Comune di Roccasecca ha ottemperato all' istituzione del Sito Web, ma come è notorio a tutti, è UN SITO FARLOCCO, inutile e dispendioso per la collettività visto  che la cura è stata affidata alla Associazione PRETA ONLUS,  e web master Gianfranco Molle.
E certamente, per  tale lavoro, la PRETA ONLUS e il Sig.  Molle abbiano percepito e/o percepiscano un compenso ed è chiaro che tale compenso sono soldi dei Roccaseccani che di converso non hanno non solo un servizio a regola d' arte, serio ed onesto, ma il blocco.
I Cittadini di Roccasecca sono stanchi e stufi di non essere informati così come legge detta perchè  si sa che una persona informata è formata e una persona non informata è più soggetta alla sottomissione.
Pertanto reclamano a gran voce, che l' Amministrazione Giorgio Bis rispetti  la legge, dica addio al regime di pubblicità basato sulla carta e  pubblichi gli atti ed i provvedimenti amministrativi all' albo pretorio del sito on-line istituzionale per l' effetto pubblicitario.
Perchè atti come le deliberazioni devono essere pubblicati sull’albo on line per essere esecutive.
CITTADINI DI ROCCASECCA PRETENDETE INFORMAZIONE A NORMA DI LEGGE.
L' ALBO PRETORIO ON-LINE DOVEVA, NON SOLO ESSERE ISTITUITO DAL 1° GENNAIO 2011, MA AGGIORNATO CON TUTTI GLI ATTI AMMINISTRATIVI ED OGGI SIAMO A DICEMBRE 2011 E L' ALBO PRETORIO ON-LINE MUTOOOOOOOOOOOOOOOOO

05 dic 2011

MONTI SALVA L' ITALIA

MONTI SALVA L' ITALIA "appezzentendo " gli Italiani tutti, con  l' eccezione dei benestanti che comunque restano tali.
Ma è sempre l' eccezione che conferma la regola, sempre e comunque.
Essì ......il Nuovo Governo dei prof Bocconiani alla guida di SuperMario  Monti, con il beneplacido dei Politici Istituzionali : PD-PDL-TERZO POLO, essendosi defilato, in seconda battuta l' IDV, ha impacchettato il dono di Natale agli Italiani,  con fronzoli di equità (?), di bon ton, e delle lacrime della Ministra Fornero quando rivela che è stato deciso per il 2012 lo stop all'adeguamento annuale in base all'inflazione per tutte le pensioni, tranne per le "pensioni tra i 480 euro e la doppia della minima" (queste ultime rivalutate però al 50%).
Qualcuno, tra cui la sottoscritta,  ha detto: "La Fornero chiagn e fotte" e si vede nell' ottica che i duri provvedimenti ricadono solo sulle classi meno abbienti....della serie ITALIANI SEMPRE CON UNA SCARPA E UNA "CIAVATTA" ed a questo giro ci tolgono pure la SCARPA.
O la Borsa o la Vita, o L' Europa o l' Italia.
Con questo pacco natalizie si salva la Borsa e l' Europa e le parole del Premier Monti sono significative :" l'Italia rischia di macchiarsi della responsabilità di contribuire a far andare in senso negativo l'economia europea, ma è anche il momento in cui l' Italia l'Italia è capace di trovare la forza in sé per risolvere questi problemi ". - "L'Italia ha il potenziale per far vedere che è un grande Paese in grado di risolvere i suoi problemi".
Ma quante belle parole per indorare la "pillola amara" ai soliti noti con l' aumento dell' età pensionabile, con l' introduzione dell' IMU, 'aliquota di base dell'Imu è stata fissata allo 0,76%, ma per la prima casa sarà ridotta allo 0,4%, con la possibilità per i sindaci, in funzione delle esigenze del proprio bilancio, di alzare o ridurre l'aliquota base di 0,3 punti e quella agevolata sulla prima casa dello 0,2%.
L'Imu sarà applicata sul valore catastale degli immobili, calcolato in base a nuovi coefficienti di moltiplicazione.
E così via.......insomma,  il decreto di Monti "Salva Italia" non si sa se la salverà veramente ........di sicuro  ora, nel breve e medio termine:
"APPEZZENTISCE  I MOLTI  LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI " AI POSTERI L' ARDUA SENTENZA.

04 dic 2011

MISERO BOTTINO "TARSU 2011"

MISERO BOTTINO  "TARSU 2011" CHE a mala pena riesce a coprire  il Debito Fuori Bilancio riconosciuto all' Unione Cinque Città nell' ultimo Consiglio Comunale e soggetto all' ennesima rateizzazione.

Infatti, l' incasso di circa 60mila euro, a novembre 2011, dei "famigerati" ruoli  TARSU TARTASSATORI E INIQUI, in contenzioso al TAR, non lasciano spazio ad elucubrazioni mentali-filosofiche  perchè non servono allo scopo per cui richiesti, ovvero far partire la Raccolta Differenziata,  se a stento coprono una tranche del vecchio debito riconosciuto all' Unione (150mila euro).
Siamo al 4 dicembre e i soliti Rumors Roccaseccani rappresentano al Comitato "NO TARSU" che le trattative in corso, tra l' Amministrazione Giorgio Bis con l' Unione Cinque Città, per far partire il servizio di raccolta differenziata, si sono interrotte.....stop alla differenziata......per quale motivo?
Forse proprio perchè gli avvisi di Equitalia pagati sono stati proprio pochini :60mila euro contro i 734mila richiesti, mentre per far partire il servizio i lungimiranti amministratori roccaseccani, avevano stanziato nella delibera impugnata dal Comitato "NO TASU" EURO115.000.
I Cittadini hanno aderito in massa al Comitato, hanno sottoscritto in massa, il proprio NO alla Vessazione Giorgiana della "Monnezza" spinti da una ribellione civica ai soprusi ed alle inefficienze: LA LIBERTA' ed il DESIDERIO di giustizia Vola sulle ALI delle IDEE a lungo compresse dalla FORZA del SILENZIO, esplodono VIVE alla LUCE dei VALORI FORTI dell'ETICA delle Coscienze.
Siamo tutti fermamente convinti che il TAR accoglierà il ricorso anche perchè ben modulato in diritto e nel merito e prova provata che a Roccasecca nell' anno 2011 non ci sono stati servizi nè di raccolta differenziata, nè di indifferenziata.
FIDUCIA NELLA GIUSTIZIA ...FIDUCIA NEL TAR DEL LAZIO
IL COMITATO "NO TARSU"

02 dic 2011

24 MOTIVI

24 MOTIVI PER ESSERE ANTICOMUNISTI CONVINTI 
1) Falso complesso di superiorità morale.
2) Falso pacifismo.
3) Sindacati che scioperano ad orologeria.
4) Mandanti politici degli assassinii di Biagi e D'Antona, pur riempiendosi la bocca con la lotta democratica e versando lacrime da coccodrillo ai funerali.
5) Sostenitori di infami regimi liberticidi.
6) Sostenitori di terroristi come Hamas.
7) Odiano il Cristianesimo, pur dichiarandosi portatori dei valori dei frati trappisti.
8) Dicono di essere il partito dei lavoratori ma proteggono i fancazzisti.
9) Dicono di aver liberato l'Italia dal Fascismo, in realtà lo hanno fatto gli anglo-americani, che loro odiano visceralmente.
10) Si sono impadroniti della Resistenza, a cui avevano partecipato anche cattolici e liberali...molti dei quali sterminati perchè non condividevano l'abbraccio mortale con l'URSS. Porzus docet.
11) Parlano ed abusano del termine società, e dei suoi aggettivi derivativi come sociale, mentre cercano in ogni modo di sferrare colpi mortali contro la cellula della società che è la famiglia.
12) Dicono di stare con i lavoratori, ma tutti i loro propagandisti sono la gauche-caviar del mondo dello spettacolo: giornalisti, presentatori, cantanti, comici, nani, ballerine.
13) Invidia rosicante contro chi è riuscito nella vita a fare qualcosa di buono per sè e per gli altri.
14) Pochezza o mediocrità culturale associata da abnorme ipertrofia dell'io condita con schizoide autoreferenzialità.
15) Poco gusto nel vestire e nel presentarsi, spesso con barbe incolte, untuosi e maleodoranti.
16) Arrivano su ogni cosa con 50 o più anni di ritardo: evidentemente son ritardati.
17) Dicono di odiare il nazismo, sconfitto anche dalla loro amata URSS, ma sono alleati dei regimi arabi che nella II guerra mondiale appoggiarono Hitler.
18) Parlano di conflitto d'interesse, ma non vedono quello più grande: il sistema delle cooperative rosse.
19) Parlano di ritorno al fascismo ad ogni stormir di foglia e si sono alleati con un reazionario questurino di Montenero di Bisaccia.
20) Spiccata propensione all'insulto ed all'arroganza.
21) Fautori del consumo di droga, corruttrice della gioventù.
22) Falso femminismo: in realtà a favore di uno squallido maschilismo d'antan(es: posizioni contro la Carfagna) e silenzio assoluto contro i regimi arabi che infibulano le donne o le lapidano in piazza per adulterio o le mascherano con il burqua.
24) Politiche energetiche antinucleari in occidente, ma sostegno al nucleare per regimi arabi o anti  democratici.
  (by Cugino di Campagna)

 NON SARO' MAI COMUNISTA PER TUTTE LE TRAGEDIE CHE TALE REGIME SI PORTA DIETRO Il comunismo vuole costruire una società perfetta eliminando tutto ciò che si oppone al raggiungimento dello scopo.

Urss, 20 milioni di morti,
Cina, 65 milioni di morti,
Vietnam, 1 milione di morti,
Corea del Nord, 2 milioni di morti,
Cambogia, 2 milioni di morti,
Europa dell’Est, 1 milione di morti,
America Latina, 150.000 morti,
Africa, 1 milione 700.000 morti,
Afghanistan, 1 milione 500.000 morti,
movimento comunista internazionale e partiti comunisti non al potere, circa 10.000 morti.
Il totale si avvicina ai 100 milioni di morti.

LA LISTA DELLE VITTIME è STATA PRESA DA: Libro nero del Comunismo,
di Stéphane Courtois.


01 dic 2011

IL SINDACO RICHIAMA


IL SINDACO RICHIAMA al lavoro il delegato alla Cultura ed ai Servizi  Sociali, dott. Alessandro Marcuccilli, che, per tutta risposta, produce un documento che è tutto un programma: "Voglio costruire non demolire"......

Marcuccilli Alessandro
ok...bene....complimenti...  ma è il COME  che difetta, il con CHI che manca e con QUALI soldi.
Intanto, complimenti vivissimi per la chiara esposizione filosofica, che per noi poveri mortali, non acculturati politicamente, sa più di bla-bla-bla che di progettualità e interventi  fattibili anche nel lunghissimo tempo, ammesso e non concesso che, il Sindaco e il Vice Sinaco, accolgano benevolmente i "desiderata" dell' assessore di "ncoppa"(traduzione Roccasecca-Centro).
Essì, visto che i "desiderata" del Marcuccilli ineriscono i Piani particolareggiati per il Centro storico; Progetto integrato del parco del Fiume delle Gole del Melfa; Riqualificazione delle attività culturali; Rilancio del mercato storico della Piazza Longa; Parco Archeologico del Monte Asprano.
Insomma rilanciare il morente Centro Storico sarebbe cosa buona e giusta ma bisogna fare due conticini con  il contesto amministrativo che è ritornato al forte ed assurdo campanilismo SOPRA-SOTTO.
Giorgio Giovanni
Ma lo sa o fa lo "gnorri" l' assessore Marcuccilli che:
Bisogna fare i conti con un Comune in pieno dissesto economico-finanziario;
Bisogna fare solo cash per i debiti impellenti da pagare;
Bisogna rateizzare i debiti come è stato fatto con l' Unione Cinque Città per trattare il Piano del Servizio di raccolta rifiuti;
Ma se non ci sono pochi piccioli per sdoganare da una Officina il compattatore rotto e riaggiustato?
Ma se non si riesce a portare a termine il Piano di illuminazione delle tante zone messe a soqquadro pre-elettore perchè le casse sono vuote i che cosa si vuol parlare?
Vabbè ....con quel documento di puro marchio SEL non si capisce dove voglia andare a parare vista la situazione catastrofica in cui versa Roccasecca.
E' vero che nulla è impossibile a colui che vuole .......ma in questo caso...uno solo che vuole e gli altri che nicchiano è proprio difficile se non impossibile.
Sindaco Giorgio, Assessore Marcuccilli, Opposizione Tutta, che non mette lingua a questo schifo che si trascina da oltre un mese, ma siamo in un PAESE NORMALE ?

30 nov 2011

GIOIA E TRIPUDIO DEL POPOLO ITALIANO

GIOIA E TRIPUDIO  DEL POPOLO ITALIANO LA CASTA SI RIDIMENSIONA -Stretta sui vitalizi e  da subito-

I presidenti di Camera e Senato, Fini e Schifani, in seguito all'incontro con il ministro del welfare Elsa Fornero, hanno annunciato l'adozione del metodo contributivo nel calcolo dei vitalizi, a partire da gennaio 2012.
Non dalla prossima legislatura, ma dal prossimo 1° Gennaio 2012,  anche per "Lor Signori" entrerà in vigore la Legge Fornero -vitalizi con il sistema contributivo - pro-rata, come per tutti i lavoratori normali, e incassarli  all' età di 60 anni e se si è alla prima legislatura di anni ce ne vogliono 65.
E' vero che colpisce molto quelli in carica, ma anche qualche giovane parlamentare non rieletto ed in attesa del raggiungimento dell' età che con questa norma si vede  allungare i tempi di percezione del quibus.
Un paio di esempi: - l’ex Presidente della Camera Irene Pivetti non riscuoterà i 6203 euro lordi di pensione nel 2013 al compimento di 50 anni, ma dovrà attendere dieci anni di più,
-l’ex ministro dell’Ambiente Melandri,  che  avrebbe dovuto percepire la pensione tra due mese, ebbene, ora dovrà attendere dieci anni. 
Se l'è scampata l’ex pornostar, Ilona Staller, in arte Cicciolina, che avendo compiuto 60 anni il 26 novembre, nonostante sia stata in carica per una sola legislatura, si è assicurata i suoi 3000 euro lordi mensili di pensione.
Vabbè.......è una bella notizia no?.....ora ci si aspetta che anche gli altri Enti Regioni-Province  e Comuni incontrino la Fornero e prendano accordi  per una sforbiciatina ai privilegi come han fatto i presidenti i Camera e Senato, Gianfranco Fini e Renato Schifani.
E' doverso che ciascuno ITALIANO contribuisca, come può,  a risanare i debiti dello Stato Italiano  e specialmente LA CASTA PRIVILEGIATA DELLA POLITICA.

29 nov 2011

AUT AUT

AUT AUT di Giorgio Bis, nella riunione Consiliare di maggioranza di ieri sera, all' assessore Marcuccilli in ritiro sabbatico retribuito

Dentro o fuori, caro Alessandro, avrebbe tuonato il Sindaco, così non è più possibile continuare ad andare avanti o un bel si e lavori o un bel no, e lasci il posto a chi sta premendo per occuparlo.
Si, così dicono i rumors roccaseccani, il Sindaco è pressato da qualche consigliere con forti appetiti poltronistici parentali ed è impaziente che la vicenda Marcuccilli assuma  presto un risvolto positivo, per lui, giovane di belle speranze.
Ma pare che il Marcuccilli si sia riservato di dare al Gruppo Consiliare di Maggioranza  il suo bel si o il bel no,  dopo aver sentito i suoi Kompagni sostenitori del SEL.
Comunque l' importante è che si metta fine a questa squallida vicenda di avvicendamento o meno  alla delicata poltrona, peraltro   ben retribuita, della cultura e del sociale  e che si lavori sul serio.
Si è perso già troppo tempo e qualche opportunità che i soliti Komunistelli  vorrebbero far ricadere sulle spalle di chi non Governa Roccasecca.
Ognuno deve assumersi le proprie responsabilità e la responsabilità di buono o cattivo  governo di Roccasecca è tutto da ascriversi, per il momento,  all' Amministrazione Giorgio Bis.
Certamente, per questo stallo amministrativo della cultura, della scuola  e del sociale i responsabili sono due Marcuccilli e Giorgio.
Ma già l' aut aut è una  lieta novella per Roccasecca.

28 nov 2011

MA QUANTI PALI ACCHIAPPAVOTI E...........

MA QUANTI PALI ACCHIAPPAVOTI E...........l' illuminazione al PALO, non solo alle Vie Aringo, d' Aquino, Aspide, ma anche Tratto di Via Scessa con l' incrocio di Via Traversa Moscosa  dove i pali ci sono ma non non si accendono le lampadine

così mi informano i cittadini disagiati che non sanno a chi Santo rivoltarsi e mi subissano di e-mail e di telefonate di contestazioni alla Giunta Giorgio Bis che pur di vincere le elezioni le ha escogitate tutte, ma proprio tutte
Promesse di lavoro stabile e intanto procura assunzioni a due mesi,  promesse di illuminare le strade che ne sono prive e manda a mettere i pali......pali di qua...pali di là.......ma l' illuminazione non ci sta.
Ma si sa che i mugugni aum aum lasciano il tempo che trovano e se da aum aum si esternano ad altri, colpiti dalla stessa "tegola", si crea un gruppo che pianin pianino si organizza con iniziative protettive, come è successo con " NO TARSU" che sta portando avanti una battiglia di non poco conto, protettiva per le tasche e la dignità dei Roccaseccani con l' auspicio che il Tribunale Amministrativo del Lazio di Latina darà vittoria piena, viste le vessazioni illegittime della pretesa erariale della Giunta Giorgio Bis.
Insomma, gli amici non Illuminati dai Pali, si stanno muovendo in tal senso e la cosa non può che essere motivo di orgoglio roccaseccano delle coscienze che si stanno elevando da "pecore" a "persone" consapevoli dei propri diritti e dei propri doveri che cominciano a muovere i primi verso un sistema di nuova e bella democrazia.
Amministratori ....che state sempre alla Piazza Risorgimento della Stazione come belle statuine a ricevere gli "GNORSI'" ma fatevi un giretto
nel retro della Piazza......locali in totale stato di abbandono e disintegrazione con fili della luce staccati ai cassonetti protettivi e pericolanti.
Non Vi passa per la testa che se i bimbi che giocano  a nascondino in Piazza e vanno lì e si attaccano ai fili e ci restano secchi di chi è la responsabilità ?
Insomma, tra Pali sconnessi e fili appesi con corrente a pieno regime,  il sistema di cura e manutenzione della Pubblica Illuminazione lascia molto a desiderare, anzi non c' è proprio.
POVERA ROCCASECCA!!!!!!!!!!!!!!!!!

27 nov 2011

BENVENUTO A DON XAVIER,

BENVENUTO A DON XAVIER, nuovo pastore della Comunità Parrocchiale Santa Margherita  di Roccasecca Centro


Don XAVIER
Con profondo rispetto ed umiltà, mi associo all' augurio di benvenuto della comuntà del Centro-Piazza Longa.
Ma non posso sottacere che l'Amministrazione Giorgio Bis è stata parca per don Xavier con festeggiamenti sottotono e non roboanti e costosi, come quelli riservati all' omologo, Don GiandomenicoValente della Parrocchia Santa Maria Assunta di Roccasecca Scalo, come mai ?
Forse son proprio finiti i "baiocchi" o per motivi campanilistici?
Eppure tutti e due ministri di Dio... alla pari.... tutti e due alla guida Pastorale di Parrocchie di Roccasecca a distanza di poco tempo l' uno dall' altro.... solo che l' uno sta giù nel Paese del Sindaco e l' altro sta su.
Altra stranezza dell'insediamento di don Xavier alla Parrocchia di Santa Margherita di Roccasecca "ncoppa"....... presenti l' Istituizione Comune- Sindaco dr. Giovanni Giorgio, e l' Istituzione Provincia- l' assessore alla cultura, Arch Antonio Abbate.
A fine cerimonia è stato fatto parlare solo il sindaco Giorgio  non l' assessore provinciale alla cultura, Abbate .
Perchè mai ?  chi ha vietato che lui parlasse?
Chi ha organizzato la cerimonia, nella fattispecie,  ha commesso uno scivolone di stile,  oltre che una brutta figura nei confronti del  neo Parroco, Don Xavier che deve perdonare loro ....perchè non sanno quello che fanno.

GLI "SCAZZI" ISTITUZIONALI

 GLI "SCAZZI" ISTITUZIONALI del  Sindaco di Roccasecca, dr. Giorgio Giovanni e del consigliere provinciale di maggioranza,  Colantonio Antonio,  per il dimensionamento delle scuole, non sono costruttivi, ma, pura "fuffa"

visto che per il momento, a Roccasecca , è stato assegnato un Istituto Omnicomprensivo, grazie  all' intervento dell' Ass. alla cultura, Arch. Antonio Abbate,  includente l' ITG Medgalia d' oro ed alcuni plessi di Colle San Magno e Colfelice, addirittura  con possibilità di scelta per le famiglie di mandare i figli a Castrocielo o a Roccasecca.
Per cui, spendere i soldi, che non ci sono, per comprare pagine di giornali, come si dice sia stato fatto oggi   domenica 27 novembre 2011 con Ciociaria, per mera propaganda elettorale con un titolone che è tutto un programma:
"Danneggiata la nostra città",  è pura follia
Ma se ha disertato tutti gli incontri fiume con i sindaci Ciociari, promossi dall' assessore  alla P.I Quadrini, per il Piano di Ridimensionamento Scolastico Provinciale, così ha detto Colantonio e mai smentito.
Insomma, in Provincia si è discusso per mesi e mesi del Piano e il nostro primo cittadino è stato sempre latitante e a giochi fatti fa il "don fumino" propagandistico-elettorale  dai giornali minacciando addirittura ricorsi al TAR.
I ricorsi al TAR costano, e pure parecchi soldini, ma tanto i soldini sono di NOI POVERI CITTADINI DI ROCCASECCA che gli abbiamo dato credito, non SUOI come a esempio il ricorso al TAR del Comitato "NO TARSU", ma questa è un' altra storia.
Quindi, solo se fosse stato più attivo e presente alle concertazioni di Quadrini poteva evitarsi tutto questo sperpero i denaro pubblico in prevendita ai giornali   e forse, anzi sicuramente,  in ricorsi al TAR.
La campagna elettorale è finita da un pezzo, caro Sindaco, e Roccasecca è ampiamente danneggiata, non dal Piano Scolastico provinciale, ma  dalle promesse non mantenute della Lista Progettiamo il Futuro con Giorgio Sindaco:
-Piano  di illuminazione delle strade di campagna;
-Non aumento della Tarsu;
-Raccolta differenziata;
-Patto i stabilità del bilancio.
-Strade sconquassate
....e chi più ne ha più ne metta........ quindi tutta "FUFFA " quello che si scrive sui giornali.

26 nov 2011

SCANDALOSA ILLUMINAZIONE

SCANDALOSA ILLUMINAZIONE promessa (e non mantenuta ) pre-elettorale della Lista Progettiamo il Futuro con Giorgio Sindaco, anche alla Via Aspide

la pubblica illuminazione acchiappaconsenso si è fermata al solo  scavo delle  buche, punto e basta, che sta creando ai residenti forti disagi, seppur diversi dalle altre vie, come Via Aringo, ove sono stati messi pali con fili elettrici  pericolanti.
L' indecente comportamento dell' Amministrazione Giorgio Bis è  censurabile da ogni punto di vista, ma questa questione della promessa di Pubblica Illuminazione alle diverse Vie fuori dai Centri urbani,  sta assumendo una portata così vasta che lascia veramente basiti visto che la conoscenza si sta allargando a macchia d' olio con tutto il putridume che ne consegue.

Ricevo e pubblico il grido di dolore anche degli abitanti di Via Aspide ai quali auspico una pronta risoluzione delle problematiche stradali e di illuminazione:

Vorrei porre all'attenzione di tutti che anche in via Aspide dove abito, 2 giorni prima dell'elezioni hanno dato luogo alla realizzazione di lavori di pubblica illuminazione ovvero hanno solo scavato senza la messa in opera di pali di luce.E tutto questo solo ed esclusivamente per prendere qualche voto e ad oggi la situazione del manto stradale è orribile e non si può più transitare a causa dell'asfalto rotto da parte di chi ha dato luogo alla realizzazione di lavori mai portati a termine.Vorrei precisare che agli animali viene riservato un trattamento migliore e non come la maggior parte dei cittadini di Roccasecca deve subire da parte degli attuali amministratori.................Ora Basta................

25 nov 2011

IL REGALO DI NATALE

IL REGALO DI NATALE del Nuovo Premier, Prof. Monti, agli Italiani .....una manovrina correttiva da 15 miliardi 


tutto, con il beneplacido del Parlamento Associato PDL-PD-TERZO POLO-IDV, tanto a loro non tocca, pare.
Provvedimenti  "incisivi, rapidi e risolutivi", ha detto qualcuno, per uscire dalla crisi che attanaglia l' Italia e mò anche gli irridenti Capi Europei, Sarkozy e Merkel.
Tutta l' Europa è sotto scacco borsistico : lo spread Btp-Bund è tornato in alto, come anche quello dei titoli francesi e spagnoli. Ma a preoccupare anche il fatto che l'asta dei titoli tedeschi sia stato un flop, con il 35% dei bund rimasti non collocati.
C' è poco da ridere cari Sarkò e Merkel che ieri vi siete  incontrati con il nostro nuovo Premier, Prof. Monti, e lei Merkèl è rimasta "impressionata " dai provvedimenti di SuperMario, a cominciare da quello di  15Mld  che dovrebbe essere approvata tra l'Eurogruppo del 29 novembre e il Consiglio europeo dell'8 dicembre.
Cosa abbia " impressionato " la Merkèl, a noi Italioti non è dato sapere, se non a piatto fatto e servito, e intanto, questa mattina, i nostri tecnici riuniti in CdM presieduto da SuperMario stanno decidendo probabilmente:  la stretta fiscale sulla casa, la revisione delle rendite catastali, una patrimoniale leggera sulle grandi proprietà, forse anche un nuovo aumento dell’Iva (del 10% e del 21% e  forse stanno provvedeno sulla misura del tetto all'uso del contante, ma la soglia dovrebbe essere innalzata rispetto ai 300-500 euro ipotizzati in un primo momento.
Ok.....non possiamo esprimerci in merito se non a piatto cotto e servito....poi se è indigesto......gli italiani troveranno il modo e la maniera per digerirlo, se prima non si muore...insomma ci si sentirà male, speriamo......ma se poi si starà benissimo,....perchè NO ?
Ma a Natale, si sa ...freddo e fame.....e quei 15 Mld speriamo di iniziarli a pagare a Gennaio 2012.