Translate to:

29 feb 2012

ASPETTATIVE DELUSE DEI CASSINATI

ASPETTATIVE DELUSE DEI CASSINATI dal Nuovo Corso Amministrativo targato IDV.

L' Immobilismo regna Sovrano nella Città Martire e pensare che hanno scalzato il Centro Destra al grido: Legalità, Trasparenza, Bene Comune, Politica di Servizio.
Il Nuovo che è avanzato e si è  appollaiato sulle poltrone amministrative è peggio del vecchio e becero sistema "Scittarelliano" da loro condannato.
Non stanno facendo nulla per il Bene Comune dei Cassinati, per loro si, tanto, molto, troppo a cominciare dal radicamento dell' IDV e della ideologia Dipietrista; si intestano strade richieste dall' Impastato, Igor Fonte,  per soggetti, il cui valore e il cui merito, per carità di Dio, sono indiscussi, mentre restano inascolate le richieste ripetute dell' Associazioni  UNMS di intitolare  una strada una Piazza una Via al compianto Prof. Franco Cesareo, cittadino illustre di Cassino.
Le strade sono un colabrodo  in toto, l' impulso al commercio ed all' industria manco a parlarne, eppure il Sindaco Petrarcone è Presidente del Cosilam.
Ah!!!!! ma il sindaco Petrarcone è stato impegnato a sistemare la consorte con qualche incarico alla Saf SpA di Colfelice.
Ma cari Cassinati cosa Vi aspettavate dal partito familistico di Tonino Di Pietro? Dal Partito che predica bene e razzola male ?
Io lo conosco bene il Partito Familistico dell' On.le Dipiertro, Io conosco bene la Dipetrina Locale, il Consigliere Regionale di Opposizione, A.M. Tedeschi,  la quale se la memoria non mi inganna, da pasionaria della legalità, quante campagne, quante  interrogazioni, quante mozioni, denunce non certo leggerine e  chi più ne ha più ne metta contro il presidente della Saf SpA Fardelli il cui operato veniva continuamente biasimato, vituperato, passato al setaccio come mala- gestione, inquinatore, familismo conclamato, denunce.
Il Fardelli, non potendone più alzò il tiro e pare che Le scroccò un querela.
Poi....il seguito non è dato sapere ......apparentamento politico con l' UDC e del familismo  della  mala gestione SAF non se ne è più parlato per motivi di opportunità, anzi baci e abbracci.
Ma la Dipietrina Locale, è avvezza a divulgare il " Vangelo Dipietrista" che al primo posto METTE la Politica  Acchiappaconsenso costi que che costi, ed è  appena il caso di ricordare  che a ridosso delle elezioni Regionali, fu invitata  dai gay, lesbiche e trans per una difesa autorevole della loro spiaggia, l' Arenauta di Gaeta. quella dei nudisti, per capirci e Le, i in coerenza con i suoi valori cristiani cattolici, timorata di Dio, grande catechista della Chiesa dell' Assunta di Roccasecca,  mette da parte tutto questo bene valoriale   fa la  scelta coraggiosa ed impegnativa della gratificazione elettorale.
Ora si apprende pure che l' Impastato-IDV- Fonte, invece di pensare alle urgenze ed alle priorità di Cassino: Raccolta Differenziata, sistemazione strade, Turismo che non c'è, lavoro, disagio sociale, ecc. ecc.,   è tutto gasato per la campagna di istituire il pubbblico registro delle unioni civili per equiparare coppie gay, trans alle sane coppie UOMO-DONNA.
Insomma.... Popolo di Cassino.... l' IDV vi ha turlupinato, ingannato, carpito la vostra buona fede, perchè in questo sono maestri,
LA SCUOLA DIPIETRISTA HA COLPITO PURE CASSINO.....
ORA SIETE DELUSI, ED A RAGIONE,  PERCHE' E' STATA EFFICACE LA MEDIATICA CAMPAGNA ACCHIAPPAVOTI  PRE-ELETTORALE DI ONESTA', DI PUREZZA, DI ETICA, TRASPARENZA, MORALITA' .
Anna Maria Rossini -"LA DESTRA"

Aggiornamento al Post.....
Proprio ieri pomeriggio, 29 febbraio 2912, in conferenza stampa, il Sindaco Giuseppe Golini Petrarcone oltre all' annuncio della revoca della variante della Giunta Scittarelli, ha dato notizia che la consorte ha rinunciato all' Incarico di recupero crediti della SAF SpA.

CAOS AL COMUNE di Roccasecca.

CAOS AL COMUNE di Roccasecca....Riuscirà il nuovo Segretario Comunale, dott. Maurizio Colacicco,  a resistere e mettere ordine ?

Fresco fresco di nomina, si accinge a dipanare la delicata matassa della denuncia, prodotta, così si legge su un quotidiano,  dal Comando di Polizia Locale contro il Tecnico Comunale, raggiunto qualche giorno addietro, da un avviso di garanzia ex art328 c.1 cp  ( omissione di atti o rifiuto d' ufficio ).
Insomma si, per arrivare a tanto, sembrerebbe,  che tra i due uffici, non solo non ci sia interazione, ma addirittura camere-stagno.
Mi hanno riferito anche, che c' è già l' ex Tecnico dei  Lavori Pubblici, Arch. Innocenzo Delli Colli, sub Iudice, per deunce varie nell' esercizio delle sue funzioni al Comune di Roccasecca.
Insomma, terremoto a Palazzo Boncompagni, ma questo era prevedibile, visto il via vai di Fiamme Gialle mentre il Sindaco Giorgio, il Vice Torriero e gli assessori Rezza e Marsella, se ne stavano a zonzo in Polonia, a  fare il "LUNGO WEEK END" istituzionale a Cracovia. dopo aver  approvato le famigerate delibere 81 e 131 di aumento della TARSU 2011.
A proposito ....i frutti di questa sortita, ancora non si sono visti ....come al solito, solo spese per i Roccaseccani, senza entrate.......
Ma ci rendiamo conto dell' andazzo di Palazzo Boncompagni ?
Comunque il Comitato "NO TARSU" è fiducioso nella nel TAR e nella Giustizia in generale così come è fiducioso nel novello Segretario, al quale si chiede di annullare la delibera di Giunta n. 7, quella relativa all' assunzione di anticipare  le spese legali all' avv. difensore  del Dipendente  Inquisito.
clicca qui per approfondire
clicca qui per approfondire

28 feb 2012

IL PATROCINIO COMUNALE

IL PATROCINIO COMUNALE al dipendente Inquisito dalla Procura della Repubblica, pare, per gentile sollecitazione parentale

 La Giunta del Comune di Roccasecca al gran completo, come già detto, ovvero: il  Sindaco  Giovanni Giorgio e gli assessori: Carmine Guerrino Torriero, Alessandro Marcuccilli, Giuseppe Marsella e Claudio Rezza, con la delibera n. 7 hanno fatto accollare alla comuntà roccaseccana  la parcella del legale- difensore, scelto e suggerito e nominato dalla Consorte dell' Inquisito.
Già indigna,  e non poco, che dobbiano anticipare se non addirittura farci carico in toto, delle spese legali di un dipendente accusato di presunta violazione dell’art. 328 c.1 c.p., venire poi a conoscenza che, presumubilmente, il Dirigente che nomina i Professionisti  è  la di Lui Consorte,.... embè... non pare proprio un approccio tanto limpido e trasparente.
Il Comune "familistico" mostra, con questa ennesima delibera,  crepe profonde di legalità ed opportunità, non mettendo in alcun dubbio le  indiscusse professionalità dei due dirigenti-coniugi.
Un Comune virtuoso, con una Giunta oculata, attenta ai bisogni e nel pieno   rispetto dei Cittadini  avrebbe  studiato il modo e la maniera ben diversamente, vista l' assenza della figura del Segretario Comunale.
Comunque, pare,  che questa mattina si sia riunita la Giunta Giorgio Bis per conferire l' incarico di Segretario Comunale al dott. Colacicco Maurizio.
Benvenuto e buon lavoro al Nuovo Segretario Comunale con l' auspicio che non abbiano più a verificarsi simili anomalie nel tessuto sociale roccaseccano.

PDL..... PRIMARIE .....

PDL..... PRIMARIE .....DI COALIZIONE, IN PUGLIA, SOLO DI PARTITO, IN CIOCIARIA .....come mai ? forse  paura de " LA DESTRA" ?

Apprendo dal Blog dell' ex Ministro pdiellino,  Raffaele Fitto, che il Centro-Destra della Puglia promuove a pieni voti le Primarie di Coalizione per scegliere i candidati Sindaci.
Con orgoglio ha rimarcato il brillante esordio del nuovo sistema di alta "Democrazia" -le PRIMARIE - nelle Città di Lecce e Trani
A Lecce ben 17.400 cittadini, e a Trani  quasi 9mila cittadini si sono recati alle urne per scegliere il Competitor, di Centro-Destra da contrapporre al Competitor di Centro-Sinistra.
E conclude  siamo al lavoro per allargare la coalizione di centrodestra a partire dai nostri alleati naturali, come Io Sud di Adriana Poli Bortone, Udc e Fli”.
A Frosinone se la sono cantata e se la sono sonata da soli, i candidati erano 4 o 5 tutti del partito di  Berlusconi ed è stato votato e  scelto, competitor -sindaco del PDL, l' avv.to Ottaviani.
Ma il PDL non ha ricevuto una direttiva unica dal Segretario Alfano? o nel PDL c' è totale Anarchia ?
In Puglia primarie di coalizione......Nel Lazio, a Frosinone Rieti, primarie di partito. Boh!!!
Ma che, per caso, i Ciociari PDL hanno avuto il timore di fare la fine del PD che, con le Primarie di coalizione, si son visti scippati da SEL e IDV i candidati sindaci in diverse città?.
Forse sarebbe stato più saggio, visto che Frosinone è roccaforte "Rossa",  fare come in Puglia -PRIMARIE DI COALIZIONE.
Ormai hanno fatto e Ottaviani è il Canditato a Sindaco di Frosinone solo del Partito del Popolo delle Liberà e da solo non ce la farà mai ad espugnare la Roccaforte Rossa Ciociara.
Ma, e sono d' accordo con Abbate Dirigente Nazionale de La Destra, che in un articolo dice:
"Se la coalizione di centrodestra finalmente vorrà proporsi come un soggetto unitario, capace di vincere, dopo le primarie del Pdl, si dovrà aprire un serio e costruttivo dialogo con tutte quelle forze politiche  e della società civile che vogliono spendersi per la rinascita della città: un confronto per indicare il candidato migliore e più forte da contrapporre al centrosinistra e al sindaco Marini. Noi pensiamo che il candidato del centrodestra invece vada indicato con altro metodo, coinvolgendo in una scelta più ragionata tutti i partiti e allargando il confronto ai movimenti e alla società civile. Ci sono personaggi a Frosinone che non sono scesi in campo nelle primarie ma che potrebbero vincere a mani basse e che vanno coinvolti e stimolati.La Destra si propone di operare in tal senso, mi auguro che il Pdl segua questa via, che costituisce la strada maestra per la vittoria nel comune di Frosinone e la partita per il sindaco riguarderà chi davvero vuole battere la sinistra”.
Ora Io aggiungo, l' autosufficienza, in politica, è un peccato veniale che, non solo non porterà da nessuna parte, ma soprattutto non farà vincere.
A Frosinone, si PUO' battere Marini & C., con un bel programma e con personaggi di spessore della Società Civile e soprattutto, con  LA DESTRA.

27 feb 2012

Giunta Giorgio Bis, incapace e sperperona

Giunta Giorgio Bis, incapace e sperperona, a detta degli amici del PDL, Annamaria Matassa e Bernardo Forte sui quotidiani locali di oggi....

Bernardo Forte e  Anna Maria Matassa
In perfetta sintonia con il pensiero di Anna Maria Rossini  de "La Destra", gli amici summenzionati, peraltro membri del Direttivo del Comitato "NO TARSU", fanno le pulci agli amministratori in carica partendo dall' assunto che tassano e tartassano i figli del Beato Angelico mentre  Roccasecca sta sull' orlo del baratro.
Dicono i Pdiellini, i nostri amministratori hanno acceso € 1.200.000 di  Mutui alla Cassa Depositi e Prestiti per mettere in sicurezza Km 50 di strade, ma il risultato è sotto gli occhi di tutti: manto stradale compromesso con rigonfiamenti e presenza di erba che spunta dalla carreggiata, buche insistenti e persistenti e poi altri danni causa neve, per non parlare della questione pali della luce per terra, traballanti, ecc. ecc. altro che sicurezza, intralcio e pericolo aumentato.
Insomma, solo uno sperpero indescrivibile, UNMILIONEDUECENTOMILA EURO, di pubblico denaro.... mah!!!!
Senza parole proprio ......e poi aumentano le Tasse della "Munnezza"  in modo illegittimo con la promessa, non mantenuta, della partenza della Raccolta Differenzita
I Cittadini di Roccasecca sono esasperati per queste discrasie tra indebitamento, utilizzo (sperpero), TARSU......non ce la fanno più a sopportare e non intendono subire oltre.
Il Sindaco, Giovanni Giorgio, il Vice Carmine Guerrino Torriero voti 322,  il Presidente del Consiglio, Laura Scappaticci voti 193, gli assessori: Alessandro Marcuccilli voti 261,  Claudio Rezza voti 308,  Giuseppe Marsella voti 230, ed i consiglieri: Crescenzo Nota voti 218, Luca Parisi voti 192 e Franco Meta voti 180., hanno duplicato,  triplicato, quntuplicato, quintuplicato la TARSU 2011.
Il Comitato "NO TARSU" tra le tante azioni di contrasto, ha prodotto ricorso al TAR che si esprimerà il prossimo 10 gennaio 2013.
E i Sigg. di cui sopra , sperperoni del NOSTRO DENARO, saranno  chiamati dai Cittadini a pronunciarsi in merito a quanto richiesto dai Consiglieri di Opposizione, su suggerimento del Comitato "NO TARSU".-LA SOSPENSIONE DELLA RISCOSSIONE DELL' AGENTE EQUITALIA.
Perciò al prossimo Consiglio Comunale, fortemente voluto, in primis,  dal mio referente de "La Destra", Arch. Antonio Abbate e dagli altri oppositori  Sacco, Colantonio e Tanzilli, i Roccaseccani, si catapultaranno a Palazzo Boncompagni al grido "SOSPENSIONE"  -"SOSPENSIONE"

26 feb 2012

BEI SOLDINI PER GLI ANZIANI

BEI SOLDINI PER GLI ANZIANI  dalla  Regione Lazio per finanziare  progetti ludici e sanitari, rimasti nelle casse del Comune di Roccasecca.


Così dicono i Rumors Paesani in questa domenica primaverile, dove tra l'altro ho dovuto subire l' aggressione verbale di un socio-lavoratore del Centro Anziani di Roccasecca Alta, Sig.Santamaria Tommaso, meglio conosciuto come Macione
Mi ha tacciato, non certo con tatto e signorilità, che quello quel Post "I Vecchi non giocano più" .........è solo frutto della mia fantasia, invenzioni che racconto, bugie insomma.
Mi si può accusare di tutto furchè di essere bugiarda,.....poverini !!!!!!
In quel post mi ero assunta la responsabilità di perorare la causa all' assessore al Sociale, Alessandro Marcuccilli, cosa che ho puntualmente fatto......Ecco la risposta dell' assessore.
Carissima Anna Maria, penso di poter fare poco o niente e ti spiego i motivi.
1- La decisione di togliere il biliardo è stata presa dal direttivo con una delibera con votazione unanime.
2 - Il direttivo non lo sceglie il comune, ma se lo scelgono loro con il voto. Non è stato mai imposto nulla.
3 - Nella delibera si denunciava chiaramente lo scarso utilizzo del biliardo o meglio, ci giocavano 5- 6 persone, ma il problema principale è che avendo una struttura non molto grande, il biliardo occupava tutta la stanza principale impedendo qualsiasi altra attività.
4 - Gli iscritti al centro sono circa 360 di cui molte donne che non partecipano proprio perchè nei locali ci sono solo strutture ludiche per uomini (tavoli per il gioco delle carte, biliardo...)
5 - Infine la decisione adottata dal comitato di gestione (direttivo) è stata presa quando un nutrito gruppo di donne di roccasecca hanno raccolto le firme per rendere i locali accessibili alle loro richieste, fare feste, ballare, vedere film ecc. Se domani il comitato di gestione mi consegna una delibera in cui si decide di rimettere il biliardo sarò lieto di rimontarlo.
Ringrazio l' assessore Marcuccilli per l' esaustiva risposta che rimpalla al Comitato Direttivo, non solo l' affaire "Biliardo" ma pure come   si deduce,  tutto l' ambaradam amministrativo-gestionale.
Allora chiederò espressamente al Comitato, non solo di riportare al suo posto il Biliardo, visto che feste di ballo non se ne fanno e nessuno le richiede, e poi in 20mq che te voi ballà.
Come chiederò di ridotare il  Centro del  telefonino per chiamate d' urgenza visto la non verde età dei frequentatori,  sottratto, pare, vox populi, dal Presidente,  
All' Assessore Marcuccili chiedo invece, come mai a tutt' oggi non è stato completato il set per vedere i film? mi spiego meglio c' è la tela ma non il proiettore finanziato dalla Regione Lazio......Come mai ? dipende dall' Amministrazione Giorgio Bis o dal Comitato di Gestione ?
Poi,  visto che è un Centro Sociale Pubblico, esigere la quota associativa annuale è legale ?
Sono una cittadina attenta e sensibile al sociale e toccare e maltrattare la fascia debole dei "Vecchi" è la cosa che non sopporto in assoluto.
Che la Regione la Regione Lazio vigili sui soldi che elargisce per finaziare i Progetti degli Anziani.
clicca qui per approfondire

SOLO DA LORO

Solo da loro dipende se pagare  la famigerata TARSU 2011 SUB IUDICE 
Solo da loro dipende se Stoppare Equitalia .......loro sono i soli responsabili 



 Il Sindaco, Giovanni Giorgio, il Vice Carmine Guerrino Torriero voti 322,  il Presidente del Consiglio, Laura Scappaticci voti 193, gli assessori: Alessandro Marcuccilli voti 261,  Claudio Rezza voti 308,  Giuseppe Marsella voti 230, ed i consiglieri: Crescenzo Nota voti 218, Luca Parisi voti 192 e Franco Meta voti 180.

Victor Hugo diceva : C' è una certa solidarietà ed un' infamia condivisa tra il Governo che fa male e il Popolo che lo lascia fare.
Soffrire è una cosa venerabile, Subire è una cosa disprezzabile.

Caro Popolo di Roccasecca, se l' Amministrazione Giorgio Bis Vi sta facendo male, molto male alla tasca ed alla salute, con la questione "TARSU"  2011, non è più il caso di SUBIRE, SUBIRE è dipsrezzabile e uno scatto di orgoglio, un' alzata di schiena è la prima medicina ......per il momento è la partecipazione in massa al Consiglio Comunale Straordinario, richiesto dai Consiglieri di Opposizione : Fabio Tanzilli della Lista Città Futura  e Antonio Abbate, Giuseppe Sacco e Antonio Colantonio della Lista Abbate.
E' stata richiesta da loro per il rispetto della ritualità dello Statuto ma è stato reso noto dall' Arch. Antonio Abbate  che tale richiesta è stata suggerita all' Opposizione dal Comitato "NO TARSU" che ringrazia con le parole:  Il loro impegno e le loro battaglie abbiamo voluto farle nostre come Lista Abbate e portarle all’attenzione del luogo più idoneo per discuterne come il consiglio comunale. “Alea iacta est”, il dado è tratto. Ora nessuno può più bleffare con gli interessi della popolazione roccaseccana”..

Tra qualche giorno  ci sarà questo Consiglio Straordinario per la SOSPENDRE  LA RISCOSSIONE DEI RUOLI TARSU 2011 ...PER FERMARE EQUITALIA FINO AL PRONUNCIAMENTO DEL TAR -SEZ. DI LATINA  ( 10 GENNAIO 2013) e non bisogna permettere  di essere tenuti sotto scacco dai dententori del "Potere".

Loro hanno imposto questo iniquo balzello e loro devono provvedere a toglierlo e se non possono o non vogliono allora che aspettino, con pazienza il responso del TAR a gennaio 2013.

Caro Popolo di Roccasecca perchè soffrire ? perchè pagare subito ? Insistete presso i vostri votati beneamati amministratori che facciano sto Consiglio Straordinario e lo facciano subito e di pomeriggio dalle ore 18,00 alle 20,00 e partecipate numerosi per guardali in faccia TUTTI al grido SOSPENSIONE.!!!!!!

25 feb 2012

Ecco che fine fanno i soldi della TARSU 2011

Ecco che fine fanno i soldi della TARSU 2011
Pagare gli avvocati ai dipendenti comunali inquisiti dalla Procura della Pepubblica 

La Giunta di Roccasecca, al gran completo: Il Sindaco  Giorgio e gli assessori: Torriero, Marcuccilli, Marsella, Rezza, si sono riuniti  il 22 febbraio 2012 ed hanno stilato la delibera n. 7 affissa all' albo pretorio on-line con la quale  approvano all' unanimità  di concedere il patrocinio legale al dipendente comunale -ALFREDO FAVA- .
Così recita la delibera di G. n. 7:Visto l'  Atto di Avviso di Garanzia emesso dal Sostituto Procuratore della Repubblica presso ilTribunale di Cassino nei confronti del dipedente arch. Alfredo Fava per presunta violazionedell’art. 328 c.1 c.p.
Visto........ blablabla......
considerato..blablabla,....
In parole povere, con la suddetta delibera, la Giunta Giorgio Bis,  si assume il patrocinio della difesa dell' avvocato, scelto e prediletto dal Fava -reggente dell' Ufficio Tecnico- e, chiaramente la parcella è a carico dei Poveri Roccaseccani vessati dalla TARSU.
Ecco che fine fanno i nostri soldi ...servono a coprire le presunte marachelle dei dipendenti.
Che Fava sia inquisto ce ne duole, ma che le difesa sia a carico dei Cittadini, come deciso da Giorgio ed i suoi accoliti,  Torriero, Marcuccilli, Marsella, Rezza, questo sì, che  inquieta ed indigna.
Giorgio rifiuta arrogantemente di non concedere la Sospensione della Riscossione della TARSU 2011, mentre sperpera il pubblico denaro in avvocati.
E' legittimo che Fava si difenda e scelga il proprio legale, ma lo faccia con i soldi propri e non con i soldi dei CITTADINI DI ROCCASECCA.
Questi privilegi sono inammisibili e condannabili, in un contesto di acclarata crisi.

24 feb 2012

Il " Munnezza Party" di Roccasecca a breve

Il " Munnezza Party"  di  Roccasecca a breve......massimo, tra quindici giorni,.....il Consiglio Comunale, al gran completo, discuterà se stoppare o meno Equitalia e le sue azioni perniciose

Il SI o il NO alla Sospensione della Riscossione dei Ruoli Tarsu 2011 spetterà ai rappresentanti dei Cittadini, rappresentanti di maggioranza eletti con consensi, non certo risicati, e di opposizione che hanno prodotto la discussione per il BENE COMUNE, a salvaguardia degli interessi dei cittadini tartassati e della stessa Istituzione - Comune-
Il Sindaco, Giovanni Giorgio, il Vice Carmine Guerrino Torriero,  il Presidente del Consiglio, Laura Scappaticci, gli assessori: Alessandro Marcuccilli, Claudio Rezza, Giuseppe Marsella, ed i consiglieri: Crescenzo Nota, Luca Parisi e Franco Meta e i Consiglieri di Opposizione: Antonio Abbate, Giuseppe Sacco, Antonio Fernando Colantonio e Fabio Tanzilli decideranno se Equitalia  deve proseguire  o non  proseguire  l' azione giuridica della riscossione coatta amministrativa.
Lor Signori Tutti si assumeranno la responsabilità del Loro SI o del Loro NO al tartassamento iniquo e vessatorio.
Ma fino a quel giorno i Consiglieri di Maggioranza, soprattutto, e i dipendenti comunali, sono pregati di fornire informazioni corrette e non fuorvianti ed angoscianti.
Mi è stato riferito che l' assessore Alessandro Marcuccilli ad una Sig.ra socialmente meno abbiente, che richiedeva informazioni circa il pagamento della Tarsu 2011, se ne usciva con la imposizione del pagamento e basta:
"Sa da pagà" .....a mio avviso non sembra una informazione corretta, specialmente dalla bocca dell' assessore ai Servizi Sociali.
Ma non da meno è stato il medico dr. Nota Crescenzo che nelle segrete stanze dell' ambulatorio a qualche paziente, anziano per di più,  ha pronunciato le stesse parole : Sa da pagà.
Sa da pagà ...senza spiegare le vere motivazioni dell' aumento stratosferico.
Questi sigg. ri chi credono di essere? Sono semplicemente dei nostri dipendenti, sono stipendiati dai Cittadini di Roccasecca per fare il BENE COMUNE, per dare informazioni corrette e non destabilizzanti.
Il Popolo di Roccasecca non ha l' anellino al naso ed ha capito perfettamente di che pasta siete fatti e invece di dire loro che il Comune è in sofferenza che ha bisogno di soldi e dichiarare BANCAROTTA......aggredite pure l' umana sofferenza...
Il Consiglio deciderà, quindi anche loro sono chiamati parte in causa a decidere e oltre che alzare la manina, il Cittadino si aspetta la MOTIVAZIONE da parte di TUTTI.
Il POPOLO DI ROCCASECCA ....perteciperà in massa al Consiglio Comunale Straordinario e chiedono che si faccia nelle ore pomeridiane : dalle ore 18, 00 alle ore 20.
Abbate, Sacco, Colantonio Tanzilli hanno fatto la loro parte ora spetta al Sindaco e ai Consiglieri di Maggioranza fare la loro.
Se non potete fare del BENE per lo meno abbiate il buongusto di TACERE.

23 feb 2012

I VECCHI NON GIOCANO PIU'

I VECCHI NON GIOCANO PIU'  - BILIARDO sottratto dal Centro Anziani per darlo in dotazione alla Comunità di Recupero Drogati di Roccasecca
 Così lamentano i vecchietti frequentatori del Centro.
Non è nè la prima e forse neppure l' ultima  delle tante carognate perpretate ai danni degli  assidui frequentatori del Centro,  dai Caporali di Giornata (Presidenti-Rettori-Comitato Direttivo ecc.).
Il rinnovo del direttivo, a detta di coloro che tutti i giorni,  passano il tempo in compagnia di coetanei, al Centro Anziani di Roccascca Centro, ha portato solo scompiglio nelle calme stanzette del Centro.
Nuove regole odiose al tran tran quotidiano, chiusura domenicale del Centro, chiusura infrasettimanale per far largo alle donne, che tra l' altro non frequentano, o spazio per il direttivo, per i ballerini e chi più ne ha più ne metta.
Ma quest' ultima trovata di togliere il Biliardo, diletto per i tanti anziani appassionati, non viene digerita è come togliere dignità ai deboli.
Alcune tessere sono state stracciate e l' azione potrebbe essere seguita da altri ma altre azioni sono allo studio se quel passatempo non ritorna dove era.
Esprimo tutta la mia solidarietà a questa fascia debole di miei concittadini e peroreò la loro causa all' assessore Marcuccilli, responsabile dei servizi sociali affinchè il Biliardo sia rimesso dove è stato tolto.

" Munnezza Party" Roccaseccano

 " Munnezza Party" Roccaseccano emulo del famoso  "Boston Tea Party" del 16 dicembre 1773- atto di protesta dei coloni americani contro il governo britannico per le leggi sulla tassazione iniqua e vessatoria

Il Sindaco di Roccasecca, dr. Giovanni Giorgio, con le esternazioni di ieri sulla stampa ha sancito, in modo inequivocabile, la sua scarsa o nulla considerazione per i MILLE FIRMATARI di "NO TARSU".
Ma, i Mille Cittadini che hanno portato avanti una battaglia di civiltà e legalità,  ad un aumento della "munnezza" reputandolo  iniquo e vessatorio, hanno espresso   sempre il loro dissenso nei modi  democratici, e nel rispetto delle leggi e delle Istituzioni Comunali..... perchè I MILLE FIRMATARI NON SONO "COLONI" DI GIORGIO. 

Al contrario, gli "affittuari" di Palazzo Boncompagni, a cominciare dal I° Cittadino, non rispettano e non stimano chi dà loro il "foraggio" per fare   il "BENE COMUNE".
Aumentano la TARSU 2011 in modo scellerato e cosa si aspettavano che i Cittadini-Contribuenti, da bravi coloni, lavorassero con più lena non per il pane alle famiglie, bensì  per il "padroni",   per foraggiare le loro "schifezze".
Il Comune è in chiaro dissesto economico-finanziario, altrimenti non si spiega tutta questa urgenza di  "CASH" :
prima con le macchinette acchiappacoglioni automobilisti,
poi con il riesumare i condoni trentennali, poi con la TARSU.

Allafacciadelcaciocavallo......direbbe Totò.....
Tutti modi pressochè illegittimi cui i Cittadini-Contribuenti non si mettono, certamente,  a 90° a raccogliere la cicoria e pagare, ma tutelano i propri diritti calpestati.... come ? intraprendendo  le vie legali  ..repetita iuvant: I Cittadini di Roccasecca non sono "COLONI" di Giorgio.
Il Comitato "NO TARSU" è stato dileggiato dal Sindaco per aver intrapreso la strada dei Tribunali .......
Mi scusi Sig. Sindaco che umilia i roccaseccani con le Tasse e le parole: Ma cosa si doveva fare contro i vostri diktat ? Ci avete chiamato a negoziare, forse?

Ora,bando alle "ciance "... il Punto è questo .......Il Tar deciderà il 10 gennaio 2013......
I Consiglieri di Opposizione, Tanzilli della lista Città Futura  e Abbate, Sacco, Colantonio della Lista Abbate hanno richiesto una convocazione del Consiglio Comunale che si terrà al massimo tra 19 giorni per discutere sulla SOSPENSIONE DELLA RISCOSSIONE TARSU 2011.
Orbene quando ci sarà "Munnezza Party", il Sindaco, Giovanni Giorgio, il Vice Carmine Guerrino Torriero,  Il Presidente del Consiglio, Laura Scappaticci, gli assessori: Alessandro Marcuccilli, Claudio Rezza, Giuseppe Marsella, ed i consiglieri: Crescenzo Nota, Luca Parisi e Franco Meta unitamente ai citati consiglieri di opposizione davanti al Popolo di Roccasecca dovranno esprimere il loro consenso o il loro dissenso,  alla concessione della SOSPENSIONE della Riscossione dei ruoli Tarsu 2011 fino a gennaio 2013, con le dovute motivazioni e non far parlare solo e sempre il solito Prof. "deus ex machina".
I Cittadini devono vedere in faccia chi sono gli artefici delle loro disgrazie ed ascoltare dalla viva voce di ognuno di loro il si o il no alla Sospensiva.
Comunque, facciamo appello a che il Consiglio Comunale si tenga di pomeriggio e non come consuetudine di mattina.
I Cittadini vogliono partecipare a questa importante seduta consiliare, visto che di mezzo ci sono scippi alle proprie tasche.
Insomma .......tutti invitati  al " Munnezza Party" Roccaseccano, non mancate....

22 feb 2012

CHE DELUSIONE !!!!!!!!!

CHE DELUSIONE !!!!!!!!! UN SINDACO DATATO E DA 4MILA EURO AL MESE  CHE NON CONOSCE LO STATUTO COMUNALE,
che ignora i diritti-doveri di Cittadini e che non usa il buonsenso del padre di famiglia.
L' aver appreso dal quotidiano " L' Inchiesta " di oggi, 22 febbraio 2012, che il Sindaco di Roccasecca, Giovanni Giorgio, ha rigettato l' istanza di Sospensione prodotta dal Comitato "NO TARSU", con farneticanti motivazioni,  mostra ancora una volta lo spregio e l' arroganza dell' Istituzione inconsapevole  dei danni che infligge e che  si autoinfligge.
Avrebbe dovuto, come minimo, respingere l' Istanza di sospensione  nel modo rituale....... la risposta scritta ai proponenti prima di darla alla stampa.
Il Primo Cittadino non può ignorare che il Comitato "NO TARSU" è sostenuto da MILLE FIRME di  MILLE CITTADINI SENZIENTI che hanno ritenuto ingiusta, esosa, incivile, illegittima e vessatoria quella tassa sulla "munnezza" per servizi, peraltro, inesistenti, e questi MILLE TEMERARI sono brave persone, onesti contribuenti che non sopportano il sopruso e la sopraffazione.
Dice in quel delirante articolo : " è improponibile pensare di fermare un comune e la raccolta rifiuti fino al pronunciamento del TAR".
Ma che c' azzecca ??? .il Comune può tranquillamente camminare e continuare, anzi deve continuare, a raccogliere i rifiuti con le risorse che ha a disposizione, visto che sono in riscossione, in questo periodo, le cartelle dell' anno di riferimento 2010.
Il Comitato "NO TARSU" ha semplicemente richiesto di fermare l' azione esecutiva di Equitalia fino al 10 gennaio 2013,  per le cartelle dell' anno 2011.
Inoltre Lei Sindaco, intima al Comitato di assumersi le proprie responsabilità...con queste sibilline parole cosa intende dire ?
Cittadini che si ribellano al sopruso che si organizzano per far valere i propri diritti, che non si appecorano, altro che assunzione di responsabiltà.......
La responsabilità del diniego della Sospensiva se la deve assumere Lei, con tutti i risvolti giuridici e pratici di immagine.
E ciò che non si ottenuto con l' appello al  buonsenso (Consiglio Comunale ad hoc) si otterrà con la legge.
Infatti è notizia di qualche ora che i 4 Consiglieri di Opposizione: Abbate, Sacco, Colantonio, Tanzilli hanno richiesto il Consiglio Comunale per : ."Sospensione pagamento Tarsu 2011. Determinazioni" .
E la cosa eclatante è che questa richiesta è stata anche inviata, per conoscenza,   A S.E. Il Prefetto di Frosinone.
Il Consigliere di Opposizione, arch. Abbate ha così commentato la presentazione della richiesta del Consiglio Comunale:  
   “Noi offriamo un assist di buonsenso all’amministrazione in carica. Sta a loro raccoglierlo: in sede di consiglio comunale si dovrà giocare a carte scoperte e sarà facile capire per i cittadini chi intende il governo della cosa pubblica come perseguimento del bene comune, con spirito di servizio, in modo equo, senza soprusi e senza vessazioni, e chi intende il governo come l’esatto contrario”.
Grazie agli amici della Lista Abbate (Abbate, Sacco Colantonio) e all' amico della Lista Città Futura ( Fabio Tanzilli) che hanno deciso di porre all’attenzione del Consiglio comunale la richiesta di sospensione della riscossione dei ruoli 2011 della tassa sui rifiuti da parte di Equitalia, in attesa del pronunciamento del Tar.
Quando sarà...... TUTTI AL CONSIGLIO COMUNALE!!!!!!!
Clicca qui per vedere la Richiesta di convocazione del Consiglio comunale – Art. 39. co 2, D.L. n.267/2000

Richiesta
Comune di Roccasecca - Gruppo consiliare Lista Abbate - Lista “Città Futura”

Roccasecca, 21 febbraio 2012

Al Sig. Presidente del Consiglio Comunale
Roccasecca

Al Sig. Segretario Comunale di Roccasecca

p.c.  Al Sig. Sindaco del Comune di Roccasecca

p.c.  A S.E. Il Prefetto di Frosinone          


Oggetto: Richiesta di convocazione del Consiglio comunale – Art. 39. co 2, D.L. n.267/2000
I sottoscritti consiglieri comunali chiedono la convocazione del Consiglio comunale entro il termine massimo di giorni venti dalla data della presente, come da vigente normativa, con l’inserimento all’ordine del giorno della seguente proposta:
Sospensione pagamento Tarsu 2011. Determinazioni.
-) Preso atto della determinazione del Tar di Latina che ha fissato per il prossimo 10 gennaio 2013 l'udienza di discussione in merito al ricorso proposto dal Comitato “No Tarsu”, con sede in Roccasecca, inteso ad ottenere l'annullamento della delibera adottata dal Comune di Roccasecca avente ad oggetto l’aumento della tassa comunale sui rifiuti stabilita per l’anno 2011;
-) Preso atto che è altresì pendente dinanzi al Consiglio di Stato il Ricorso Straordinario al Capo dello Stato attraverso il quale alcuni componenti della lista “Città Futura” hanno impugnato chiedendone l’annullamento le delibere adottate dal Comune di Roccasecca in merito all’aumento della TARSU per l’anno 2011; 
Ritenuto opportuno, in ossequio alla prassi amministrativa, attendere il pronunciamento dell’autorità giudiziaria, anche per evitare all’Ente, in caso di accoglimento del ricorso, il prodursi di un danno erariale conseguente alla doverosa restituzione delle somme indebitamente riscosse;
Vista l’importanza di ribadire con forza l’idea che amministrare e governare la cosa pubblica  equivale a perseguire il bene comune, con spirito di servizio, in modo equo, senza soprusi e senza vessazioni;
si propone:
sospendere la riscossione della tassa di cui al ruolo Tarsu 2011 fino al pronunciamento della  sentenza di merito da parte del Tar di Latina sul ricorso proposto dal Comitato “No Tarsu” contro l’aumento dell’imposta o, almeno, fino al pronunciamento del Consiglio di Stato sul Ricorso Straordinario al Capo dello Stato proposto da alcuni componenti la lista di “Città Futura”.
I Consiglieri comunali:
Antonio Abbate    Giuseppe Sacco     Antonio F. Colantonio       Fabio Dante Mario Tanzilli

21 feb 2012

CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO ?

CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO ???
Manifesto che affiggeremo negli appositi spazi pubblicitari cittadini 


20 feb 2012

Se il Sindaco, non dovesse recepire l'istanza di Sospensione

Se il Sindaco, non dovesse recepire l'istanza di  Sospensione ..........CONSIGLIO COMUNALE AD "HOC", richiesto dal Comitato "NO TARSU", per far assumere la responsabilità del "nocumento" ai Cittadini di Roccasecca  a tutti i Consiglieri di Maggioranza ed Opposizione,

votati ed eletti per amministrare il "bene comune", con spirito di servizio, in modo equo, senza soprusi, senza vessazioni e da Buoni Padri di Famiglia.
Ed è il momento di dimostrare al Popolo Roccaseccano, la loro sensibilità ed attenzione, il loro senno,  visto che le scellerate delibere 81 e 131 di aumenti stratosferici della "munnezza" le hanno partorite loro e così come le hanno partorite le possono pure  "ANNULLARE", ma il Comitato "NO TARSU" chiede solo di SOSPENDERE gli effetti giuridici nefasti delle cartelle di Equitalia fino a Sentenza del TAR di Latina 10 gennaio 2013.
In una Comunità che si rispetti, dove i Governanti hanno rispetto e considerazione per i Governati e pensano al LORO BENE,  in costanza di un contenzioso, specialmente non dilatorio, ma fondato in diritto e nel merito, come minimo SOSPENDONO IL TUTTO fino alla Sentenza definitiva.
I Cittadini sono angosciati al solo pensiero di dover anticipare una TASSA che è di dubbia legittimità e sono angosciati pure perchè i soldi non ci sono e indebitarsi anche per pagare la "munnezza" che quasi sicuramente il TAR dichiarerà non dovuta è veramente roba da "chiodi"....
Il Comitato "NO TARSU" ha esperito tutte le strade per far fissare, al TAR, una udienza a breve, entro marzo 2012,  ma il TAR ha i suoi tempi e l' ha fissata al 10 gennaio 2013.
Orbene, alla luce di questa nuova situazione, che diano la Sospensiva fino al pronunciamento del TAR.
E' chiedere troppo ?
Con il Consiglio Comunale ad "HOC" i Consiglieri di Maggioranza e di Opposizione espliciteranno ai Cittadini le ragioni di concedere o non concedere la "SOPENSIONE della Riscossione dei Ruoli Tarsu 2011, così i Cittadini uditori conosceranno bene di che pasta sono fatti i loro rappresentanti.
Il Comitato "NO TARSU", dopo numerosi appelli informali, al Sindaco Giovanni Giorgio, di sospendere la Riscossione dei Ruoli Tarsu 2011, appelli rimasti inascoltati, ha, nella mattinata di oggi, 20-febbraio 2012, prodotto istanza di SOSPENSIONE al Sindaco, al Consiglio Comunale ed altri qui di seguito  alla cortese attenzione dei MILLE FIRMATARI DI "NO TARSU" e di tutta la Cittadinanza

                                                                            Roccasecca li 20 Febbraio 2012
                       

                                                                            Preg.mo Sig. Sindaco
                                                                            dr. Giovanni Giorgio
                                                                            di         Roccasecca-FR-

                                                                            Preg.mo Segretario Comunale
                                                                            di      Roccasecca -FR-

                                                                           Spett.le 
                                                                           Consiglio Comunale
                                                                           di        Roccasecca -FR-

                                                e, p. c.               al Presidente del Consiglio Comunale
                                                                          Sig.ra Laura Scappaticci
                                                                          di      Roccasecca-FR-


Oggetto: Istanza di sospensione RISCOSSIONE -RUOLI TARSU 2011-


 Il Comitato "NO TARSU"

                                                                 Premesso

che l' Amministrazione Comunale di Roccasecca  con delibere G.C. n. 80 del 16.06.2011 e n. 131 del 23. 09.2011 elevava del 100%-200%-300%-400%-500%  la TARSU 2011 (TASSA SUI RIFIUTI SOLIDI URBANI  PER L' ANNO 2011) portando il gettito complessivo da € 334.395,30 dell' anno 2010 a € 734.340,02 dell' anno 2011;

che tali aumenti stratoferici venivano giustificati da spese per l' avvio della raccolta differenziata negli ultimi mesi dell' anno 2011;

che tali aumenti sono stati iscritti nei ruoli consegnati ad Equitalia per la riscossione e sono già in scadenza, 31 marzo 2012, gli avvisi di pagamento

                                                                   Visto

che la raccolta differenziata, non solo non è iniziata, ma non vi è traccia di progetto, ad oggi;

che l' Agente di Riscossione Equitalia dopo marzo  emetterà e notificherà le cartelle di pagamento- titolo esecutivo-;

che tutto questa agita i Cittadini-Contribuenti, procurando forte disagio;

                                                              Considerato

che il Comitato "NO TARSU" in data 6.12.2011 ha prodotto, a mezzo legale, Ricorso al Tar del Lazio-Sez di Latina  avverso le delibere di cui in premessa;

che il TAR ha fissato l' udienza al 10 gennaio 2013;

che sussistono forti motivi di accoglimento del Ricorso in quanto non dilatorio, ma fondato sia nel diritto che nel merito; 

che le notifiche delle Cartelle di Pagamento  arrecherrebbero forte "nocumento" a tutti i Cittadini-Contribuenti di Roccasecca in termini economici;

che potrebbero dare seguito ad altrettanti ricorsi alla Commissione Tributaria;

che l' Amministrazione di Roccasecca si troverebbe subissata di domande di rimborso della tassa annullata con super lavoro per i dipendenti già sotto-organico;

Per quanto sopra esposto

                                                                    Chiede

al Sig. Sindaco dr Giovanni Giorgio  di sospendere la Riscossione dei Ruoli TARSU 2011 fino al pronunciamento del TAR del lazio- Sez. di Latina, ovvero fino al 10 gennaio 2013.


p.c. il Comitato "NO TARSU"
        Il Presidente
dott.ssa Anna Maria Rossini


17 feb 2012

IL SINDACO GIORGIO

IL SINDACO GIORGIO "AFFOSSATORE" DEI ROCCASECCANI.... ALTRO CHE ILLUMINATO GOVERNATORE !!!!!!!!

ed il Popolo che lo ha eletto adesso fa "maea culpa", ma orami è inutile piangersi addosso per aver scelto il peggio, del peggio, del peggio.....
Ora è solo il momento di far sentire la propria voce ed esigere i Diritti di Popolo Civile.
Il Semaforo al Bivio è fuori uso da ben due mesi e, come è notorio, quell'incrocio di Via Casilina con Via Piave e Via Montello è pericolosissimo, tanti incidenti evitati ma tanti anche accaduti, senza il morto, ringraziando Dio.
La neve è caduta procurando non pochi disagi e disastri e pare che, mentre altri Comuni della provincia hanno fatto consigli Comunali ad hoc per proclamare lo stato di calamità, Roccasecca nessun Consiglio, i nostri amministratori dormono......e non si preoccupano neppure delle montagne di neve ai margini delle strade e nei largari delle Piazze senza copertura di sale.
Quella neve ha formato dei lastroni di ghiaccio e mi raccontano dei tanti infortuni con rotture di ossa e corsa agli ospedali.
Vabbè che ci viene sempre in soccorso il Padreterno facendo uscire  belle giornate con il sole squaglierà sicuramente la neve, ma chi risarcirà gli infortunati se dovessero adire le vie legali?
Meditate Popolo di Roccasecca !!!!!!!!
E' arrivato il momento di far capire a questi "sedicenti"  amministratori di  Roccasecca che  non sono all'altezza del loro compito, viaggiano a vista e cercano, spesso e volentieri,  di fare cassa con strumenti di dubbia legittimità e lagalità: AUTOVELOX-TARSU.
A proposito di TARSU, il Comitato sta vagliando tra le tante illegittimità e violazioni di norme se la consegna del  RUOLO DI RISCOSSIONE AD EQUITALIA, in costanza di  RICORSO AL TAR, sia di comprovata legittimità e nel rispetto della Legge.

Un Sindaco che ha a cuore i Cittadini, non si destreggia con i retini acchiappa pesci.


Un Sindaco, degno di questo nome, in costanza del Ricorso al TAR avrebbe dovuto sospendere e non accellerare la Riscossione Tarsu 2011.


Un Sindaco che aumenta del 100%-200%-300%-400%-500% la TARSU con la giustificazione di iniziare LA RACCOLTA DIFFERENZIATA che poi non fa e a tutt' oggi non viene fatta, viene squalificato dai Cittadini.

I CITTADINI-CONTRIBUENTI,  INVECE DI PIAGNUCOLARE, ANDATE SU AL COMUNE ED ESIGETE DAL SINDACO LA SOSPENSIONE DELLA RISCOSSIONE DELLA TARSU 2011 FINO AL PRONUNCIAMENTO DEL TAR.. DI GENNAIO 2013.... ALTRIMENTI FATE COME ME - IO NON PAGO- OPPURE  PAGATE E ZITTI

16 feb 2012

IO NON PAGO

IO NON PAGO una tassa iniqua e vessatoria oltre che illegittima e che sicuramente, al 99,9%, il TAR annullerà  il 10 gennaio 2013, checchè ne dicano alcuni quotidiani locali di oggi.
Fantomatici Cittadini, senza volto, e già la dice lunga sul coraggio e l' onestà  delle proprie azioni, hanno inviato un comunicato stampa a due quotidiani locali : l' Inchiesta e Ciociaria Oggi,  lamentando di essere stati abbandonati ed in balìa dell' avversa sorte che li ha toccati: Duplicazione-triplicazione- quadruplicazione- quintuplicazione della TARSU 2011.
E' appena il caso di far presente a questi Signori/e che la tassa a "cazzo di cane" gliel' ha messa Giorgio e la sua Band con la promessa, non mantenuta della partenza della Raccolta Differenziata, che ad oggi, e siamo nel 2012 non se ne vede l' ombra,  mentre  volenterosi Cittadini, si sono costituiti in Comitato, rimettendoci la faccia, il tempo ed il denaro  attivandosi, tempestivamente, con il Ricorso al Tar contro non una ma due  delibere degli arroganti Padroni di Palazzo Boncompagni.
Se il TAR ha fissato a gennaio 2013 l' udienza , non è certo responsabilità nè dei Politici Oppositori, nè del Comitato.
E non è certamente, neppure, come si legge su Ciociaria Oggi, vittoria del  "primo round " dell' operato di Giorgio Bis, per cui ai cittadini non resta altro che pagare.
Che cattiva ed infedele rappresentazione dell' avviso bonario che scade il prossimo mese di marzo  con la  posposizione dell' udienza del TAR ! .
L' AVVISO BONARIO CHE SCADE IL 31 DI MARZO NON  E' LA CARTELLA (TITOLO ESECUTIVO)
Esempio:
il 31 marzo non pago l' avviso bonario che succede a me contribuente?
Una beata "cippa "- e aspetto l' emissione e la notifica della cartella esattoriale di Equitalia con 5,88 euro in più per diritti di notifica.
Una volta notificata la cartella, che potrebbe anche essere tra un anno, allora mi preoccuperò perchè la CARTELLA E' TITOLO ESECUTIVO con tutti i risvolti penali ed amministrativi:
PIGNORAMENTO BENI MOBILI- IPOTECA DELLA CASA- VENDITA DELLA CASA-FERMO AMMINISTRATIVO  ECC. ECC.
Solo allora, quando sarà, mi porro il problema:
Pagare o non pagare ?
Io non pagherò neppure allora, perchè farò ricorso alla Commissione Tributaria perchè credo fermamente che Giorgio Bis ha commesso un sopruso ed quella della TARSU 2011 è un pretesa amministrativa  ingiusta ed annullabile dal TAR, pretesa amministrativa  che  ha come fine l' indebito arricchimento del Comune che sperpera in nostri soldi.
Sono stata chiara ? 
Ritornando ai giornali di oggi: Al giornalista si devono dare, e il giornalista deve dare,  notizie vere ed inconfutabili non castronerie come quelle di abbandono.......vittoria "primo round" .........per non parlare del priodo ....... ai cittadini non resta altro che pagare ecc. ecc.
IO NON PAGO  NE' MO NE DOPO......APRIRO' UN CONTENZIOSO GIUSTO E CORRETTO COSI COME DA LEGGE.
UNA APPELLO ALLA LISTA CITTA' FUTURA ED ALLA LISTA ABBATE CHE CI RAPPRESENTA......FATEVI SENTIRE PURE VOI ......
L' AMMINISTRAZIONE E' IN AFFANNO E CERCA SOLDI ...MA NON E' QUESTO IL MODO ETICO PER FARLO.

15 feb 2012

DE PROFUNDIS ITALIA!!!!!!

DE PROFUNDIS ITALIA!!!!!Lo ha decretato il Premier, prof. Mario Monti, con il "soffio" alla Fiamma Olimpica di Roma.
 L' Italica Gente, con "na scarpa" e "na ciavatta" come dicono dalle mie parti, annusava l' uscita dalla stagnazione economica, anche con le Olimpiadi di Roma, mettendo a frutto l' innata genialità.
L' Italica Gente non è mai perdente perchè ha sempre un asso nella manica  "L' intelligenza del genio ".
Popolo di Santi, Poeti, navigatori ( a parte Schettino) ed ora verrà anche ricordato come Popolo Perdente, Pauroso, Vile grazie al prof. ingessato in loden, Monti, ed i suoi Ministri anche loro professori.
Questi professori, sin dal loro insediamento alla guida del popolo Italiano, hanno dimostrato solo di essere forti con i deboli (tasse ...controtasse e tartassamenti a gp-go) e deboli con i forti (Privilegi degli intoccabili Politici, Banche, Assicurazioni ecc.ecc.
Ed ora, l' osannnato professore europeo oltre a quanto sopra, ha dato ampia dimostrazione di non essere all' altezza del compito, mostrando di non vedere più in la del proprio naso.
E' facile trincerarsi dietro il "non correre rischi", paventando corruzione e sforamenti.
Ma forse si poteva correre questo rischio o no?
Senza correre rischi non c' è crescita ma solo stagnazione  e le Olimpiadi di Roma potevano essere volano per l' economia Italiana tutta.
Ma già stiamo in recessione e potevamo correre questo rischio di investimenti, lavoro, imprese, con le dovute cautele, i dovuti controlli, i dovuti organigrammi.
Ma il ritornello dell' Europa che vuole rigore e sacrifici degli Italiani, altrimenti il "Signoraggio delle Banche" non foraggia più, ci sconfiera poco.
Siamo un Popolo attivo ed intelligente, lo ripeto, e  scegliere di candidare Roma sarebbe stato un importantissimo segnale di fiducia nel futuro dell'Italia, per L' Italia, per l' Europa, per il Mondo.

14 feb 2012

ETERNIT

ETERNIT TORINO Condanne storiche esemplari, giustizia è fatta ....ma dell' Eternit su territorio di Roccasecca, scena muta, nessuno ne parla, neppure  la On.le Dipietrina Locale che si spertica nelle lodi  extraterritoriali 


Il Tribunale di Torino  condanna, per disastro doloso e rimozione di misure antinfortunistiche, a 16 anni di carcere ciascuno, il miliardario svizzero Stephan Schmidheiny, 65 anni, e il barone belga Louis De Cartier, 91 anni.
E la Speculatrice Regionale, la A.M. Tedeschi  (IDV), ancora una volta non smentisce la sua vera natura di cavalcare l' onda dell' amianto per una campagna elettorale fuori tempo e fuori luogo.
Roccasecca dimenticata, Roccasecca abbandonata da tutti questi "Soloni" della Politica con l' unica ambizione di fare carriera.
Ma  la Vita Politica  di altre persone, compresa la sottoscritta, è sempre stata sui binari dell'  impegno sociale, attenzione e confronto con estrema creatività, libera autonomia intellettuale e spirito di servizio perché attinge da ideali e valori Democratici.
Ed ora che, l' impegno socio-politico, si estrinseca con " La Destra-Sociale"  di cui mi onoro di essere una piccola cellula Roccaseccana,  ed in quanto tale, il mio sguardo e la mia attenzione supportata dalla Sez. Locale,  continua sulle problematiche locali, tipo. ETERNIT di Scolpeto-Panniglia.
Una battaglia, quest' ultima,  iniziata nel 2008 insieme ad un altro amico ritrovato ne "La Destra", Pino Testa,  allorquando, alcuni residenti, preoccupati per le lastre di amianto dei  capannoni abbandonati della Soc. Avicola Ciociara si erano rivolti agli ammistratori ed ai politici locali, ma con esito negativo.
Ma la Politica si fa anche senza essere nelle stanze dei bottoni, se si hanno idee e capacità:

Immantinente, la sottoscritta produceva istanza al Sindaco, Giovanni Giorgio, e al dott. Russo Claudio, Resp. ASL di Pontecorvo nella quale tra l' altro ai commi 2-3 così si leggeva:
2- il manufatto in fibrocemento , una volta detto cemento-amianto. è diventato di estrema pericolosità visto e considerato il lungo tempo di esposizione agli agenti atmosferici (acqua, vento, grandine, nebbia ecc.) che hanno reso il materiale FRIABILE e USURATO.
3- i cittadini di zona Scolpeto sono seriamente disagiati e preoccupati per l' esposizione quotidiana, soprattutto dei BIMBI e degli ANZIANI ( soggetti deboli) alle FIBREDI AMIANTO poichè è notoria l' associazione della volatilità delle fibre alle malattie  dell' apparato respiratorio ( asbestosi , carcinoma polmonare ) e delle membrane  sierose, principalmente la pleura ( mesoteliomi ) e che tali malattie molti anni dopo l' esposizione: 10-15 per asbestosi e 20-40 per per il carcinoma polmonare e il mesotelioma.

A giugno primo sopralluogo della Polizia Municipale e a dicembre, secondo  sopralluogo   dell'Arpalazio che accertava la pericolosità e richiedeva la bonifica ma a questo punto, tutto si complica perchè i capannoni sono sottoposti a vendita giudiziale del tribunale di Cassino.
Son trascorsi altri anni ed ancora le lastre di amianto, esposte alle intemperie, procurando danni alla salute, stanno ancora lì a Scolpeto-Panniglia e i cittadini che abitano in quel contesto rinnovano il grido di aiuto......
Noi, Io e Pino Testa e il gruppo della Sezione   de "La Destra" di Roccasecca, interesseremo la Provincia, tramite l' assessore alla Cultura, Arch. Antonio Abbate, affinchè trovino soluzioni per la rimozione e la bonifica del terreno con l' auspicio-certezza che, quando le istituzioni si stimolano nei modi corretti e per cose giuste, le risposte si hanno sempre.Per approfondire clicca qui

13 feb 2012

GRECIA IN FIAMME

GRECIA IN FIAMME per mano dei Black Bloc e non solo...., ma  le misure di austerity sono state  prese nella notte dal Parlamento-
Italia!!!!! Se brucia la casa del tuo vicino ....Preoccupati...

finanziario americano, George Soros
 Le misure lacrime e sangue  imposte, si dice, dall' Europa, ma leggasi, Merkel-Germania, per evitare il fallimento sono più o meno quelle imposte all' Italia tranne il taglio dei dipendenti pubblici e l' abbassamento degli stipendi ....tanto quelli sono automatici.
Infatti, di certo, ci sono  il taglio di 15.000 addetti nel settore pubblico, liberalizzazioni delle leggi sul lavoro e taglio dello stipendio minimo da 751 a 600 euro al mese, mandato per il negoziato con le banche per il taglio del debito.
Il voto favorevole del Parlamento Greco, apre la strada a quei 130 miliardi, senza i quali la Grecia non potrebbe pagare il prossimo 20 marzo gli interessi sul debito, che ammontano a 14,5 miliardi. Ma anche alla possibilità di usufruire di 35 miliardi di prestiti dal fondo temporaneo salva-Stati Efsf, che andranno ad aggiungersi ai 4,5 miliardi dei ricavi dalle privatizzazioni e ai risparmi.
Ma la Grecia è vicina all' Italia e l' effetto domino, sarà inevitabile, se si eseguono, "pedissequamente", i compitini della Merkel (cazzi miei) ma non sa che se falliscono Grecia e Italia si squaglia l' Europa?
Ora il debito Greco aumenta di 130 miliardi e a quanto ammontano gli interessi su tale finanziamento salva Grecia ? e pure a quanto ammontano gli interessi se si usufruisce del Fondo dei 35 miliardi ?
Se gi interessi saranno elevati, quasi da usura, certamente non solo non salveranno una cippa ma aiuteranno questi Paesi sull' orlo del burrone a buttarcisi dentro.
Allora ????????le misure prese questa notte dal Parlamento Ellenico li porterà fuori dal default ? Perchè se ciò non dovesse avvenire inizierebbe il domino.
Se la vicina Grecia spinta dalla Troika fa "patapunfete", stiamo pur  certi che in Italia come dice Soros:
"Si assisterebbe a una vera e propria escalation che “potrebbe portare ad un rush verso gli sportelli bancari in Italia e in Spagna”. Inutile dire che in quel caso per l’Europa sarebbe “game over“ ".
Ma l' Italia ha Monti con il Governo dei professori, che a mio modesto parere non raccontano tutta la verità sulla salute dell' Italia, ci hanno messo paura all' inizio, rassicurandoci nel contempo che con misure dure (Tasse, Imposte, pseudo liberalizzazioni all' acqua di rose ) ci avrebbero portati fuori dal guado.
Ma oggi Atene brucia e sta sul lastrico e Atene e vicina a Roma e il Signoraggio delle Banche la fa da Padrone sia lì che qui.......
L' Europa inietta Fondi per tamponare, ma questi Fondi sono a tasso agevolato?   E le Banche, a loro volta, esercitano il tasso agevolato alle imprese ?
In Italia sembra che il Governo voglia raddrizzare la barca che affonda con sacrifici ed economie solo di Popolo .......Così caro Monti non raddrizzi nulla e ricorda che la crisi è partita dall' America ....dalla finanza Americana.

11 feb 2012

PER IL PLURIOMICIDA BATTISTI

PER IL PLURIOMICIDA BATTISTI niente sfilata a Rio con il gruppo carnevalesco "Cordao do Bola Preta" - il piu' antico del carnevale di strada carioca -

 A causa dello sciopero della polizia militare, civile e dei pompieri iniziato ieri in tutto lo Stato di Rio de Janeiro, il carro in questione, "Cordao do Bola Preta" sul quale doveva esibirsi sfrontatamente, senza vergogna e senza pudore, il connazionale italiano, non sfila più, si ritira dalla sfilata. 
Ma l'ex terrorista Cesare Battisti oltre che assassino condannato dalla Corte di Giustizia Italiana e rifugiato non estradato dal Governo Lula-Rousseff, è anche "intrallazino-sfaccimm" alla ricerca di attrazione mediatica.
Intendeva  sfilare al Carnevale di Rio con il «Bloco do Cordão da Bola Preta», una delle maggiori scuole di samba della città carioca raccontando di essere stato invitato da  uno dei direttori della Bola Preta, tale Francisco Ferreira,ed avrebbe così commentato ai giornalisti: . «Certo che ci vado -  con entusiasmo -quando gli è stato chiesto se accettava l'invito, la Bola Preta porta in strada due milioni di persone».
Ma........udite .....udite  ......Cesare Battisti non è stato invitato ...così ha dichiarato all' ANSA    Pedro Ernesto Marinho, presidente del gruppo allegorico piu' antico di Rio de Janeiro, il 'Cordao do Bola Preta- ''C'e' stato un tremendo equivoco – precisa Marinho – non conosco nessun Francisco Ferreira'': questo signore, che avrebbe invitato Battisti a sfilare, ''non e' ne' e' mai stato direttore del nostro gruppo''. ''Noi preferiamo avere belle donne alle nostre sfilate – conclude Marinho – ma siamo uno spazio democratico. Battisti potra' partecipare, se vorra', come qualsiasi altra persona appassionata per il nostro gruppo''.
Comunque il Sambodromo de Rio non applaudirà,  tra ballerine in abiti succinti e tanti coriandoli, anche quell' essere immondo senza coscienza, che ha deliberatamente ucciso e reso disabili vite innocenti.
Con l' occasione rinnovo alla Presidente Dilma Rousseff l' invito a prendere in considerazione quanto Le scrissi qialche tempo fa  nella LETTERA  APERTA AL BRASILE :
Gentilissima Presidente Dilma Rousseff,
è con profondo rispetto che mi permetto, Io mamma italiana, di rivolgeremi, prima che alla Presidente, alla donna, alla moglie, alla mamma Brasiliana .....clicca qui

10 feb 2012

I FESTINI TRASH-HARD DEL PD

I FESTINI TRASH-HARD DEL PD al Nord con " Mutor & Caplet’" e al Sud con  "People Party "al Duel Bea Disco di Napoli , il locale più "In" della Movida Partenopea.


Altro che Bunga Bunga privatissimi dell' ex Premier, Silvio Berlusconi,... i Vip del Partito di Bersani, le feste succose e pruriginose le fanno in Piazza o nei Locali.
Al " Mutor & Caplet’" di Ravenna, si ricorda, invitarono ad animare la festa gli spoglirellisti Jessica ed il Vikingo che non delusero affatto il pubblico ( leggi...).
Mentre, venerdì scorso, 3 febbraio 2012, al Duel Bea Disco di Napoli per il lancio di Peaple, un programma sulla tv locale, Julie Italia, condotto da Lorenzo Crea, pare  "giornalista", ma che in realtà è il figlio di Graziella Pagano, presidente del Pd campano, ed è anche capo ufficio stampa e portavoce del gruppo regionale del Partito democratico ad animare la serata, un "nugulo" di "belle figliole" che ballavano con abiti molto succinti, senza lasciare nulla all' immaginazione, visto che erano smutandate.
Tutta l' Italia è sottoneve, tutti o quasi gli Italiani in crisi economica profonda e i Vipparoli PD Campani: l' On.Antonio  Pugliese, il commissario di partito del Pd  Andrea Orlando,  ma anche il segretario regionale Enzo Amendola, il capogruppo in Regione Giuseppe Russo, e decine tra dirigenti di partito, consiglieri comunali e regionali, sindaci e assessori, tutti a festeggiare a tarallucci, babà e bevande.
Insomma dal sito web Leggo: «Tutti alla festa trash», dove si racconta di «ragazze che posano per siti "d'incontri", con minigonne inguinali senza niente sotto, fra cocktail e balli fino alle ore piccole. Il tutto sponsorizzato da una "bevanda erotica"».
Allafacciadel caciocavallo!!!!!!!! direbbe Totò...ed Io pago !!!!!!.......
Comunque..... o "Mutor & Caplet’" in Piazza o  "People Party " al Chiuso, le Feste del Partito Democratico  sono sempre Hard-Trash.
Vuoi approfondire clicca qui

09 feb 2012

FONDI EUROPEI

FONDI EUROPEI per  la Regione Lazio colpita da una immane nevicata che, dopo una tregua di 48 ore, secondo i meteorologi, riprenderà a martoriare soprattutto il Frusinate.

La Governatrice del lazio, Renata Polverini, data la gravità della situazione, sta portando avanti con il  vicepresidente della Commissione europea, Antonio Tajani, il piano di accesso al fondo europeo di solidarietà  istituito nel 2002 proprio per fare fronte a calamità naturali particolarmente gravi come quella che ha colpito il nostro territorio.
Pare che, per portare al  Commissario per gli Affari regionali, Johannes Hahn, un rapporto serio e veritiero dei danni procurati dall' evento "neve" , abbia richiesto a tutti i Sindaci del territorio regionale di quantizzare, anche in modo sommario, i danni delle infrastrutture e delle attrezzature per settori come elettricità, rete idrica e fognaria, trasporti, telecomunicazioni, sanità e istruzione.
Inoltre alloggi temporanei e l`organizzazione dei servizi di soccorso per le popolazioni colpite, oltre che la protezione del patrimonio culturale e la ripulitura delle zone danneggiate.
Il Comune di Roccasecca ha ottemperato alla richiesta della Governatrice?
Il tempo di risposta sembra essere domani 10 febbraio 2012.
E' un' occasione e non lasciamocela sfuggire, visto che Roccasecca è stata colpita dalla "calamità" ed ha tutte le carte in regola per avere Fondi Comunitari e....... a detta di Tajani:
«L`Europa aiuterà il Lazio, come ha fatto con l`Abruzzo e con ilVeneto»

08 feb 2012

IL RICORDO: "LE FOIBE"

IL RICORDO: "LE FOIBE". Dopodomani,  10 febbraio 2012, il "Giorno del Ricordo",  legge n. 92 del 30 marzo 2004, per commemorare le vittime dell' eccidio delle foibe e dell'esodo dalle loro terre degli Istriani, Fiumani e Dalmati.
“La Repubblica riconosce il 10 febbraio quale «Giorno del ricordo » al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”(Legge 92/2004, art.1)
10 febbraio

L' odio ed i rancori raziali non devono più albergare nell' animo umano e le giornate della "Memoria" e del  "Ricordo", rispettivamente per commemorare le vittime dei crimini contro l' umanità della Shoa e  delle Foibe, servono alle generazioni di giovani di oggi, per tenere a mente  e custodire,  ed  a tramandare alle generazioni future la cultura della condivisione, dell'accettazione e della comprensione contro ogni forma di intolleranza.
Non è il momento delle polemiche per il forte ritardo repubblicano all' istituzione della "Giornata del Ricordo".
Questa giornata, al pari di quella della "Memoria", è stato un giusto, seppur tardivo riconoscimento del Parlamento Italiano per le vittime di un crimine contro l’umanita  ridando loro, così,  la dignità che meritano,  alle migliaia di italiani trucidati barbaramente sul confine orientale e le migliaia di connazionali costretti all'esilio dalle terre natie di Istria, Fiume e Dalmazia per sfuggire alla repressione dei partigiani comunisti del Maresciallo Tito e alla pulizia etnica attuata nei confronti dei cittadini italiani.
E quindi, dopodomani, 10 febbraio 2012, tutti i Comuni Italiani, dovrebbero calendarizzare eventi commemorativi del genocidio delle "Foibe", andando anche nelle scuole di ogni ordine e grado per sensibilizzare gli studenti.
Le Foibe, ricordiamo, sono cavità carsiche di origine naturale con un ingresso a strapiombo. È in quelle voragini dell’Istria che fra il 1943 e il 1947 furono gettati, vivi e morti, quasi diecimila italiani senza alcuna distinzione di classe, età o appartenenza politica, furono infoibati anche molti partigiani italiani che avevano provato ad opporsi al massacro.
Non furono uccisi solo i fascisti, come usano ancora oggi dire certi pseudostorici, come per giustificare il genocidio.
Ma nessuna ideologia riuscirà a giustificare  gli "olocausti " sia di Destra che di Sinistra.
E il massacro degli Italiani dal 1043 al 1947 in terra Istriana, Dalmata, Fiume è stato un "olocausto" perpretaro dai Komunisti....belve feroci senz' anima e la "Giornata del Ricordo" del 10 febbraio è una solennità civile istituita giustamente a perenne memoria.
Il Comune di Roccasecca come ricorderà le vicende storiche degli Italiani dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia  vittime della pulizia etnica jugoslava finalizzata all’annessione, come poi avvenne, delle terre dell’Adriatico orientale visto che Roccasecca ha dei profughi scampati alle "Foibe"?