07 feb 2012

I PROFESSORI,

I  PROFESSORI, AL GOVERNO PER GRAZIA RICEVUTA,  dall'alto del "potere", e delle numerose "poltrone fisse", ben remunerate,  bacchettano i giovani italiani senza lavoro e in attesa di occupazione, come diritto della Costituzione Italiana all' art. 1: 


La Fornero,la figlia e l'altro non so chi è
L' Italia è una Repubblica fondata sul lavoro e questi Professori, conoscendo bene  la situazione disastrata del mondo dell' industria e del lavoro, invece di attivarsi, rimboccarsi le maniche e inventarsi nuove strategie occupazionali, sembra, con le loro uscite poco felici, che addossino tutta la responsabilità del disastro e della disoccupazione ai giovani.
E il coretto poco edificante dei Professori attualmente al Governo, con pargoli ben sistemati in poltrone fisse e ben remunerati,  sono una dimostrazione che è facile teorizzare sul lavoro che non c' è,  addossando responsabilità ai giovani vittime del sistema dell' Italia dei Politici Papponi, Ladri, Nullafacenti e Nullatenti che si arricchiscono in modo improprio (Lusi).
Ma non era il Governo dei Sobri ? Non pare proprio... visto che le loro numerose uscite in video forniscono una comunicazione che rasenta l' insulto. 
Giovani Italiani; Sfigati, Lassisti, Fancazzisti, Mammoni ed Io aggiungo Coglioni che si tengono questi al Governo e non si ribellano sul serio.....
Esagerato ? No.
Il "La " lo ha dato il Premier, prof. Monti : Il Posto Fisso è monotono;
A seguire il giovane sottosegretario "fortunato ", Martone, : Chi si laurea dopo i ventotto anni è uno sfigato;
Ancora eccoti la Fornero: Il Posto fisso ? sognatevelo....è pura illusione:
Ed eccoti l' affondo della Ministra all' Interno, Cancellieri che accusa i Giovani Italiani di "essere fermi come struttura mentale al posto fisso, nella stessa città e magari accanto a mamma e papà".
Ma siete stati messi lì per risolvere i problemi o per insultare chi si arrabbatta dalla mattina alla sera per prendere una laurea e trovare un lavoro, non avendo una mamma o un papà come voi illustri professori Bocconiani?
La misura è colma, riformate il mercato del Lavoro, se lo sapete fare, ma non insufflate aria di tragedia, panico di sopravvivenza,  come avete fatto con la crisi economica, risolta con tasse, sovratasse e balzelli con sacrifici lacrime e sangue per i soliti noti, Poveri e Ceto Medio, senza scalfire i Poteri Forti : Politici, Sindacati, Banchieri, Petrolieri, Notai ......
Cari Ministri, siete privilegiati ed anche i vostri figli sono privilegiati ed anche con il posto fisso ben remunerato..... allora ?
I non privilegiati devono subire, oltre al danno, anche la beffa ?