Translate to:

30 giu 2014

CONSIGLIO COMUNALE CARBONARO

Oggi, alla sala consiliare di Palazzo Boncompagni,  si è tenuto un consiglio comunale su temi importanti dell' economia del paese, ma la solita ora pasti (ore 11.)  e pare la non pubblicità all' evento, hanno fatto sì che all' assise, l' unica cittadina presente:-Anna Maria Rossini, cioè Io, in pole position.
ROCCASECCA -MUNICIPIO


Ad onor del vero, sentito telefonicamente l' ex vice sindaco, Bernardo Forte, e parlando della mia partecipazione in solitaria all' importante momento di  democrazia popolare, mi ha  detto che anche lui ha partecipato la prima mezz' ora e poi, «nauseato» dallo svolgimento bulgaro, è andato via.
Il disagio che creava la mia presenza all' assemblea era palpabile, ma sono andati avanti lo stesso nella disamina ed approvazione dei punti all' ordine del giorno da parte della sola maggioranza, con l' opposizione che a volte ha votato no ed a volte si è astenuta.
«Iss se la so' cantata e iss s la so' sonata» con parole e musica del capobanda- Vice Sindaco ed assessore al bilancio Carmine Guerrino Torriero e con il primo flauto, Sindaco, Giorgio Giovanni.
Una domanda è stata posta dal consigliere di opposizione Sacco:-perchè, con  questo consiglio, siete ritornati «all' ancienne  regime» dell' ora pasti, dopo una brevissima pomeridiana?
Il Vice sindaco ha detto che a questa domanda doveva rispondere il presidente dell' assise, Laura Scappaticci, che non  si capisce per quale arcano motivo non abbia dato risposta, andando avanti con la discussione.
Comunque, una notizia positiva per i Roccaseccani dello Scalo, anche loro avranno il loro «Chioschetto», se non ho capito male a Piazza XXIII ottobre, contenti?....mentre, per l' apertura del «Chioschetto» di Via Paolo VI, la palla è nelle mani del Responsabile del Settore LL.PP. che deve determinare.
Ed ancora un' altra «chicca» approvata oggi;- LA TARI- EX TARES-EX TARSU- EX MUNNNEZZA- PER CAPIRCI.
Entro agosto, gioite,  arriveranno alle famiglie roccaseccane gli F24 precompilati dalla Equitalia per pagare la prima tranche del tributo TARI corrispondente alla metà della TARES dell' anno scorso e poi, con comodo,  approveranno il regolamento con altre due rate a conguaglio da pagare a settembre e novembre....della TASI non si è parlato, ma cosa bolle i pentola?
Sicuramente un autunno-inverno bollente di TASSE.
ANNUNCIO - TABACCHERIA FERRARI

ECCO PERCHE' NON LI COMPRA NESSUNO..... SONO DA DEMOLIRE.

Lo scoop è stato dato dal consigliere di opposizione Antonio Abbate, al Consiglio Comunale di oggi, 30.06.2014, per la ratifica della  delibera di giunta n. 57 del 23. 06.2014, riguardante il  piano delle alienazioni e/o valorizzazioni immobiliari da allegare al Bilancio di Previsione 2014.
Ex mattatoio Via Enrico Fermi - ROCCASECCA-
A parte gli errori madornali, figli del copia ed incolla dello stesso piano di alienazione e/o valorizzazione, in fieri dall' anno 2008.
Ad ogni bilancio, vengono postati nel piano, con gli stessi valori, se non aumentati come è successo quest' anno:
 - ex scuola località Panniglia - prezzo di stima: da € 100.693,16 è  passata a € 78.618, 75
- ex scuola località Campo del Medico; - prezzo di stima:da  € 71.829,08 a € 88.697,06
- ex scuola località Torretta; - prezzo di stima: da € 71.299,3  a € 87.957,62
- ex mattatoio Via Enrico Fermi € 62.548,48;
- ex lavatoio Piazza Mercato  € 96.138,30;
- locali al Castello € 25.500, 00;
- Locali Cantina a Vicolo Paolozzi € 8.500, 00;
- Terreni in zona industriale € 2.286.180, 00.
Subastare simili immobili, a simili prezzi, o è un gonfiare il bilancio per la quadratura dei conti o un pio desiderio di riempire le asfittiche casse comunali, che si rinnova di anno in anno.
Ma, lo scoop lo ha dato oggi il consigliere Abbate, in piena assise comunale:-
l' ex mattatoio di Via Enrico Fermi € 62.548,48 è pura follia inserirlo nel piano vendita, visto che c' è un' ordinanza di demolizione e il terreno su cui insiste è, da piano regolatore, a valore commerciale minimo.
Che figura! La maggioranza è caduta dalle nuvole, tutti sconoscevano la demolizione, e al Vice Sindaco-assessore al bilanci, non è rimasto altro che proporre al consiglio di cancellare dal piano vendita l' ex Mattatoio di Via E. Fermi, chiaramente con decurtazione di € 62.548,48., dalle presunte entrate dal piano.
Ora è più chiaro il concetto: -piano 2014 copia ed incolla, con errori macroscopici.....valori presunti di mercato??? ?.......e pure che si devono demolire.

MA CHI SE LI COMPRA?!?!? 


27 giu 2014

NON SOLO «SPLASH», ALLA PISCINA COMUNALE DI ROCCASECCA

Tante belle attività sportive e ricreative, per grandi e piccini.... questa la sponsorizzazione dell' assessore Giuseppe Marsella dai giornali :-w la piscina! w la palestra ASD Venus, affiliata al CONI, w i prezzi modici (5 euro), la piscina ha riaperto i battenti a quasi fine giugno e non ad agosto, è vero,.... ma senza indirizzo politico e senza iter del funzionario responsabile, questo sicuro....allora ?
Siamo alle solite concessioni verbali dell' assessore? Sembrerebbe di sì, visto e considerato che all' albo pretorio on-line non è stata data la pubblicità dell' atto di indirizzo e la delega al responsabile di settore.
La giunta si è riunita per deliberare ? se sì, il delegato responsabile cosa ha fatto? le sue determinazioni, anche queste non pubblicizzate.
La piscina riapre e ci fa piacere,  ma l' iter legale, sembrerebbe, ancora una volta, non essere stato rispettato.
La P.A.-Comune di Roccasecca- gestisce la Res Publica, come Res Privatista della Giunta Giorgio, senza progettualità e, oltretutto, senza apportare introiti alle asfittiche casse comunali, ma a «remissione», questo è accaduto, dicono i soliti rumors per l' anno 2012 e 2013 e questo 2014 ?
Nulla è dato sapere, visto che, nell' intrasparenza più assoluta, la gestione della piscina comunale è stata data non ai Roccaseccani ma ai Castrocelesi e senza indirizzo politico ed iter amministrativo ed esecutivo, interamente affidato alla gestione del Funzionario Responsabile.
Per quanto concerne il «Chioschetto», è stata data la pubblicità alla delibera di giunta n. 82 del 23 giugno 2014 che fissa l' indirizzo politico di concessione all' associazione «SALTARAN», (almeno è di Roccasecca) e delega il Capo del VI Settore per gli atti consequenziali.

«CLEAN CITY», DA MONZA A FROSINONE....IL PROCESSO RICOMINCIA

Il Tribunale di Monza rimette gli atti  processuali «SANGALLI»,  al Tribunale di Frosinone, limitatamente ai Ciociari:- De Santis, Ricciotti e Tullio-.....punto e a capo... 

La notizia viene riportata dal quotidiano «CIOCIARIA» di ieri, 26.06.2014.
I tre ciociari coinvolti nel nell' inchiesta «clean city» per corruzione, turbativa d'asta pubblica, truffa aggravata ai danni di ente pubblico ed emissione di fatture false, hanno richiesto ed ottenuto il trasferimento del processo da Monza a Frosinone.
I giudici di Monza avevano contestato ai Ciociari, arch. Giovanni Battista Ricciotti  e Vice Sindaco Fulvio De Santis, la tentata concussione, mentre  l' imprenditore Giancarlo Tullio, l' emissione di fatture false.
Pare che a Monza stiano tutti patteggiando, cosa succederà a Frosinone, visto che  tutti gli atti di Monza, annullati, azzerati, si ricomincia tutto con le indagini preliminari del GIP ?
Con l' auspicio, che la giustizia frusinate, faccia chiarezza su questa brutta storia di mazzette, fatture false, malaffare e turbativa d' asta.
Anche il «Comitato NO TARSU» di Roccasecca aveva cercato e cerca tutt' ora la chiarezza e la giustizia su quei famigerati aumenti TARSU 2011, ma con esito negativo, visto e considarato che il Comune di Roccasecca non ha concesso neppure l' accesso agli atti di cui alla delibera n.131 del 23.09. 201,   richiesti il 09.09.2013 prot. 6972, dai membri del  direttivo del Comitato «NO TARSU», che  riportava tra gli altri costi, quelli  sostenuti dal Comune per la raccolta dei rifiuti solidi urbani per affitto, aggiusti, e compagnia bella alla NET URBAN dell' imprendiotre Giancarlo Tullio:
-spese per noleggio compattatore alla società Net Urban € 25.000,00;
-spese per gasolio per n. 2 autocompattatori € 40.600,00.

26 giu 2014

IL COPIA ED INCOLLA GIOCA BRUTTI SCHERZI

La Giunta Giorgio, nella delibera n. 57 del 23. 06.2014, decide di approvare il piano delle alienazioni e/o valorizzazioni immobiliari anno 2013 (?) ed allegare la presente deliberazione al Bilancio di Previsione 2012 (?)
Copia e Incolla



Beh! siamo al 2014, ergo, il bilancio di previsione da approvare è quello e solo quello dell' anno in corso, ovvero 2014......
Ma, avendo copiato ed incollato il piano delle valorizzazioni e/o alienanzioni  2013 lo svarione, inficiante il bilancio, c' è scappato,....senza considerare i valori dati, sui quali nutro, personalmente, qualche dubbio di veridicità commmerciale, di mercato, e di facile monetizzazione, tant' è che le scuole ed altri immobili subastati e rimasti invenduti e ce li ritroviamo annualmente in bilancio ( le scuole in vendita dal 2008):-

- ex scuola località Panniglia - prezzo di stima: da € 100.693,16 è  passata a € 78.618, 75
- ex scuola località Campo del Medico; - prezzo di stima:da  € 71.829,08 a € 88.697,06
- ex scuola località Torretta; - prezzo di stima: da € 71.299,3  a € 87.957,62
notare la lievitazione dei prezzi di alcune scuole .....è ragioevole? è contabilmente corretta? ma se non le hanno vendute a prezzi più appetibili !?!?!?
- ex mattatoio Via Enrico Fermi € 62.548,48;
- ex lavatoio Piazza Mercato  € 96.138,30;
- locali al Castello € 25.500, 00;
- Locali Cantina a Vicolo Paolozzi € 8.500, 00;
- Terreni in zona industriale € 2.286.180, 00

Una domandina facile, facile:- ma quei terreni in zona industriale da valorizzare e/o vendere ad € 2.286.180, 00, sono mica quelli gravati da usi civici, su cui l' ANSALDO SpA doveva costruire i pannelli solari ?


LA «LITURGIA» DEI FONDI REGIONE LAZIO

L' Ufficio Lavori Pubblici del Comune di Roccasecca, ogni anno, dal 1980,  copia ed incolla 20 richieste di fondi (stessi importi e per medesime opere pubbliche), richieste o che  non vengono esaudite o quelle rare volte che vengono  esaudite, il Comune non li spende e la Regione glieli revoca. 
Anche quest' anno, e proprio ieri, la stessa sequela di delibere di giunta del 23.06.2014, dalla n. 60 alla. 81, omissis la n. 79, sono state pubblicate all' albo pretorio on-line con la solita «liturgia» di richieste fondi per: strade, pista ciclabile, scuole, asilo nido, chiesa San Vito, chiesa San Francesco,Completamento del Restauro e Riqualificazione del Castello dei Conti d'Aquino, rete fognaria, eliminazione barriere architettoniche a Roccasecca Scalo, etc etc (20 progetti).
Insomma, la «liturgia» è pronta e pubblicata, perchè la scadenza perentoria annuale della Regione Lazio è il prossimo 30 giugno 2014.
Fiumi di moneta per i soliti progetti, in bilancio anche per il 2014 ?, in parte finanziati dalla Regione Lazio ed in parte autofinaziati dal Comune ( e dove li prende i soldi?)
Singolare, comunque, è che parecchi di questi progetti vengano presentati e ripresentati nel corso degli anni, vengano chieste e richieste coperture di fondi regionali che, per un verso o per l'altro non arrivano e se puta caso, qualcuno arriva, non si dà seeguito e non si segue con la dovuta diligenza, tant' è che la Regione Lazio se li riprende (es. Finanziamento Chiesa di San Francesco) ...mistero della fede!
Sarebbe pura follia pensare che tutti e 20 i progetti presentati, vengano tutti accolti da Zingaretti e finanziati nell' anno 2014.....allora?
Il cittadino comune, non si capacita, sul  come mai, dal dal 1980, la Regione Lazio ha emanato Leggi per finanziare le Opere Pubbliche...i Comuni come Roccasecca, prodotto progetti per attingere a quei fondi stanziati con Legge ed ancora, dopo 24 anni,  si fa un copia ed incolla del progetto originario, richiedente soldi ex lege vecchia di 24 annni ( e la svalutazione ?)
Cose folli! E vero che il cittadino qualunque non capisce le dinamiche del funzioamentio degli organismi pubblici, gli arzigogolìi della P.A., ma sembra un tantino esagerata la tempistica ventiqattrennale, il gonfiare il bilanci Comunali per 24 anni (e la verdicità e la concretezza ?) e soprattutto, i soldi che arrivano alle Casse Comunali, Tecnici Comunali che non li investono nell' opera, e la Regione Lazio che li richiede indietro e poi li rimette a disposizione con il ri-finanziamento.
Morale della favola.... di anno in anno, la solita «liturgia» del copia ed incolla delle richieste finanziamento delle opere pubbliche che, o Zingaretti o chi per lui non finanzia o se finanzia se li riprende......o no?

25 giu 2014

«SOLE ELETTRICO», ADDIO!

Annuncio TABACCHERIA FERRARI - http://tabaccheriaferrari.blogspot.it/
L' impianto fotovoltaico ANSALDO SpA per lo sfruttamento dell' energia più antica del mondo, con risparmio per i cittadini ed a basso impatto ambientale, sui terreni demaniali di Roccasecca, non sarà costruito più....Perchè? e se ANSALDO non ratifica la risoluzione unilaterale  del Responsabile dell' Ufficio  LL.PP. cosa succede?
L' idea buona e avrebbe fatto onore agli amministratori, ma la gestione contrattuale pessima, visto l' epilogo, oltretutto tardivo, della rescissione unilaterale che deve essere ratificato dall' ANSALDO di Genova.
Ma, andando a ritroso nel tempo, la bellissima idea dei pannelli solari, nella zona industriale di Roccasecca, in Via Antera, nei pressi dell' AGC ex Pennitalia, era venuta all' amministrazione Giorgio e concretizzata, a ridosso della campagna elettorale, contratto a tambur battente, a novembre  2010-elezioni maggio 2011.
La gara d' appalto inficiata, secondo quanto riferitomi dall' ex Vice Sindaco Forte Bernardo, da macroscopici errori, 1) circa i terreni demaniali  scelti, gravati da usi civici, -2)circa la pretesa della polizza fideiussoria da un privato (Ansaldo)  ad un Ente Pubblico (Comune di Roccasecca)  che gliel' avrebbe concessa, sottraendo più di 100mila euro alla disponibilità di cassa,-3) gara con un unico partecipante, tant' è che il medesimo Forte, produsse un esposto alla Procura della Repubblica, archiviato, ed un esposto al Comitato Usi Civici di Roma, chiarificatore.
Ma, a parte l' archiviazione, i cittadini si chiedono, perchè tenere al caldo per bilianciare l' attivo dei conti, per 3 anni, un contratto che sapevano che non avrebbe prodotto gli effetti giuridici?
E perchè sottrarre per 3 anni i soldi della polizza fiediussoria, come dice il Forte?
E perchè tanti soldi agli avvocati difensori del Comune ?
Il sindaco Giorgio, faccia chiarezza su questa assurda vicenda, che avrà pure prodotto il suo consenso, ma pure penalizzato e preso per i fondelli,  i cittadini-contribuenti
Corte dei Conti???????????????

24 giu 2014

BY BY, FOTOVOLTAICO ANSALDO SPA

A Roccasecca, L' ANSALDO T& D SpA di Genova, non realizzerà più l' impianto fotovoltaico di cui al contratto n.13/10 del  30 novembre 2010, con il Comune 
Il resp. del 6° settore, Geometra Antonellis, con atto n. 120 del 20 giugno 2014, pubblicato all' albo pretorio on-line, oggi, 24.06.2014, ha messo la parola fine a tale contratto, per la locazione dei terreni per la progettazione, realizzazione gestione di impianto fotovoltaico, con una presa d' atto dell' avveramento della clausola risolutiva (impianto non entrato in esercizio al 30 novembre 2011)  con conseguente estinzione del diritto.
Ma il pastrocchio «fotovoltaico Ansaldo», di un ex tecnico esterno ai LL.PP. non era sub iudice del Tribuanle di Cassino perchè pare i terreni gravati da usi civici e l' appalto aggiudicato a prezzo non congruo?
E perchè mai tale a calusola risolutiva, con scadenza 30 novembre 2011, ci si è appellati solo ora?
E i bilanci preventivi e consuntivi degli anni 2010-2011-2012 e 2013, tutto regolare?
E quanto è costato alla collettività roccaseccana, a tutt'oggi, questo limbo finito dell' impianto fotovoltaico, di cui ANSALDO T& D SpA di Genova, dovrebbe ratificare la rescissione del contratto 13/10 ?
 ANNUNCIO
TABACCHERIA FERRARI
Articoli per fumatori,valori bollati,giochi,servizi postali ,servizi vari
clicca qui

IL SINDACO GIORGIO, PRECISA E DECRETA

LA «ZUPPETTA» al dott. Marcello Lanni è quella prevista per il grado di D6, con relativa retribuzione di posizione di 16.000 (sedicimia) euro all' anno, con relativa indennità di risultato, TUTTO A TOTALE CARICO DI QUESTO COMUNE.
A seguito della delibera di giunta n. 55/2014, resa visibile via web, ieri, spunta all' albo pretorio on-line, la pubblicazione dell' ordinanza sindacale n.10, pari data della delibera 55.
L' ordinanza di Giorgio n. 10/2014:
- che stigmatizza il ruolo di D6 al resp. temporaneo del settore Economico-finanziario, tributi etc, in convenzione con il Comune di Cervaro, dott. Lanni;  - - che fissa, allo stesso,  la retribuzione di posizione 16mila euro;
- che puntualizza, sempre al medesimo, l' indennità di risultato, circa 2mila (?);
- E che il TUTTO E' A CARICO DEL SOLO COMUNE DI ROCCASECCA,
come mai non è stata pubblicata in contemporanea con la del. Giunta n.55,visto e considerato che sono state emesse in pari data? Qual' è l' arcano motivo?
Mistero!......comunque,  il dossier dell' ex Vice Sindaco, Forte Bernardo, proprio in merito a questi anomali e costosi incarichi con massimizzazione di TUTTO, è partito, destinazione Corte dei Conti, Guardia di Finanza, Procura della repubblica Ministero delle Finanze e Carabinieri (autorizzazione telefonica dello stesso alla pubblicità)
Si  cerca solo, VERITA', GIUSTIZIA, LEGALITA'

ONORE AL SANTO DEL GIORNO, «GIOVANNI BATTISTA»

 O GLORIOSO SAN GIOVANNI BATTISTA che vi ritiraste nel deserto a condurre una vita austera e santa, otteneteci la grazia di non essere mai schiavi delle cose terrene, ma che le usiamo per accumulare tesori in cielo, dove nessuno ce li potrà rubare
Quadro di Victor Meirelles nel 1852.

Oggi, 24 giugno 2014, la chiesa festeggia San Giovanni Battista, primo martire decapitato per volere di una bellissima ballerina, Salomè, figlia di Erodiate.
Coraggio per la difesa della VERITA' fino al sacrificio, per la gloria di Gesù Cristo.
Auguri di buon onomastico a tutti quelli che si onorano di portare questo illustre  nome:- Giovanni/a, Gianni/a, Nino/a.-

23 giu 2014

CHI SA...NON ABBIA PAURA...DENUNCI.....

Dalla  Piazza di facebook si viene a conoscenza che, alle ultime elezioni comunali, sono stati offerti soldi e promesso posti di lavoro, in cambio dei voti....se fosse vero questo, la competizione democratica risulterebbe alquanto falsata.
Inoltre, questo «modus operandi e facendi»,   rappresenta un metodo camorristico per accaparrasi posti di potere. 
N.B.
La foto riportante i commenti, è stata rimossa, in seguito ad una conversazione con l' autore del commento ,che mi ha intimato di toglierla.

ANCORA «ZUPPETTA» PER IL DOTT. LANNI -D3/D6-

Tanti, tanti  «dindi» sul groppone dei roccaseccani per il massimo grado apicale al Resp.le dell' Ufficio Ragioneria di Roccasecca,  riprorogato al servizio con decorrenza da oggi,  23.06.2014, e fino al 31.07.2014 con del. di giunta n. 55.
GIOVANNI GIORGIO
L' Amministrazione Giorgio, all' inizio 2014, aveva stipulato una convenzione con il Comune di Cervaro per l' utilizzo di personale, in convenzione a tempo parziale, per lo svolgimento delle funzioni proprie del Servizio Finanziario e Tributi del Comune di Roccasecca.
A fasi alterne, in quest 'anno è stato chiamato e richiamato all' Ufficio ragioneria, il dott. Marcello Lanni, che a Cervaro, rumors paesani, non è apicale D6 e non è neppure responsabile e non fruisce di rimborsi spese per l' autovettura.
«Roccasecca Libera» si domanda, perchè al suo paesello, dipendente fisso, ha il grado più basso e a Roccasecca, quello più alto di D6, compenso come esperto in attività finanziarie (a Roccasecca c' è bisogno di un semplice ragioniere), compenso di grado di responsabile e forse pure, a buon bisogno, pure l' indennità di risultato e tanto per non farsi mancare nulla pure il rimborso benzina per il tragitto Cervaro-Roccasecca, andata e ritorno ?.
A queste serie domande, di come si spendono il soldi Pubblici, ci sarà mai una risposta dalla Corte dei Conti, Guardia di Finanza, Ragioneria generale dello Stato e Procura della Repubblica?
L' ex Vice sindaco Bernardo Forte, punta di diamante in pectore, dell' Associazione «Roccasecca Libera», ha inviato, alle suddette istituzioni,  un corposo dossier, proprio in merito a tale nomina, in «convenzione» con il Comune di Cervaro, che poteva e doveva non essere fatta, puntualizzando, tra l' altro, che Roccasecca, da regolamento,  ha professionalità interne in grado di svolgere la funzione di Capo Ragionere.
Basta con lo sperpero di DENARO DELLA COLLETTIVITA' CON IL RAGIONIERI ED I COMANDANTI A MEZZO SERVIZIO!

L' AMMINISTRAZIONE GIORGIO NON ONORA PALAZZO BONCOMPAGNI

 ....e non onora la delega di maggio 2011, quella delega che imponeva di squarciare il velo di ipocrisie, finte verità, promesse tradite....tutte contenute e reiterate nei diversi bilanci che si sono susseguiti negli anni 2011-2012-2013, quest' ultimo, ancora non reso pubblico, e non accompagnato da una concreta ipotesi sul 2014.
Roccasecca - Palazzo Boncompagni 
E' la politica che deve trovare la via e definire indirizzi di governo. Ma a Roccasecca, Giorgio e la sua «banda», quali definizioni ed indirizzi di governo ha dato ?
L' Intrasparenza regna sovrana, la gestione del «bene comune», è familistica, comunque è sotto gli occhi di tutti, ormai,  che, incarichi, appalti, gestioni, vengono da ogni assessore tirati avanti alla bell e meglio, nella «nullità».
Progettualità zero (0).....Programma zero (0)....Trasparenza zero (0) .....SOLO TASSE....TASSE..E SPERPERO DI PUBBLICO DENARO.
Non è pensabile tirare a campare per altri due anni e morire di «Giorgio».
Allora, poichè mi hanno tacciato di essere solo criticona....ed è più facile criticare che comandare, dicunt.... alle prossime ho intenzione di proporre la mia candidatura. 
Non intendo uccidere «un' amministrazione morta», e neppure, dai lamenti cittadini, più disponibile a sopportare la lunga agonia di Roccasecca.
E' mia intezione scendere  in campo per dare il mio contributo, per una politica degna di tale nome, che dia spazio ai giovani con il giusto rispetto per i più esperti. 
Una politica equilibrata, che restituisca alla Città di San Tommaso  un livello più alto socio-culturale,  con la dovuta trasparenza, con nuove regole, poche sia ben chiaro, premiante la meritocrazia e soprattuto far rigare dritto i dipendenti comunali .....in riga a fare il proprio dovere......via i leccaculo e i fannulloni.
«Roccasecca Libera» intende dare il proprio contributo e dimostrare cosa sa fare nella piena trasparenza, aperta a tutti, ed i migliori andranno ad occupare gli scranni di Palazzo Boncompagni.
«Roccasecca Libera» si propone al governo della città, a chi piace questo modo di fare politica si faccia avanti, non prenda più questo blog come notiziario contro le malefatte giorgiane......E' politica di servizio e di  lotta per il buon governo di Roccasecca.

22 giu 2014

SONDAGGIO ELETTORALE

SE ANNA MARIA ROSSINI SI PRESENTASSE ALLE PROSSIME AMMINISTRATIVE, VOI ROCCASECCANI, LE DARESTE IL VOTO?http://www.sissurvey.net/App/Polls/DirectPoll.aspx?id=3894

Ricevo e Pubblico - PUBBLICHE e/o PRIVATE? -

Da Associazione La Voce di Roccasecca Libera

PUBBLICHE e/o  PRIVATE? 

La Biblioteca Comunale, la Delegazione Comunale, la Piscina, il Chioschetto, il Parco Archeologico «Monte Asprano», il parcheggio comunale  retro-stazione etc.etc., fino a prova contraria, sono strutture pubbliche, ma l' uso, le gestioni, gli appalti, della Giunta Giorgio, concessi in modo «singolare» e senza TRASPARENZA...alla «garibaldina» insomma.
Presa del potere alla Garibaldina
I giornali locali non ne parlano, ma è ormai di dominio pubblico, che, la gestione e/o l' uso della «Res Publica» del Comune di Roccasecca non seguono le vie canoniche dell' appalto pubblico, ma vie privilegiate di sottobosco politico-amministrativo che nessuno, per convenienza e/o per paura, ha l' ardire di denunciare, tranne, «La Voce di Roccasecca Libera».
«La Voce di Roccasecca Libera», chiede ed esige «TRASPARENZA» e non è anti-politica, ma sana e buona politica a che, la «Res Publica», sia gestita a beneficio della comunità TUTTA e non a beneficio dei soliti noti, amici degli amici degli amici, o peggio degli assessori ( bonus bebè alla moglie dell' assessore Marcuccilli......lampione al Led alla via del Vice sindaco, Torriero).
Comunque, la Procura di Cassino sta indagando sull' uso improrio dei PIDDINI della delegazione e della biblioteca comunale:
Il Tribunale di Cassino  procede con i giudizi circa l' appalto alla COOP rossa, GA.MA della Manutenzione Ordinaria e Straordinaria del Parco Archeologico Monte Asprano, attivati dalla Procura,  su segnalazione dell' ex Vice Sindaco Bernardo Forte, ora punta di diamante dell' Associazione «La Voce di Roccasecca Libera», insieme a Danilo Chiappini ed Anna Maria Rossini.
La piscina comunale data in gestione aum aum, ad una palestra di Castrocielo e non ai roccaseccani, senza gara di appalto e senza pubblicità all' albo pretorio online.
Il chioschetto è di nuovo abbandonato dopo la scandalosa retromarcia dell' assessore Claudio Rezza.
Il parcheggio della Stazione, da quel dì, degradato ed abbandonato con promesse di rimessa in sesto e nuovo lavoro ai ragazzi rimasti senza.
E' ora di finirla con questo pessimo andazzo, iniziato, senza pudore, durante la campagna elettorale, dal già sindaco Giorgio, direttamente o tramite i kompagni di lista, ....promesse a destra e a manca,  lavori, appalti, a soggetti singoli, associazioni, coop, imprese, ditte e commercio.
Di quelle promesse, Giorgio ed i suoi, quante ne ha mantenute? NON HO PAROLE!
http://associazionelavoceit.blogspot.it/2014/06/pubbliche-eo-private.html

21 giu 2014

SI TRATTA BENE, IL VICE DI GIORGIO-SINDACO

Dopo il primo asfalto, ben fatto, la Via Filomeno Lorini , viene dotata della tecnologia LED, con  piazzamento strategico  proprio davanti alla casa del Vice Sindaco, Carmine Guerrino Torriero, e figlia.
I soldi sono pubblici, ma la casa privata dell' illustre Vice di Giorgio, è la prima a sperimentare l' illuminazione al LED....
Il primo lampione al LED di Roccasecca, dal costo di € 500 dicono i soliti rumors, se l' è accaparrato il Sig. Torriero per illuminare a giorno la sua magione e quella della prole, già da alcuni mesi.
Ci sono tante strade al buio,il castello dei Conti D' Aquino al buio, tante case al buio, tanti posti pubblici al buio, il cimitero al buio,  e guarda caso, il lampione al LED, minor inquinamento luminoso, il minor impatto ambientale, minor manutenzione e maggior durata ed illuminazione, se lo accaparra il vice sindaco, Carmine Guerrino Torriero......un altro privilegio della «piccola Kasta Roccaseccana» che fa pensare che stanno lì a trarne i maggiori benefici personali a scapito della collettività
Se l' Amministrazione Giorgio sta pensando ad un articolato programma di riqualificazione della rete dell' illuminazione pubblica della città,  per garantire alla collettività servizi aggiuntivi, come  un sistema di videosorveglianza che renderà le strade più sicure nel pieno rispetto della riservatezza e della protezione dei dati raccolti; colonnine SOS, sensori per il monitoraggio delle condizioni ambientali, sistemi di controllo di accesso ai parcheggi, pannelli informativi a messaggio variabile e gestione dei semafori e del traffico cittadino,  è cosa buona:
«Roccasecca Libera» nutre seri dubbi, circa la bontà del progetto, visto che non è stato pubblicizzato e non è stata edotta la collettività con quale gestore intende dare nuova luce alle strade senza incidere sulle tasche dei cittadini.
Sicuramente, qualcuno è andato al Comune, ha fatto la proposta del progetto tecnologico LED ed ha messo a disposizione un lampione prova......
Il Vice Sindaco avrà detto: bene, interessante, mettetelo davanti a casa mia  -Via Filomeno Lorini- e poi l' Amministrazione farà sapere......
Morale della favola, il Sig, Vice Sindaco, con i soldi pubblci,  si illumina la casa e si asfalta la strada....che furbacchione!

DI SCANDALO IN SCANDALO .FIN CHE LA BARCA VA' ...

Il Sindaco Giorgio, chiarito che era all' oscuro delle manovre promissorie del suo assessore Rezza e dei lavori iniziati al «Chioschetto», ma ora che sa, perchè non ritira la delega al Claudio Rezza, come minimo, per manifesta incapacità gestionale del comparto? 
IL CHIOSCHETTO - ROCCASECCA
I «boatos» non si attenuano «sull' affaire» dell' affidamento della gestione del «Chioschetto», anche perchè i commercianti della Piazza Longa, all' oscuro delle manovre di Palazzo, sono state le vittime del vergognoso scaricabarile e, solo ora, cominciano a farsi un' idea della governance roccaseccana, targata Giorgio Giovanni
Riporto alcuni sfoghi piazzaroli, da cui prendo le dovute distanze, e sono quelli  più gentili:-Amministrazione senza palle.......Claudio Rezza parolaio......Ha promesso, consapevole di non poter mantenere ......vergogna! .....ha avuto paura delle personali ritorsioni ed ha puntato il dito contro i gestori delle attività del centro, scaricando su di loro il suo passo indietro.......
E' più che mai  evidente, quanto, nell' assessore Rezza, sia negletta la cultura ambientalista, quanto sia evanescente e parolaia una vera e radicale scelta del modello di sviluppo commerciale ....è stato capace di  far fallire il mercato di sopra e di sotto, desertificando il Centro ed ora con lo scandalo «Chioschetto», la reputazione già in bilico, l' ha persa del tutto.
La Voce di «Roccasecca Libera», chiede al sindaco Giorgio di revocare la delega al Commercio al
Sig. Claudio Rezza, per manifesta incapacità gestionale, a meno che lo stesso, con un po'  di coraggio, rassegni le dimissioni.

20 giu 2014

UN RINCORRERSI DI VOCI

Alla festa di fine anno dell' UPTE, contestato l' ex Europarlamentare piddino, Francesco De Angelis, come contestata la consegna degli attestati di frequenza, non all' inizio ma a fine serata.
Ieri,19 giugno 2014, presso la Sala San Tommaso del Palazzo Comunale, la  cerimonia di consegna degli attestati ai frequentatori dei corsi UPTE, è stata caratterizzata da due singolari contestazion, come riferito da Rumors della piazza Longa e Facebook:-
1) Alcuni  studenti avevano richiesto di anticipare la cerimonia di consegna degli attestati, per diversi motivi, anche seri, degli insegnati, con poco tempo disponibile, invece, gli organizzatori hanno voluto mantenere la scaletta programmata in calendario, ovvero, prima  CANTI POPOLARI  del laboratorio di Storia delle Tradizioni Popolari, poi la consegna degli attestati.
Pare che gli anziani presenti non abbiano gradito molto questa impuntatura e, andata via l' insegnate, parecchi hanno abbandonato la festa senza ritirare gli attestati.
2) il Sindaco Giorgio si è presentato a braccetto con l' ex eurodeputato, Francesco De Angeli, presentandolo come on.le,  «mio carissimo amico».
Tale presenza politica non è stata nè apprezzata, nè gradita tant' è che qualcuno lo ha contestato:-Non è più onorevole e cosa ci fa qui la politica ?

Ecco cosa ha postato sulla sua pagina di facebook, Luigi Merolle
Vorrei che qualcuno mi spiegasse, cosa c'entrava oggi pomeriggio l'ex on. De Angelis, alla consegna degli attestati del corso che gli anziani hanno fatto. La politica e' sempre in mezzo dove c'e' da raccattare voti.

E' LA POLITICA DEL PARTITO DEMOCRATICO .

EPOPEA GIORGIANA

Roccasecca:- "Sembra di essere nel Far West" - Una situazione in cui le persone vivono senza leggi, senza Stato e Amministrazione omertosa, «INTRASPARENTE» e scaricabarile.
La voce di «Roccasecca Libera», ha raccolto, questa mattina, alla Piazza Longa, non un «pissi pissi, bau bau», ma  «boatos» da far accapponare la pelle.
Tutti ne parlano e si scandalizzano del perchè, un paese da tranquillo ed ordinato stia diventando «Far West», con tanto di «saloon» devastati.
La responsabilità, se succedono simili cose, è della mala-amministrazione giorgiana,  senza progettualità, senza regole e rispetto della legge, che spesso e volentieri fa promesse di lavoro che poi disattende con altrettanta puntualità, con il gioco esecrabile dello scaricabarile.
Premesso che gli atti vandalici sono sempre condannabili, senza se e senza ma, ma cosa ne pensate di un assessore, che, a detta dei Rumors paesani, sia Claudio Rezza, che prima promette sulla parola, la gestione del «Chioschetto» di Via Paolo VI nei pressi del Castello dei Conti D' Aquino, con l' ok, sempre a chiacchiere, a fare i lavori di risanamento e ristrutturazione del manufatti ?
I malcapitati, per guadagnare con l' onesto lavoro, avevano la parola dell' assessore e quindi stavano investendo e lavorando, per concretizzare la gestione (si parla di circa 10milaeuro, già anticipati)
Ma  qualcosa non è andata nel verso giusto perchè, pare, che l' assessore Claudio Rezza, si sia rimangiato la parola scaricando la responsabilità, puerilmente ed irresponsabilmente (se vero) , ai gestori dei BAR della Piazza Longa che si sarebbero opposti all' apertura del «Chioschetto», perchè  avrebbe causato loro grave danno economico.
Aspettative di lavoro disattese, aspettative di guadagni andate in fumo, soldi anticipati per i primi lavori, parola non mantenuta dall' assessore Rezza, tutt' insieme hanno offuscato la mente dell' essere senziente e la rabbia ha fatto il resto.
Ma si poteva evitare tutto questo «casotto», che sicuramente  avrà delle ripercussioni giuridiche anche sull' Amministrazione con ancora sperpero di pubblico denaro per avvocati?
Perchè promettere, quando si sa di non poter mantenere ?
Perchè Sindaco Giorgio, permetti, questo?
Quando finirà questo andazzo di gestire la «Res Publica» come la casa privata della GIUNTA GIORGIO?

19 giu 2014

I BRAVI ALCHIMISTI STREGONI


RICEVO E PUBBLICO da Associazione  La Voce di Roccasecca Libera
Alcuni esponenti e simpatizzanti del Partito Democratico di Roccasecca, fanno sparire dai loro profili di facebook, le foto delle famose primarie di partito, tenutesi nelle strutture pubbliche della Biblioteca Comunale e Delegazione......mistero!
I militanti ed i simpatizzanti piddini di Roccasecca, avevano postato su facebook, con orgoglio e simpatia, gli scatti che li ritraevano davanti ai seggi delle strutture pubbliche dello Scalo(delegazione comunale) e del Centro (Biblioteca comunale) nelle famose elezioni primarie del PD.
E come mai di quelle foto, in tutti i profili, dei  simpaticoni  neppure l' ombra ?
Forse è venuto meno l' orgoglio delle primarie roccaseccane, fatto «intorzare» dalla dalle 4 missive della Procura di Cassino agli indagati del Comune di Roccasecca edai  Responsabile del Partito Democratico ?
La Procura sta indagando su presunti reati per l' utilizzo delle strutture pubbliche per uso privato di partito (seggi elettorali con pagamento di due euro a votante).
Con l' auspicio che si faccia chiarezza, quanto prima,  e chi ha sbagliato deve pagare.
http://associazionelavoceit.blogspot.it/


GISMONDI ESIGE 400MILA EURO DAL COMUNE DI ROCCASECCA

La sentenza del Tribunale di Cassino 857/ottobre 2013, che ha condannato il Comune di Roccasecca a scucire 400mila euro, non riportata nel bilancio 2013, già da sola, avrebbe dovuto far saltare gli equilibri di bilancio.....ma era stata attivata una procedura transattiva postuma, con proposta di ribasso di 200mila euro, che sembrerebbe non essere andata a buon fine.

Ecco come si amministrano i soldi pubblici, i nostri soldi di roccaseccani laboriosi...... in avvocati e per cause di cui si potrebbe fare a meno, come la causa civile n. 973/2008 intentata dall' Impresa Gismondi Paolo snc dei F.lli Gismondi e C. al Comune di Roccasecca.
«Per non dare ascolto all' avv.Michele Nardone, che aveva consigliato l' allora delegato al ramo, Bernardo Forte, a riconoscere le doglianze del Gismondi e non mettersi a rischio di una causa perdente.
Il Gismondi chiedeva solo un prolungamento del contratto per poter rientrare con l' investimento fatto per 2000 lampade votive promesse dall' allora sindaco di Roccasecca, Carmine Guerrino Torriero, e risultate poi meno della metà».
Questa, la versione dell' ex Assessore Bernardo Forte, di come sono andate le cose ante-2008-, quando ci fu il niet dell' allora  Sindaco, Carmine Guerrino Torriero, e dare ascolto al consiglio dell' avv. Nardone.
Gli anni sono passati, il contenzioso è andato avanti e il Giudice Civile ha bocciato il Comune di Roccasecca ad un risarcimento di 400mila euro alla ditta Gismondi.
Ma la cosa gravissima è che la sentenza risale all' anno 2013 e tale debito di 400mila euro, non è stato riconosciuto e messo in bilancio 2013...in transazione, che dicono rigettata dalla controparte.
Ma omessi pure in bilancio, oltre ai 400mila euro alla Gismondi e C, anche i grossi debiti, Italcogim, Aurunci,
Il Revisore dei conti, Rag. Mario Delli Colli, nella sua relazione al conto  consuntivo 2013, verbale n. 14/2014, aveva messo in rilievo che l' Ente non aveva riconosciuto i debiti fuori bilancio e che tutti i mandati pagati, sono stati emessi in forza di provvedimenti esecutivi  e che comunque «rispettato il patto di stabilità». Mah!
Corte dei Conti??????Ministero dell' Economia e della Finanza della P.A. ???

GIORGIO E' ALLA FRUTTA...IL LAUTO PASTO SI STA CONSUMANDO

E, se i consiglieri di maggioranza:-Nota Crescenzo, Franco Meta e Luca Parisi, in tempi non sospetti, cioè ora, con un atto di coraggio, un' alzata di schiena,  non si dissociano e prendere le distanze dalla Giunta «attovagliata»,  anche per loro non ci sarà più,  neppure una briciola.
CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA- LUCA PARISI | CRESCENZO NOTA | FRANCO META

Alla frutta, ma ancora in progress con, caffè, ammazzacaffè e poi, magari, un piatto di spaghetti aglio, olio e peperoncino.
Hanno avuto l' abilità magistarle di distruggere un paese, senza un programma, senza una rotta, senza un timone, con il timoniere ed il vice timoniere, tutti e due «deus ex machina» in collisione con il MURO DEL POPOLO ROCCASECCANO E LA LEGGE.
Hanno ridotto Palazzo Boncompagni, a casa privata della giunta, per pochi intimi, frequentatori assidui e beneficiari, a scapito della collettività, basti citare le famose «Primarie del Partito Democratico» che si sono tenute nelle strutture pubbliche della biblioteca comunale del Centro e delegazione dello Scalo.
Chi ha dato l' autorizzazione ? Il sindaco piddino, Giorgio?......chi ha aperto e chiuso quei locali pubblici ? e gli amici piddini che hanno scippato ai votanti pure due euro.....perchè ? hanno lucrato in luoghi pubblici roccaseccani, senza colpo ferire per favorire il partito del sindaco.
Comunque, i Carabinieri hanno esperito tutte le indagini e depositato il frutto delle loro lavoro alla Procura di Cassino il 07.05.2014.
Il G.I.P (Giudice per le Udienze Preliminari) che eserciata una giurisdizione di garanzia,  ha fatto notificare 4 letterine informative della procedura penale, una di queste è stata recapitata anche al Sindaco Piddino, Giorgio Giovanni.
Ci saranno rinvii a giudizio ? meditate consiglieri META, PARISI, NOTA|!

17 giu 2014

LE FALSITA' INGANNEVOLI DI GIORGIO-SINDACO

Al Sig. Giorgio-sindaco, rode e non poco che un magistrato (G.I.P.) abbia archiviato le sue infanganti ed infamanti false accuse ad una cittadina onesta ed irreprensibile.....il Giorgio-Sindaco,  invece di chiedere scusa, tace, manipola e mistifica a manetta.
GIOVANNI GIORGIO
.....e, solo a Roccasecca, alcuni, accettano e danno per oro colato le fandonie, le  manipolazioni e le mistificazioni Giorgiane, di basso profilo etico, sociale ed umano.
Ma pochi coraggiosi che hanno aperto gli occhi e la mente,  continuano e continueranno a denunciare la mala-amministrazione Giorgiana, nonostante le ritorsioni di bassa lega e l' omertà degli opportunisti moderni Farisei ai quali rivolgo la preghiera di redimersi e l' invito ad aprire gli occhi ed il cuore, alla verità e divulgarla.
Sennò,  dal Vangelo secondo Matteo(23-27-28):-Guai a voi, scribi e farisei ipocriti! Perché rassomigliate a sepolcri imbiancati, i quali di fuori appaiono belli, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni putredine. Così anche voi di fuori apparite giusti davanti agli uomini; ma dentro siete pieni d'ipocrisia e d'iniquità.

L' IGNORANZA REGNA SOVRANA

Internet, rete, web, social network, digitale, questi sconosciuti alla gran massa di Roccasecca, a cominciare dal primo cittadino, che basa il consenso politico,  sul personale zoccolo duro, a conoscenza di tutta la comunità.
L'ignoranza digitale
Roccasecca è un paese tecnologicamente in affanno e soffre di ignoranza informatica diffusa, si muove ancora a fatica tra i computer e la rete e che perde tempo e denaro a rincorrere competenze e tecnologie,  a cominciare dalla P.A. locale (Municipio).
I sigg. amminsitratori, ancora non hanno capito o non vogliono capire, per comodità, che innovare è rendere efficiente e pratica l' azione pubblica:-informatizzazione è risparmio.
E', solo grazie all' insistenza ed alle battaglie dei cittadini dell' Associazione «Roccasecca Libera», Comitato «Basta Eternit-Fibra Killer» e Comitato «No Tarsu», che hanno sensibilizzato incessantemente, il Ministro della Funzione Pubblica ed altri organismi istituzionali, che il piccolo-grande risultato di vedere sul «muro» del Comune «AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE», ancora non a pieno regime, ad onor del vero.
E' sempre grazie ai suddetti, che l' albo pretorio on-line comincia a rendere pubblica l' attività amministrativa della giunta, del consiglio e dei responsabili di settore......ancora, c' qualcuno che gioca a «nascondino» di qualcosa.
Se gli oppositori, fuori emiciclo di Palazzo Boncompagni, hanno ottenuto questo piccolo-grande risultato e tanti altri nella specificità, come la bonfica delle discariche abusive del Comitato «Basta Eternit-Fibra Killer», se ci fosse più coesione e più sostegno dell' Opposizione Istituzionale, i risultati, forse, sarebbero più incisivi....o no ?
Certo, non aiuta, pure, la conclamata ignoranza digitale dei Roccaseccani, e il Sindaco si fa forte proprio di questo, e fa leva sul suo zoccolo duro non  alfabetizzato ad  internet, per mandare dei messaggi ben diversi dalla realtà.
Se tutti e dico tutti, fossero messi a conoscenza di come, Giorgio e compagni, amministrano il bene comune, forse il suo zoccolo duro si sgretolerebbe.....
Ma come ciò è possibile? Fare rete, mettere in rete, pubblicizzare la rete in modo virale (Grillo docet).
E' vero, è difficile, smontare il Sindaco Giorgio e le inefficienti, inefficaci attività, « contro il popolo», degli assessori:-Carmine Guerrino Torriero, Alessandro Marcuccili, Claudio Rezza, Giuseppe Marsella-;  come dei consiglieri dormienti.-Luca Parisi, Crescenzo Nota, Franco Meta e della presidente del Consiglio Laura Scappaticci, solo  perchè ignorano volutamente la RETE e mettersi in RETE.
Allora Roccaseccani ??????? CORAGGIO......ATTIVIAMOCI IN RETE IN MODO VIRALE.......GRILLO DOCET....

15 giu 2014

LA BANDA DI PALAZZO BONCOMPAGNI

E' pericolosa la «banda» capitanata dal sindaco Giovanni Giorgio. L' arroganza si eleva in modo esponenziale proprio quando,  il 1° cittadino inanella il proprio mandato con le denunce-querele ai dipendenti ed ai cittadini.
ROCCASECCA
E' vero che stanno lì per volontà popolare, ma è altrettanto vero che quei 2774 votanti si aspettavano  il buon governo, a cominciare dal decoro cittadino e non simili sperperi di pubblico denaro e tasse-tasse-tasse per avvocati e tecnici comunali e comandanti della Municipale senza le complete funzioni.
E, visto il furor di popolo, la «banda» si è montata la testa che, con i soldi dei cittadini-contribuenti può fare e disfare a proprio piacimento  e chi dissente, chi ha l' ardire di contestare il malgoverno,  sia esso  dipentente e/o cittadino, punito e/o querelato.
Roccasecca è ridotta ai minimi termini, tante strade, anche importanti per la viabilità, sgarrupate e chiuse al traffico da tempo (es.Via E. Fermi), il castello di San Tommaso, non ne parliamo, il cimitero in stato di abbandono, aperto giorno e notte ed i ladri saccheggiano tutto il saccheggiabile.
La piscina. riaprirà il 21 giugno 2014, almeno lo si apprende dai rumors e non dall' albo pretorio on-line, data in affidamento diretto ad una palestra di Aquino , come il Chioschetto di Via Paolo VI (castello di San Tommaso), dato, anche questo in gestione ad un noto cantante paesano; ancora  nulla è trapelato dal Palazzo circa il Festival Severino Gazzelloni forse in attesa di moneta dalla BPC, Idealstadard e Mad per qualche cantante da strapazzo, l' estate roccaseccana boh!
L' odio verso i dipendenti e i cittadini, che non si allineano, ha raggiunto un' acme da brividi, eppure le vittime del Palazzo, con orgoglio, anche se in solitaria, continueranno, nelle strenua difesa della loro onorabilità fino all' estremo sacrificio ......
Tanto per essere chiari: « la battaglia alla mala-amministrazione Giorgiana continuerà,  con o senza il supporto della debole Opposizione all' arrogante ed inetta Maggioranza».

13 giu 2014

....A PROPOSITO DEL COMANDANTE DELLA MUNICIPALE DI ROCCASECCA

Ancora, pare, senza funzione di P.S, il dott. Massimo Marra, nominato Comandante  dei Vigili Urbani di Roccasecca dal Sindaco Giovanni Giorgio ......
Massimo Marra
Il presunto mancato conferimento della funzione di Pubblica Sicurezza (PS), al Comandante della Municipale di Roccasecca, dott. Massimo Marra che da oltre un anno percepisce lo stipendio pieno, con funzione monca, è avvolto nel mistero.
Comunque è  inconcepibile che i soldi pubblici siano elargiti con allegria a chi svolge metà del lavoro che gli compete per ruolo.
Per quale motivo, prima il Prefetto Soldà ed ora il Prefetto Emilia Zarrilli  non hanno dato risposta alla richiesta del sindaco Giorgio a conferire la Funzione di PS al suo comandante?
Si vocifera per Roccasecca che tale funzione di PS, non gli è stata data e non gli verrà data mai ......perchè?
Alla domanda, Rumors paesani hanno candidamente risposto: «perchè non ha fatto il servizio militare».
Se ciò fosse vero, il danno erariale ci starebbe tutto, per questo «Roccasecca Libera», interpellerà, in sequenza,  il Prefetto Emila Zarrilli, il Ministro dell' Interno, Angelino Alfano,  e poi la Corte dei Conti.

IL SINDACO HA SEMPRE RAGIONE

Ma quando mai!!!!!! il G.I.P. ha cestinato le infamanti, infanganti e bugiardose accuse mosse dal Sig. Giovanni Giorgio alla sig.ra Anna Maria Rossini 

Mi giunge notizia che alcuni parenti sono stati informati della denuncia-querela fattami da Sig. Giorgio Giovanni, ma volutamente hanno travisato la parte più importante cioè che la pratica è stata archiviata
Per dirla in termini da Mundial : 1 a 0  per Anna Maria Rossini e palla al centro...
Chiaro, ora  amici e parenti ?!?!?! Il Sindaco è rimasto con le «pive nel sacco»




FESTA DI SANT' ANTONIO

Oggi, 13 GIUGNO 2014,  Sant' Antonio da Padova Sacerdote e " doctor evangelicus".


Il suo vero nome è Fernando, nato a Lisbona nel 1195 e morto a Padova a 36 anni, il 13 giugno 1231. Patrono di Padova, Lisbona.

Il Santo dei poveri, oppressi, donne incinte, affamati, viaggiatori, animali, oggetti smarriti, pescatori, cavalli, marinai, nativi americani, sterilità.
Simboli attribuiti al santo: Libro, pesce, giglio candido, Bambin Gesù Una preghiera del Santo che mi piace proprio tanto
« Qui, in terra, l'occhio dell'anima è l'amor il solo valido a superare ogni velo. Dove l'intelletto s'arresta procede l'amore che con il suo calore porta all'unione con Dio »

Il mio augurio di cuore di buon onomastico a tutti quelli che portano il nome di Antonio, Tony, Antonie ed Antoniette

12 giu 2014

IL G I P, SI RISERVA

Ennesimo processo ai Vigili Urbani di Roccasecca, che, l' Amministrazione Giorgio, per pudore o per vergogna nella delibera di giunta n. 50 del 04.06.2014 etichetta, così:- alcuni dipendenti comunali-
ROCCASECCA
Beh! pare, che questi «alcuni dipendenti comunali» siano Paolo Vicini ed Ercole Marsella, al cui carico sembrerebbe pendere l' ennesimo procedimento penale, il n.1661/13 R.G.N.R che li vedrebbe  imputati ed il Sindaco pro-tempore dott. Giovanni Giorgio, parte offesa.
A quanto sembra, si offende facilmente e denuncia con altrettanta facilità, il Sig. Giorgio Giovanni-Sindaco, e non sempre i giudici gli danno ragione, (denuncia - querela ad Anna Maria Rossini -ARCHIVIATA-), eggià i soldi in avvocati non li tira fuori dalla sua tasca, bensì dalla tasca di Roccaseccani con TARSU-TARES-IUC- ETC.
Ma pare che  il GIP, all' udienza preliminare del 10.06.2014, si sia riservato la decisione del procedimento penale n. 1661/13 R.G.N.R , imputati i suddetti «alcuni dipendenti comunali » che pare, per la coronaca, essere i vigili, Paolo Vicini ed Ercole Marsella.
Ma la cosa scontata ed avvilente è che, ormai la giunta Giorgio,  si riunisce solo per deliberare incarichi ai legali sulle liti in corso,  come con la n. 50/2014, riunitasi  per il Sindaco pro-tempore dott. Giovanni Giorgio, offeso che  si è costituito parte civile e per attingere dal «bancomant città di Roccasecca» € 4.377,36 onnicomprensivo, per pagare lo  studio legale Salera di Cassino che gode della fiducia dell’ Amministrazione, chiamato alla sua difesa.
Che il Signore Dio illumini quel GIP!

E' CHIARO, «NO TARSU» SEMPRE INVISO AL PALAZZO

Le attività, i manifesti, il blog, facebook, il Presidente e gli organismi del direttivo del Comitato «NO TARSU», sono stati sempre la spina nel fianco dell' Amministrazione Giorgio, che dal proprio canto ha mostrato sempre  indiferenza e superiorità,della serie: «PARLATE...PARLATE....CHE GLIU C...VE SENTE» 

Il sindaco Giorgio, in persona,  novello «Marchese del Grillo»   esternava dai giornali: Non presterò il fianco al Presidente del Comitato «NO TARSU», Anna Maria Rossini, perchè non è nessuno, politicamente parlando.
Aldo Moro, mio maestro di VERITA' .... Quando si dice la verità non bisogna dolersi di averla detta. La verità è sempre illuminante. Ci aiuta ad essere coraggiosi.
Il sindaco Giorgio e l' uomo Giorgio non dicevano la verità, il sindaco ingoiava e mentiva spudoratamente ed ha mentito pure nel collage della denuncia-querela al giudice (che, fortunatamente, lo ha cestinato), mettendo avanti il mio amico vigile.... ma chi ha dato l' ordine al vigile?  il superiore dott. Massimo Marra.  e perchè solo ai manifesti di dicembre e non a quelli di luglio e precedenti ?
SINDACO GIORGIO.....SIA CHIARO....DICA LE COSE COME STANNO E SOPRATTUTTO RISPONDA ALLE LETTERE DEI SUOI CITTADINI, LA SMETTA DI FARE IL «MARCHESE DEL GRILLO» CHE POI QUERELA DI NASCOSTO.....LA VERITA' VIENE SEMPRE A GALLA. E CHI NON PAGA IL SABATO...PAGA LA DOMENICA, DICE LA BIBBIA

Roccasecca lì 12 luglio 2013    
                                                                             Egr. Sindaco
                                                                             dr. Giorgio Giovanni
                                                                             Comune di Roccasecca
lettera aperta
Esimio Sindaco,
La sottoscritta cittadina di Roccasecca, Anna Maria Rossini, con profonda stima personale e rispetto per l' Istituzione Locale-Comune-, essendo venuta a conoscenza di fatti di una gravità indicibile, accaduti nella mattina di ieri, durante le ore lavorative  al Palazzo Comunale, insultanti e minacciosi  alla   mia persona, alla mia famiglia ed a tutta la comunità Roccaseccana, non può esimersi dal riportarli  alla sua cortese attenzione per doverosi ed opportuni interventi.
Premesso che, in quanto cittadina e membro di diversi Comitati Civici, primo tra tutti il Comitato «NO TARSU», sta portando avanti battaglie  civiche nel pieno rispetto della legalità e della democrazia, aventi come obiettivi: L' Equità Tributaria, La Giustizia Sociale e la TRASPARENZA ATTI AMMINISTRATIVI.
Premesso altresì che, durante le ore lavorative, i dipendenti comunali dovrebbero stare nelle proprie stanze a svolgere il proprio dovere, come da CNL e non navigare su internet, e/o  non riunirsi i salotti inciuciori  in qualche stanza o per i corridoi, a sbraitare e lanciare invettive e irose  minacce verso la sottoscritta.
Tanta doverosa premessa per informarLa che, ad assistere ai fatti non c' era solo una persona, ma diverse persone, dipendenti comunali e/o cittadini che, a tempo debito, se del caso, saranno chiamati a testimoniare su quanto riferitomi che offendono me in quanto persona,me in quanto componenete di un nucleo familiare e me quale cittadina di Roccasecca onesta e dai sani principi civici.
Mi è stato riferito che, ieri mattina, invece di lavorare,  il dipendente comunale che lei conosce bene in odore di querele, perchè a suo dire, sempre da Lei dissuaso, ha minacciato pubblicamente ed irosamente  di andare dai Carabinieri a querelare il Comitato «NO TARSU» e/o non si è capito bene Anna Maria Rossini, per i Manifesti «NO TARSU», peraltro affissi materialmente dal Comune di Roccasecca, ma secondo il soggetto iracondo, abusivi.
E' stato riferito inoltre, che il fumino dipendente, avrebbe minacciato di querela anche  il Resp. dell' Ufficio Ragioneria  per aver accettato e predisposto l' affissione  dei Manifesti  del Comitato «NO TARSU».
Nessuna contestazione di abusivismo mi è stata mossa,  quando li ho portati al Comune dove mi è stata richiesta la sola domandina per procedere all' affissione di 7 giorni negli appositi spazi che il Comune riserva alla pubblicità di Associazioni e/o Comitati, e nessun invito a sanare eventuali irregolarità, tant' è che sono stati affissi dagli attacchini comunali alla bacheca di Piazza Risorgimento dello Scalo ed ai due cubi di Via Roma-Centro.
Quei manifesti, per la trasparenza e la democrazia,  informavano la cittadinanza di sentenze ingiuste in merito alla TARSU 2011, anch' essa iniqua e vessatoria e su alcuni  atti amministrativi FUMOSI.
Nè alcun nome, nè alcun improperio, nè offese personali contro chicchessia si può rilevare dai manifesti e l' uscita irosa del suo dipendente, infangate la mia persona ed il Comitato di cui mi onoro di far parte, bandiera per la difesa dei diritti civili-tributari dei cittadini, è stata fuori tempo e fuori luogo.
Se il dipendente abbia messo in atto la minaccia di querela, non lo so, ma il solo fatto di aver minacciato, di aver chiesto agli astanti la mia situazione patrimoniale su cui rifarsi (ma de che?) è veramente vergognoso, indegno di un dipendente comunale.
Ma che, per caso, siamo in pieno regime dittatoriale anche dei dipendenti che invece di lavorare si sollazzano con internet, sbraitano per il Palazzo  chiedendo informazioni se il cittadino che pubblica il Manifesto per combattere battaglie di civiltà sia benestante o meno per spillare soldi?
Sig. Sindaco, è veramente inaudito quanto successo ieri al Comune durante, torno a ripetere, le ore di lavoro.
La invito pertanto  ad appurare bene i fatti ed a tenermi informata delle azioni  reali del dipendente comunale e su quali basi esse siano fondate, ed a prendere, se del caso, gli opportuni provvedimenti disciplinari.
Fiduciosa in un cortese e sollecito riscontro,
                                          La Cittadina di Roccasecca
                                           Anna Maria Rossini

n.b. lettera aperta inviata tramite e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica: sindaco@comune.roccasecca.fr.it - ritornata indietro con il seguente messaggio :The message you sent to comune.roccasecca.fr.it/sindaco was rejected because it would exceed the quota for the mailbox.
The subject of the message follows:
Subject: lettera aperta al Sindaco
--------------------------------------------------------------------------
e all' indirizzo
giovanni.giorgio.31@facebook.com
--------------------------------------------------------------------------
Lettera portata" brevi manu" al protocollo .....visto i potenti mezzi informatici a disposizione del Comune ...il protocollo è il n. 5698

11 giu 2014

RICEVO e PUBBLICO

SOLIDARIETA' E VICINANZA 

“La solidarietà non è dare, ma agire contro le ingiustizie.” 

L' Associazione « La Voce di Roccasecca Libera», nel difficile compito di perseguire e far perseguire la strada della giustizia e della legalità, e liberare ogni deviazione dal principio della soggezione ai sistemi di potere, è stata vittima di una «vile» azione, perpretata ai danni  di un suo illustre membro, Anna Maria Rossini.
Anna Maria Rossini, membro si specchiata onestà e attivissima nell' impegno tenace per raggiungere i nobili scopi dell' Associazione, è stata  denunciata - querelata dal Sig. Giorgio Giovanni, con accuse infamanti gravissime, tra cui quelle previste e punite dall' art  415 ( Istigazione a disobbedire alle leggi) addirittura con la reclusione da 6 mesi e fino a 5 anni.
Con tale subdolo atto, Giorgio persona e Giorgio sindaco hanno dato ampia dimostrazione di non gradire un qualsivoglia contraddittorio o critica....ma già ...il suo motto è «o con me o contro di me» e chi non è con me «peste lo colga», anzi, in questo caso «in galera la mando» .
Ma il magistrato Armanini, ha letto e  analizzato la «farlocca» denuncia-querela, tutta falsità e imbroglio, artatamente collazionata con un pizzico qua, metto di là, con l' unico scopo di mettere il bavaglio definitivo ad AnnaMaria blog ed all' Associazione « La Voce di Roccasecca Libera».
Danilo Chiappini, Bernardo Forte e tutti gli altri fanno quadrato ed esprimono sostegno e solidarietà all' amica e collega, nel mirino del Sig. Giorgio, del Sindaco e dell' Amministrazione.

TOCCATI I «NERVI SCOPERTI», IL SINDACO QUERELA E IL MAGISTRATO ARCHIVIA

I «NERVI SCOPERTI» del sindaco di Roccasecca, Giorgio Giovanni, alla luce della denuncia-querela, sembrerebbero essere due:-1) L' appalto della Raccolta differenziata con l' Impresa Sangalli Giancarlo & C; -2) L' Iniquo e spropositato aumento, tariffa TARSU 2011.
GIORGIO GIOVANNI
Il Sindaco Giorgio, teso e nervoso, per quei due atti amministrativi non proprio improntati all' efficienza, alla trasparenza ed alla regolarità contabile,  che hanno creato non poco nocumento ai cittadini-contribuenti, invece di riconoscere e  chiedere scusa per gli errori commessi....cosa fa ? scrocca una pistolettata alle spalle, sicuro della morte del nemico che lo contrasta con i poveri mezzi (intelligenza e blog).
Tranquillo Sindaco! i giornali locali non ne parleranno, sarà una partita giocata in due con 7500 spettatori.
Per quanto concerne il nervetto Sangalli, ancora non è stata detta la parola «FINE» dalle Procure di Monza-Frosinone-Cassino, per cui attaccare, come miglior difesa, per fugare e/o depistare, se non, forse, mettere qualche paletto della serie:-  non ero a conoscenza, non sapevo  (il gioco dello scaricabarile ) come Lei ha fatto, lascia il tempo che trova.
Per quanto concerne invece,  il nervetto TARSU 2011, la storia è infinita, e le ripercussioni, le famiglie di Roccasecca, le stanno vivendo sulla propria pelle con i rincari della TARES e le vedranno con lo IUC che è il compendio di IMU-TARI-TASI.
Tantissimi non hanno pagato la TARSU 2011-2012 come pure la TARES, come ben chiarito dal Revisore dei conti Delli Colli, e non perchè li avrei istigati Io, se mi avessero dato ascolto NESSUNO AVREBBE DOVUTO PAGARE, per quegli sciagurati aumenti tariffari fino al 500%, ma poi, qualcuno ha pagato, peggio per chi ha pagato.
Ma, se non pagano le TASSE, questo rappresenta un fallimento dell' Amministrazione, per cui, convintamente,  torno a ripetere-
SINDACO GIORGIO E GIUNTA! DIMETTETEVI!

10 giu 2014

SINDACO GIORGIO ! CHE FIGURA BEGHINA !

Grazie doveroso al saggio Magistrato Armanini che ha richiesto l' archiviazione della denuncia-querela sporta dal Sindaco di Roccasecca, Giorgio Giovanni,  nei confronti di Anna Maria Rossini !....Certo, che pure il legale o altri che hanno consigliato il Sindaco Giorgio e/o scritto la querela, menti eccelse!...

E' vero, ho  sempre contestato e criticato aspramente l' amministratore -Giorgio Giovanni- sindaco-, ma sempre salvato, stimato e considerato, il Giorgio-uomo e galantuomo-.
L' odierna lettura di quella  infamante e sciocca denuncia-querela, sparata alle spalle vigliaccamente, senza nessun preavviso e/o interlocuzione, parlando con schiettezza, mi ha fatto ricredere anche sull' uomo Giorgio Giovanni e calare di botto, la stima che nutrivo nei suoi confronti.
Conclusione, lei Giorgio Giovanni, per me e per la mia famiglia, non valeva  come sindaco, ed ora, con questa vile azione, vale meno di niente, pure come uomo.
E', parafrasando Sciascia un «ominicchio» e qui mi fermo.

Il  sig. Giovanni Giorgio, in proprio e nella qualità di Sindaco di Roccasecca, in data 17.01.2014 ha sporto denuncia-querela, con istanza di punizione, nei confronti della sig.ra Anna Maria Rossini per i reati previsti dagli art 595 e 415c.p. nonchè per tutti gli altri reati che dovevano essere essere accertati nei fatti esposti.

I fatti esposti in tale denuncia - querela  del 1° cittadino di Roccasecca, nei confronti di una onesta, libera e coraggiosa sua concittadina, sono sicuramente privi di fondamento e non perseguibili come reato, visto che  è stata «cestinata» da Pubblico Ministero, dott.ssa Armanini.
Proprio oggi sono venuta in possesso della suddetta denuncia-querela del Sindaco Giorgio, e non posso esimermi dal dare la pubblicità di rito a tale vile ed efferato atto, collage, senza senso, (1) di estrapolazioni di qualche commento su facebook, che poi viola la privacy di altre persone, che non c' azzeccano una beata cippa nè con Giorgio, nè con Roccasecca; (2) di manifesti gialli del Comitato «No TARSU», affissi nelle bacheche comunali, quindi legalmente richiesti e concessi, a detta del querelante sindaco, dal contenuto palesemente denigratorio per le scritte:
-Sindaco Giorgio e Giunta -Dimettetevi;
-Avete manipolato i conti dell' anno 2011 (del.131/2011 posta di bilancio € 115.000 per avvio raccolta differenziata etc e la manipolazione è continuata negli anni 2012-2013.
-Cittadini ribellatevi! non pagate (gli aumenti Tarsu, Tares e multe commissione tributaria e Tar di Latina
Con tali affermazioni la sig.ra Rossini ha istigato pubblicamente i cittadini a non pagare le tasse, incitandoli, di conseguenza, a disobbedire alle leggi.
Quindi, ricapitolando, commenti sul social network facebook e manifesto «NO TARSU» di colore giallo...
Grazie che il Giudice ha archiaviato! e poi sacrosante verità....e speriamo che la Corte dei Conti ci metta le mani su quella «TARSU 2011»
Strano, proprio strano, che solo la pagina di facebook sia stata segnalata come denigratoria all' immagine immortalata e non un cenno al ben più esaustivo e ricco di spunti AnnaMaria blog.
Come minimo un don fumino, un «soggetto maldestro», il Sindaco Giorgio, autorità istituzionale di spicco, che mai e dico mai, ha mostrato il fianco ad AnnaMaria Blog, perchè, Anna Maria Rossini, sue testuali parole, non è nessuno, politicamente parlando.
E poi quatto, quatto, scrocca una denuncia-querela, priva di senso con motivazioni fantasiose, tant' è che il Magistrato ha archiviato.
La denuncia del Sindaco Giorgio Giovanni


09 giu 2014

COMPLIMENTI «Fava Boys»!

RoccasMPLIMENTIecca è la Patria di San Tommaso d' Aquino, di Severino Gazzelloni  e dei f.lli Fava, Antonio e Franco.....Ieri - «l'8° Memorial Antonio Fava»  ha regalato alla comunità una grande festa con un «full» di runners, di accompagnatori e di amanti della pratica sportiva. 
http://www.podistidoc.com/fotopodisti/thumbnails.php?album=662
Nonostante non venga supportata, come meriterebbe, dall' Amministrazione Giorgio, il Memorial Antonio Fava, ogni anno sempre di più e sempre meglio, grazie solo alla Società Polisportiva Fava, ai dirigenti ed agli organizzatori tutti, che si spendono per la riuscita.
Amore e passione ripagati dalla grandissima partecipazione di pubblico e con le 650 iscrizioni dei runners.
L' 8° Memorial A. Fava di  ieri, gara podistica nazionale che ha  richiamato atleti di spicco italiani e stranieri, che ne fanno una delle corse su strada di 10 KM più prestigiosa del calendario della FIDAL. è stata  una grande festa  che ha emozionato tutti.
Grazie di cuore al Presidente della polisportiva Fava , Prof.Antonio Di Vito, grazie al prof.  Donato Isola, ed ai tanti «Fava Boys» che con tale Manifestazione a cadenza annuale, date lustro a Roccasecca al pari di San Tommaso, Severino Gazzelloni e Franco Fava.

08 giu 2014

FINALMENTE LA PUBBLICITA' AL CONTRATTO

L' Amministrazione Giorgio di Roccasecca, dopo un anno e due mesi (aprile 2013)  che l’IMPRESA SANGALLI GIANCARLO & C. srl, sta sviluppando il servizio  di Raccolta Differenziata «Porta a Porta», pubblica il contratto stipulato l' 08.10.2013-
Hanno sottoscritto le clausole normanti il servizio di Raccolta Differenziata «Porta a Porta» trasporto dei rifiuti solidi urbani e servizi complementari,  avanti al Segretario Comunale, dott. Maurizio Colacicco, i Sigg.: Geom. Antonio ANTONELLIS, delegato dal Sindaco Giorgio, per il Comune di Roccasecca e la dott.ssa DANIELA SANGALLI   in qualità  di Procuratore dell’ IMPRESA SANGALLI GIANCARLO & C. srl.
L' anomalia tutta Roccaseccana del ritardo della pubblicità degli atti amministrativi, anche questa volta è stata rispettata....
E pensare che, con determinazione del Responsabile del Settore VI n. 99 del  22/3/2013, esecutiva ai sensi di legge, veniva affidata a seguito di procedura aperta la gestione del servizio in argomento all’IMPRESA SANGALLI GIANCARLO & C. srl con sede legale in Monza – Via E. Fermi, 35, alle condizioni indicate nel capitolato d’appalto, nel Progetto e nell’Offerta tecnica-qualitativa presentata in sede di gara.
Ad aprile 2013, l' impres Sangalli inziava il Servizio di Raccolta Differenziata «Porta a Porta» etc;
In data 24 luglio 2013 è stata spedita richiesta dell’informazione antimafia alla Prefettura di Monza, da questa ricevuta il 2 agosto 2013, ad ottobre 2013, ancora in corso di rilascio......pare rilasciata verso dicembre 2013.
I SANGALLI
Ma a parte tutte queste anomalie, come mai, in tutto questo lasso di tempo, non è stata data la pubblcità di legge al contratto stipulato ad ottobre 2013, pubblicità che è stata data solo ora, a giugno 2014 ?
Qualcuno del Comune di Roccasecca si è preso la doverosa briga di vegliare sul servizio svolto dalla Sangalli, svolto nel rispetto delle norme del suddetto contratto che all' art. 14 recitava :- Per quanto non previsto nel presente contratto trova applicazione il capitolato speciale d’appalto, il bando di gara e le leggi vigenti in materia.
O le condizioni indicate nel capitolato d' appalto, nel Progetto e nell' Offerta tecnica-qualitativa presentata in sede di gara, solo formalità, visto il basso costo del servizio (458.588,02 Euro oltre IVA) con il basso ribasso( 1,75%) ?
Formalità da rispettare?  si...ma  forse, anche no ....se nessuno se ne accorge, specialmente.

IL PARTITO DEMOCRATICO I° PARTITO D' ITALIA

ANCHE, E SOPRATTUTTO, CON I VOTI CHE SPOSTANO, LA CORRUZIONE E LA  LOBBY GAY-TRANS-E COMPAGNIA CANTANDO.
IGNAZIO MARINO AL GAY PRIDE DI ROMA 2014
Ad ogni scandalo, ad ogni schifezza corruttoria, i Governanti Piddini, duri e puri, moralmente superiori, escalmano «OHIBO'», anche qui ci sono i ladri....e se ci sono i ladri, vanno cacciati a calci in culo.
Dice l' attuale premier del PD, Matteo Renzi, venerdì prossimo, pronto altro bel decreto, contro la corruzione, e nuove regole per gli appalti pubblici...... per cacciare i ladri a calci in culo? e/o per indagarli «per alto tradimento»?
Forse, investirà di Super Poteri, il potente Raffaele  Cantoni, che, a suo dire, non ha poteri salvifici e/o la bacchetta magica ?.
Qualcuno ha detto: La corruzione ci riporta a gangsterismo. Prevedere associazione a delinquere aggravata da furto ai contribuenti, forse la saggezza della rete.
Papa Francesco ipse dixit: I peccati del mondo sono l' ingiustizia e le prevaricazioni e questi peccati si servono di alcuni strumenti per essere commessi, il principale dei quali la corruzione.
Tutti i politici, destra sinistra-centrio discettano sugli scandali dei «GRANDI APPALTI» e ognino ha la propria ricetta pronta anti-corruzione......ma fatemi il piacere !
Perchè non cominciate con la trasparenza patrimoniale dei partiti e degli eletti ?...perchè non ABOLITE IL FINANZIAMENTO AI PARTITI e con una spending review alle vostre prebende ?
A Roccasecca, ad esempio, gli amministratori non hanno MAI RESO PUBBLICI I LORO PATRIMONI e sugli appalti molto FUMOSI, come quello della Raccolta differenziata porta a porta, vinta dalla Sangalli Giancarlo &C. , unica ditta partecipante e con un ribasso dell' 1,75% , sta indagando la Magistratura di Cassino.
Riuscirà Renzi (PD) a sradicherà il malaffare, la concupisceneza, la cupidigia di potere, desiderio di possesso, nel suo partito?
Sarà una priorità assoluta o priorità è accontentare l' altra Lobby che smuove altrettanti voti come la corruzione, la Lobby dei gay  lesbiche, gay, bisessuali, transessuali, queer e intersessuali (LGBTQI) ?.
 ANNUNCIO
TABACCHERIA FERRARI
Articoli per fumatori,valori bollati,giochi,servizi postali ,servizi vari
clicca qui