20 giu 2014

EPOPEA GIORGIANA

Roccasecca:- "Sembra di essere nel Far West" - Una situazione in cui le persone vivono senza leggi, senza Stato e Amministrazione omertosa, «INTRASPARENTE» e scaricabarile.
La voce di «Roccasecca Libera», ha raccolto, questa mattina, alla Piazza Longa, non un «pissi pissi, bau bau», ma  «boatos» da far accapponare la pelle.
Tutti ne parlano e si scandalizzano del perchè, un paese da tranquillo ed ordinato stia diventando «Far West», con tanto di «saloon» devastati.
La responsabilità, se succedono simili cose, è della mala-amministrazione giorgiana,  senza progettualità, senza regole e rispetto della legge, che spesso e volentieri fa promesse di lavoro che poi disattende con altrettanta puntualità, con il gioco esecrabile dello scaricabarile.
Premesso che gli atti vandalici sono sempre condannabili, senza se e senza ma, ma cosa ne pensate di un assessore, che, a detta dei Rumors paesani, sia Claudio Rezza, che prima promette sulla parola, la gestione del «Chioschetto» di Via Paolo VI nei pressi del Castello dei Conti D' Aquino, con l' ok, sempre a chiacchiere, a fare i lavori di risanamento e ristrutturazione del manufatti ?
I malcapitati, per guadagnare con l' onesto lavoro, avevano la parola dell' assessore e quindi stavano investendo e lavorando, per concretizzare la gestione (si parla di circa 10milaeuro, già anticipati)
Ma  qualcosa non è andata nel verso giusto perchè, pare, che l' assessore Claudio Rezza, si sia rimangiato la parola scaricando la responsabilità, puerilmente ed irresponsabilmente (se vero) , ai gestori dei BAR della Piazza Longa che si sarebbero opposti all' apertura del «Chioschetto», perchè  avrebbe causato loro grave danno economico.
Aspettative di lavoro disattese, aspettative di guadagni andate in fumo, soldi anticipati per i primi lavori, parola non mantenuta dall' assessore Rezza, tutt' insieme hanno offuscato la mente dell' essere senziente e la rabbia ha fatto il resto.
Ma si poteva evitare tutto questo «casotto», che sicuramente  avrà delle ripercussioni giuridiche anche sull' Amministrazione con ancora sperpero di pubblico denaro per avvocati?
Perchè promettere, quando si sa di non poter mantenere ?
Perchè Sindaco Giorgio, permetti, questo?
Quando finirà questo andazzo di gestire la «Res Publica» come la casa privata della GIUNTA GIORGIO?