10 giu 2014

SINDACO GIORGIO ! CHE FIGURA BEGHINA !

Grazie doveroso al saggio Magistrato Armanini che ha richiesto l' archiviazione della denuncia-querela sporta dal Sindaco di Roccasecca, Giorgio Giovanni,  nei confronti di Anna Maria Rossini !....Certo, che pure il legale o altri che hanno consigliato il Sindaco Giorgio e/o scritto la querela, menti eccelse!...

E' vero, ho  sempre contestato e criticato aspramente l' amministratore -Giorgio Giovanni- sindaco-, ma sempre salvato, stimato e considerato, il Giorgio-uomo e galantuomo-.
L' odierna lettura di quella  infamante e sciocca denuncia-querela, sparata alle spalle vigliaccamente, senza nessun preavviso e/o interlocuzione, parlando con schiettezza, mi ha fatto ricredere anche sull' uomo Giorgio Giovanni e calare di botto, la stima che nutrivo nei suoi confronti.
Conclusione, lei Giorgio Giovanni, per me e per la mia famiglia, non valeva  come sindaco, ed ora, con questa vile azione, vale meno di niente, pure come uomo.
E', parafrasando Sciascia un «ominicchio» e qui mi fermo.

Il  sig. Giovanni Giorgio, in proprio e nella qualità di Sindaco di Roccasecca, in data 17.01.2014 ha sporto denuncia-querela, con istanza di punizione, nei confronti della sig.ra Anna Maria Rossini per i reati previsti dagli art 595 e 415c.p. nonchè per tutti gli altri reati che dovevano essere essere accertati nei fatti esposti.

I fatti esposti in tale denuncia - querela  del 1° cittadino di Roccasecca, nei confronti di una onesta, libera e coraggiosa sua concittadina, sono sicuramente privi di fondamento e non perseguibili come reato, visto che  è stata «cestinata» da Pubblico Ministero, dott.ssa Armanini.
Proprio oggi sono venuta in possesso della suddetta denuncia-querela del Sindaco Giorgio, e non posso esimermi dal dare la pubblicità di rito a tale vile ed efferato atto, collage, senza senso, (1) di estrapolazioni di qualche commento su facebook, che poi viola la privacy di altre persone, che non c' azzeccano una beata cippa nè con Giorgio, nè con Roccasecca; (2) di manifesti gialli del Comitato «No TARSU», affissi nelle bacheche comunali, quindi legalmente richiesti e concessi, a detta del querelante sindaco, dal contenuto palesemente denigratorio per le scritte:
-Sindaco Giorgio e Giunta -Dimettetevi;
-Avete manipolato i conti dell' anno 2011 (del.131/2011 posta di bilancio € 115.000 per avvio raccolta differenziata etc e la manipolazione è continuata negli anni 2012-2013.
-Cittadini ribellatevi! non pagate (gli aumenti Tarsu, Tares e multe commissione tributaria e Tar di Latina
Con tali affermazioni la sig.ra Rossini ha istigato pubblicamente i cittadini a non pagare le tasse, incitandoli, di conseguenza, a disobbedire alle leggi.
Quindi, ricapitolando, commenti sul social network facebook e manifesto «NO TARSU» di colore giallo...
Grazie che il Giudice ha archiaviato! e poi sacrosante verità....e speriamo che la Corte dei Conti ci metta le mani su quella «TARSU 2011»
Strano, proprio strano, che solo la pagina di facebook sia stata segnalata come denigratoria all' immagine immortalata e non un cenno al ben più esaustivo e ricco di spunti AnnaMaria blog.
Come minimo un don fumino, un «soggetto maldestro», il Sindaco Giorgio, autorità istituzionale di spicco, che mai e dico mai, ha mostrato il fianco ad AnnaMaria Blog, perchè, Anna Maria Rossini, sue testuali parole, non è nessuno, politicamente parlando.
E poi quatto, quatto, scrocca una denuncia-querela, priva di senso con motivazioni fantasiose, tant' è che il Magistrato ha archiviato.
La denuncia del Sindaco Giorgio Giovanni