Translate to:

31 mar 2011

I VOTI PRIMA SI CONTANO POI SI PESANO

I VOTI PRIMA SI CONTANO POI SI PESANO e la conta dell' IDV a Cassino e Roccasecca sarà ben magra e figuriamoci il peso (0)

sia  nel caso di una corsa in solitudine che con  apparentamento Centro-Sinistra.
Questo,  il comune sentire delle rispettive piazze alla vigilia della presentazione delle liste che stentano tutte, in verità, a trovare la quadra.
Aivoglia a sbandierare ai quattro venti, specialmente a Roccasecca,  che trattasi di liste civiche, la matrice è solamante politica.
Se si dice che la presunta lista di Abbate sia de la Destra e quella di Giorgio sia di Sinistra, quella di Alfano del PDL, seppur contestata da alcuni Pidiellini,  allora perchè quella di Tanzilli non dovrebbe essere quella dell' Italia dei Valori, mentre si sbandiera ai quattro venti che  trattasi di  lista civica?
O tutte sono liste civiche o nessuna se proprio si vuol essere onesti intellettualmente.
A mio modesto avviso, sono tutte più o meno politicamente incasinate, qualitativamente di dubbio spessore, l' unica certezza è che sono tutti alla ricerca di proposte zonali ricche di carnet di voti.
Siamo alla vigilia della presentazione delle liste e a Cassino si cercano alleanze politiche e programmatiche, soprattutto da PD, PSI, UDC, FLI ed altri, per il bene comune della Città Martire, e proprio l' Associazione Bene Comune punta i piedi con l'imposizione a Capolista, della presunta alleanza di Centro-Sinistra,  di Giuseppe Golini Petrarcone dell' IDV.
Programmi e persone, giusto, ma bocciare e demonizzare un candidato a Sindaco dell' UDC, donna-professionista seria, che oltretutto ha dimostrato anche di saper gestire la "cosa pubblica" negli innumerevoli incarichi, ultimo e attuale Commissario del Parco dei Monti Aurunci e Abbazia di Monte Cassino, sembra discrimanzione di genere, maschilismo puro, altro che diversità di vedute politiche, caro sig. presidente professore universitario  di Bene Comune.
Voi sinostrozzi dell' IDV, non volete il Bene Comune, ma visibiltà ed affermazione delle vostre ideologie "manettare" che vanno oltre il programmi e le persone, ma non avete consenso, insomma non avete voti nè a Roccasecca, nè a Cassino ed in politica, si sa, vince chi ha più voti.
E I VOTI...... PRIMA SI CONTANO E....... POI SI PESANO

30 mar 2011

AI TANTI CORAGGIOSI ANONIMI

AI TANTI CORAGGIOSI ANONIMI  che pullulano, da qualche tempo a questa parte, sul mio blog di politica ed attualità

 Cari signori nessuno,
 visto che i commenti ai miei post cominciano ad essere tanti, pesanti, di basso profilo, specchio dell' anonimo o degli anonimi redattori, meritano una bella risposta collettiva, non perchè animata da spirito vendicativo a posteriori o che mi siano mancate le parole al momento della ricezione, ma  perchè, putroppo, mi è stato insegnato ad essere rispettosa verso il prossimo in (quasi) ogni caso e a far buon viso a cattivo gioco almeno fino alla prima occasione utile per prendere atto della situazione e agire di conseguenza con senno e buon senso.
Se non si vuol capire o si fa finta di non capire lo spirito politico che animano i miei scritti riconducendoli e riducendoli a mera invidia verso chi ha raggiunto vertici politici (con quali mezzi e grazie a chi è meglio sottacere) e pertanto  può, di diritto fare politica, a questi dico:
Nel mio sangue scorre una bizzarra forma di sensibilità che sintetizza sottopelle fastidi, rancori e dolori in molecole che mi si annidano negli organi e mi ammalano.
Così può capitare che se cercate  di rovinarmi la giornata con le vostre perle di saggezza da quattro soldi sputate a sproposito sulla mia vita, sui miei scritti, sulla politica fatta a mia misura e  il giorno dopo io mi ritrovi con un'ulcera servita calda in salsa di febbre a quaranta. Non spaventatevi, io e i miei anticorpi siamo una grande squadra, ed è così che lavoriamo insieme contro le infide infezioni che infiammano il mondo come voi.
E insomma, senza conoscermi e senza presentarvi, mi avete fatto commenti, cari signori NESSUNO:

-hai rotto con le stronzate che dici
-ma vatti a nasconde che è meglio!!!!!!!!
-farabbutta!!! Anna MAria Rossini è una farbutta!!!
-Rossini non sei degna di nominare la Tedeschi perciò la chiami Dipietrina --Locale!
-Lei deve solo scrivere commenti acidi e la politica la vede solo con il cannocchiale!
-Anna Maria Rossini sei ridicola nella tua cattiveria e falsità! Quelli che rispondono come te sono personaggi astiosi, inaffidabilie con encefalogramma piatto! Quando vi siete candidati avete preso pochissimi voti perché non vi può vedere nessuno!

Insomma,  una macchina del fango messa in moto da chi si picca di essere pura e dura o da amministratori che dis-amministrano Roccasecca da ben venti anni e che si fanno i fatti loro " alla grande" o rampisti dell' ultimo minuto secondo.
La mia vita è stata costellatata di gioie e dolori, di passi uno dietro l'altro in salita ed in discesa, di corsa o in punta di piedi, sempre nella consapevolezza di essere guidata da una coscienza pura di una bimba che mai scese a compromessi e mai approfittò dell' altrui necessità e andare a letto e dormire il sonno del giusto è impagabile.
Io sono quella che sono e scrivo quello che scrivo; e se mi si vuole dare lezione di vita politica che lo si faccia pure, dispostissima ad imparare, ma se mi si vuole solo insultare, bene, rispedisco al mittente tutti gli insulti, ancorchè fatti da anonimi senza palle e senza il coraggio di mostrare la faccia.
Ho la forza e la tenacia non di una leonessa, che le viene facile di nascita e per costituzione, ma  di una una umile  formica laboriosa capace di portare su di sè il peso proprio e di tutta la gente bisognosa di sostegno, di amore condivisione.

29 mar 2011

LE LACRIME DI COCCODRILLO IDV

LE LACRIME DI COCCODRILLO IDV che troppo vuole e....nulla stringe a..... Cassino



alla luce delle ultime strepitose notizie dell' apparentamento UDC-PD-PSI, con l' UDC che pare esprima il candidato a Sindaco nella persona della dott.ssa Iris Volante, Commissario del Parco Monti Aurunci e Abbazia di Montecassino.
Apparentamento di difficile digestione per il palato sofisticato della Dipetrina Locale, Anna Maria Tedeschi, anzi molto indigesto, in quanto fidando nella debolezza dei due Partiti Storici PD-PSI che a Cassino avevano dettato sempre le carte, e belle carte pure, aveva imposto, seppur scelto da una spuria compagine di Centro-Sinistra, il proprio candidato a Sindaco, prendere o lasciare Petrarcone  e dell' UDC ?, manco parlarne non è partito di Centro-Sinistra.
Ma "chapeau" all' On.le Anna Teresa Formisano, che dall' analisi del ben misero scenario politico, ha tratto la dovuta bella sintesi di amalgama di Centro-Sinistra, mettendo al vertice l' UDC,  unico Partito a Cassino, che, anzitempo, si era reso promotore del programma elettorale a misura di cittadino.
I Cittadini hanno espresso all' UDC i loro bisogni, le loro necessità, per una Cassino Migliore.
Fatto bene ? fatto male? tutto commentabile e/o censurabile, può piacere o non piacere, ma assolutamente, non innaturale come insinua l' IDV, se visto nell' ottica della discontinuità e del cambiamento dell' Amministrazione della Città Martire o per dirla con le parole del segretario provinciale del PD, Lucio Migliorelli :" E' importante ora costruiremle basi per una piattaforma politica che riesca a parlare ai cittadini, i quali hanno bisogno di un' amministrazione nuova".
Certamente, l' auspicio di tutti i Cittadini della Città Martire è proprio quello di avere una nuova classe politica moderata, aggregante e che amministri bene tenendo bene in mente lo spirito di servizio che deve animare ogni buono e saggio politico.
Le diatribe,di cui parla la Tedeschi nella sua lettera aperta alle forze di Centro-Sinistra, sono solo frutto dell' arroganza caparbia di chi è politicamente debole,di chi vuole carriereggiare veloce a tutti i costi,  di chi non ha ben presente che la storicità del PD e PSI con un bagaglio non indifferente di principi, sana  politica di nobiltà di sentimenti da non sottovalutare.
E' vero che oggi la Politica va oltre le ideologie del passato e solo in quest' ottica è possibile vedere l' apparentamento contestato come un unirsi di anime che, seppur nelle differenti ideologie, sapranno trovare un trade-unions per portare Cassino alla riscossa.
E se l' IDV, con Anna Maria Tedeschi e Petrarcone in testa, invece di sproloquiare contro PD e PSI,  si facesse parte diligente e si aggregasse pure anche all' UDC, non si darebbe una dimostrazione di signorilità, di umiltà  e di tenere al  Bene Comune di Cassino  più che all' orticello dell' IDV ?
La strada è aperta ...e UDC, PD, PSI sono i battistrada per una cambiamento sano e salutare di buon governo per Cassino checchè ne pensi e ne dica l' IDV.

28 mar 2011

NO PETRARCONI BIS A CASSINO

 NO PETRARCONI BIS A CASSINO visto il suo cambio di casacca da PD a IDV che lo ha recintato  nella piccola riserva di estrema sinistra

L' accordo siglato dall' UDC con il PD e PSI nella tarda serata di ieri, ultima domenica marzolina, è il colpo di grazia subito dal rampante avvocato che, da quando ha indossato le vesti del "Tribuno Dipietro", assorbendone quasi i connotati, non è più nè credibile nè aggregante.
Le intenzioni di scardinare il mal governo di Scittarelli e C. erano non buone, ma ottime, ma che ci si dovesse arrivare con l' accorpamento di tutte le sinistre, senza l' UDC era proprio  utopistico.
Lo avevano  capito e glielo dicevano, penso,  i kompagni Migliorelli (PD) e Spiridgliozzi (PSI) : "per vincere a Cassino bisogna approfittare del casino nel PDL e formare un fortissimo schieramento di Centro-Sinistra con ledership UDC".
La città Martire ha sete di gente nuova, di buona politica di servizio, di sani principi, di legalità, di trasparenza ecc.ecc.
Ora penso che ciò sia proprio possibile con lo scioglimento della riserva dell' UDC, dopo il mandato esplorativo dato all' On.le Anna Teresa Formisano, di scegliere un' alleanza con il PD e PSI e prontissime alcune liste civiche.
Insomma, il dato politico importante è che l' IDV e la politica urlata giustizialista e settista sia stata relegata, come merita, nel recinto di estrema sinistra.
La forza delle idee, i buoni programmi e i partiti moderatamente di Centro-Sinistra saranno fari per la rinascita della Città Martire.

27 mar 2011

SE LA LISTA GIORGIO E' UNA LISTA POLITICA PD

SE LA LISTA  DI GIORGIO E' UNA LISTA POLITICA -PD-si può ragionevolmte desumere che Giuseppe Marsella, Riccardo Riccardi, Anna Fraioli e Claudio Rezza sono out dall' UDC, PDL, AdCL, PSI

VIA COLLE IANNOZZO

della qual cosa ne gioiscono le vere anime pure dei suddetti partiti che, con notevoli mal di pancia, avevano fatto buon viso a cattivo gioco.
Si riparte quindi dalla buona politica? Mah!!!!!!!!!!!
Quando sento blaterare di accordi politici centristi con colui il quale fino alla vigilia del patto di ferro era stato additato come il "diavolo" causa di tutti mali amministrativi, ad iniziare dal degrado ed abbandono delle strade di campagna. buche, fossi, fossetti, smottamenti e così via non si può fare a meno di un ritorno al passato , al tempo che fu:
Come non ricordare le invettive degli esasperati residenti di Via Colle Iannozzo, dei parenti ed affini ed affiliati ad un Movimento Politico che dai blog, dalla stampa segnalavano lo stato di degrado ed abbandono con smottamenti e frane  della suddetta via e chiedevano al Sindaco Giorgio e all’Assessore competente di farsi un giro per le campagne e soprattutto nella Via sopra indicata per capire cosa vuole dire emergenza e cosa vuol dire sperpero di denaro in strade che comunque non versano proprio in condizioni disastrate come la medesima, ma elettoralmente utili,...... e qua un chiaro riferimento alla bella colata di catrame e cemento della Centralissima VIA LORINI dello Scalo; leitmotiv ripreso da un video clip dell' IDV- Lista Città Futura -che raffronta Via Lorini, bella ed aggiustata, a Via Antera sgarrupata ed ignorata.
Ma ricordiamo che a Via Lorini è ubicata la ricca magione del presidente del consiglio comunale, QuirinoTorriero, "deus ex machina" dell' Amministrazione Giorgio ....un caso? oppure Via Antera  come le altre Vie, essendo sprovviste  di sponsor amministrativi non vengono prese in considerazione dai sensibili Giorgiani?- Non è per caso che pure per questo si stipulano patti di ferro?
Comunque i politici che .....hanno slogan....Ricominciamo dai Comuni (Futuristi ed altri) hanno gridato e/o gridano o no?
Che vergogna caro Sindaco Giorgio !!!!!!!!!
A tutti i benpensanti che cercano chiarezza, onestà di pensiero e di azione,  interessa solo l' abiura di Marsella, Riccardi, Fraioli, Rezza ai partiti di apparteneza UDC, PDL, AdCL, PSI.
Questa è la notizia ed è la cosa più importante.......

26 mar 2011

I DUE MESI PRE-ELETTORALI

I DUE MESI PRE-ELETTORALI  della Giunta uscente, capitanata dal dr. Giovanni  Giorgio, se  confidanti nella memoria corta dei Cittadini di Roccasecca, non troveranno l' atteso   riscontro. 
 Non avendo i roccaseccani  l' anellino al naso, sapranno  dare la  giusta risposta al dolce far nulla quinquennale dell' amministrazione Giorgio............bocciatura sonora.
Cinque anni di abbandono, cinque anni di letargo, cinque anni di nefandezze e voilà, arriva la primavera elettorale, si svegliano e con i soliti sistemi di bassa politica cercano audince, audience che trovano nei soliti accontentati con contentini, con le promesse di Ponti, con le promesse di posti di lavoro e con gli appalti dei lavori pubblici che, guarda caso, proprio in questo periodo vengono sbloccati, soprattutto,  a costo di contrazione di pesanti mutui (debiti) gravanti sul POPOLO BUE di Roccasecca.
Opere pubbliche che costeranno lacrime e sangue ai roccaseccani e che neppure vengono fatte con i sacrosanti criteri di un attento occhio professionale rivolto ai portatori di handicap, su sedia a rotelle.
Basti citare il rifacimento del saliscendi della Piazza Longa che collega la medesima a Via Vittorio Veneto; grande opera, vanto ed orgoglio dei "paggetti d' occasione di Giorgio", costata un occhio della testa (ndr sempre soldi nostri) ma in quanto a criteri di  funzionalità per i disabili zero (0),.... tratturo laterale dove si è no entra la carrozzina e...... udite ...udite....il termine del saliscendi è scalettato; il disabile che si dovesse recare da Via Roma a Via Vittorio Veneto o viceversa deve fare il giro di Peppe con l' attraversamento di tutto lo spiazzo adibito al mercato settimanale del Centro.
Inviterei pertanto, il Professionista Tecnico Comunale, che ha progettato simile opera per abbattere le barriere architettoniche a farsi un giro preliminare in carrozzella-sedia a rotelle e sotto la pioggia e riferire al disabile se è a sua misura.
Modestamente, pur non essendo nè archietto, nè ingegnere e neppure geometra, posso tranquillamente mettere bettere becco perchè guidata dal  buonsenso, dalla concretezza e dalla dimestichezza con l' handicap.
Quindi, mi indigna e non poco, quando sul tabellone dei lavori, appare la somma spropositata per una sistemazione di strade per agevolare i portatori di handicap con l' abbattimento delle barrire architettoniche.
Se quel lavoro pubblico citato ha ricevuto l' ok del genio civile ed degli altri organi istituzionali deputati alla realizzazione e al controllo perchè ha abbattuto le barriere architettoniche, allora amici miei vi dico che è una mistificazione e che non ha abbattuto un bel nulla, basti fare un giretto alla Piazza Longa.
Come non sono state abbattute le barriere architettoniche a Via S. Maria Vecchia ed altrove.
Roccasecca......un paese urbanisticamente devastato......
E i due mesi pre-elettorali all' insegna dell' asfalto, delle inaugurazioni di Piazze, dei lampioni mirati, delle promesse di lavoro, non basteranno a far dimenticare i cinque anni di inettitudine della Giunta Giorgio.

25 mar 2011

LA CIOCIARIA ALLA RISCOSSA

LA CIOCIARIA ALLA RISCOSSA con il " Panino Ciociaro", gustoso, nutriente e genuino,  già in tutti i Mc Donald's d' Italia



e mio auspicio che che venga, in seguito,  distribuito in tutti i Mc Donald's del Mondo per la gioia del palato dei connazionali all' estero e non solo.
Giornata storica oggi alla Provincia di Frosinone, il Presidente, Antonello Iannarilli con gli assessori   Melone e Ruspandini e la delegazione McDonald's e Cia (Confederazione italiana agricoltori di Frosinone), in pompa magna, hanno dato il via al "Panino Ciociaro" in tutti i McDonald's Italia.
Merito del Caseifico Scarchilli di Morolo, Premio Slow Food Lazio 2005 Categoria Artigiani Alimentari, e la multinazionale degli slow food, McDonald's, multinazionale che nel Lazio prosegue il percorso di valorizzazione dei prodotti tipici italiani, si sono accordati sul lancio di un prodotto unico nel genere dal sapore dell' antica cucina Italiana, gusto buono e genuino:"Una fetta di caciotta 'steccata' di Morolo, accompagnata da una cotoletta di pollo, insalata e una salsa al formaggio e funghi, il tutto racchiuso in un pan focaccia con gli spinaci. Sono questi gli ingredienti del nuovo panino MacDonald' s Italia, il "Panino  Ciociaro", già in vendita ma che sarà disponibile nella catena di ristorazione multinazionale fino al 1° giugno.
Il commento del Presidente Cia di Frosinone:
"Quando una multinazionale conosciuta e apprezzata in tutto il mondo sceglie di legare il proprio nome a un territorio e a un prodotto tipico  non è difficile cogliere la straordinarietà di un momento che si colloca come tappa iniziale di un percorso più articolato".
Speriamo veramente che questo sia il primo passo per il settore agro-alimentare Ciociaro verso mete ben più lontane dalla Ciociaria, terra di lavoro che merita tutto il bene ed il sostegno per acquisire la posizione di prestigio non solo in Italia ma  nel Mondo.

IL MERCATO ACCHIAPPAVOTI

IL MERCATO ACCHIAPPAVOTI - di Roccasecca Scalo- in dirittura di partenza... pare, però,  per senza le canoniche autorizzazioni

 checchè ne dica l' assessore al commercio che si vanta pure di aver dato l' incarico ad un tecnico del commercio, un certo Mattaroccia,  molto preciso e preparato.
Per caso, mercoledì, giorno del mercato settimanale della Piazza Longa di Roccasecca Centro, intercetto un discorso tra un ambulante di lungo corso, sindacalista, molto preparato in materia di insediamenti di nuovi mercato e  l' assessore  al Commercio, Artigianato ed Agricoltura, di Roccasecca, Sig. Rezza Claudio.
Mentre l' assessore, con molto orgoglio, sosteneva la prossimissima apertura del nuovo mercato di Via Piave a Roccasecca Scalo avendo tutte le autorizzazioni di legge, l' amico, serenamente e tranquillamente, da persona competente,  sosteneva che mancava quella più importante, quella  della Regione Lazio.
L' Assessore di rimando:"non serve subito.......... verrà richiesta a tre mesi dall' apertura "- "è cambiata la normativa, ha aggiunto poi, così dice, Mattaroccia (ndr il consulente che paghiamo noi cittadini di Roccasecca)";  insomma della serie prima facciamo il mercato poi interessiamo la Regione Lazio.
Senza parole, se ciò dovesse corrispondere alla verità !!!!!!!!!!!!!!
E' vero che bisogna darsi da fare, perchè stiamo in campagna elettorale ed ogni lasciata è persa per una campagna elettorale demagogica-acchiappaconsenso,  come quella che stanno perpetrano "paggi d'occasione" della lista Giorgio che a quanto dicono i "rumors" ammonterebbero a circa 17, insomma una ressa, visto che solo 12 possono essere candidati, ma violare le disposizioni di legge è veramente vergognoso.
Giorgio sta promettendo  a destra e a manca "un posto al sole" ma sempre 12 saranno i prescelti e allora succederà ? come nella scorsa tornata che i messi alla porta alzeranno le barricate andando sui palchi di Abbate, candidandosi con Abbate ?
Mi vien da ridere al solo pensiero di ciò che potrà accadere prossimamente alla presentazione delle famose liste, a giochi fatti.
Apprendo comunque con gioia che i passati oltraggiosi "sgarri" fatti da Giorgio sono stati dimenticati o fatti dimenticare  dalle nobili  promesse di  prebende e candidature.
E se il mercato a Roccasecca Scalo si dovesse inaugurare a breve, molto probabilmente, sarà, forse, una forzatura della Giunta Giorgio.
Comunque sono sempre  gli ........ULTIMI GIORNI DI POMPEI.......

23 mar 2011

SEVERO MONITO DEI GIALLI

SEVERO MONITO DEI GIALLI : " E' ora di dire basta alle passerelle politiche- basta con gli sterili procalmi che non sono sostenuti dai fatti concreti "

Con queste parole scarne e  dure , il Popolo Giallo, pro-Ospedale di Pontecorvo, mette alla porta i politici di sinistra e particolarmente quelli assidui dell'Italia dei Valori, con Anna Maria Tedeschi, in testa,  che si sono serviti della loro protesta per la solita squallida ed inutile  passerella, servita solo a mettersi in mostra per  acchiappare i voti.

Hanno speculato, e continuano a speculare, ed alla grande, sulla protesta contro la Polverini ed il suo scellerato piano di risanamento della Regione Lazio.
Ma hanno calcato il palcoscenico della rivolta solo per acquisire visibilità e consensi elettorali ma di fatti concreti neppure l' ombra.
Ben fanno i Gialli ad invitare solo i Sindaci dei Comuni interessati, che sono pure tanti, ed i cittadini comuni, alla manifestazione di domenica 27 marzo p.v. all' ospedale Santa Scolastica di Cassino.
Comunque, meglio tardi che mai, questa è la mia piccola soddisfazione di vedere scritto in bella mostra, e non è la prima vota, su un quotidiano di larga tiratura quello che Io avevo sempre cercato di far capire al Grande ed indomito Popolo Giallo: A parte le passerelle acchiappavoti, ma essendo pure di Sinistra (Scalia-Tedeschi-Di Pietro ecc.ecc)  ed in aperta collisione con la Destra di Iannarilli e Polverini, la loro presenza avrebbe irritato e non poco.
Le mie parole sono state sempre fraintese e Io stessa messa alla gogna su fb dal Popolo Giallo.
Non importa...... l' importante è che si siano ravveduti circa la presenza delle Sinistre ai cortei di protesta in quanto inutili e controproducenti.
Se devono combattere per una giusta causa, perchè la causa è GIUSTA, lo facciano con l' ausilio dei Sindaci e della Popolazione Tutta, lasciando a casa i mestieranti dell' audience.
Forse, solo così potranno ottenere qualche ripensamento dal Governatore del Lazio, Renata Polverini.

SI DISSERTA SUI GRANDI TEMI

SI DISSERTA SUI GRANDI TEMI e si dimenticano le miserie quotidiane dei Roccaseccani 

che, al pari di tutta l' altra  Italica gente, ha subito e  subisce la crisi economica a cui si sta aggiungendo la guerra libica con i risvolti, non certo piacevoli sulla economia, sul sociale e non solo.
E' vero che, a brevissimo (15-16 maggio) i cittadini Roccaseccani saranno chiamati a scegliere i nuovi saggi governanti capaci di risollevare le sorti del paese, sanare il bilancio, ripulire le strade, incrementare il turismo e di conseguenza, i competitors, stanno affilando le armi con liste competitive piene di personaggi che, o per famiglia, o per censo, o per zona insodisfatta dalla non attenzione dei vari sindaci che si sono succeduti nel corso degli anni possono portarli a Palazzo Boncompagni.
Il "potere" costituito, rappresentato da Giorgio Giovanni, ce la sta mettendo tutta pur di farsi rieleggere a Sindaco di Roccasecca e stipula accordi promettendo la "luna" che, come si sa di difficile da raggiungere:
Promette Ponti, promette Poli ambulatori, questi ultimi, se privati, ok, ma se pubblici mi deve spiegare come ciò sia possibile visto quello che sta combinando la Polverini alla Sanità Ciociara,...... al limite può fare arrivare un camper  di zingari - dottori shamani.....
Poi ci sono i futuristi, che al grido :" Cambiamento ...cambiamento " cercano consenso " forse hanno studiato Marinetti ed il suo futurismo:
Esso diceva italiani ...ecco il programma nazionale di un movimento sanamente italiano rivoluzionario perchè antidogmatico e antidemagogico; fortemente innovatore, perchè antipregiudizievole. Noi poniamo la valorizzazione della guerra rivoluzionaria al di sopra di tutto e di tutti. Gli altri problemi: burocrazia, amministrativi, giuridici, scolastici, coloniali ecc., li tracceremo quando avremo creato la classe dirigente.
 (dal Manifesto del Futurismo di Filippo Tommaso Marinetti)

Ma i "FUTURISTI ROCCASECCANI", non avendo una propria cultura, Di Pietro docet, una propria storia,  prendono in prestito dalla "DESTRA" il Futurismo Marinettiano.
Dicevo grandi temi, i  grandi argomenti dei Futuristi acchiappavoto:
"l' Ambiente" che si esplicita con la chiusura della discarica di Cerretto e dello Impianto di Colfelice perchè ammorbano l' aria con gli olezzi della monnezza e questo procura molta pubblicità giornalistica alla Dipietrina Locale che un giorno si ed uno pure si destreggia tra una chiusura e l' altra.
Non una parola si spende per i posti di lavoro che queste strutture danno, per gli operai che umilmente si guadagnano da vivere con questo ingrato lavoro.
Come non si spende una parola e non c' alcun programma per il disagio giovanile, per la povertà dilagante, per gli abusi edilizi, gli anziani immersi nella loro solitudine e nel loro dolore, se malati, .....per la mancanza di trasparenza della Giunta Giorgio.
Insomma, si disserta sui grandi temi universali, si prende a prestito dalla Destra il Logo  e non c' è uno straccio di programma per la povera gente per rendere la qualità di vita migliore...... fatemi il piacere!!!!!!!!!!!!

22 mar 2011

L' ALBA ROCCASECCANA

L' ALBA ROCCASECCANA è sempre ammorbata da un viscido e vischioso magma di notizie oscure e informi che mi avviluppano inesorabilmente
 VECCHIETTI IN ATTESA DELLA PENSIONE-POSTE DI ROCCASECCA CENTRO-

che quasi quasi viene la voglia di rimettere la testa non sopra ma sotto il cuscino.
Quattro competitors, alle prossime elezioni per il rinnovo del consiglio comunale di Roccasecca,  di cui tre hanno già ufficializzato, in pompa magna, la loro candidatura, il quarto si dice .....ma non è ufficiale ...ci sarà? non ci sarà? In fiduciosa attesa.
Veramente ce n ' era anche  un quinto, giovane di belle speranze, che per un non meglio precisato motivo, si è defilato con l' attovagliamento al desk del Sindaco uscente, Giovanni Giorgio, ma non con la proposizione di una sua candidatura, che sarebbe stata più logica,  bensì di un cittadino di Colle San Magno che svolge la sua attività in quel di Roccasecca e cosa ancora più strana è assessore al suo comunello, Colle San Magno.
Accordi programmatici di un Ponte sul Melfa, così si legge sui giornali, ponte, che a detta di un candidato avversario, era stato messo sul piatto alla Liricav dall' ex Sindaco Abbate, a costo zero (0) per il Comune e quindi per i Cittadini di Roccasecca, come compensazione ai lavori dell' alta velocità.
Questo progetto lodevole, però, Abbate non potè portarlo ad esecuzione perchè non più eletto e il Sindaco  Giorgio lo ha barattato con catrame e quant' altro per le strade.
Ora, si legge sempre che il Ponte sul Melfa, sarà un punto nel programma di Giorgio grazie a Nota...
Ma se prima lo ha barattato ed era gratis,  come mai oggi  lo mette in programma ? mera propaganda elettorale? e lo deve pure pagare o no?
Se il Comune, poi, come dicono è in profondo rosso, dobbiamo fare altri mutui? Mah!!!!!!!!
Insomma invece di sentire cose nuove ancora i cittadini si devono sorbire le solite menate dei poltronisti roccaseccani, cambiatori di casacca e che, avranno anche l' abilità di farsi eleggere, ma che a lavorare per il bene comune non hanno nè il tempo, nè la voglia, nè le capacità.
Per non parlare del nuovo che avanza, che si propone di Cambiare la Città,
con quali mezzi e come, non un briciolo di schietto programma ma solo è visibile e chiara una disarmante improntitudine nelle affermazioni:
-"non siamo in cerca di poltrone e sgabelli ";
-"I valori (parola desueta ormai) che ci animano sono diversi e si chiamano: ambiente, trasparenza, servizi per tutti e soprattutto per chi è più debole. Non siamo capaci di svenderli per uno strapuntino in consiglio comunale".
BLABLABLABLABLABLA.
Ecco perchè i Cittadini di Roccasecca si sono allontanati e si allontanano sempre di più dalla politica perchè questi..... blablabla.....sono lo specchio evidente di una coscienza "impura" di chi vuole arrivare a tutti i costi, costi quel che costi.
Non bastano le parole.....occorre l' esempio e questi che vogliono cambiare Roccasecca l' esempio non lo hanno dato e nè lo daranno mai.
Queste mie parole come tutto il mio blog...sono all' insegna della trasparenza. della legalità, dell' onestà dell' essere Roccaseccana doc.

21 mar 2011

ABUSIVISMO DILAGANTE

ABUSIVISMO DILAGANTE e l' Ufficio Tecnico non risponde a lecite richieste di cittadini, lesi nei propri diritti proprietari.

Questo succede a Roccasecca, Patria del Dottore Angelico, San Tommaso ed amministrato da una giunta arcobaleno che tutto fa fuorchè tutelare i più deboli, controllare e sovrintendere alla liceità delle richieste di costruzioni e/o di ammodernamento di interni ed esterni, di "DIE" che si trasformano in ampliamenti ed aperture abusve di balconi e vedute.
Si fa finta di non vedere, di avere gli occhi foderati di prosciutto se si tratta di amici e parenti degli amministratori, se puta caso, un avversario politico si permette di fare richieste lecite, umanitarie e con diritto di prelazione, come  un posteggio per disabili.....lo si fa aspettare anni e lo si fa solo dopo che il disgraziato ha adito le vie legali e pagato di tasca propria il difensore della legge.
Ora quei cittadini sono veramente stanchi dell' andazzo dell' Ufficio Tecnico, che è superfluo ricordare è gestito da personale pagato con i soldi di tutti i cittadini e quindi anche miei,  il cui operato non soddisfa punto, come la cura e l' attenzione delle pratiche,  al pari delle  risposte ad istanze non fatte nei tempi canonici di legge.
Questa è arroganza pura e semplice e non più tollerabile.....il lavoratori dipendenti del Comune, compreso il Tecnico o i Tecnici Comunali, devono fare il loro dovere e se non vogliono rispettare l' etica morale che rispettassero almeno  l' etica del lavoro per cui sono pagati profumatamente.
Vabbè che Roccasecca non è un paese normale, non sarebbe arrivata l' ora che lo diventi?
Intanto avviso pubblicamente che se non mi si risponde entro una settimana all' istanza giacente nei meandri dell' Ufficio Tecnico da più di un mese, sarò costretta nuovamente ad adire le vie legali ma non farò ancora la coglionata di pagare le prime spese del legale di tasca mia, ma anche se un euro, lo deve tirare fuori dalla propria tasca chi mi ha arrecato danno, ovvero il Sindaco ed il Tecnico Comunale  che non hanno ottemperato al proprio dovere.
Dovete mettervi in testa che "I cittadini" non sono sudditi da vessare con le tasse e gli orpelli vari per avere servizi inefficienti e trattamenti di sufficienza ed arroganza dei dipendenti dell' Ufficio Tecnico.

19 mar 2011

LA DIRIGENZA SAF

LA DIRIGENZA SAF merita rispetto e considerazione per il grande lavoro svolto e da svolgere, unitamente ai 100 lavoratori che mai, come ho detto in un mio precedente post, mai riconosciuto pubblicamente dai media,

viste le continue aggressioni politiche dei Comitati Ambientalisti spontanei, dei Partiti Politici dei Verdi e dell' IDV con la Dipietrina Locale in testa.
Interrogazioni e interpellanze alla Camera di  Realacci, imbeccato dal Comitato di San Cataldo e le Contrade di Di Cioccio così  come  interrogazioni, interpellanze, denunce dei vari esponenti regionali dell' IDV che insinuano anche pesantemente sulla economicità del Pubblico Denaro e, ultima uscita aggressiva, La parentopoli di Fardelli.
Il dipendente Fardelli-Figlio,  lavora con onore ed  impegno, attualmente  nel ruolo di capo impianto,  da circa 8 anni e mai è stato nascosto a chicchessia il grado  di parentela con il Fardelli- Presidente;  tutti ne erano perfettamente a conoscenza, gli organi politici, locali, provinciali e regionali, che ne hanno condiviso l' assunzione ed apprezzato le qualità lavorative  premiandone la  meritocrazia, che  mi si dice egli  possegga, a prescindere dalla parentela.
Stendiamo un velo pietoso ....chi è senza peccato...scagli la prima pietra.
Questo è quanto una mente libera e pensante si sente in dovere civico di mettere nero su bianco.....
Come mi corre l' obbligo di fare un copia ed incolla di alcuni commenti che la Sig.ra Cedrone Roberta rappresentante RSU dell' UGL  ha postato sul mio profilo di fb, avendo dato una sua liberissima rappresentazione mentale al precedente mio post sui lavoratori Saf:

Roberta Cedrone i lavoratori della SAF hanno i loro sindacalisti a cui rivolgersi. LEI CARA ANNA MARIA ROSSINI STA FACENDO PROPAGANDA POLITICA SU COSE CHE NON CONOSCE. se i lavoratori hanno lamentele da fare sanno a chi rivolgersi e di certo non a Lei che non sa neanche cos'è la saf. mi riservo come componente del direttivo provinciale dell'ugl di informarmi delle lamentele di cui Lei parla pubblicamente e eventualmente di quererarla per quello che ha scritto.

Roberta Cedrone E' VOMITEVOLE QUESTO MODO DI FARE POLITICA nessun lavoratore si è mai lamentato della chiusura dell'impianto saf. e lei è altrettanto vomitevole nel dichiarare certe cose nel suo blog. mi dovrà dare spiegazioni e i nomi dei dipendenti che si sono rivolti a le che non è nessuno nella saf e nel sindacato. parola di cedrone roberta.
(Rossini Anna Maria  e chi ha mai detto che i lavoratori si sono lamentati della chiusura? - leggi bene bella!!!!)

Roberta Cedrone voglio aggiungere, dal mio cuore, da lavoratrice dalla SAF da 15 anni, che QUESTO E' IL MODO PIU' SQUALLIDO di fare politica. i lavoratori NON TI PREOCCUPARE ANNA MARIA ci sono i sindacati che li difendono SE CE N'è BISOGNO non sei ne tu ne...... la Tedeschi a poter dire cosa pensano i lavoratori della SAF. noi ci viviamo in azienda dalla mattina alla sera SEI SQUALLIDA E SICURAMENTE (per me) NON ADATTA A FARE POLITICA. SE ABBIAMO PROBLEMI CON LA DIRIGENZA NOI LAVORATORI SAPPIAMO COME AFFRONTARLI. MA NON FATENE UNA QUESTIONE POLITICA SOPRATTUTTO NON MI RISULTANO LAMENTELE DI LAVORATORI TRATTATI DA CAMORRISTI. ANZI...... I DIPENDENTI SONO TUTTI TRATTATI SECONDO CCNL.
(Rossini Anna Maria  farneticanti argomenatzioni di chi non ha letto e/o  capito un tubo dalla lettura del post- mai detto o scritto che i lavoroatori hanno divergenze con la dirigenza)

Roberta Cedrone MA POI .... QUALE GRIDO DI DOLORE??????? I LAVORATORI DELLA SAF STANNO TUTTI BENE E IN SALUTE RINGRAZIANDO DIO!!!!!!! mi dispiace X te anna maria rossini ma stai dicendo na marea di cazzate
(Anna Maria Rossini  ahahahah!!!!!!!!!  ma proprio di ciocco ehhhhhhhhhh)
 

Lascio al lettore il commento a simili farneticanti esternazioni della Sig.ra UGL, Roberta Cedrone che non solo non sa leggere i miei post ma inveisce ed accusa di querelarmi.
Si accomdi pure.....non è la prima.....

18 mar 2011

IL CROCIFISSO RESTA NELLE SCUOLE

IL CROCIFISSO RESTA NELLE SCUOLE così ha sentenziato  La Grande Camera della Corte Europea per i diritti dell'uomo nella causa indetta dalla Finlandese, Sig.ra Solile Lautsi, contro l' Italia, sovvertendo clamorosamente il verdetto del 2009 della CDEU

che considerava la presenza dei crocefissi "una violazione del diritto dei genitori ad educare i figli secondo le loro convinzioni", dando così, in prima battuta,  ragione alla cittadina italiana di origine finlandese che aveva sporto ricorso.
Comunque, contro tale sentenza, che non tenne nel benchè minimo conto, la cultura, le tradizioni, la storia del Popolo italiano, la sensibilità, i sentimenti di amore e rispetto, le tradizioni, i significati, insomma, che  attribuiscono al simbolo della Croce, l' Italia  produsse tempestivo ricorso  alla "Grande Chambre" della Corte europea dei diritti dell'uomo", che ha così  sentenziato, sancendo la vittoria dell' Italia": "se è vero che il crocifisso è prima di tutto un simbolo religioso, non sussistono tuttavia nella fattispecie elementi attestanti l'eventuale influenza che l'esposizione di un simbolo di questa natura sulle mura delle aule scolastiche potrebbe avere sugli alunni. Inoltre, pur essendo comprensibile che la ricorrente possa vedere nell'esposizione del crocifisso nelle aule delle scuole pubbliche frequentate dai suoi figli una mancanza di rispetto da parte dello Stato del suo diritto di garantire loro un'educazione e un insegnamento conformi alle sue convinzioni filosofiche, la sua percezione personale non è sufficiente a integrare une violazione dell'articolo 2 del Protocollo n° 1" relativo al diritto all'istruzione.
Quanto a quest'ultimo punto, la Corte ricorda che ha già stabilito che, in merito al ruolo preponderante di una religione nella storia di un Paese, il fatto che, nel programma scolastico, le sia accordato uno spazio maggiore rispetto alle altre religioni non costituisce di per sé un'opera d'indottrinamento. La Corte sottolinea altresì che un crocifisso apposto su un muro è un simbolo essenzialmente passivo, la cui influenza sugli alunni non può essere paragonata a un discorso didattico o alla partecipazione ad attività religiose".
Grazie al Governo Italiano che ha difeso strenuamente le ragioni del popolo e grazie alla Corte Europea per aver emesso il giusto pronunciamento sul crocifisso nelle scuole, un simbolo che non divide, ma unisce.

I LAVORATORI DELLA SAF SpA

I LAVORATORI DELLA SAF SpA non sono camorristi, nè gente inutile per la società di Roccasecca e paesi limitrofi

ma sono lavoratori dignitosi e speciali che svolgono un' attività poco piacevole, in verità, ma lo fanno  con impegno civile, con abnegazione, per procurare il famoso tozzo di pane, a sè e la propria famiglia, cosa che, in questi momenti di crisi economica, se venisse meno, con una eventuale chiusura dello stabilimento, che tra l' altro dicono, ben funzionante, li metterebbe sul lastrico.
Sono circa 100, operai e padri di famiglia, così mi hanno messaggiato alcuni dipendenti, che si sentono emarginati e messi alla gogna, addirittura trattati da camorristi,  non meritevoli di attenzioni dai media che invece dedicano pagine e pagine ai detrattori dell' Impianto, come i Comitati Cittadini di San Cataldo e le Contrade e la Dipietrina Locale, Anna Maria Tedeschi,  che non passa giorno, dalla prima fiaccolata acchiappavoti,  che interroga, denuncia, querela,  condanna e chiede la chiusura di uno stabilimento che dà lavoro e quindi, pane e qualità di vita a centinaia di persone, uomini, donne, bambini ed anziani.
Ma lei se ne impipa di tutto ciò, mascherando la lotta ambientalista in quella effettiva alla dirigenza Fardelli e C, solo per motivi di concorrenza politica.
Ora non sto a sindacare se le motivazioni ambientaliste siano vere o presunte, ma la cosa certa è che tutti i media spendono fiumi e fiumi di inchiostro per le luci della ribalta di Anna Maria Tedeschi (IDV)  che si vanta e si complimenta di azioni politiche tendenti alla chiusura della SAF Spa che serve i 91 Comuni della Provincia di Frosinone per la lavorazione della monnezza ,invece di dare addosso ai sindaci che non promuovono la raccolta differenziata in modo da far funzionare a pieno ritmo il ciclo dell' impianto Saf.
Perchè ha declinato l' invito dei vertici Saf ? Forse per il timore che, rendenosi  conto della reale  situazione, avrebbe dovuto dire cose diverse da quelle che quotidianamente dice dai giornali.
Comunque il grido di dolore dei 100 dipendenti SAF che si sentono dispiaciuti della disparità di trattamento dei media, forse viene compensata da questo mio piccolo contributo alla loro causa.
Sarò sempre vicino ai lavoratori, ai loro bimbi, alle loro mogli-compagne ed ai loro figli.
Se l' impianto SAF si deve migliorare che si migliori, ma la dignità delle persone deve essere salvaguardata insieme al lavoro.

17 mar 2011

BERLUSCONI NON TROVA LA QUADRA

BERLUSCONI NON TROVA LA QUADRA per i famelici "Leghisti"-" Responsabili" e " Gruppo Misto"
avendo ricevuto  il suo rimpasto, con aumento di ministeri e sottosegretari, una bella stoppata dal Presidente Giorgio Napolitano.
Il Premier Berlusconi presenta la sua nuova lista per sistemare quei cambiatori di casacca come Romani (PID) e C.,  al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che serafico risponde: Per nominare tutti i sottosegretari che devi accontentare, caro Capo del Governo,  sono spiacente ma occorre un disegno di legge che modifichi la ''riforma Bassanini'' del 1999 che stabilisce in 12 il numero dei ministeri e in 60 quello dei sottosegretari.
Insomma, rimpasto rimandato alle calende greche  e i  cambiatori di casacca imbufaliti come dicono fonti giornalistiche esplicitando l'ira funesta di Romano, il Capo dei "responsabili",  che chiama Palazzo Grazioli e, non avendo udenza da Berlusconi, parla con Letta con tono non certo conciliante: «Noi ci mettiamo poco a tornare dove eravamo e  lo diremo con chiarezza. Se qualcuno non ci vuole, siamo pronti a togliere il disturbo».
Insomma, sono voltagabbana poltronistici, per questo hanno abbandonato l' UDC, FLI, MAPA, IDV, PD, ed ora che Berlusconi è nell' impossibilità di sfamarli  i famelici cosa fanno?
Danno un forte segnale di quello che sono, poveri illusi, e vendicativi personaggi nominati che non meritano di stare in Parlamento.
Cominciate le ritorsioni contro Berlusconi che non può matenere quanto promesso.
Infatti  proprio l' altro giorno, alla Camera, la mozione Franceschini (PD) che chiedeva l’accorpamento delle elezioni amministrative con il referendum., non hanno partecipato al voto sei deputati Responsabili: Giuseppe Gianni, Maurizio Grassano, Paolo Guzzanti, Michele Pisacane, Saverio Romano, Giuseppe Ruvolo. Assenti anche gli esponenti del gruppo Misto Luca Barbareschi, Antonio Gaglione, Calogero Mannino e Francesco Nucara e i due Mpa Roberto Commercio e Ferdinando Latteri. Ventotto in tutto gli assenti tra le file del Pdl (13 in missione e 15 non partecipanti al voto).
Per la cronaca la mozione Franceschini non è passsata, non per i voltagabbana, ma per un voto del radicale Marco Beltrandi, anche Lui, forse deve riconoscenza a Berlusconi?
E' duro il futuro per il Governo Berlusconi .....nubi nere si addensano sulla sua permanenza a Palazzo Chigi visto che si regge solo grazie ai  famelici e poco etici "Leghisti"-" Responsabili" e " Gruppo Misto"

VAI AVANTI TU CHE A ME VIEN DA RIDERE

VAI AVANTI TU CHE A ME VIEN DA RIDERE. La particolare attenzione del mio blog e della mia pagina di fb, sono fonti di discussioni e  commenti sereni da parte di molti, ma dagli gli avversari denigrazioni, al vetriolo,  forse per  qualche piccola invidia

e/o qualche piccolo risentimento per un conscio ravvisamento di vedere in pericolo la loro, già poca credibilità, nell' elettorato di Roccasecca, Cassino e non solo.

Dico questo per le numerose e-mail di commento ai miei post che, torno a ripetere sono i miei liberi pensieri condivisibili o no, ma sono miei, di persona adulta, vaccinata, libera ed indipendente, che non abbisogna del "Potente" politico di turno per elemosinare un incarico al Comune, caro Arch. Paolo Vecchio che fai post intimidatori sulla tua pagina di fb dove dici cose strane che mi insulti e vorresti inculcarmi paura  con le tue sciocche ed inconsistenti  parole da giovane arrampista:
"Il sottoscritto Arch.Paolo Vecchio precisa che solo per il rispetto verso l’età anziana della Dott.ssa Anna Maria Rossini, la quale è arrivata a pubblicare offese ed insinuazioni gratuite e senza senso, non si abbassa al suo livello rispondendole a tono, ma si avverte la suddetta Dott.ssa che si sta valutando l’opportunità di ricorrer...e ad una querela nel caso in cui certi atteggiamenti dovessero ripetersi.
Paolo V."
Comunque, considerato che ci sono tanti giovani vecchi, e tanti vecchi giovani ed Io mi annovero tra questi quindi profondamente offesa dalle sue parole,   invito il Vecchio  a non avere rispetto per la mia età, visto che mi ritengo biologicamente giovanissima, e tranquillamente procedere come meglio gli aggrada, mi fa un baffo con lo stantuffo.
Poi è apparso su fb un profilo di una certa Anna Testa che fa pubblicità al mio blog........ma con questa premessa ripetuta e continuata:
Anna Maria Rossini sei ridicola nella tua cattiveria e falsità! Quelli che rispondono come te sono personaggi astiosi, inaffidabili e con encefalogramma piatto! Quando vi siete candidati avete preso pochissimi voti perché non vi può vedere nessuno!
La cosa divertente è che lo stesso, più o meno, si è ripetuto sul mio blog
Anonimo ha detto...
Anna Maria Rossini sei ridicola! Hai un astio e cattiveria tale che diffami tutti! Degni tuoi amici sono Mario Venditti e Raffaele D'Adamo, gente che non viene votata neanche dai loro parenti stretti!!! Venditti si è candidato 3 o 4 volte prendendo sempre meno! La gente vi conisce bene!!!
15 marzo 2011 11:23
Anonimo ha detto...
iatev a ittà arret aglio tracciolin tutt e 3
A quanto pare, gli insulti li ricevo solo Io e da vigliacchi anonimi, caro Arch. Vecchio!!!! Questi si che sono insulti e non la mia pura ed onesta critica politica.
Ma mi  fanno infinita pena, pietà e compassione!!!!!!!!!

16 mar 2011

"NICCHIA"- LA RUBY- DEL RISORGIMENTO

"NICCHIA"- LA RUBY- DEL RISORGIMENTO inviata  dal cugino acquisito, Camillo Benso conte di Cavour, alla corte francese di Napoleone III per irretire con la sua "vulva d' oro" Napoleone III.

Nicchia, al pari di Ruby èra giovanissima, bellissima, sfrontata e spudorata, una “statua di carne”, così l’aveva definita con una punta d’invidia la principessa di Metternich; audace, altera e superba, di sé diceva: “è il mio carattere fiero, franco e libero che mi fa essere talvolta cruda e dura” e con il resto delle donne entrava in competizione e diceva : “Le eguaglio per nascita, le supero per bellezza, le giudico per ingegno.”
Nicchia, che sta per rannicchiata (soprannome coniato Massimo d' Azeglio), si chiamava il realtà Virginia Elisabetta Luisa Carlotta Antonietta Teresa Maria Oldoini  (nata Firenze il 23 marzo 1837), e la natura l' aiutò dotandola di un corpo strepitoso  (alta, bionda, occhi verdi profondi e vellutati) una mente intelligente, un mix che le consentirono la scalata sociale fino alla Corte di Napoleone III.
A soli 17 anni divenne contessa di Castiglione, andando in sposa al conte Francesco Verasis di Castiglione Tinella e di Costigliole d’Asti, cornuto e contento,  cugino di Camillo Benso conte di Cavour, ma nonostante il sacro vincolo del matrimonio fu sempre molto libera e soprattutto libertina anche con il cuginetto furbetto Camillo che, molto incentrato sulla questione dell' Unità d' Italia, vide nella pupilla, "femme fatale", Nicchia, una emissaria speciale da spedire in Francia per tenere alto il vessillo Italiano essendo dotata di "argomenti speciali validi" per convincere  l' Imperatore francese,  Napoleone III, a sostenere la causa dell' indipendenza italiana.
Ci riuscì d' acchito la bellissima Italiana, tanto che l' Imperatore rimase tanto folgorato da cotanta beltade che l' aiutò a diventare la stella, non solo del suo talamo, ma di tutta la corte francese.
Quindi, il Conte di Cavour, da presidente del Consiglio Piemontese, astuto, lungimirante, intelligente politico,  avendo bene in mente il progetto "UNITA' D' ITALIA", aveva analizzato bene la situazione che, senza l’aiuto della Francia, nessuna indipendenza dall’Austria sarebbe stata possibile, né si sarebbe potuto eliminare lo Stato Pontificio che ancora occupava tutto il centro Italia, aveva visto giusto puntando sulla "cavalla giusta", l' asso nella manica, salva Unità, ovvero la Contessa di Castiglione.
Grazie alle grazie di "Nicchia" ottenne l' appoggio della Francia,  grazie a Giuseppe Garibaldi ed ai suoi "Mille" la liberazione dell' Italia Meridionale e la liberazione dello Stato Pontificio
Insomma l'abilità diplomatica di Cavour nel mantenere il consenso delle potenze europe e la fedeltà di Giuseppe Garibaldi al motto "Italia e Vittorio Emanuele" portano così alla proclamazione del Regno d'Italia, il giorno 17 marzo 1861. (e domani si festeggia i 150)....WWWWW L' ITALIA........

15 mar 2011

L' IDV SPACCA LA SINISTRA

L' IDV SPACCA LA SINISTRA a Cassino e a Roccasecca per una non meglio definita politica del nuovo.. del cambiamento

così si legge sui giornali cartacei ed on-line e la responsabilità è tutta da ascrivere alla Dipietrina Locale che, incurante delle logiche argomentazioni del Sel, del PD e del PSI  tira dritta per la sua strada al grido legalità e trasparenza, ma solo dopo aver messo sul piatto delle trattative, vuoi a Cassino, vuoi a Roccasecca, i candidati a Sindaco rispettivamente Petrarcone e Tanzilli,  prendere o lasciare.
E' normale questo modo di fare politica ? è normale che dopo aver scippato la buona fede al Sindaco Giorgio si permette di fargli pure le scarpe?
Ho letto da qualche parte e mi è rimasto impresso bene in mente: i voti sono come i soldi.... quando si prendono non puzzano e non si rifiutano.
Ma solo dopo averli presi si rovescia il tavolo vantando di essere gli unici depositari dell'integrità morale.
Quanta miseria! da parte di chi trasmette un messaggio fuorviante solo ed esclusivamente  per ambizione personale. !!!!
Non posso che essere d' accordo con quello che dice  questo  anonimo signore che, molto probabilmente,  conosce il Partito di Di Pietro meglio di me; Io so poco e conosco poco ma quel poco mi basta ed avanza per esprimere qualche mia piccola personale considerazione, visto che sono una mente pensante e conosco le realtà politiche di Cassino e Roccasecca e le relative amministrazioni cessata  e/o da cessare il prossimo 15-16 maggio che tanto danno hanno prodotto.
Il cambiamento, seppur necessario, certamente non potrà partorirlo il Partito dell' Italia dei Valori che come ormai notorio non può fregiarsi del valore della purezza e dell' onestà nè tanto meno della buona, sana e competente amministrazione, avendo già, il Petrarcone, dato ampia dimostrazione di inconsistenza, di immobilismo amministrativo, durante il suo sindacato, ed il Tanzilli a Roccasecca scarso appeal e scarsa attività come segretario di sezione.   I compagni sinostrozzi del SEL, del  PD e del PSI della Città Martire e della città di San Tommaso sono molto, molto preoccupati di questa corsa in solitaria dell' IDV che, secondo loro, aivoglia a urlare il cambio, porta solo giocare a perdere.  

ILLAZIONI MODERATE

ILLAZIONI MODERATE dei " palloni gonfiati" che hanno riempito di solo elio la propria "zucca" 
e parlano e sparlano a "schiove", per sè e cosa più grave anche per altri personaggi,  che non si espongono più tanto, oppure non sanno e/o non vogliono per carenza o assenza di argomenti validi alla dialettica politica di chicchessia.
Scendono, in modo vergognoso, su bassezze personalistiche che dovrebbero avere il buon gusto di non rivangare, visto che la limpidezza, la trasparenza e l' onestà non dimora, certo,  nella loro casa (politica).
Democrazia.....scelte democratiche.........regole democratiche.....azione politica democratica......ma fatemi il piacere!!!!!!!!!!!! Ci siamo stati e conosciamo a menadito quello che muove e chi muove lo pseudo movimento incentrato tutto sugli arrivismi dei personaggi che vi ruotano intorno...ma questa è la politica di oggi, ossia è la norma non ve adontate più di tanto.
Basse insinuazioni quando si cerca di offendere....Si entra....si esce.....moderati a targhe alterne.....ma di cosa si sta parlando?
Poveri e meschini soggetti che non prendono in considerazione che nella vita di ognuno ci sono delle priorità e la salute dei propri cari è la priorità assoluta su tutto e specialmente sulla politica....o no?
Tessere da restituire ? ma dove sono ste tessere ? eppur la sottoscritta avendo pagato la propria quota associativa, avendo dato il proprio obolo alla campagna elettorale del dottorino nulla ebbe in cambio...nè tessera..nè grazie....
Solo, alla chiusura dell' ambaradan elettorale, il grazie del candidato UDC, dr. Nota, che, con rancore accusava i Moderati di non aver dato alcun contributo, di non avere voti, che tutti i voti avuti erano personali.
Questi sono i personaggi che da blog, per il momento, accusano e offendono chi conosce bene il loro mondo fatto di bassi arrivismi, piccoli personalismi, altro che politica.....
E se vi dà tanto divertimento l' atteggiamento contrario e rancoroso, vostre rappresentazioni mentali, cose che non vi preoccupano più di tanto, visto che vi considerate persone per bene, educate, onesti intellettualmente, professionali ecc. ecc. di cosa vi preoccupate ?
Forse tocchiamo qualche nervo scoperto ?
Quindi, le nostre manie di grandezza perchè creano tanto disturbo?
Lo so che la verità fa male ....ma fino a questo punto non lo immaginavo proprio...a botta e risposta.
Tacete.....che vi conviene.....tanto l' onestà, la trasparenza, la legalità il buon governo per la città di Roccasecca, è stato e saranno sempre la ricerca cui tende la brava gente vera e democratica.
Basta con le illazioni cari palloni gonfiati di "ego"....perchè la dott.ssa Anna Maria Rossini è arcistufa e non tollera più gli insulti gratuiti da chicchesia posti, sia nome proprio che di altri che stanno dietro le quinte.

14 mar 2011

MONTECASSINO E CASSINO

MONTECASSINO E CASSINO  distruzione e morte....la terribile II guerra mondiale...correva l' anno 1944 
e proprio domani 15 marzo, si è come, ogni anno a ricordare l' immane tragedia che colpì la popolazione di Cassino che le bombe seppellirono sotto un cumulo di macerie così come l'Abbazia di Montecassino fondata da San Benedetto da Norcia nel 529, monumento della cristianità e centro culturale conosciuto e riconosciuto in tutto il mondo, anch' essa come la città, rasa al suolo.
Infatti il 15 marzo del 1944, quel mattino dalle 8.30 per circa sette ore gli aerei alleati lasciarono cadere sulla città oltre 1250 tonnellate di bombe ed altro esplosivo, al termine del bombardamento iniziò un violentissimo fuoco di artiglieria sulle rovine di Cassino, Montecassino e sulle zone circostanti vennero sparate circa duecentomila granate, di sera della città restarono solo macerie fumanti cadaveri e feriti.
Tra i cadaveri anche  moltissimi militari delle due sponde, lo testimoniano i cimiteri sparsi nel Cassinate :italiani, Commonwealth,  polacchi, tedeschi, francesi;  sacrari militari, dove ogni anno si recano in pellegrinaggio i parenti, i commilitoni e i compatrioti.
Sacrari fortemente voluti dalle nazioni che  presero parte ai combattimenti con la volontà  che le migliaia di caduti sulla Linea Gustav fossero sepolti nei luoghi dove ebbero a combattere e dove si sacrificarono.
Da tanto dolore, da tanto sacrificio, da tanta distruzione, il coraggio, la pietas, il monito: MAI PIU' GUERRA.........MA PERSEGUIRE  PACE E SERENITA' TRA I POPOLI.
Questo è l' insegnamento che la "Città Martire della Pace" - Cassino - dà da quel lontano 15 marzo 1944 a domani : insegnamento  di valori, imprescindibili radici: PACE, LIBERTA', DEMOCRAZIA

E DOPO GIORGIO ANCHE TANZILLI (IDV)

E DOPO GIORGIO ANCHE TANZILLI  (IDV) scende in campo per cambiare Roccasecca con la lista "Città futura "
Ambedue di area di Sinistra, Giorgio del PD e Tanzilli dell' IDV, che mascherano, ma senza riuscirci, una natura civica delle liste, che è invece di chiara  una connotazione politica, "rosso ceralacca".
Fa piacere che a Roccasecca si torni a parlare di politica e speriamo non solo in periodo elettorale come annuncia il Capolista di "Città Futura-cambiamo Roccasecca", della qual cosa nutro dubbi fortissimi, visti i trascorsi dell' IDV che, come a livello nazionale , così a livello locale, basa la sua affermazione sul rosicamento del PD e del Sel, partiti che a Roccasecca la politica l' hanno sempre fatta.
Infatti l' astro nascente di Di Pietro, ovvero la Dipietrina Locale, invece di essere riconoscente al Sindaco uscente, Giovanni Giorgio, che, come hanno sempre detto i rumors roccaseccani, unico artefice delle sue fortune, con le sue richieste esose di fift-fift consiglieri, non rende fattibile il matrimonio Giorgio-Tanzilli.


Così Tanzilli corre da solo con la sua lista, lista civica, dice ma che di civico ha ben poco a cominciare dai colori del simbolo, colori del Partito di Di Pietro, e con questi sotterfugi, state certi che non inficerà la forza di Giorgio.
Infatti toglierà sicuramente forza al Sindaco uscente, dr. Giovanni Giorgio che però si è assicurato l' alleanza del Sel, che in un primo momento sembrava essere molto vicino all' IDV.
Politica di rinnovamento ?  Politica di rosicamento altro che .........
Ma come mai fino a ieri non ha mai parlato male dell' amministrazione Giorgio, che ha affossato Roccasecca?
Mi vengono a parlare solo oggi di cambiamenti, di servizi che non ci sono: la raccolta differenziata, le politiche della famiglia, i progetti culturali.
Volevano solo accreditarsi sul territorio e poi fare le scarpe al beneffatore Giorgio e questa non è buona e sana politica.
La Politica, cari miei, si fa sempre, sia con accreditamenti che senza accreditamenti, se si ha la forza delle idee ed il coraggio di portarle avanti.
Insomma, il quadro politico di Roccasecca comincia a farsi chiaro e le elezioni saranno un esame per l' IDV.
In attesa comunque dei programmi di tutte e 4 le liste e la loro fattibilità nel breve-medio e lungo termine per lo sviluppo socio-culturale-economico di Roccasecca

12 mar 2011

LA DEMOCRAZIA DEL WEB. 2.0

LA DEMOCRAZIA DEL WEB. 2.0 non è stata insegnata da "scarparielli " dell' informatica ... come il fare politica  non è stata insegnata dagli stessi "stracotti" personaggi politichini inconcludenti

 che trascorrono la maggior parte del loro tempo su fb, con cinquantamila profili falsi, data  la scarsa propensione al lavoro o forse carenza di lavoro, ma solo con l' ambizione darsi alla creazione di personaggi fatui ed inconsistenti.
Altro che ridere.....mi "scompiscio" dalle risate alla lettura di scemate macroscopiche come quando si pompa di aver fatto da battistrada dell' informatica a dei personaggi, con chiaro riferimento alla sottoscritta, dimenticando che a quei tempi, purtroppo, la mia situazione familiare non era delle migliori, eppure mi dedicavo anima e corpo al Movimento.
Il mio blog attuale, tenuto da mio marito, rivelatisi, lui sì, un cultore della rete, che fa questa attività per passione, solo grazie a Lui il mio weblog ha raggiunto un numero di visitatori di media 100 al giorno, forse sarà poco, ma per me personaggio famoso  nel quartiere, come dice il mio prof. del web, è abbastanza e mi accontento,  per me umile e sola senza seguito elettorale paesano.
Ho amici, pochi è vero, ma sparsi  nel Mondo, e quei pochi mi apprezzano e mi stimano, come  dimostrazione basta leggere i commenti sul mio unico profilo su fb aperto a tutti e che tutti possono leggere,  amici che  mi stimolano a continuare nella mia politica democratica.
Non li deluderò di certo perchè il mio percorso è segnato ed è all' insegna della democrazia dei miei Avi che tanto lustro hanno dato a Roccasecca e non solo.
Di voltagabbana Giorgio ne ha piena la sua Giunta e uno in più, uno in meno non aggiunge e non toglie nulla alla sua fine......gli accordi trasversali? maschere dei pulcinella della politica personalistica......e a Roccasecca ce ne sono proprio tanti.
Spero solo che i cittadini, sudditi, si sveglino e prendano coscienza dei propri diritti e dei propri doveri e non si lascino infinocchiare perchè iscritto in una lista di un medico della "MUTUA" che come unico dovere è fare bene il suo mestiere cioè curare e guarire dalle malattie.
A me personalmente basta fare politica per la Gente, Tra la Gente , con la Gente, in modo disinteressato e di servizio, visto che ringraziando Dio non ho bisogno dell' aiuto di nessuno.
Avendo preso dimestichezza con le nuove teconologie e grazie all' aiuto fattivo del mio webmaster personale, bravo, coscienzioso e gratuito, pare mi destreggi abbastanza bene con il tirare fuori le idee nuove ed innovative  che tramuto in azioni condivise (come le giostrine rimesse a nuovo alla Scuola dell' Infanzia).
Sono contro l' Amministrazione Giorgio lo scrivo e lo dico apertamente e con coerenza vado avanti per la mia strada, perchè amo Roccasecca e non mi appecorerò mai al "Potente" di turno, come è avvezzo a fare qualcuno.
Comunque la soddisfazione che mi procura il mio blog   ed il sorriso dei bimbi o il ricordo di uomini/donne che in passato, adolescenti,  resi felici come responsabile dell' Oratorio di Santa Margherita, con dispendio di tempo con attività ludiche e culturali che ricordano ancora oggi  con nostalgia è impagabile.
Molti mi amano, molti no, ma è normale ...comunque tutti mi rispettano.

C' ERA UNA VOLTA UN MOVIMENTO

C' ERA UNA VOLTA UN MOVIMENTO costituito da persone serie ed oneste, con l' unico fine..IL BENE COMUNE  DI ROCCASECCA


ed è proprio  in quest' ottica che si stava umilmente lavorando con   una serie di iniziative sociali e di denuncia della pessima amministrazione del dr. Giorgio, con risultati non male.
Il Potere Costituito ci ignorava, ma nel contempo mostrava rispetto perchè ad ogni segnalazione reagiva prontamente cercando di metterci una pezza e questo era fonte di enorme soddisfazione per noi e soprattutto per la gente che cominciava ad apprezzare la nostra buona e sana politica.
Ma, a questo inizio in sordina ed  incisivo nel tessuto connettivo sociale della Cittadina che ha dato i natali a San Tommaso, a Severino Gazzelloni e Franco Fava, è seguito una escalation di iscrizioni e aperture di Sedi in diversi Paesi, bene; ed è proprio con il crescere del Movimento che è incominciato la montatura di alcuni soggetti, malati di " delirio di onnipotenza senza confini" che sono entrati  con l' imposizione che tutto doveva ruotare intorno a loro e per loro.
Non un atto, non un' azione, non un lavoro nè per il Movimento nè per la gente, di Roccasecca, solo incontri per discutere chi leccare per avere posti in lista e posti di lavoro per i figli e amici, vecchia politica, altro che nuovo e rinnovamento!!!
Con quale risultato è sotto gli occhi di tutti...lo sfaldamento del Movimento con l' abbandono da cariche eccellenti delle persone che fecero grande il Movimento, come Pino Testa e Anna Maria Rossini e Mario Venditti.
Infatti è notizia dell' ultima ora, che lo sfaldamento è proseguito e l' ultima fuoriuscita è quella dell' ex Segretario della Sez.ne di Roccasecca, Raffaele D'Adamo, all' apprendimento dell' entrata nella lista Giorgio del dr. Nota Crescenzo (osteggiata fino all' ultimo)
Perchè Nota anche a Roccasecca oltre che a Colle San Magno e candidato anche alle passate elezioni provinciali (Flop Colossale), insomma sempre Lui, e non un altro giovane giovane professionista?
Eppure sbandieravano  ai quattro venti il desiderio di rinnovamento della classe politica roccaseccana, sia per età anagrafica che per cultura....e non  erano pronti tanti  baldi giovani rottamatori di Giorgio ?
Queste le domande che si faceva tra sè e sè Raffaele mentre si approssimava l' incontro decisivo dell' apparentamento Movimento con il Capolista della lista, Progettiamo il Futuro, Giorgio.
E' rimasto disgustato dal comportamento servile ed appecorato  sia di Tedeschi, che fino a qualche momento prima tuonava  fuoco e fiamme, con molto rancore e risentimento, contro Giorgio e contro Nota,  al  ricordo, mai sopito,  dell' essere stato messo alla porta all' ultimo minuto  dalla lista Giorgio cinque anni addietro... che del dr. Nota, per l' incoerenza, visto che hanno sempre condannato l' operato della Amministrazione guidata dal dr. Giorgio.
Ma quello che lo ha convinto che il Movimento in cui aveva creduto non esisteva più, ma esistevano solo i personalismi di Tedeschi e Nota, è stato il sentore di accordi sottostanti tra i Medici Nota-Giorgio, già vecchi di mesi,  con un contentino al Candidato Sindaco abortito del Movimento, Arch. Testa Andrea.
Grazie ....non ci sta più Raffaele D'Adamo, come non ci sono stati più Testa,Rossini, Venditti  e tanti altri  ....rassegna le dimissioni e sbatte la porta ai lecchini che parlano ....blablabla....  di Politica nuova ed innovativa e poi si vendono  per un piatto di lenticchie abiurando  ai principi etici del Movimento.
Raffaele dal canto suo ce la metterà tutto per fare terra bruciata intorno al dott. Nota.
Ecco perchè il Movimento si è sgretolato e non esiste più a Roccasecca.

11 mar 2011

LA DOTT.SSA ANNA MARIA ROSSINI

LA DOTT.SSA ANNA MARIA ROSSINI risponde serenamente e tranquillamente al millantatore, Sig. Vecchio Paolo, pomposamente appellatosi segretario nazionale dei Moderati.
Mi corre l' obbligo, ancora una volta, difendere la mia e l' altrui onestà ed onorabilità dagli attacchi inconsistenti di certi "biechi individui", chi parla e chi sta dietro,, ovvero i suggeritori,   che attaccano ed offendono  i precursori di una storia.
Lo faccio con animo sereno di chi ha la coscienza a posto e di chi ha fatto il proprio dovere durante tutta la militanza ed anche dopo, tant' è che mai ebbi ad esprimere parole denigratorie verso le attività del Movimento, fino all' ultima castronata per non usare altri termini più pesanti di un' alleanza con chi ha portato Roccasecca allo sbando.
Il Pinocchietto, Sig. Vecchio, omette di dire che alle elezioni provinciali il dr. Nota è stato prestato all' UDC quando il carissimo dottore aveva già preso accordi personali con l' On.le Anna Teresa Formisano in cambio di qualcosa e poi promise che sarebbe entrato con il Movimento nell' UDC.....quante figure beghine ha fatto il Movimento, quanti discorsi sui palcoscenici dell' UDC grazie al dr. Nota, che sarà pure apprezzato e stimato medico, su questo non metto lingua, ma in quanto a politico lasciamo stare.......è un opportunista della Politica...
Ricordo, agli smemorati, per onore della verità,  che la sottoscritta intendeva, solo a titolo personale, tesserarsi con l' UDC, e formare un' associazione culturale cosa che non fu fattibile per le note vicende di sudditanza al dr. Nota, voltagabbana.
Ma non l' avete fatta Voi un' Associazione satellite dell' UDC dei Castelli Romani, leccando il culo a Lamberto Trivelloni (UDC) o non è vero?
Mi si accusa di maneggi che poi sono stati fatti da altri e di questo sono profondamente offesa.
Mi si manca di rispetto gratuitamente e questo non lo posso minimamente tollerare; mi si può accusare di tutto ma che non sia sincera, onesta, pulita dentro e fuori, come negare l'evidenza, questo non mi si può dire, carissimo Sig. Vecchio.
Complimenti per la crescita, senza rancore, ma che a Roccasecca il Movimento sia una scatola vuota, questo non si può negare, altro che iscritti....fuori le tessere .....tutto ruota intorno al "famelico" (di incarichi e prebende) dr. Nota.   

10 mar 2011

LA GIOIOSA FESTA DEL MIO COMPLEANNO


LA GIOIOSA FESTA DEL MIO COMPLEANNO e su fb, la commovente  testimonianza della vera amicizia......altro che virtuale !!!!!!!!

Tra i tanti messaggi degli amici del Mondo, pubblico  quello dello scrittore Politico Cileno  Rodher Johny Rossini Sàenz

Stimato e apprezzato amico e la giornata di ieri Pasiano grande è stato il riconoscimento universale del valore della perseveranza di tutte le donne del mondo, nel busquera il benessere della famiglia e della società, un saluto a voi che è ...un esempio della continua lotta per la giustizia sociale in terra santa d'Italia, oggi è nato il 9 marzo un angelo mandato dal nostro Redentore, che ha nominato Anna Maria, Ana è stata la nonna di Gesù e Madre celeste Maria, la madre del nostro Redentore, che onore Dio è bello e degno prende questi nomi, basta un angelo mandato da Dio, ha dato quel dono ai loro genitori per portare la bellezza che è la nostra fede. questo giorno nei giardini del mondo era un bel fiore, così bello che sono di nome Anna Maria, che ha imparato il suo compleanno, giorno del suo compleanno che voglio inviare un mazzo di rose e fiori e che desiderano trasmettere l'unione fraterna familiarità giorni migliori, come lo sono tutto il giorno in unione con tutta la famiglia, sono i miei sinceri saluti e l'affetto per la tua persona stimata, e che Dio bendicciones come al solito, accanto alla stima Anna Maria Rossini, grazie attenzione, con la deferenza del Rhode Saenz Rossini, e continuano a scagliare il compleanno intero anno ... Anna Maria ROSSINI ...

Grazie ancora, amico Rodher Johny, grazie ancora amici tutti che mi siete stati vicino e avete scaldato e riempito il mio cuore con il vostro affetto gentile disinteressato

09 mar 2011

I DIFFAMATORI

 I DIFFAMATORI che parlano per dare aria ai denti 


Alla luce degli ultimi accadimenti che hanno messo in una luce particolare il "Movimento dei Moderati " di cui,  Pino Testa e la sottoscritta, sono stati, con onore e gloria, rispettivamente Soci Fondatori, ed, in tempi diversi Presidenti, nella piena democrazia raggiungendo l' acme degli iscritti a Roccasecca (400) soprattto grazie a Pino Testa, mi corre l' obbligo di difendere, senza se e senza ma non solo gli albori del Movimento ma  l' operato dei Presidenti Testa e Rossini che avevano creduto  e si erano spesi per dare una svolta alla politica roccaseccana, in primis e a quella nazionale poi.
Cosa che, con le idee innovative, con intelligenza e tenacia si stava perseguendo.
La nostra Politica era la POLITICA per la gente, tra la gente e con la gente (basti ricordare alcuni  casi, i più eclatanti: gli interventi dei vigili e delle Ausl alla località Panniglia-Scolpeto, per la segnalazionedell' Eternit; l' intervento dell' Italcogim per la rimozione del bombolone-bomba a San Francesco....da non dimenticare la denuncia-querela per la situazione del Tracciolino  pericolante; e cosa dire di  tutte le buche risistemate in modo sollecito dalla Giunta Giorgio, sempre su segnalazione dei Moderati ?
Leggere che i Moderati, parole  dell' Arch. Vecchio, "da poco più di un anno si sono impegnati ad avere un atteggiamento costruttivo, di dialogo evitando scontri astiosi che non possono esser utili alla città di Roccasecca", oltre che offendere il buon nome del Movimento offendono i pregressi Presidenti Testa-Rossini che tanto si sono spesi e tanto hanno ottenuto dalla loro Politica Democratica.
Ma come si permette Vecchio che oltretutto è di Colle San Magno e alla costituzione neppure era  presente, visto che la tessera glil'ho fatta fare IO, ricalcitrante architetto,oltretutto fatta a nome di sua madre,  perchè non voleva esporsi per paura di arrecare nocumento alla sua libera professione, di sproloquiare sul passato delle persone che hanno dato vita al Movimento?
Piuttosto, il Bell' Addormentato" parli delle cose che i Moderati hanno fatto in questo anno per Roccasecca e quali risultati hanno raggiunto sotto tutti i punti di vista se non accontentare il "famelico" (di incarichi) dr. Nota di cui  Lui è, e deve essere, un devoto servitore.
Hanno concluso l' accordo con Giorgio ? bene ...... Sono d' accordo su programmi?  bene .......
Tutto bene.... ok.. ma i cittadini lo sanno che il "tutto bene" viene concluso dal dr. Nota come è accaduto nelle passate elezioni provinciali che, ritorno a dire ha avuto quei voti, grazie ai Moderati di Testa che mal digerì l' accordo dell' appoggio a Schietroma.
Taccia per sempre il caro arch. Vecchio, La diffido dal profferire parole ingiuste ed  offensive verso i fautori della nascita del Movimento, perchè la Vita dei Moderati come hanno avuto una nobile origine, così potrebbero avere una ignobile fine grazie ai manichei attegiamenti della nuova dirigenza.

UN MEDICO PREZZEMOLINO

UN MEDICO  PREZZEMOLINO  che tiene in ostaggio un piccolo movimento politico, grazie al suo potere contrattuale mutualistico


E' tempo di elezioni, è tempo di liste, è tempo di nomi eccelenti "trascina popolo" capaci di convincere l' elettore a dare i proprio consenso ad una lista anzichè all' altra e cosa c' è di meglio sulla piazza di Roccasecca se non i dottori?
Ormai è notorio che in politica hanno molto successo coloro che hanno fatto il giuramento di Ippocrate, ma che poi si rivelano degli inetti amministratori, professionisti oberati di lavoro che non hanno nè il tempo, nè la voglia di imparare l' arte dell' amministrare la "cosa pubblica", essendo a digiuno di diritto, di economia, di sociologia, questo è tutto un altro discorso.
E no cari miei.......il discorso serio è che chi viene eletto deve rappresentare le istanze di chi gli ha dato il voto in modo serio e costante e soprattutto lavorare con coscienza e professionalità per il bene comune.
L' esempio del dottore prezzemolino che si candida in tutte le tornate elettorali,in tutti i partiti dell' arco costituzionale e non.... e poi è  latitante  ai consigli o non si prepara adeguatamente per il dibattito consiliare mi dite cosa mi rappresenta?
E' di questi giorni la notizia che il Sindaco uscente, dr. Giorgio Giovanni, ripresenta la sua candidatura alla prossima tornata elettorale, per il rinnovo del Consiglio Comunale di Roccasecca, che si terrà il 15-16 maggio.
Nella sua lista ha inserito tra gli altri , il dr. Nota Crescenzo, che nei suoi saltellamenti tra Abbate e Giorgio già aveva dato ampia dimostrazione delle sue incapacità amministrative....ma unico talento per cui se lo contendono è l' essere medico della mutua con un ampio pacchetto di assistiti,  medico di una società sportiva e  consulenze varie; oltretutto è assessore al suo comune di nascita e  residenza, Colle San Magno..
E' normale che un soggetto giuridico, possa fare l' assessore ad un Paese ed il Consigliere in un altro?
Comuque lascio agli organi competenti il lavoro di accertare  circa la legittimità o meno se si può fare l' assessore in un comune ed il consigliere in un altro.
Ma se ci teneva tanto al Movimento Politico di cui faceva parte, Movimento che sbandierava ai quattro venti la necessità per Roccasecca di rompere con la diatriba Abbate-Giorgio, di mandare a casa i vecchi, di rottamare tutti i vecchi che si sono riciclati per 20 anni, di mandare a casa Giorgio e la sua giunta arcobaleno, giunta che aveva prodotto solo danni irreparabili a Roccasecca, perchè non ha lasciato spazio ai giovani? perchè si candida sempre Lui, quando il suo preziosissimo tempo viene spalmato nell' ambulatorio, nelle consulenze, nei convegni di aggiornamenti medici, nella presenza al Comune dove è assessore? perchè fa l' asso piglia tutto?
Un motivo ci sarà pure o no? Chi tanto fa.... .poco fa....ma in Politica, il Medico Prezzemolino, ha un bel pacchetto regalo per il Capolista Collega, per cui, in barba ai cosiddetti giovani rottamatori, detta l' agenda al Movimento che non ha voce in capitolo ma solo tacere  e fare campagna elettorale per il dr. Nota ed il Capolista affossatore di Roccasecca.

07 mar 2011

COME SI INGOIA IL ROSPO

COME SI INGOIA IL ROSPO del dualismo ventennale Abbate-Giorgio ? Semplice.....entrando nella  lista Giorgio, sollecitati da un accreditato dottore, molto, molto interessato


E' nella logica dei  pulviscoli Movimenti e Partiti  politici roccaseccani che, prima sparano a zero sulle vecchie e logore diatribe contrappositive dannose per la rinascita di Roccasecca che di tutti abbisogna fuorchè di Abbate e Giorgio.
Roccasecca è bisognosa di gente nuova e giovane, urlavano ma poi a conti fatti si "attovagliano", come direbbe Dagospia,  alla mensa di Giorgio.
E' ora di finirla con Abbate e Giorgio e con tutti i vecchi amministratori rei di aver distrutto Roccasecca così tuonavano dai giornali; occorrono giovani con idee innovative e professionisti capaci...e qui spunta l' arch. Andrea Testa volto nuovo che si lancia la sfida  e con fierezza rompe con il muro di sottomissione agli inetti  Big Abbate-Giorgio.
Ma a quanto pare, voci da confermare,  il sogno di Testa e dei giovani si  sia infranto sul muro della forza del "potere contrattuale medico" che tutto può e quindi, tutto decide, come Luigi XIV di Borbone, il Re Sole , e  parafrasando il i suo detto " L'état, c'est moi,", il medico dice:  Roccasecca o il Movimento "Sono Io".
Che tristezza !!!!!!!!!  eppure non siamo più al tempo del Re Sole; forse, al potere assoluto del Re si è per caso  sostituito il potere assoluto del "Medico", complici gli elenchi dei mutuati ignari servi della gleba medioevale ?

04 mar 2011

GIOSTRINE A NUOVO E BIMBI FELICI

GIOSTRINE A NUOVO E BIMBI FELICI  alla Scuola dell' Infanzia di Roccasecca Centro - MA  nessuno ringrazia - come mai?
 A pensar male si fa peccato, ma molto spesso ci si azzecca diceva il Grande Giulio Andreotti e  così .....come non pensar male della Giunta Giorgio e di chi ruota intorno a Lui e di chi ha il potere della scuola, insomma di tutti quelli che hanno fatto passare in sordina la rimessa a nuovo delle Giostrine della Scuola dell' Infanzia di Roccasecca Centro ?.
Non un gesto, non una parola di riconoscenza per la sottoscritta, unica artefice della gioia dei bimbi che possono fruire di tutti i giochini nuovi fiammanti, giostra, scivoli, cavallucci, dondolo.
Vabbè .... fa bene e scorda e fa male e pensa .....e  l' ho sempre  fatto in sordina e con umiltà,  senza clamori di palcoscenici, senza strombazzamenti e se ne sono avvantaggiati sempre gli altri politici; non mi sembra proprio giusto tacere anche questa volta, visto  mi si addita come una che non fa le cose per Roccasecca, che non sta tra la gente ecc. ecc.
La mia politica è sempre stata e sarà, per la Gente, Tra la Gente, con la Gente e non dare la giusta pubblicità alle mie azioni buone è stato un grossissimo  errore che mi ha sempre penalizzato, per cui da non  più commettere.
Pur essendo al di fuori dell' Istituzione Comunale mi sono adoperata, e con successo,  a che i giochi della Scuola dell' Infanzia di Roccasecca Centro, venissero rimessi  a funzionare dopo decenni, di abbandono, disuso e degrado, diventati fonte di pericolo per i bimbi, con gli spuntoni di ferro arrugginito, tantì che la sicurezza scolastica aveva fatto divieto assoluto alle maestre di portare i bimbi ad utilizzare le giostrine.
Non ho ricevuto il giusto riconoscimento dalle mamme perchè, essendo il lavori delle Giostrine, caduti in concomitanza del rifacimento del tetto della mensa scolastica, hanno pensato che l' artefice fosse il Sindaco Giorgio.
Ma il Sindaco Giorgio ci gioca sull' equivoco e non solo, tace,  non chiarisce, ma addirittura non mi ringrazia e neppure ricevo  un grazie da tutte le maestranze scolastiche, a partire dalla Dirigente Scolastica, anche se i lavori sono stati fatti durante una sua assenza.
Insomma tutti hanno fatto finta di nulla ........nessuno mi ha  dato  una benchè minima soddisfazione di apprezzato riconoscimento per aver riportato la gioia ed il sorriso ai bimbi e tranquillità alle mamme.
Comunque, sia ben chiaro a me resta sempre la soddisfazione di aver appagato un bisogno della società di Roccasecca, in modo disinteressato, onesto e sincero.
Questa è Politica  o no?

LE CORNA PATRIZIE

 LE PUTTANERIE PATRIZIE del tempo di Cesare avevano la stessa risonanza e facevano  lo stesso scalpore di quelle dei tempi nostri
e pure portate in Tribunale; anche  nell' assenza di  fotoreporter o giornali tipo, Verissimo o Novella 2000 o televisioni: Rai,  Mediaset, La 7 perchè c' erano scrittori e filosofi che le portavano all' attenzione della gente.
Si racconta che Pompeia, la consorte del Grande Cesare, invitò, ad una festa di solo donne, dedicata alla Dea Bona, il suo amante Publio Clodio travestito da suonatrice.
Come si sa dagli scrittori dell' epoca, la cosa non passò inosservata e si cominciò il mormorare sui festini della poco morigerata moglie di Cesare, Pompeia.
Pompeia e Publio Clodio furono processati per sacrilegio e Cesare fu citato come teste e, davanti ai Giudici,  difese a spada tratta la moglie giurando di non sapere nulla del sacrilegio di cui la moglie era accusata.
Il processo finì a tarallucci e vino e però, cronaca del tempo, dopo aver sostenuto Pompeia  e fatta assolvere la RIPUDIO'.
A coloro che gli chiedevano come mai l’avesse ripudiata, Cesare rispose: “Perché tutti i parenti di Cesare devono essere immuni sia dalle colpe sia dai sospetti”.
Popolo Italiano !!!!!!  perchè non applichiamo al nostro parlamento Italiano il detto   di Cesare riveduto e corretto: "Tutti i parlamentari devono essere immuni sia dalle colpe che dai sospetti"