Translate to:

23 mar 2011

SI DISSERTA SUI GRANDI TEMI

SI DISSERTA SUI GRANDI TEMI e si dimenticano le miserie quotidiane dei Roccaseccani 

che, al pari di tutta l' altra  Italica gente, ha subito e  subisce la crisi economica a cui si sta aggiungendo la guerra libica con i risvolti, non certo piacevoli sulla economia, sul sociale e non solo.
E' vero che, a brevissimo (15-16 maggio) i cittadini Roccaseccani saranno chiamati a scegliere i nuovi saggi governanti capaci di risollevare le sorti del paese, sanare il bilancio, ripulire le strade, incrementare il turismo e di conseguenza, i competitors, stanno affilando le armi con liste competitive piene di personaggi che, o per famiglia, o per censo, o per zona insodisfatta dalla non attenzione dei vari sindaci che si sono succeduti nel corso degli anni possono portarli a Palazzo Boncompagni.
Il "potere" costituito, rappresentato da Giorgio Giovanni, ce la sta mettendo tutta pur di farsi rieleggere a Sindaco di Roccasecca e stipula accordi promettendo la "luna" che, come si sa di difficile da raggiungere:
Promette Ponti, promette Poli ambulatori, questi ultimi, se privati, ok, ma se pubblici mi deve spiegare come ciò sia possibile visto quello che sta combinando la Polverini alla Sanità Ciociara,...... al limite può fare arrivare un camper  di zingari - dottori shamani.....
Poi ci sono i futuristi, che al grido :" Cambiamento ...cambiamento " cercano consenso " forse hanno studiato Marinetti ed il suo futurismo:
Esso diceva italiani ...ecco il programma nazionale di un movimento sanamente italiano rivoluzionario perchè antidogmatico e antidemagogico; fortemente innovatore, perchè antipregiudizievole. Noi poniamo la valorizzazione della guerra rivoluzionaria al di sopra di tutto e di tutti. Gli altri problemi: burocrazia, amministrativi, giuridici, scolastici, coloniali ecc., li tracceremo quando avremo creato la classe dirigente.
 (dal Manifesto del Futurismo di Filippo Tommaso Marinetti)

Ma i "FUTURISTI ROCCASECCANI", non avendo una propria cultura, Di Pietro docet, una propria storia,  prendono in prestito dalla "DESTRA" il Futurismo Marinettiano.
Dicevo grandi temi, i  grandi argomenti dei Futuristi acchiappavoto:
"l' Ambiente" che si esplicita con la chiusura della discarica di Cerretto e dello Impianto di Colfelice perchè ammorbano l' aria con gli olezzi della monnezza e questo procura molta pubblicità giornalistica alla Dipietrina Locale che un giorno si ed uno pure si destreggia tra una chiusura e l' altra.
Non una parola si spende per i posti di lavoro che queste strutture danno, per gli operai che umilmente si guadagnano da vivere con questo ingrato lavoro.
Come non si spende una parola e non c' alcun programma per il disagio giovanile, per la povertà dilagante, per gli abusi edilizi, gli anziani immersi nella loro solitudine e nel loro dolore, se malati, .....per la mancanza di trasparenza della Giunta Giorgio.
Insomma, si disserta sui grandi temi universali, si prende a prestito dalla Destra il Logo  e non c' è uno straccio di programma per la povera gente per rendere la qualità di vita migliore...... fatemi il piacere!!!!!!!!!!!!