Translate to:

17 mar 2011

BERLUSCONI NON TROVA LA QUADRA

BERLUSCONI NON TROVA LA QUADRA per i famelici "Leghisti"-" Responsabili" e " Gruppo Misto"
avendo ricevuto  il suo rimpasto, con aumento di ministeri e sottosegretari, una bella stoppata dal Presidente Giorgio Napolitano.
Il Premier Berlusconi presenta la sua nuova lista per sistemare quei cambiatori di casacca come Romani (PID) e C.,  al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che serafico risponde: Per nominare tutti i sottosegretari che devi accontentare, caro Capo del Governo,  sono spiacente ma occorre un disegno di legge che modifichi la ''riforma Bassanini'' del 1999 che stabilisce in 12 il numero dei ministeri e in 60 quello dei sottosegretari.
Insomma, rimpasto rimandato alle calende greche  e i  cambiatori di casacca imbufaliti come dicono fonti giornalistiche esplicitando l'ira funesta di Romano, il Capo dei "responsabili",  che chiama Palazzo Grazioli e, non avendo udenza da Berlusconi, parla con Letta con tono non certo conciliante: «Noi ci mettiamo poco a tornare dove eravamo e  lo diremo con chiarezza. Se qualcuno non ci vuole, siamo pronti a togliere il disturbo».
Insomma, sono voltagabbana poltronistici, per questo hanno abbandonato l' UDC, FLI, MAPA, IDV, PD, ed ora che Berlusconi è nell' impossibilità di sfamarli  i famelici cosa fanno?
Danno un forte segnale di quello che sono, poveri illusi, e vendicativi personaggi nominati che non meritano di stare in Parlamento.
Cominciate le ritorsioni contro Berlusconi che non può matenere quanto promesso.
Infatti  proprio l' altro giorno, alla Camera, la mozione Franceschini (PD) che chiedeva l’accorpamento delle elezioni amministrative con il referendum., non hanno partecipato al voto sei deputati Responsabili: Giuseppe Gianni, Maurizio Grassano, Paolo Guzzanti, Michele Pisacane, Saverio Romano, Giuseppe Ruvolo. Assenti anche gli esponenti del gruppo Misto Luca Barbareschi, Antonio Gaglione, Calogero Mannino e Francesco Nucara e i due Mpa Roberto Commercio e Ferdinando Latteri. Ventotto in tutto gli assenti tra le file del Pdl (13 in missione e 15 non partecipanti al voto).
Per la cronaca la mozione Franceschini non è passsata, non per i voltagabbana, ma per un voto del radicale Marco Beltrandi, anche Lui, forse deve riconoscenza a Berlusconi?
E' duro il futuro per il Governo Berlusconi .....nubi nere si addensano sulla sua permanenza a Palazzo Chigi visto che si regge solo grazie ai  famelici e poco etici "Leghisti"-" Responsabili" e " Gruppo Misto"