Translate to:

23 mar 2011

SEVERO MONITO DEI GIALLI

SEVERO MONITO DEI GIALLI : " E' ora di dire basta alle passerelle politiche- basta con gli sterili procalmi che non sono sostenuti dai fatti concreti "

Con queste parole scarne e  dure , il Popolo Giallo, pro-Ospedale di Pontecorvo, mette alla porta i politici di sinistra e particolarmente quelli assidui dell'Italia dei Valori, con Anna Maria Tedeschi, in testa,  che si sono serviti della loro protesta per la solita squallida ed inutile  passerella, servita solo a mettersi in mostra per  acchiappare i voti.

Hanno speculato, e continuano a speculare, ed alla grande, sulla protesta contro la Polverini ed il suo scellerato piano di risanamento della Regione Lazio.
Ma hanno calcato il palcoscenico della rivolta solo per acquisire visibilità e consensi elettorali ma di fatti concreti neppure l' ombra.
Ben fanno i Gialli ad invitare solo i Sindaci dei Comuni interessati, che sono pure tanti, ed i cittadini comuni, alla manifestazione di domenica 27 marzo p.v. all' ospedale Santa Scolastica di Cassino.
Comunque, meglio tardi che mai, questa è la mia piccola soddisfazione di vedere scritto in bella mostra, e non è la prima vota, su un quotidiano di larga tiratura quello che Io avevo sempre cercato di far capire al Grande ed indomito Popolo Giallo: A parte le passerelle acchiappavoti, ma essendo pure di Sinistra (Scalia-Tedeschi-Di Pietro ecc.ecc)  ed in aperta collisione con la Destra di Iannarilli e Polverini, la loro presenza avrebbe irritato e non poco.
Le mie parole sono state sempre fraintese e Io stessa messa alla gogna su fb dal Popolo Giallo.
Non importa...... l' importante è che si siano ravveduti circa la presenza delle Sinistre ai cortei di protesta in quanto inutili e controproducenti.
Se devono combattere per una giusta causa, perchè la causa è GIUSTA, lo facciano con l' ausilio dei Sindaci e della Popolazione Tutta, lasciando a casa i mestieranti dell' audience.
Forse, solo così potranno ottenere qualche ripensamento dal Governatore del Lazio, Renata Polverini.