31 ago 2011

LA CASTA ROCCASECCANA

LA CASTA ROCCASECCANA sosta selvaggiamente nel  parcheggio  adiacente al Palazzo Boncompagni, riservato ai "Disabili"  

e nessun vigile pronto ad intervenire   e neppure l' assessore Marcuccilli che proprio dalla sua pagina di facebook così scriveva:

MALEDUCATI, BUGIARDI E DAI... PURE LADRI.
Un tizio arriva con la macchina, piuttosto scassata, davanti a Palazzo Boncompagni, e posteggia proprio in mezzo alla strada. Un vigile gli si avvicina e gli dice: "Ma cosa fa? Non si può parcheggiare qui!" "Perchè?" "Come perchè?" "Perchè qui ci passano gli amministratori e il sindaco" E il tizio: "E che mi frega? Tanto io ho l'antifurto!"

Ma oggi, la macchina che occupava il posto dei DISABILI, non era una macchina scassata di un misero "qualunque" ma una bella mercedes metallizzata di grossa cilindrata di proprietà del secondo inquilino di Palazzo Boncompagni, che dovrebbe essere  esempio  di correttezza e rispetto delle norme.

Questo apprendiamo sempre da facebook, pagina di Giorgio Giovinazzi che così scrive :

Guerrino Carmine Torriero Vice Sindaco del Comune di Roccasecca, nonchè, Prof., nonchè Assessore al Bilancio  fulgido esempio di rispetto delle regole, di senso civico, guida della Comunità. Ecco come parcheggiava stamattina in Via Roma, per recarsi in Comune, probabilmente allo scopo di elaborare nuove abili strategie e dimostrare, una volta di più, di essere persona illuminata e superiore a noi poveri cittadini ignoranti.

Insomma l' assessore Marcuccilli illustra il parcheggio selvaggio della macchina scassata dell' uomo qualunque  che ostruisce il passaggio della "Casta ", mentre il Cittadino Giovinazzi, sensibile, illustra, con tanto di foto, l' ostruzione del parcheggio dei DISABILI,  perchè occupata dalla bella e grossa autovettura del Vice Sindaco.
Quindi, se il racconto del Marcuccilli potrebbe essere una metafora, seppur di dubbio buongusto, il racconto del Giovinazzi, è fatto  reale e, oltre alla macanza assoluta del buongusto di chi ha commesso l 'infrazione, si ravvisa l' arroganza del "potere" censurabile da tutti i punti di vista: etico, morale, civico e legale.

29 ago 2011

"GHOST "ISTITUZIONALI

"GHOST "ISTITUZIONALI  ALLA SERATA INAUGURALE DEL XVII FESTIVAL SEVERINO GAZZELLONI - QUANTE BUGIE.....QUANTE FALSITA'.... LA VERITA' E' UNA ED E' A CONOSCENZA  DEI MEMBRI DELLA MAGGIORANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI ROCCASECCA  E NON QUELLA RIPORTATA NELLA NOTA DI FB, "QUESTI FANTASMI"-PAGINA DEL FRATELLO DELL' ASSESSORE MARSELLA 

sempre fotografo festivaliero e pizzicarolo di due sedie vuote riservate all' Istituzione "Provincia ", quella dell' ass.re alla cultura AntonioAbbate e quella del consigliere Antonio Colantonio ( manca però la foto della sedia vuota della Sinistra A.M. Tedeschi).
Quelle due sedie in bella mostra, per il fotografo e commentatore di fb, sono la prova provata che i due membri istituzionali della Provincia di Frosinone erano stati invitati ed attesi da 2000 spettatori e Consiglio comunale al gran completo ed organizzatori tutti, compreso l' assessore allo spettacolo con delega al Festival, Giuseppe Marsella che nella serata ha ringraziato tutti gli sponsor anche quelli provinciali ma senza fare il nome dell' assessore alla cultura (ero presente )Antonio Abbate....
Non è stato mai stato menzionato e  ringraziato pubblicamente l' ass.re alla cultura Antonio Abbate,  mentre il nome ed i ringraziamenti e lodi sperticate in tutti i consessi, ad Abbruzzese Mario, Presidente del Consiglio Regione Lazio.
Comunque la nota dei fantasmi è ridicola e piena zeppa di falsità perchè quelle due sedie sono rimaste vuote per espressa volontà, "dicunt",  del sindaco Giovanni Giorgio che non mette mette mai da parte diatribe e gelosie con l' avversario storico, Antonio Abbate.
Il Consiglio sa .....i Consiglieri sanno del "niet"  che ha fatto dare "forfait " ad Abbate e Colantonio e la verità l' ha pubblicamente data l' Arch. Antonio Abbate, assessore finanziatore del XVII Festival di Severino Gazzelloni
Pertanto le bugie e le falsità devono essere ascritte al delirio del  Fotografo Ufficiale del Comune di Roccasecca, pare pure sprovvisto di partita IVA in quanto dipendene ENEL,  nonchè fratello dell' Ass. Giuseppe Marsella.

L' ITALIA IN BALIA DI B&B

L' ITALIA IN BALIA DI B&B sempre.... fino al 2013..  perchè anche questa volta, dopo  feroci battibecchi estivi, hanno trovato " La quadra" SULLA DELICATISSIMA QUESTIONE "MANOVRA FINANZIARIA": LA CASTA NON SI TOCCA-LE PROVINCE RESTANO -COSI' COME I COMUNELLI-MENTRE L' IVA SALE DAL 4 A 10% E DAL 20 AL 21% E IL SOCIALE TAGLIUZZATO
La manovra di Libero
Altro che coesione nazionale!!!!, Berlusconi e Bossi, culo e camicia, anche stavolta, faranno ingoiare, all' Italica Gente, l' amaro calice della manovra lacrime e sangue, ancorchè stravolta,  e fa bene Pier Ferdinando Casini con tutto il Terzo Polo che, dopo essersi tanto adoperati, per seguire anche i dettami del Presidente Napolitano, ad una concertazione generale condivisa, per il "bene dell' Italia", cambia strada, inverte la rotta, visto e considerato che Berlusconi è ostaggio di Bossi, che il neo segretario del PDL, Angelino Alfano, è succube di Berlusconi che le sinistre sono più sbandate delle destre ...ed in questo marasma generale tutta la partita si giocherà alla Camera e al Senato con i propri emendamenti alla finanziaria e sicuramente la La Lega da le carte e detta legge a Berlusconi. 
«È molto triste, ha detto Casini intervistato ma sono bastati 15 giorni per disperdere quel clima di positività e determinazione che, raccogliendo l’appello del Presidente della Repubblica e sotto la spinta della Bce, aveva portato il governo ad intervenire. All’interno del Pdl una rissa continua, il presidente del Consiglio che non si capisce in che misura sia spettatore o artefice di tutta questa canea, Tremonti in uno sdegnoso isolamento, la Lega confusa ma sempre decisiva. Tutti ad attendere l’incontro Berlusconi-Bossi per mettere la parola fine, vanificando qualsiasi ipotesi di collaborazione».
Ma al di là delle esternazioni di Casini, condivisibili tutte al 100%, il Popolo Sovrano è stanco di essere la mucca da mungere senza foraggio e se la Manovra Finanziaria, partorita da Tremonti e stravolta dalla Lega con il benepalcido di Berlusconi (insomma il culo-camicia -affaristico-nordistico) dovesse passare così come si dice protettivo della Casta e penalizzante per i soliti noti poveri ed indifesi, si alzeranno le barricate POPOLARI DEL COSIDDETTO POPOLO SOVRANO

27 ago 2011

KATIA RICCIARELLI

KATIA RICCIARELLI l' artista del belcanto che fu.... ridottasi a tournè estenuanti in Piazze, Sagre, Motoraduni, Distillerie e  Shopping Center per non parlare della partecipazioni al reality show, La fattoria.
 L' artista verdiana ha aperto il sipario anche sul XVII Festival Severino Gazzelloni a Roccasecca con una valanga di critiche poco benevole sulla sua estensione vocale, sui suoi acuti, ma soprattutto sul repertorio non prettamente lirico ....solo canto napoletano e neppure piacevole.
Gli organizzatori hanno tratto in inganno lo spettatore intitolando la serata " Gran Galà della Lirica " con Katia Ricciarelli.
Ma la Katia Ricciarelli della serata roccaseccana ha dimostrato tutti i suoi anni, la stanchezza delle serate passate, per non parlare della voce usurata, che neppure ricorda lontanamente i  livelli di particolare eccellenza nella seconda metà degli anni '70 (Anna Bolena, Parma, 1977; Tancredi, New York, 1978)con le filature vocali che l'avevano resa famosa e che  sono diventate sempre meno sicure e gli acuti sempre più precari.

"Negli anni ottanta il declino si è fatto progressivamente più evidente, causandole alcuni fiaschi, soprattutto di fronte a ruoli troppo spinti per le sue caratteristiche vocali. Ad esempio, nel 1983 la Ricciarelli cantò l'Aida alla Royal Opera House di Londra, forte dell'incisione di due anni prima e dell'irrobustimento della voce, ma fu fischiata a causa della difficoltà negli acuti estremi; tre anni dopo, fece il suo infelice debutto a Trieste con Norma (che poi ripeté a Tokyo), tant'è che il giorno dopo la rappresentazione la città fu tappezzata da cartelloni con scritto «Norma è morta». Inoltre è nota la performance alla Scala del maggio 1989 con Luisa Miller, in cui la Ricciarelli riscosse un fiasco: alla fine dell'opera, la cantante uscì sul palcoscenico, infuriata, maledicendo tutti gli spettatori" (by wikipedia ).

Quindi, trovo ingiusto tanto risentimento nei confronti di chi ha visto ed ascoltato e commentato con occhi diversi, non adoranti la "DIVA".
Katia Ricciarelli è stata una "grande artista", un "grande soprano, una "grande della Lirica "  e poichè è arrivata, anche per Lei, l' età della pensione, forse sarebbe più opportuno prenderne atto e passare alla storia come l' Artista della Lirica Italiana degli anni d' oro.....per dignità e per non essere additata come l' artista ridotta a mercificare l' arte, o per lo meno quel che le resta,  per un pugno di luridi euro.

26 ago 2011

CANTA ..NAPOLI

CANTA NAPOLI ...A QUESTO SI E' RIDOTTA LA PRIMA SERATA DEL XVII FESTIVAL INTERNAZIONALE DI SEVERINO GAZZELLONI.....ALTRO CHE "GALA' DELLA LIRICA"   .......CHE DELUSIONE PER GLI AMANTI DELL'OPERA


accorsi numerosi alla "Piazza Longa" di Roccasecca, con la consueta aspettativa, di godersi l' annuale serata inaugurale con le note arie delle conosciute opere: Traviata, Carmen, Barbiere di Siviglia, La Bohème considerata la presenza del soprano Katia Ricciarelli, del tenore Francesco Zingariello e del baritono Carmine Monaco.
Mai visto un raffazzonamento di serata come quella di ieri sera,  senza scaletta nè locandina di quello che lo spettatore avrebbe ascoltato.
Anche il presentatore Tonino Bernardelli, seppur affiancato dalla bella Roberta Cangeri, in verità non all' altezza del compito (meglio in Mezzogiorno in famiglia) non era il solito, come nel ricordo, brillante e preparato, ma ha trasmesso solo disagio per l' arrabbattamento di una griglia da inventare e presentare all' istante o forse nostalgia per non avere i soliti compagni di lavoro.
Ma, la serata è stata deludente  sia per la poca lirica che per la prestazione della  datata star, Katia Ricciarelli, insomma abbiamo visto in diretta il tramonto di una  stella o meglio una stella -"il suo  tramonto" - e non son bastate le belle canzoni del repertorio classico napoletano, il bravo tenore Zingariello e il baritono Monaco, il maestro Quadrini e l' orchestra.
Tra le personalità politiche presenti l' Europarlamentare Francesco De Angelis (PD) che ogni anno ripete che ha giocato nella squadra insieme ai figli di Gazzelloni e la concreta On.le Anna Teresa Formisano  che ha omaggiato il Sindaco, Giovanni Giorgio, con una medaglia della Camera dei Deputati dei 150 anni dell' Unità d' Italia.
Ma come mai erano assenti gli unici due rappresentanti Roccaseccani nelle istituzioni Regione Lazio e Provincia?

I Cittadini di Roccasecca si aspettavano l' onorevole presenza di A. M. Tedeschi e di Antonio Abbate, doverosa quest' ultima, per l' incarico prestigioso e munifico (ha finanziato anche il XVII Festival Gazzelloni)   di Assessore alla Cultura della Provincia di Frosinone.
E' stata notata da molti quest' ultima prestigiosa assenza che da voci di rumors roccaseccani  sembra sia stata dovuta ad un niet del Sindaco Giovanni Giorgio.
Eppure l' Arch. Abbate  oltre che concittadino è anche Consigliere Comunale e assessore alla cultura provinciale, sponsor della serata.

O forse Giorgio aveva paura di un confronto diretto  con l' avversario delle passate elezioni comunali?
Ma che timore può avere ? Se non riesce a capire che è Lui il primo cittadino con la fascia tricolore e che  nessuno gliela potrà  togliere, se non democratiche elezioni o volontarie dimissioni, o per il venir meno della maggioranza.

Ma proprio in questo ruolo, con la fascia tricolore,  deve avere rispetto per tutti gli altri concittadini e se soprattutto ricoprono ruoli istituzionali sovracomunali finanziatori dell' evento culturale, come l' Ass.re Provinciale, arch. Antonio Abbate.

25 ago 2011

LEGGE PORCELLLUM

LEGGE PORCELLLUM chi ne decreterà la fine?  Il Governo, il Parlamento o il Referendum?


 La contestata ed avversata legge elettorale italiana nº 270 del 21 dicembre 2005, che sostituì le leggi 276 e 277 del 1993 (c.d. Mattarellum) è ormai agli sgoccioli, " presago il cor mel dice", ma  chi sarà l' artefice della dipartita, ancora tutto da verificare, perchè l' Italia nostra è diventata la Repubblica delle banane.
A tutti sta stretta ....Parlamentari, costituzionalisti  e gente comune soprattutto che è stanca e stufa di questo esperimento scellerato che ha distorto il meccanismo elettivo trasformandolo in una sorta di "investitura" monarchica che trasforma i parlamentari in "affiliati" con lo strumento della "Lista Bloccata ", per designare a candidati amici, parenti, conoscenti, leccaculo, stelline, attrici, faccendieri di tutte le risme,  per non parlare che  con meno di un quarto dei voti espressi che alle politica votano mediamente due italiani su tre, una coalizione o un partito può ottenere la maggioranza assoluta della Camera, con un ‘super premio’ che la porta ad avere il 55% dei deputati.
Noi Popolo Italiano, Gente Comune, vogliamo riappropriarci del nostro diritto democratico di scegliere la rappresentanza parlamentare o con le buone, o con le cattive  siamo fermamente decisi ad andare alle urne con la consapevolezza di mettere la croce sul candidato scelto liberamente e democraticamente.
Noi, Popolo Italiano siamo a conoscenza che nei due rami del Parlamento giacciono nei vari cassetti delle Commissioni Affari costituzionali, proposte di legge di maggioranza ed opposizione per modificare il PORCELLUM DI CALDEROLI.
Noi , Popolo Italiano, siamo subissati da inviti di SVARIATI COMITATI REFERENDARI, per firmare, fare banchetti e casini vari per modificare il PORCELLUM DI CALDEROLI.
Noi, Popolo italiano ci siamo stufati di fare il POPOLO BUE.
Noi, Popolo Italiano chiediamo ai Parlamentari Nominati di fare meno chiacchere e più fatti, visto che l' Italia è una Repubblica Parlamentare.
Noi, Popolo Italiano chiediamo inoltre che, appena approvata la manovra finanziaria, mettano mano, con serietà alla RIFORMA ELETTORALE.
Noi, Popolo Italiano chiediamo ai Comitati Referendari, che sicuramente stanno facendo una operazione  stimolante per il sonnacchioso ed ottuso Parlamento, di proseguire sulla giusta strada di raccogliere più firme che sia possibile e, poi, però non venissero a parlare dell' ITALIA REPUBBLICA PARLAMENTARE se ci deve essere sempre l' azione Popolare per riappropriarci della DEMOCRAZIA.
Insomma chi metterà fine al PORCELLUM ?

24 ago 2011

EURO 43.100,00

EURO 43.100,00- IL PREVENTIVO DI SPESA DEL XVII FESTIVAL INTERNAZIONALE SEVERINO GAZZELLONI, FLAUTO D' ORO DI ROCCASECCA

Così scritto nella delibera di giunta n 123 del 19 agosto 2011 online, come al solito, incompleta di atti e poco chiara, anzi affatto chiara, nella descrizione delle entrate e nelle spese.
Comunque preventivo di spesa euro 43milacento, e a consuntivo si vedrà.
Con il patrocinio del Comune, delle Istituzioni sovracomunali: Regione Lazio e Provincia di Frosinone, esponsorizzazionei varie IdealStandard,  Banca Popolare ed altri, forse.
Ma anche il Comune di Colle San Magno ha dato il suo contributo visto che l' unica serata di flauto si tiene nel sito montano che forse verrà accorpato?
Per quale motivo non viene pubblicizzato, online, il dettaglio delle entrate dei munifici sponsor?
E le fatture dei cachet di Katia Ricciarelli, Leonardo Quadrini, Roberta Gangeri, Tonino Bernardelli e cc.ecc ?
Al consuntivo online i cittadini auspicano più chiarezza e meno fumosità di gestione;  auspicano altresì,  al di là delle predette cosiderazioni che, anche quest' anno, come gli altri e 16 precedenti ci sia affluenza di pubblico che rimarrà soddisfatto  degli artisti, dei presentatori, del nuovo direttore artistico e della buone musica, omaggio al Grande Severino Gazzelloni.
Il via ci sarà domani sera, alla Via Roma, meglio conosciuta come Piazza Longa, con "GRAN GALA'" della Lirica  con il Soprano   KATIA RICCIARELLI, IL MAESTRO QUADRINI nella doppia veste di direttore artistico e direttore d' orchestra e con il sempre verde resentatore  bello ed impeccabile, Tonino Bernardelli  affiancato per la prima volta, dalla presentatrice di " Mezzogiorno in famiglia", Roberta Gangeri.
Tanti ospiti d' onore e tra questi, ha assicurato la presenza, l' assessore alla Cutura della Provincia di Frosinone, nonchè concittadino di Roccasecca,  l' Arch. Antonio Abbate.

ANNAMARIA BLOG

ANNAMARIA BLOG la nostra storia, le nostre proposte, il nostro futuro
Questo blog è diventato finalmente un grande collettore di idee, di denunce e di proposte per un futuro migliore.
Con 869 post,  AnnaMaria blog,  è diventata la prima piattaforma online più visitata nel Comune di Roccasecca, con una media di 100 visitatori al giorno.
I visitatori spesso sono "illustri" personaggi della politica locale che vogliono scoprire cosa dico di loro, oppure semplici cittadini che capiscono quanto sia importante questo blog per raccontare la nostra storia, le nostre proposte e dunque il nostro futuro.
Avanti tutta!

23 ago 2011

QUEI FONDI POR-FER

QUEI FONDI POR-FER  UNMILIONE E TRECENTOMILA  EURO PER METTERERE IN SICUREZZA IL TRACCIOLINO VENGONO, FINALMENTE, SPESI
GRAZIE AL LAVORO DELLA GIUNTA DI CENTRO-DESTRA TARGATA  ANTONELLO IANNARILLI


Infatti, l' assessore Gianluca Quadrini , tramite il quotidiano l' Inchiesta di oggi, informa che "in questi giorni è scaduto il bando per affidamento del servizio di progettazione definitiva, esecutiva, direzione dei lavori, misura e contabilità, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, nonché le attinenti attività geologiche, relativo alla rimozione delle principali situazioni di pericolo per caduta massi lungo la strada provinciale n. 7 Roccasecca Casalvieri, dal Km 5,000 circa al Km 15,500 circa".
E prosegue lì assessore:"I lavori oggetto del servizio sommariamente prevedono interventi per la protezione della caduta massi mediante l’utilizzo di reti paramassi; integrati di ingegneria naturalistica mediante la realizzazione di gabbionate e piantumazione di talee ed arbusti e di ripristino del piano stradale. Pertanto ora gli uffici affideranno velocemente il servizio ai professionisti che redigeranno il progetto definitivo ed esecutivo al fine di poter espletare nel più breve tempo possibile la gara per la realizzazione dei lavori".
Insomma, sembra di capire che  l' iter burocratico amministrativo stia a buon punto e, come promesso, se tutto fila liscio. per l' autunno, si darà inizio ai lavori di risanamento del TRACCIOLINO.
Così come per il Tracciolino, l' Amministrazione Provinciale di Frosinone ha presentato all' urbanistica di Roccasecca il Progetto definitivo Bonifica del dissesto idrogeologico al km 3+750 della strada provinciale n.137 Castrocielo-Roccasecca-eliminazione stato di pericolo.
Questo è l' immobilismo della Giunta Iannarilli ? Immobili e dannosi sono stati loro i vari De Angelis e Scalia che non fanno altro che gettare discredito, a prescindere.
 Fabio Forte
Iannarilli tende una mano all' opposizione per il bene della Provincia e solo Fabio Forte (UDC), e questo gli fa onore, dimostra lo spirito di servizio dichiarando  la sua disponibilità ad appoggiare programmi purchè buoni per far uscire dalla crisi l' Amata CIOCIARIA.

ABOLIAMO LE REGIONI

ABOLIAMO LE REGIONI  VERE SANGUISUGHE BUROCRATICHE...COVO DI AFFARISTI  ... INEFFICIENTI ED INEFFICACI 

che procurano solo disservizi amministrativi  pagati a caro prezzo dai contribuenti-cittadini bisognosi di buona sanità, aria salubre con la cura dell'ambiente e sviluppo socio- economico.
I buchi scandalosi delle regioni non virtuose, tra cui spicca la Regione Lazio, con una Sanità ridotta ai minimi termini per la classe medica più propensa al lucro che alla cura della gente e dove la corruzione della politica è vomitevole: Lazio,Calabria, Sicilia, Lombardia, Abruzzo, sono tra le regioni dove è processualmente accertato che immense somme sono state indirizzate nelle tasche dei politici e dei partiti.
Fatturazioni false,tangenti imponenti sono oggi la norma in un sistema di cui profittano partiti di tutti e due gli schieramenti  (Via Forza Nuova)
Ma sentire oggi paralare di abolizione delle province che territorialmente sono più vicine ai cittadini in tutti i sensi, rappresentative delle vere esigenze di chi vive la provincia, oltrettutto ci sarebbe l' applicazione di un vero federalismo.
L' istituzione "Regione", non dimentichiamolo, è stata partorita negli anni 70, quindi tanto tempo dopo le province e dopo secoli dei comuni e l' unico merito che hanno avuto  è stato quello della  creazione di una nuova "Casta" di clientele, ha preso i fondi destinati alle province ad ai comuni e non già per una gestione virtuosa ma per affari di affaristi collusi con la Politica.
In questo momento particolarmente cruciale per l' Italia, se effettivamente si vuole ripianare l' enorme  debito pubblico un' azione incisiva sulla evasione fiscale e cosa santa e giusta  ABOLIRE QUEL POZZO SENZA FONDO CHE SONO  le REGIONI.....
LE REGIONI VANNO ABOLITE .................LE REGIONI VANNO ABOLITE

22 ago 2011

VIGILIA DI PASSIONE

VIGILIA DI PASSIONE per Napolitano, Berlusconi, Tremonti, Bossi, Di Pietro, Bersani,  Fini,  Casini e, se me lo posso concedere, per l'Italia tutta in mano a questi.
 Domani, grande giornata di discussione al Senato della manovra finanziaria di 45-50-55- miliardi (?).
Ma a prescindere dagli importi...quale manovra si discuterà e soprattutto quale manovra passerà?
Non certo l' originaria presentata dal Ministro dell' Economia, Giulio Tremonti, che, appena illustrata non è piaciuta a NESSUNO e dico nessuno perchè ha messo solo le mani in tasca dei soliti poveri, lavoratori dipendenti, e ceto medio.
Non è piaciuta ai Sindacati, non è piciuta ai Partiti di opposizione e non è piaciuta ad una Frangia del partito di Tremonti (PDL) e non è piaciuta all' alleato Bossi (Lega) che con linguaggio triviale e boccaccesco ne dice di peste corna contro tutti.
Come siamo caduti in basso !!!!!! Italiani..Miei cari compatrioti vicini e lontani.
Allora quale manovra passerà? quella delle tasse di Tremonti o quella dell' alienazione del Patrimonio della frangia minoritaria del PDL o quella di Bersani (contromanovra PD) o quella di Bossi (no no no le pensioni non si toccano  e no tagli agli enti locali ?
O quella di Luca-Luca Cordero di Montezemolo che sollecita una bella patrimoniale a quelli ricchi come  LUI ( sui patrimoni miliardari) ?
Ai posteri l' ardua sentenza .....e aivoglia la rete a dare ricette semplici eppure di ragionevole buonsenso .....loro decidono per il "bene" di tutti.
Napolitano è diventato picconatore di destra e di sinistra perchè ha capito che le responsabilità sono di entrambi.
Dicono gli antichi: " la notte porta consiglio e speriamolo proprio", altrimenti POVERA ITALIA!!!!!!!!!

I POLITICI CIOCIARI

I POLITICI CIOCIARI, NATURALMENTE DI SINISTRA, SONO MALATI DI DISONESTA'  INTELLETTUALE CRONICA


e la prova,  il loro sparare a zero contro Innarilli e la sua Giunta senza fare un rigoroso distinguo tra assessori e assessori.
Sono solo poco credibili e molto risibili, quando blaterano sull' immobilismo della Giunta di Antonello Iannarilli dandone la causa alle diatribe interne al PDL.
Ma nella Giunta Iannarilli ci sono assessori, come Antonio Abbate, il cui comparto, quello della cultura, sotto la sua direzione, va alla grande perchè sta  lavorando indefessamente e pure bene; sarà forse perchè con il PDL non ha nulla a che vedere ? 
Cari amici sinistrozzi glielo vogliamo riconoscere o no ?
Indigna e non poco, quando si spara nel mucchio senza riconoscere chi lavora e pure bene... chi non lavora ......o chi lavora così così.
L' onestà intellettuale, in politica, deve essere il cardine imprescindibile e se viene meno questo, solo per farsi una pubblicità a buon mercato, allora c' è uno scadimento totale della Politica.
A. M. Tedeschi (IDV), Francesco Scalia e Francesco De Angelis (PD), i maggiorenti della politica di sinistra, non perdono occasione per sparare a zero su Iannarilli e la sua Giunta, commettendo, però,  un grosso errore : "Non fare distinguo".
Devono dare atto all' assessore provinciale alla cultura, Arch. Antonio Abbate, se non sono malati di disonestà intellettuale, di aver messo in atto un progetto meritorio di considerazione e plauso.
Infatti, nonostante i tagli e i minori trasferimenti agli enti locali, anche quest’anno la Provincia, in particolare l’Assessorato alla Cultura, ha garantito un sostanzioso budget, ritagliato nelle poste di bilancio, ai Grandi eventi e dei piccoli eventi,  segno dell’attenzione concreta ad un settore, quello della Cultura, che il Presidente Iannarilli e l’Assessore Abbate considerano strategico e sul quale puntano come leva di progresso sociale ed economico dell’intero territorio.
Riconvertire l’economia territoriale puntando sul binomio Cultura-Turismo.
Un disegno ambizioso ma funzionale alla crescita e al rilancio che mette in primo piano, finalmente, la vera ricchezza della nostra provincia, terra di Cultura e di eccellenze artistiche.

21 ago 2011

"LA BEVANDA"..... KILLER

"LA BEVANDA"..... KILLER PER CHI NE FA USO E PER LE TANTE VITTIME INNOCENTI CHE TRANCIA NELLA STRADA.


come qualche notte fa è accaduto a Torre Lapillo, vicino Porto Cesareo, quando una donna guida in stato di ebbrezza e investe due pedoni, uccidendone uno.
Era giovane fiore in vacanza sulla costa salentina  e proprio quel fatidico giorno ne compiva 23 inconsapevole che, a festa finita, il killer era in agguato sulla Provinciale.
L' omicida, anch' ella giovane, rintracciata dai carabinieri e arrestata ha confessato candidamente: "Non lo ho proprio visti i pedoni".
Ma ammesso che gli occhi e la coscienza erano appannati dall' alcol ma l' impatto con le vittime, così violento da mandare in frantumi il parabrezza dell' auto e bucato il cofano, non  l' ha fatta rinvenire allo stato di coscienza ?
Pare proprio di no visto che non si è fermata per vedere cosa poteva essere successo e prestare i primi soccorsi.
Insomma, ci si continua ad ubriacare con l' alcol, il killer che semina morte anche quando il Governo sta varando nuove norme per l'incriminazione  di omicido chi, in stato di ebbrezza procura MORTE.
Si era pensato che una campagna antialcol e la messa in campo del misuratore "alcoltest" avrebbe indotto ad una guida prudente di gente sobria.
Invece no ...ora siamo alla svolta di marcire in una cella per omicidio colposo e neppure... ma non si capisce che l' alcol è una droga e al pari di tutte le droghe agisce sul Sistema Nervoso Centrale, crea dipendenza psico-fisica, assuefazione e disturbi comportamentali, anche molto gravi per non parlare di malattie, perdita degli stati di coscienza e .........MORTE.
Amici.... vivere per la "bevanda" non è vivere, l' alcolismo spegne la vita .....Vi Prego....avete bisogno di aiuto, se non volete terminare il resto dei vostri giorni nelle patrie galere, chiedetelo nei tanti Centri con personale specializzato.
LA VITA E' BELLA PER TUTTI ......VIVIAMOLA AL MEGLIO......

20 ago 2011

LA CULTURA DI ABBATE

LA CULTURA DI ABBATE fiore all' occhiello e volano della Giunta di Centro-Destra di Antonello Iannarilli anche in questo momento di profonda crisi economico-finanziaria

segno evidente che quando c' è la "stoffa ", la forza delle idee ed il coraggio per metterle in pratica, il gioco è fatto,  non c' è crisi anche di immane portata da frenare il politico di valore e l' amministratore illuminato.
Ma la miopia o l' invidia degli avversari politici, porta spesso a criticare "a schiove" e negare anche l' evidenza."
E' il caso del Consigliere Regionale dell' IDV, A.M.  Tedeschi, sempre con il solito coraggio  di uscire sui media per  farsi una pubblicita' a buon mercato,             taccia la Giunta Iannarilli di immobilismo poichè ella non ravvisa  nessuna concreta politica ambientale, occupazionale, infrastrutturale, culturale, sanitaria e sociale.
A parte che siamo  "In un periodo di sofferenza per l'intero sistema Italia", ma la Giunta Iannarilli, nonostante la disastrata situazione eredidata dalla Sinistra, ha lavorato per sistemare i conti, per  stabilizzare i lavoratori precari LSU, grazie al Roccaseccano Colantonio, de la Destra, sta cercando di risolvere  l' annoso problema con l' ACEA ATO5, ha appaltato  i lavori di contenimento del Tracciolino ecc.ecc.
Ma la rivoluzione e quella del Comparto della Cultura capitanato dall' Arch. Antonio Abbate ed è sotto gli occhi di tutti perchè tutti i 92 paesi della Provincia di Frosinone, nessuno escluso, dal più piccolo al più grande hanno avuto, questa estate,  la sponsorizzazione dell' Assessorato alla Cultura per mostre, concerti, festival prestigiosi o meno ecc.ecc.
Basta solo aprire gli occhi, il cuore e la mente ed essere onesti intellettualmente anche se avversari, riconoscere il buon lavoro è sempre premiante, mentre la demagogia non paga ed è sempre un "bumerang".
Il Festiva operistico di Casamari;
L' ArtExpò 2011 a Pontecorvo;
La rassegna di musica popolare “Tarantelliri”, a Castelliri;
Il “Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale” di Anagni;
La 4º edizione della gara musicale “Talenti del Basso Lazio”a Fiuggi;
Festival Lirico di Casamari
Queste,  alcune delle attività dell' assessore provinciale alla cultura, Antonio Abbate,  e scusate se è poco
Se si taccia Abbate di immobilismo, si dice il falso e chi dice il falso con leggerezza non sarà mai credibile anche quando dice il vero.
Lo sviluppo della cultura Ciociara è vera ed evidente e questo grazie all' Arch. Abbate che, seppur in piena crisi, ha avuto la capacità di reperire i fondi per sostenere tutte le Manifestazioni nazionali ed internazionali degli artisti locali.

18 ago 2011

ROCCASECCA SENZ' ACQUA

ROCCASECCA SENZ' ACQUA  in pieno ferragosto.... e l' Amministrazione Giorgio latitante anche su questo serio argomento: "La pessima gestione del servizio ACEA ATO 5  S.p.A".

 Il Monte Asprano brucia e meno male che entrano in funzione i Canader, visto che L' ACEA  ha sospeso l' erogazione del bene primario, l' acqua, per le 24 ore, con breve pausa di un' ora, nelle tre giornate cruciali del 14-15-16 agosto ed anche prima.
Tutti i Sindaci della Provincia di Frosinone sono  sul piede di guerra contro L' ACEA, non solo per le tariffe esose, ma soprattutto per i disservizi erogativi e per la qualità dell' acqua:

Dal Coordinamento Provinciale per l’Acqua Pubblica di Frosinone
La gestione di ACEA ATO 5 S.p.A. ha provocato e provoca quotidianamente seri danni ai cittadini ed ai Comuni, con una caduta della qualità del servizio che è paragonabile solo all’esosità dello stesso. Le sempre più frequenti, prolungate e reiterate interruzioni nell’erogazione e i crescenti problemi di qualità dell’acqua ne testimoniano tutta l’inefficienza.
Questa gestione abbassa la qualità stessa della vita, creando seri problemi alla stessa salute dei cittadini, come dimostrano i recenti fatti di Ceccano (arsenico nell’acqua e 20 giorni di ritardo nell’informazione ai cittadini), il caso di Collelavena ad Alatri (durezza dell’acqua oltre ogni immaginabile limiti da oltre otto mesi) e i tanti numerosi altri episodi.

Ma a Roccasecca, il disservizio della prolungata sospensione idrica  dell' ACEA ATO 5,  nei giorni delle festività del Ferragosto,  ha procurato forti disagi ai Cittadini anche a quelli muniti di serbatoio, come l' Avv. Pompeo Pallone, che avendo ospiti, ha sopperito alla carenza idrica con l' acquisto di una cisterna dal paese vicino di Colfelice con pagamento cash e lui poteva... ma i moltissimi Roccaseccani senza serbatoio e senza cash come pensate che abbiano trascorso il ferragosto senz' acqua? E La Protesta Monta contro l' Amministrazione Giorgio che chiude la Villa della Piazza Longa per lavori e fa rimanere il paese senz'acqua nei giorni di ferragosto......
L'acqua del rubinetto solo per un' ora alla mattina e poi stop.... è veramente da terzo mondo,  tant' che vi riporto un messaggio significativo per tutti....quello

dell'  Avv. Pallone Pompeo
Complimenti all'Amministrazione del Comune di Roccasecca perché è capace di fregarsene anche del dettame di Cristo che ebbe a dire: "dar da bere agli assetati".
Nessun intevento presso l'ATO e i "roccaseccani" si sentono ormai "africani". Un appello alla FAO: "inserisci il Comune di Roccasecca tra i tuoi assistiti e mandagli almeno un'autobotte d'acqua".

All' Avvocato Pallone ed ha tutti i Cittadini di Roccasecca che si sentono tartassati e vessati...non sarebbe ora di uno scatto di orgoglio Roccaseccano?

17 ago 2011

LA SALUTE VA SALVAGUARDATA

LA SALUTE VA SALVAGUARDATA ed è, non solo vero, ma verissimo .... ma se il politico di turno ci lucra "Pro domo sua "- per una  miserevole  demagogica campagna acquisti su questo c' è molto da meditare ....

e se poi i supporter prezzolati, non vedendo più in la del proprio naso, anonimamente e meschinamente, fanno commenti a schiove su miei post, anche vecchi, allora c' è molto da piangere, altro che meditazione.
Prego leggere attentamente il post.(posto in basso del presente post)  prima di fare commenti inutili e/o strappalacrime tirando in ballo con bimbi malati  di cancro ed augurando alla sottoscritta di provare cosa significa essere malati di  tumore.
Vergogna anonimo supporter della Dipietrina Locale, che non so quali grosse campagne per la salute e per l' ambiente stia portando avanti in Regione.....
Con le malattie serie non si scherza, non permetto a chicchessia di parlarne con leggerezza e tan poco di augurarle, e soprattutto,  non ci si fa campagna acquisti.... perchè cadere dal Mondo dei Sani al Mondo dei Malati e della Morte è un passaggio che solo chi ne viene colpito e lo vive,  può sapere e avere contezza dell' immane dramma.
E solo le famiglie colpite dalla tragedia sono in grado parlarne con cognizione di causa, esprimere lo strazio e il dolore con la sordità della Sanità allo sbando.
Poi, se effettivamente a Roccasecca e d'intorni -Zona Saf e Mad- ci si ammala di tumore e si muore per inquinamento ambientale, intanto i colpiti dalla sciagura, dovrebbero fare o avrebbero dovuto fare le opportune denunce a chi di dovere e poi la Sanità ha fatto un censimento dei malati di tumore e di morti per tumore soprattutto tra i dipendenti delle suddette aziende?
Poi,  fino a che i supporter si limitano a questi commenti anonimi del genere come ad esempio: 
Anna Maria Tedeschi è l'unica che si batte per la salute di tutti noi al contrario di quanto dice Anna Maria Rossini.
Ok .

Ma lo squallore e la pusillanimità  è quando, celandosi dietro l' anonimato,  si spingono oltre i limiti della decenza e lanciano accuse alla Saf e alla Mad di essere fabbriche di TUMORE E MORTE ed   insultano il nobile pensiero della sottoscritta tacciandola di difenderle per arricchirsi... contrariamente alla Tedeschi, interessata .....si molto interessata ...vero.....posti e poltrone altro che bimbi.....

Tra i commenti in tale direzione è il seguente che riporto integralmente

Anonimo ha detto...
ma cosa dite, meno male che c'è qualcuno veramente interessato alla salute delle persone e soprattutto dei bambini che abitano nei comuni circostanti, la verità è che la saf e mad ci sta avvelenando comprese le persone che ancora oggi la difendono solo per arricchirsi uccidendo le persone, è una vergogna.Spero che un giorno capiate cosa significa avere un tumore e che la causa è avere una discarica vicino, e la cosa più brutta è vedere i bambini malati di tumore. Pensateci bene alle cavolate che dite la salute è una cosa che va salvaguardata.

Anonimo,  se hai coraggio, mostra la tua faccia e fai nome e cognome di chi difende la SAF e la MAD e soprattutto nome e cognome dei bimbi malati a causa della SAF e della MAD.
Comunque,  sei e restarai un misero essere che difende  la demagogia della Dipietrina Locale e lo fa con bieco cinismo speculando sui tumori e sulle morti dei bimbi.  VERGOGNATEVI TUTTI !!!!
Cicca qui e Leggi il Post Vince Fardelli-udc. 

16 ago 2011

FERRAGOSTO LEGHISTA

FERRAGOSTO LEGHISTA.....come al solito, a Ponte di Legno, all' insegna del più becero linguaggio triviale da scaricatore di porto rivolto agli amici di governo e il solito reiterare la campagna SECESSIONISTA..... il Comizio del Senatur, Umberto Bossi , 

L'ormai "cotto", Senatur,  ai militanti vacanzieri di Ponte di Legno ha dato il meglio di sè, puro stile INTELLETTUAL- LEGHISTA- DA ACCADEMIA DELLA CRUSCA :

-ALCUNI AULICI PASSAGGI

«Brunetta, nano di Venezia, non romperci i coglioni».
 Espressione non desueta  del Leader Leghista, infatti, già pronunciata qualche giorno fa, al termine di un incontro con Belusconi a Palazzo Grazioli,  riferendo ai giornalisti che chiedevano come fosse andato l' incontro: "Una rottora di coglioni".

«C'è gente del nord che ragiona come i terroni» - «C'è gente anche nostra che ragiona come i terroni che pensano che lo Stato mi deve dare. Lo Stato non deve dare niente. E' sufficiente che ci dia la libertà».
«L'assistenzialismo è una sempre una rovina. Noi con la capacità di lavoro che abbiamo ce la caviamo».
«Tutti avete capito che è un segnale inesorabile. E' arrivata la fine dell'Italia, questa è la verità».

«Abbiamo un debito enorme fatto dai socialisti, dai comunisti, dai democristiani - ha detto Bossi - Siamo arrivati a un punto in cui se Tremonti non riesce a vendere i titoli di Stato all'estero non riesce più a pagare le pensioni e la sanità. Deve chiudere gli ospedali».

«Troppo tardi per evitare l'arrivo della Padania» - «Il Paese sta cambiando però secondo me è troppo tardi per evitare l'arrivo della Padania. La Padania può salvarci. Tutto è nato da Miglio che ha lanciato le macroregioni, una via giusta tra territorio e Stato. La macroregione Padania è la più forte di tutta Europa. I nostri figli avranno una grande realtà che gli salverà la vita, non moriranno di fame».
Bossi si è quindi detto «sicuro» che «l'economia riparte. E riparte dal basso. Bisogna fare la Padania. Forse la Padania ce la può fare a restare in una moneta forte come l'Euro, il sud no. Con una moneta forte non esporta più niente. Ma la Padania - ha proseguito Bossi - sarebbe la soluzione migliore».

E a chi dal pubblico ha ripetuto lo slogan «Secessione», Bossi ha replicato «Quello lì è il farmaco giusto. Adesso siamo in difficoltà ma ce la faremo. La Lombardia, il Veneto, il Piemonte, la Padania ce la farà» anche perché «secondo Bossi, mentre il nord è maturato, e da quando abbiamo lanciato la Padania si è unito, al sud no, sono tutti separati, si guardano come cani e gatti tra una regione e l'altra».

Queste alcune pillole di saggezza Padana di quell' intellettuale di Bossi che sta lavorando alla disgregazione dell' Unità' D' Italia anche  in questo particolare momento di crisi profonda  che travolgerà tutti..... Lui pensa alla Secessione...

ITALIANI SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ARTQUBE

 "ARTQUBE" ALLA PIAZZETTA DELLA MERIDIANA di Roccasecca, sbucata improvvisamente dalla delibera di giunta n, 122 del 12 agosto u.s.  ed omessa nella locandina ufficiale dell' Agosto Roccaseccano ..PERCHE MAI ?

Il misero stanziamento di euro 2.000,00 della Giunta Giorgio Bis all' estate Roccaseccana o, per essere più precisi, all' Agosto Roccaseccano, si commenta da solo.
Infatti, il misero stanziamento giustifica che  quasi tutte le serate in locandina sono state finanziate da Privati Volenterosi, compreso il Centro Anziani.
Ma la Giunta, riunitasi al gran completo il  12 agosto,  stanzia anche per i giorni pregressi 8-9-12 alla Orchestrina " I MIXAGE" (900,00 euro)  e al prof. Fabio de Filippis (200,00 euro).
Della serie, prima date la vostra prestazione e poi la discutiamo in Giunta e la approviamo;  se tale  modo di agire sia conforme o no alla legge, non lo so, ma di sicuro che non c' è stata progettazione ed analisi delle proposte, questo sicuramente.
Come non è dato sapere quanto ci costa la Katia Ricciarelli e tutti i partecipanti al "Festival Severino Gazzelloni" e dove si prendono i soldi, visto che la suddetta Giunta ha stanziato solo EURO 2.000,00 e dei finanziatori del Festival non se ne parla.
Ma l' anomalia che buca e che lascia basiti è l' omissione nella Locandina Comunale, della pomeridiana della giornata del 28 agosto al Giardinetto della   Meridiana e lungo Via Piave dell' Ass.ne ARTQUBE per la modica somma di Euro 400,00, una bella fetta della miseria di stanziamento

GIORNO 28.08.2011ROCCASECCA SCALO C/ PIAZZETTA DELLA MERIDIANA E LUNGO VIA PIAVE – DALLE ORE 10,00 – “PERFORMANCEARTISTICHE DI ARTE VIVA – ASS.NE ARTQUBE – DALLE ORE 18,00 PITTURA DAL VIVO PER I BAMBINI. = € 400,00 (presentazione fattura da parte dell’Ass.ne ARTQUBE)

Quindi, la macroscopica discrepanza tra la locandina istituzionale che non riporta l' evento e la delibera di Giunta 122 di cui sopra ampiamenete detto a cosa è dovuta ?
La Giunta Giorgio Bis chiarisca l' arcano se non si vuole ingenerare nel cittadino  che la fumosità di tale agire sia stata messa in atto, artatamente,  per favorire i soliti amici di cordata sinistrosa, non dare ampia pubblicità all' evento che interesserà solo Roccasecca Scalo, dove sono andati  la maggior parte dei duemila euro.
Eppure ci sono tante associazioni artistiche, anche nel genere, a Roccasecca , ma come mai si preferisce ARTQUBE ?

13 ago 2011

COLLE SAN MAGNO,

COLLE SAN MAGNO, Comune di  819 anime, in odore di accorpamento a Rocccasecca ? 
Così sembrerebbe da una prima lettura della manovra finanziaria bis di 45 miliardi,  approvata dal Consiglio dei Ministri, essendo uno dei Comuni al di sotto dei 1000 abitanti e quindi da  sopprimere con accorpamento.
Il decreto parla di accorpamento di Comuni al di sotto dei mille abitanti, ma nei paraggi di Colle San Magno non ci sono altri Comuni nella stessa situazione di bassa densità abitativa ed allora,  logica vorrebbe, dato il legame di vicinanza e di collegamenti stradali alla sottostante Roccasecca, che l' accorpamento vada fatto con la Cittadina che dette i Natali a San Tommaso D' Aquino.
Roccasecca conta 7.442  abitanti  ed è il paese a più alta densità abitativa del Nuovo  Collegio 21 -ROCCASECCA-: ROCCASECCA 7.442; COLFELICE   1.853; CASTROCIELO 3.750; COLLE S. MAGNO 819; AQUINO 5.337.
Praticamente, alle prossime elezioni, Colle San Magno, non avrà più nè sindaco, nè giunta e il personale amministartivo tutt' uno con Roccasecca.
Speriamo che la riorganizzazione apporti più rigore e sistematicità alla macchina comunale.
Risparmio delle spese in generale? è fuor di dubbio.......
Tecnici dipendenti e Ragioneri dipendenti in grado di svolgere qualsiasi mansione e così non sperperare più il pubblico denaro a professionisti esterni.
L' Unificazione di Colle San Magno e Roccasecca municipalità vicinali, che si compensano ed hanno sempre interagito con dignitosa amistà....

11 ago 2011

LA MORAL SUASION


LA MORAL SUASION del Presidente Giorgio Napolitano, ed il suo rientro improvviso dalle vacanze, il tacere del Premier, Silvio Berlusconi, le conferenze e le audizioni fumose ed  inconcludenti di Tremonti con una Opposizione  Volenterosa ma inerme, aggiungasi Piazza Affari sull' ottovolante e Gianni Letta che parla di tracollo-precipizio......come pensate che stiano gli Italiani a ferragosto ?


Gli Italiano sono molto, molto preoccupati per questa crisi che non accenna minimamente a passare.
E' vero che tutto il Mondo è attanagliato nella morsa ma sembra che l' Italia stia vivendo una doppia  una crisi, insomma una crisi, nella crisi.
Siamo Commissariati dall' Europa, così si sente dire, l' Europa manda una missiva al Tremy che trema tutto ma non si apre democraticamente al Parlamento Italiano.
Allora c' è da pensare veramente che uno Stato Sovrano d' Europa come l' Italia,  la settima Potenza del Mondo, non è autonoma ed in grado di prendere decisioni anticrisi in completa autonomia ma sotto dettatura dello Stato Superiore.
Tremy ha fatto una figura barbina sia ieri all' incontro con le Parti Sociali che oggi all' audizione della camera -commissione bilancio-, alla presenza dei Leader dell' Opposizione.
Veramente, la sua esposizione delle misure economiche che il Governo dovrebbe mettere in atto, per far fronte al crollo dell' Italia, è stata  piuttosto deboluccia, il suo dire e non dire della famosa lettera pervenutagli dall' eurozona impensierisce, e non poco, gli Italiani che hanno bisogno della chiarezza per essere rassicurati.
Noi siamo un POPOLO NOBILE E CIVILE e veniamo trattati in modo non consono al nostro rango perchè il Tremy non capisce che una dolorosa verità è meglio di una pietosa bugia o ancora peggio è il dire e non dire, forse perchè, forse,  non sanno che pesci prendere ?o forse lo sanno benissimo e non hanno il coraggio di sputare in faccia al POPOLO ITALIANO LA VERITA'.
Allora fuori la LETTERA DELL' EUROPA cominciate pescare i famosi 20 milioni di euro tra gli sprechi della politica e se volete tagliare le pensioni cominciate dalle vostre insieme a tutti i benefit e forse allora si che avrete la faccia di presentarvi al POPOLO ITALIANO
La "moral suasion" del Presidente Napolitano è cosa buona e giusta, ma da sola, sicuramente, non sarà sufficiente a ripristinare ordine ed armonia.
Analizzate bene, perchè c'è  dove andarli a pescare i famosi 20 miliardi:  Amato, che vuole la patrimoniale a tutti i costi,  prende mille euro al giorno di pensione e chissà quanti altri nella stessa situazione, gli onorevoli Parlamentari che Regionali dopo cinque anni di lavoro prendono il famoso consistente vitalizio, i manager prendono liquidazioni milardarie ecc.ecc.i finanziamenti ai partiti ed ai giornali di partito.
Tremy, abbandona, per questa volta la "MACELLERIA SOCIALE" per la cash facile.
Asolta le proposte dell' UDC -di Pier Ferdinando Casini :
Le nostre proposte: pareggio di bilancio in Costituzione, abolizione delle province, contributo dai redditi più alti, liberalizzazioni di servizi pubblici e professioni, favorire contratti a tempo indeterminato per i giovani.

Tremy, per risanare l' Italia, ridare fiducia ai mercati ed agli investitori e non impoverire ulteriormente le famiglie  la strada c' è non ci serve una grande "Capa" e poi se proprio tutti siamo chiamati, TUTTI FAREMO la nostra parte, Nessun Italiano  si tirerà indietro ma prima di tutto PUBBLICA LA LETTERA ED ASCOLTA IL POPOLO ITALIANO.

09 ago 2011

IL RESTYLING

IL RESTYLING DELLA VILLA COMUNALE - PIAZZA LONGA-ROCCASECCA,
 Villa Comunale prima del restiling

in piena estate, non è stata certamente, una buona idea dell' Amministrazione Giorgio.
L' unico spazio verde del Centro, i giardinetti, dove le mamme portavano i bimbi a giocare nei pomeriggi e nelle serate estive è stato chiuso e recintato per lavori con un solo cartello con le scuse dell' amministrazione per il disagio arrecato.
Ma non potevano fare i lavori  a fine estate ? E non si dovevano neppure scusare per il disagio....No eh!!!
Ma così è se vi pare......Governano a vista....avvitolati nei debiti e nei PIGNORAMENTI e sembra che ci mettano tanta buona volontà a rendere, non solo questa estate, ma la vita dei Roccaseccani, più difficile di quello che è già di per sè.
Bravi Amministratori che in piena estate rifanno la Villa della Piazza Longa che poi a detta di alcuni che ne capiscono (Architetti), lavoro pessimo ed originalità deturpata.
Inoltre, alcuni papà mi hanno riferito che stanno mettendo delle pietre di recinzione delle aiuole vicinissime alle giostrine (scivolo) percolosissime.
Se un bimbo, malauguratamente, ci si catapulta sopra di chi è la responsabiltà ?
Insomma, se quanto riferitomi dovesse corrispondere a verità, a parte il "design" discutibile, si riproporrebbero le stesse problematiche della "Scalinata  Artistica" sempre della Piazza Longa costruita per abbattere le barriere architettoniche che, invece, non hanno  abbattuto un ciufolo.                       
L' estate Roccaseccana NULLA se non cantiere della Villa della Piazza Longa di dubbia praticità e  sicurezza.

IL RICORDO

IL RICORDO tristissimo delle tante vittime innocenti delle guerra Giappone-USA- 

Il 9 agosto 1945, tre giorni dopo " Little Boy" la bomba che distrusse Hiroshima, arriva "Fat Man", la bomba che distrusse Nagasaki.
Oggi, 9 agosto 2011, non possiamo dimenticare le vittime del tragico bombardamento di Nagasaki nel quale morirono dai 100.000 ai 200.000 civili. Altri 250.000 saranno i feriti che moriranno poi a causa della radiazioni, altre sono le persone che muoiono ogni giorno a causa di quella bomba.

Testimone oculare del bombardamento di Hiroshima fu il padre gesuita e futuro generale dei gesuiti Pedro Arrupe, che allora si trovava in missione in Giappone presso la comunità cattolica della città e che portò aiuto ai sopravvissuti. Riguardo al bombardamento atomico egli scrisse :

« Ero nella mia stanza con un altro prete alle 8.15, quando improvvisamente vedemmo una luce accecante, come un bagliore al magnesio. Non appena aprii la porta che si affacciava sulla città, sentimmo un'esplosione formidabile simile al colpo di vento di un uragano. Allo stesso tempo porte, finestre e muri precipitarono su di noi in pezzi. Salimmo su una collina per avere una migliore vista. Da lì potemmo vedere una città in rovina: di fronte a noi c'era una Hiroshima decimata. Poiché ciò accadde mentre in tutte le cucine si stava preparando il primo pasto, le fiamme, a contatto con la corrente elettrica, entro due ore e mezza trasformarono la città intera in un'enorme vampa. Non dimenticherò mai la mia prima vista di quello che fu l'effetto della bomba atomica: un gruppo di giovani donne, di diciotto o venti anni, che si aggrappavano l'un l'altra mentre si trascinavano lungo la strada. Continuammo a cercare un qualche modo per entrare nella città, ma fu impossibile. Facemmo allora l'unica cosa che poteva essere fatta in presenza di una tale carneficina di massa: cademmo sulle nostre ginocchia e pregammo per avere una guida, poiché eravamo privi di ogni aiuto umano. L'esplosione ebbe luogo il 6 agosto. Il giorno seguente, il 7 agosto, alle cinque di mattina, prima di cominciare a prenderci cura dei feriti e seppellire i morti, celebrai Messa nella casa. In questi momenti forti uno si sente più vicino a Dio, sente più profondamente il valore dell'aiuto di Dio. In effetti ciò che ci circondava non incoraggiava la devozione per la celebrazione per la Messa. La cappella, metà distrutta, era stipata di feriti che stavano sdraiati sul pavimento molto vicini l'uno all'altro mentre, soffrendo terribilmente, si contorcevano per il dolore ».
Mai più guerre, distruzione, dolore........

06 ago 2011

DA QUANDO IL MANAGER ASL, MIRABELLA,

DA QUANDO IL MANAGER ASL, MIRABELLA, E' STATO OSPITE AL CONSIGLIO COMUNALE  DI CASSINO CON L' ATTEGGIAMENTO SUPER  .....DELL' IO SONO IO .....E VOI VI DOVETE FIDARE DI QUELLO CHE DICO..... PERCHE' IO SO BENE  LA COMPLESSITA' DELLA SANITA' LAZIALE DI CUI CASSINO E', SENZ' ALTRO  IL FIORE ALL' OCCHIELLO BLA...BLA....BLA
E la sala, vuoi per il caldo, vuoi per le parole del "Super" manager, va in fumo, ma nulla può dire e nulla può fare, se non pizzichi sulla pancia per l' ordine pubblico allertato.
Ma se la sala non poteva, per il rispetto della Legge, perchè il Sindaco Petrarcone tace e addirittura mi dicono consenziente ed ossequioso al Mirabella?
Ubi Maior (Mirabella) -Minor (Petrarcone )cessat ?
Eppure di cosine da dire sull' Ospedale di Cassino "Santa Scolastica", come ad esempio che regna sovrana  l' inefficienza e l' inefficace per varie e complesse cause (sottorganico -Ospedale Pontecorvo chiuso- affluenza dell' utenza dell' Alto Casertano ecc.ecc.), quei reparti che chiudono e/o sono in sofferenza.
E chi ci va di mezzo siamo sempre NOI "POPOLO BUE" che, anche se ci si attrezza con Comitati che resistono ed insistono (es. Popolo Giallo di Pontecorvo) come minimo non si viene ascoltati, perchè il Super Mirabella è il più bravo di tutti e sa tutto.
Intanto i casi di mala sanità nel nosocomio Cassinate pare che ce ne siano a bizzeffe, come pure le lunghissime file d' attesa e il Pronto Soccorso in affanno senza posti letto.
Mira-Bello......ma andando più su..... Polvere di Stelle..... ascoltate....il POPOLO BUE, se viene spremuto oltre, con tasse, imposte, ticket, balzelli vari,per avere sempre MALA SANITA', forse una reazione la potrebbe pure avere o non ve ne rendete conto?
Quindi.... se tirate la corda troppo, quella si spezza e così sarà.
Allora se è stato sperimentato che le MACRO-AREE non funzionano, che la Sanita' Provinciale va sempre peggio che Cassino soffre e con lui i Cassinati  e se invece funzionano ...i pazienti ed i familiari non se ne sono accorti .
Un' ultima cosa ........basta con i Comitati che non servono assolutissimamente a nulla se non a fare da cassa di risonanza per il POLITICI (Del Prete docet) ma usare e dosare bene tutti i MEDIA.

05 ago 2011

DI NUOVO ALLA COOP. GA.MA

DI NUOVO ALLA COOP. GA.MA, LA GIUNTA GIORGIO BIS HA AFFIDATO L' APPALTO DELLA CURA MANUTENTIVA DEL PARCO ARCHEOLOGICO CASTELLO CONTI DI AQUINO

Il Comune di Roccasecca non brilla molto per chiarezza e trasparenza e questo ennesimo appalto sembra proprio fumoso  studiato da funamboli.
All' albo Pretorio On-line è stata pubblicata copia della delibera di giunta la n.121 del 3 agosto 2011 avente ad oggetto:
 “APPALTO SERVIZI DI: MANUTENZIONE ORDINARIAE STRAORDINARIA E RIQUALIFICAZIONE PARCO ARCHEOLOGICO  CASTELLO DEI CONTI DI AQUINO.
DETERMINAZIONE A CONTRATTARE AI SENSI DELL’ART. 192 DEL D. LEG.VO 267/2000 –
APPROVAZIONE PIANO DI LAVORO PROPOSTO DALLA COOP. GA.MA.
Insomma, la Coop. GA.MA o la Coop. G.A.M.A o la Piccola Soc. Coop. Soc. arl G.A.M.A. COLFELICE Via Soldato, 3  -03030  Colfelice       FR  Rappr. legale Capuano Gaetano ?
Più chiarezza amici amministratori...... perchè i concittadini non hanno l' anello al naso e reclamano a gran voce, a tutti i livelli istituzionali : legalità e la trasparenza, "or non è più quel tempo e quell'età", come diceva il Poeta.
Quella COOP. GA.MA, che a ridosso delle elezioni amministrative, con determina 174 del 13.04.2011 si era aggiudicato l' appalto sempre stesso oggetto: Manutenzione Ordinaria e Straordinaria......Parco Archeologico e senza impegno di spesa si era cuccata euro 5.788, 00.
E il Consigliere di opposizione, se non ricordo male, Bernardo Forte, accortosi di alcune magagne aveva denucianto l' illeceità dell' appalto, e subito dopo la denuncia, veniva annullata la determina con revoca dell' appalto e richiesta di restituzione dei 5.788,00 euro.
Intanto la Coop. ha lavorato e percepito  il compenso pattuito ma quello che mi preme portare alla luce e rimarcare che GLI OPERAI NON SONO STATI PAGATI.
La Giustizia sta facendo il suo corso anche se in nostri prodi ammninistartori con ben 3 determine successive,  le determine n° 237 del 01/06/2011, n° 238 del 01/06/2011 e n° 246 del 10/06/2011 hanno messo pezza a colori: impegnate le somme da liquidare, liquidata la somma di € 5.788,00 e successivamente revocato il pagamento di € 5.788,00 di cui alla fattura n° 7 dl 02/05/2011.
Che casino !!!!!!!!!!!!per non fare le cose come si deve.
Ora questa delibera "agostina" la  n. 121 rimette in ballo detta Coop. GA.MA. o Coop. a r.l.G.A.M.A o Piccola Soc. Coop. Soc. arl G.A.M.A. COLFELICE Via Soldato, 3  -03030  Colfelice    FR  Rappr. legale Capuano Gaetano ?
Poco chiara la delibera nella descrizione della Società aggiudicataria; poco chiara in quanto fatta con procedura negoziata ( cottimo fiduciario ?);  poco chiara quando dice che il contratto dovrà essere stipulato in scrittura privata.
Poco chiara quando parla di contratto di nove mesi e compenso di euro 19.500, se da agosto a dicembre sono quattro i mesi e volendo metterci anche i mesi di maggio e metà aprile siamo cinque e mezzo.
Ho parlato solo di chiarezza e di trasparenza pichè la legittimità e la legalità è competenza degli Organi Giudiziari ed Amministrati.
Comunque il Parco Archeologico dei Conti d' Aquino è in un stato pietoso e necessita veramente di una cura manutentiva costante. 

04 ago 2011

QUEI TROLLER PRONTI

QUEI TROLLER PRONTI ed in bella mostra alla Camera dei Deputati, segno inequivocabile di imminente partenza per le onorevoli vacanze di una trentina di giorni in posti esotici, in resort a 5 stelle e i più fortunati case di proprietà, 

mentre l' Italia affonda nelle speculazioni degli amici europei che come corvi assatanati vanno a nozze con la leggerezza e l' incostanza della nostra classe politica e la frantumazione.
Berlusconi ieri ha parlato al Parlamento non soddisfacendo molto, ha preso atto della crisi e per uscirne fuori TUTTI AL LAVORO.
Tutti chi? Se appena terminato, l' assemblea era già in assetto vacanziero con troller belli pronti, ma già che hanno ridotto da quaranta a trenta i giorni di riposo con una dolorosa rinuncia al Pellegrinaggio in Terra Santa, è grasso che cola.
Al lavoro TUTTI GLI ALTRI, NOI, POVERI MORTALI che, quest' anno le vacanze boh! anzi per Noi si parla di FERIE NON DI VACANZE perchè c' è CRISI ED IMPOVERIMENTO.
Da uno studio ADOC ( associazione per la difesa e l’orientamento dei consumatori ) incentrato sul turismo estivo: Quest’estate andrà in vacanza soltanto un italiano su cinque.
Quest‘anno partirà soltanto il 20% della popolazione, a differenza del 50 % della scorsa stagione estiva.
La causa principale di questo  lo è riscontrabile in svariati fattori: prima di tutto il rialzo dei prezzi per i trasporti influirà in maniera significativa.
Basti pensare che sono previsti rincari di circa il 70% per i traghetti, del 25% per gli aerei e del 7% per i treni e.... la benzina ?
Ora non dico che i Poveri Onorevoli non abbiano diritto al riposo delle "stanche membra" ma è il momento questo, visto il lavoro cui sono preposti?
C' è Crisi, i Mercati Finanziari in continua fibrillazione, altro che solidità delle banche e solidità delle imprese, qui qualcosa non quadra se anche oggi Piazza Affari Crolla e lo Spred si amplia.....
Ma a "Lor Signori On.li" forse non tocca la bancarotta dell' italia  .....troller pronti e Cicchitto va in Corea e la Carfagna, già abbronzatissima, a Cortina con tanti amici e .....gli altri ?....fatemi sapere
C’è bisogno di aggiustare i conti pubblici e ridare slancio all’economia immediatamente ? Calma ...ne paraliamo a Settembre....

L' ATER COSTRUISCE CASE

L' ATER COSTRUISCE CASE MA NEGATO IL DIRITTO DI UN TETTO ALLE FASCE DEBOLI DI ROCCASECCA... GRAZIE AL SINDACO  GIORGIO.

Il quotidiano "l' Inchiesta " di oggi, 4 agosto 2011,  riporta l' attenzione e la sensibilità verso gli indigenti ciociari, del Presidente ATER  Enzo Di Stefano, ed il loro sacrosanto diritto ad una casa.
E mentre si parla di carenza di edilizia popolare nella Provincia di Frosinone e ci si attiva per richiedere fondi alla Regione Lazio per costruire Case Nuove a Frosinone, Cassino, Sora, ed altri Comuni meno popolosi, addirittura Fumone, per costruire case popolari, a Roccasecca, non se parla proprio la qual cosa indigna e non poco.
Eppure le liste dei richiedenti si allungano a dismisura e i Poveri, come Luisa, il cui caso da me trattato nel post...., è l' emblema di come stiano conciati i Poveri, a Roccasecca, vengono privati del sacrosanto diritto di avere un tetto.
Non posso non ricordare e riportare all' attenzione il BILANCIO INADEGUATO DEL PROF TORRIERO, ASS.RE AL BILANCIO:  Mentre il Consigliere di opposizione Arch. Antonio Abbate  faceva presente l' opportunità  di  trovare prima i terreni, acquistarli e poi.....fare richiesta all' ATER di costruire, data l' impellente necessità di unità abitative popolari, il Prof Torriero così disquisiva per giutificare il  "NON PIANO CASA" al punto I° dell' ordine del giorno:
Cittadini di Roccasecca non ci sono, al momento,  siti per l' edilizia popolare pubblica (Case ATER), e non ci sono siti perchè non abbiamo fatto espropri, e non abbiamo fatto espropri perchè non ci sono soldi nelle casse comunali per pagare i proprietari terrieri.
Comunque se l' ATER, si dovesse degnare di rivolgersi gentilmente, al Sindaco Giorgio e dichiararsi a costruire case abitative per i più bisognosi, il Sindaco ed il Comune reperiranno "all' Intrasatt" terreni necessari alla gentile offerta.
Ma fatemi il piacere!!!!!!!!!!!!!! ora quei Comuni citati hanno l' attenzione dell' ATER che richiede fondi alla Regione, mentre il Comune di Roccasecca, anche se necessita di unità abitative  popolari, non le avrà nè ora ne mai, stante questa Amministrazione, senza idee, senza progettualità e soprattutto senza sensibilità verso le fasce più deboli.   Clcca qui e Leggi negato un tetto Luisa ed al suo bimbo.                                                                                                                                                        

03 ago 2011

ANCORA PIGNORAMENTI ITALCOGIM

ANCORA PIGNORAMENTI   ITALCOGIM al Comune di Roccasecca e neppure un progetto per arginare questa valanga di atti di inizio di espropriazione forzosa..

Pare che sia in corso di notifica o notificato  il II Pignoramento dell' Italcogim di euro 500.000 circa perchè, come al solito, il Comune di Roccasecca, è stato insolvente.
L' Italcogim Pignora due volte, Soc. TIMA s.r.l. per i lavori della Pubblica illuminazione eseguiti e non pagati, ammontanti ad euro 75.000  pignora ancora, l' impianto di fotovoltaico, un casino della madonna.
Insomma , Roccasecca è il Comune più disastrato della provincia di Frosinone ed è  sotto il mirino dei Giudici Penali, Civili ed Amministrativi  e fra qualche giorno, se è vero, si abbatterà uno "Tsunami" su Roccasecca.....di.....forse... conclamato dissesto economico-finanziario.
E ieri, dopo tanto tempo dall' insediamento, invece di parlare della cancrena dei  debiti dentro e fuori bilancio;  delle  indagini della Procura sul Fotovoltaico (pastrocchio di un Tecnico Esterno che ci costa fior di soldoni); delle indagini sulla Coop Farlocca  (che non ha pagato un cent agli operai che hanno lavorato, seppur qualche mese), Coop. amica   di qualche assessore cui servivano i voti per essere eletto nella Lista di Giorgio;  invece di dire al Popolo di Roccasecca a che titolo sta una unità operativa alla biblioteca comunale, visto che, pare,  non risulti agli atti comunali, delibera, determina e quant' altro atto legale tale da legittimare l' assunzione ed il pagamento del salario

di cosa si parla al Consiglio Comunale di ieri 2 agosto 2011 ?

-delle Commssioni Consiliari aumentate da 5 a 7, ma ridotte nel numero dei componenti (due di maggioranza e uno di minoranza).
Ma si da il caso che in minoranza ci siano due gruppi:  Lista Abbate e Lista Città Futura, ma quest' ultima lista avendo un unico eletto, secondo la Maggioranza, non costituisce gruppo e pertanto, visto che si sono ridotti i numeri dei componenti per gravare meno sul bilancio (con i gettoni di presenza) di alcune commissioni non ne fa parte ...alto principio di  democraticità.
Allora se il prof. Torriero voleva ridurre i costi delle Commissioni perchè le ha aumentate di numero?  Urge un chiarimento.
Al secondo punto la De-Provincializzazione della statale n.7, quella strada  che va dalla Stazione al Tracciolino.
Era proprio urgente accollarsi la spesa di manutenzione e degli annessi e connessi della statale n.7? o tale  proposta non celi un secondo scopo forse per qualche picciolo di entrata dal mercato di Via Piave ci si carica di altre spese manutentive ed altro?  Urge chiarimento.
Intanto i PIGNORAMENTI FIOCCANO, LA GIUSTINZIA AVANZA E SUL PONTE SVENTOLA BANDIERA BIANCA....mah!!! Povera Roccasecca.

02 ago 2011

L' EX OSPEDALE P. DEL PRETE

L' EX OSPEDALE  P. DEL PRETE  diventa Centro di Eccellenza Neuro Riabilitativo della Neuromed ....altro che riconversione della Pubblica Sanità

Nell' ottica del risanamento dei conti della Sanitò Laziale, pare che chiuda definitivamante i battenti l' Ospedale Storico di Pontecorvo per  diventare una succursale dell' Irccs Neuromed di Pozzilli, centro di eccellenza per la cura di Ictus, Parkinson ed altre malattie neurologiche.
Il Popolo Giallo si deve mettere l' anima in pace, non possono rimproversi nulla le hanno provate tutte le strade per la conservazione del Nosocomio del loro cuore.
Qanti ricorsi e controricorsi, ma tutti bocciati dal TAR, così come tutte le manifestazioni legittime ed illegittime non hanno sortito l' effetto sperato di far ritornale il Presidente della Regione Lazio, Renata  Polverini, sui suoi passi.
L' ospedale Pasquale del Prete di Pontecorvo è chiuso e sicuramente non verrà neppure ricovertito come promesso, visto che nel frattempo, sembra sia al  vaglio della Presidente Laziale, Polverini, una succosa proposta prodotta dalla NEUROMED per un Centro di Eccellenza Neuro-Riabilitativo nel Sud Lazio e proprio nella struttura ex Del Prete di Pontecorvo Prov. di Frosinone.
Se questo fosse vero e andasse a buon fine l' accordo, il sacrificio, per l' utenza ciociara tutta e non solo pontecorvse  varrebbe proprio visto che la
Neuromed, pare , si sia detta disponibile a garantire nella struttura occupata dal presidio ospedaliero di Pontecorvo le attività svolte nel proprio istituto, nonché parte di quelle fino a qualche mese fa attive nella struttura ospedaliera. La Neuromed, ad ogni modo, si è anche detta disponibile a individuare le peculiarità sanitarie da predisporre nella struttura del «Pasquale Del Prete». In sostanza l’Irccs molisano vorrebbe creare un polo d’eccellenza alleggerendo anche il servizio sanitario regionale dei relativi costi di gestione.
Praticamente, da una negatività se ne può trarne una positività, come la commistione pubblico-privato una strada per risanare la Sanità con un' offerta di eccellenza  per non parlare di posti di lavoro e di rilancio dell' economia pontecorvese.
La ricetta sembra buona, speriamo solo che sia messa in opera, condita con AMORE.

DE PROFUNDIS

DE PROFUNDIS ALL' ESTATE ROCCASECCANA E AL FLAUTO DI SEVERINO GAZZELLONI.

Ormai l'estate è finita e l' Amministrazione Comunale deve solo vergognarsi per non aver fatto NULLA, neppure un piccolo sforzo promozionale se non commemorare la fine dell' estate con l'Opera di Verdi
Serate solo partorite da idee di privati, come la Festa della Birra dello Scalo che, iniziata ieri, includente, questa sera, 2 agosto,  la bellissima serata della scuola di Roberto Bianchi e Jasmina, Robert Fashion Dance, uno spettacolo avvincente ed imperdibile per musiche, coreografie, balli,  arte  allo stato puro dei campioni internazionali Roberto e Jasmina.
Luglio nada de nada......Agosto......non si sa e fine Agosto ecco spuntare il Cartellone del XVII Festival "Severino Gazzelloni" , grande artista, maestro concertista di flauto -Il Flauto D' Oro- ma questa edizione, ad una prima  lettura del cartellone risulta  scarsina, scarsina, (3 serate) e di flauti.a Roccasecca, neppure l' ombra solo nella serata a Colle San Magno, insomma, stravolgimento completo dello spirito dell' evento "cult" Roccaseccano.
Ci si lamentava del Festival targato Riccardi-Colajanni....ma questo nuovo sodalizio Marsella-Quadrini, di primo acchito, non mi sembra granchè di culturalmente musicale eclatante e, quella mancanza di FLAUTI E FLAUTISTI
non è proprio una mossa giusta,  perchè con la sola Opera di Verdi  e l' Orchestra UDMURTIA non rende omaggio al Maestro del Flauto, Severino Gazzelloni.
Praticamante, il Festival del Flauto D' oro, è stato svilito e ridotto a semplici  serate  di Opera e Concerti Lirici.
Comunque è inutile mettere i carri davanti ai buoni.....chi vivrà vedrà.... ed anche senza i flauti, anche se svilito nello spirito, auspico che gli artisti chiamati  siano  all' altezza del raffinato palato dei concittadini di Severino Gazzelloni e meritevoli di   applausi a scena aperta.

         Gran Galà della Lirica con
         KATIA RICCIARELLI, soprano
                   FRANCESCO ZINGARIELLO, tenore
       CARMINE MONACO, baritono
Grande Orchestra Sinfonica UDMURTIA e Coro Lirico Teatro CRAIOVA

VIVA VERDI

Concerto Coro Lirico Teatro CRAIOVA e Pianoforte Florian Zamfir, direttore
Voce solista TANIA DI GIORGIO, soprano

"OMAGGIO AI BEATLES"
Danilo REA Pianoforte in Concerto

"FLAUTO E PIANOFORTE"

Alessandro CROSTA e Nadia TESTA
Ospite  Rosalba SCUTIERI, soprano

01 ago 2011

PERCHE' ?

PERCHE'  perchè nessuno ha l' ardire, di proferire il benchè minimo rilievo all' amministrazione  Giorgio e di renderlo pubblico ? 
 Casa Comunale e Scuola Elementare di Roccasecca - Fr-

Semplice ...perchè nessuno sa, se non il Sindaco Giorgio e la Sua Giunta.
Tutto tace, tutto in sordina, tanto sia i giornali che le tv non si informano e/o non vengono informate, come succede negli altri paesi civili, e il Popolo Roccaseccano viene tenuto all' oscuro dei fatti e degli atti di Palazzo Boncompagni.
Eppure di fatti e di "misfatti"  su cui disquisire ed inquisire ce ne sarebbero a iosa, come sottacere, ad esempio, le FAMOSE E FUMOSE ASTE DELLE SCUOLE, che, per sentito dire,  anche il 28 luglio u.s., pare siano andate deserte e pensare che nel computo delle ENTRATE DI BILANCIO, l' Ass. re, Prof. Carmine Guerrino Torriero le mette e le rimette per gonfiare il POSITIVO di EURO 300.000 e passa, o no?
L' Albo Pretorio on-line dopo un esordio poco felice, pochissimo trasparente e  con qualche problemino di legalità, ora in stand-by da qualche giorno.
Perchè mai?
Forse le contestazioni di qualche legale preparato, notificate a chi di dovere, compreso Sua Ecc.za il sig Prefetto, circa gli incarichi tendenti a favoritismo con le allegre delibere di amministratori incompetenti?
Se l' Avv.Fabio Tanzilli giusta nota del 26.05.2011 ha comunicato la rinuncia all' incarico di legale del Comune in una causa presso il TAR per sopraggiunte "ragioni di etica professionale ....." (ndr è consigliere dell' Opposizione), come mai solo dopo due mesi, 27 luglio 2011, la G.C. ne prende atto e cerca un nuovo legale, in sostituzione del Tanzilli ?
Sempre, dopo che qualcuno ha avuto l' ardire di farlo presente a chi di dovere.
La Procura, dicono i ben informati, sta facendo luce sull' appalto dell' impianto  Fotovoltaico che doveva insistere su terreni gravati da usi civici e la gara di appalto aggiudicata ad un prezzo, pare non congruo, al vaglio, per sospetta illegalità.
Nessuno ne parla, tutto tace eppure i tutori della legge stanno facendo il loro dovere in modo encomiabile e auspico che sia fatta luce al più presto.
E i debiti con l' Unione Cinque Citta' ? pare che si sia stato notificato o stia in notifica  un bel PIGNORAMENTO di questo Ente.
Ne vogliamo parlare ?.....Tutto tace ........e se possibile tutto messo a tacere come nell' uso e nel costume degli Amministratori di Roccasecca.