Translate to:

03 ago 2011

ANCORA PIGNORAMENTI ITALCOGIM

ANCORA PIGNORAMENTI   ITALCOGIM al Comune di Roccasecca e neppure un progetto per arginare questa valanga di atti di inizio di espropriazione forzosa..

Pare che sia in corso di notifica o notificato  il II Pignoramento dell' Italcogim di euro 500.000 circa perchè, come al solito, il Comune di Roccasecca, è stato insolvente.
L' Italcogim Pignora due volte, Soc. TIMA s.r.l. per i lavori della Pubblica illuminazione eseguiti e non pagati, ammontanti ad euro 75.000  pignora ancora, l' impianto di fotovoltaico, un casino della madonna.
Insomma , Roccasecca è il Comune più disastrato della provincia di Frosinone ed è  sotto il mirino dei Giudici Penali, Civili ed Amministrativi  e fra qualche giorno, se è vero, si abbatterà uno "Tsunami" su Roccasecca.....di.....forse... conclamato dissesto economico-finanziario.
E ieri, dopo tanto tempo dall' insediamento, invece di parlare della cancrena dei  debiti dentro e fuori bilancio;  delle  indagini della Procura sul Fotovoltaico (pastrocchio di un Tecnico Esterno che ci costa fior di soldoni); delle indagini sulla Coop Farlocca  (che non ha pagato un cent agli operai che hanno lavorato, seppur qualche mese), Coop. amica   di qualche assessore cui servivano i voti per essere eletto nella Lista di Giorgio;  invece di dire al Popolo di Roccasecca a che titolo sta una unità operativa alla biblioteca comunale, visto che, pare,  non risulti agli atti comunali, delibera, determina e quant' altro atto legale tale da legittimare l' assunzione ed il pagamento del salario

di cosa si parla al Consiglio Comunale di ieri 2 agosto 2011 ?

-delle Commssioni Consiliari aumentate da 5 a 7, ma ridotte nel numero dei componenti (due di maggioranza e uno di minoranza).
Ma si da il caso che in minoranza ci siano due gruppi:  Lista Abbate e Lista Città Futura, ma quest' ultima lista avendo un unico eletto, secondo la Maggioranza, non costituisce gruppo e pertanto, visto che si sono ridotti i numeri dei componenti per gravare meno sul bilancio (con i gettoni di presenza) di alcune commissioni non ne fa parte ...alto principio di  democraticità.
Allora se il prof. Torriero voleva ridurre i costi delle Commissioni perchè le ha aumentate di numero?  Urge un chiarimento.
Al secondo punto la De-Provincializzazione della statale n.7, quella strada  che va dalla Stazione al Tracciolino.
Era proprio urgente accollarsi la spesa di manutenzione e degli annessi e connessi della statale n.7? o tale  proposta non celi un secondo scopo forse per qualche picciolo di entrata dal mercato di Via Piave ci si carica di altre spese manutentive ed altro?  Urge chiarimento.
Intanto i PIGNORAMENTI FIOCCANO, LA GIUSTINZIA AVANZA E SUL PONTE SVENTOLA BANDIERA BIANCA....mah!!! Povera Roccasecca.