23 ago 2011

ABOLIAMO LE REGIONI

ABOLIAMO LE REGIONI  VERE SANGUISUGHE BUROCRATICHE...COVO DI AFFARISTI  ... INEFFICIENTI ED INEFFICACI 

che procurano solo disservizi amministrativi  pagati a caro prezzo dai contribuenti-cittadini bisognosi di buona sanità, aria salubre con la cura dell'ambiente e sviluppo socio- economico.
I buchi scandalosi delle regioni non virtuose, tra cui spicca la Regione Lazio, con una Sanità ridotta ai minimi termini per la classe medica più propensa al lucro che alla cura della gente e dove la corruzione della politica è vomitevole: Lazio,Calabria, Sicilia, Lombardia, Abruzzo, sono tra le regioni dove è processualmente accertato che immense somme sono state indirizzate nelle tasche dei politici e dei partiti.
Fatturazioni false,tangenti imponenti sono oggi la norma in un sistema di cui profittano partiti di tutti e due gli schieramenti  (Via Forza Nuova)
Ma sentire oggi paralare di abolizione delle province che territorialmente sono più vicine ai cittadini in tutti i sensi, rappresentative delle vere esigenze di chi vive la provincia, oltrettutto ci sarebbe l' applicazione di un vero federalismo.
L' istituzione "Regione", non dimentichiamolo, è stata partorita negli anni 70, quindi tanto tempo dopo le province e dopo secoli dei comuni e l' unico merito che hanno avuto  è stato quello della  creazione di una nuova "Casta" di clientele, ha preso i fondi destinati alle province ad ai comuni e non già per una gestione virtuosa ma per affari di affaristi collusi con la Politica.
In questo momento particolarmente cruciale per l' Italia, se effettivamente si vuole ripianare l' enorme  debito pubblico un' azione incisiva sulla evasione fiscale e cosa santa e giusta  ABOLIRE QUEL POZZO SENZA FONDO CHE SONO  le REGIONI.....
LE REGIONI VANNO ABOLITE .................LE REGIONI VANNO ABOLITE