29 nov 2010

ACCIDERBOLINA!!!!!!!!!!!

La diplomazia americana targata, Elisabeth Dibble,.... "gossippara" e non poco,  dai primi file  di Julian Assange l' australiano contro cui  il 18 novembre 2010 il Tribunale di Stoccolma ha  spiccato un mandato di arresto in contumacia con l'accusa, da parte di due donne, di presunti stupro, molestie e coercizione illegale

Alla notizia di file compromettenti ed in arrivo nel mondo, trema il Ministro degli esteri Frattini, trema tutta la sinistra, trema  il Premier, Silvio Berlusconi, ......ma, dalle prime battute,  pare che sia una bella farsa quella cui stiamo assistendo come spettatori che gongolano, e non poco, nell' apprendere in cosa consiste il lavoro dei diplomatici americani ed in particolare il lavoro della Sig.ra Elisabeth Dibble, : l' incaricata d' affari dell' ambasciata americana a Roma,inviava al proprio Dipartimento di Stato giudizi, non politici, non economici, non sociali, bensì di natura strettamente personale del "modus vivendi",delle amicizie strette con Putin e gheddafi,  del premier italiano, Silvio Berlusconi.
Il furbetto Assange, ha  girato i file, che comprometterebbero i governi di di mezzo mondo e dietro chissà quali lauti compensi, al New York Times, al Guardian di Londra, a El Pais, a Le Monde e allo Spiegel e a nessun giornale italiano come mai? non sono degni o le notizie riguardanti il governo italiano non fanno notizia visto che la stampa estera si è ampiamente interessata ed ha scritto "Tomi" sui festini di Berlusconi a Palazzo Grazioli, sull' amicizia stretta tra Berlusconi e Putin, tra Berlusconi e Gheddafi ecc. ecc.
Non è per caso che Assange abbia copiato da "Repubblica" i suoi file? ahahha!!Ma fa ridere proprio che la diplomatica metta nero su bianco al proprio Dipartimento cose di questo genere:  il Premier Italiano, Silvio Berlusconi è «fisicamente e politicamente debole» oltre che «incapace, vanitoso e inefficace come moderno leader europeo». Perché? Per «le frequenti lunghe nottate e l’inclinazione ai party significano che non si riposa a sufficienza»-«Suscita a Washington sfiducia profonda».
A tale notizia Bersani (PD), Di Pietro IDV) noi lo dicevamo da tempo che Berlusconi con i festini fa perdere la faccia e ridicolizza l' Italia....
Ma gli Italiani cosa pensano?
Intanto la Diplomazia Americana ha perso di credibilità, l' America ha perso la faccia ed ora chi si fiderà più degli Ambasciatori Americani a Roma? Chi si sbottonerà più con loro?
La Grande America, o meglio, la diplomazia americana sputtanata da wikileaks, che, si parla male dei governi e dei Governanti italiani, francesi, russi, iarniani, tunisini ecc.ecc ma il rilievo che siamo  nei tempi di internet e gli USA non l' hanno preso in considerazione e ne hanno sottovalutato la forza.
Il segretario di Stato Usa Hillary Clinton che avrebbe chiesto qualche informazone sul Cavaliere e Putin, in particolare sui loro "investimenti personali".
Dai documenti pubblicati da Wikileaks, il rapporto con Vladimir Putin appare intenso e di amicizia, con "regali generosi" e affari ricchissimi (soprattutto per icontratti di fornitura energetica e le trattative tra Eni e Gazprom). Ai diplomatici americani Berlusconi pare "il portavoce" dell'ex presidente russo in Europa.
Sembrerebbe che agli USA di Obama crei qualche problema e dia molto fastidio il legame Italia-Russia ed il legame Italia-Tunisi....
Suvvia siamo più vicini e comunque l' America resta sempre un Grande Paese Democratico anche se in queste ore è in fibrillazione e a disagio per ciò che si è saputo sulle diplomazie delle ambasciate grazie a Wikileaks.

27 nov 2010

LA PIAZZA IMPAZZA

Montezemolo "ammuina" e il Palazzo si accorda e si allarga (all' UDC ?) per evitare una fine ingloriosa

succederà proprio questo prossimamente altro che Berlusconi a casa!!!!!!anche perchè nessuno e dico nessuno, nè PDL, nè PD, nè UDC, nè API, nè Lega, ne IDV, nè il fresco Montezemolo,  per proprie  diverse motivazioni, ha interesse a ritornare al voto, compreso lo stesso Premier, perchè sanno che il Popolo Sovrano è stanco, stufo, di questa ingovernabilità conclamata prodotto della legge "Porcellum" di Calderoli  e un ritorno a breve alle urne  significherebbe, l' affossamento della democrazia, e la vittoria di un nuovo governo che non governerà, fotocopia dell' attuale.
Comunque non ci si può permettere ancora il lusso di crisi-instabilità-paralisi avendo la visione europea di casi di fallimenti di nazioni come la Grecia, l' Irlanda e forse anche il Portogallo e allora?.....che si vuole fare? la stessa fine?
Ma.... per una svolta seria .....non serve la Piazza Rosso-Ceralacca che aizza e fomenta lo scontro sociale con lo scopo di far crollare la roccaforte di Berlusconi che, al contrario, invece, arroccato a Palazzo Chigi, si sta organizzando con una serie di riforme che, sicuramente, porteranno consenso, come il Pacchetto-Sud, la risoluzione dell' emergenza rifiuti di Napoli e la riforma della giustizia.
Il 14 dicembre è vicino e anche se Berlusconi e Bossi blaterano: "se non si dovesse avere la fiducia consolidata, appellandosi alla responsabilità dei FLI BUONI, " il ritorno alle urne è certo, con la vittoria PDL-Lega in tasca.
Si sa... stanno facendo il gioco delle parti... perchè sanno tutti che in caso di un ritorno alle urne, con il sistema elettorale  attuale, e con i nuovi forti soggetti  in campo come Montezemolo e Vendola lo scenario è un grosso ?.
Allora il Cavaliere se da una parte minaccia:
«I parlamentari eletti nel centrodestra saranno costretti a sostenerci con i loro voti sino al completamente della legislatura, chi non lo farà si assumerà la responsabilità di aver tradito gli elettori e sarà segnato per tutta la vita dal marchio del tradimento e della slealtà».
Contestualmente apre ad un ampliamento della maggioranza e a chi è rivolto l' appello se non all' UDC di Casini?
«Vogliamo realizzare con chi ci sta patto quel patto di legislatura del quale ho parlato nelle scorse settimane. Questo vuol dire che siamo aperti a ragionare con tutti senza pregiudizio se non con l'impegno della coerenza del rispetto al nostro programma e l'impegno della lealtà nei confronti nei nostri elettori».
Auspico,  che se si dovessero verificare il presupposto di un Nuovo Governo di Berlusconi con  l' UDC protagonista, quest' ultima, nei paletti dovrebbe, in primis, mettere la riforma elettorale in modo che a fine legislatura gli Italiani si riapproprieranno del diritto democratico di scegliere i propri rappresentati al Parlamento perchè non ne possono più di avere personaggi non di loro gradimento e forse ritornerà la Democrazia nelle aule delle istituzioni che ricominceranno a mettere al CENTRO LA GENTE ED I PROBLEMI  CON RELATIVA RISOLUZIONE.

25 nov 2010

ARRIVA LUCA-LUCA

    

il ferrarista che non scende in campo, come il predecessore mediatico Berlusconi, "one man show" facendolo "moribondo" (politicamente)  

ma,  scende in pista, alla guida di Ferrari-Rosso Fuoco con la "squadra" (Italia Futura)  formata da imprenditori, professionisti, manager di aziende private, dirigenti e funzionari statali, professori universitari, insomma bella gente con le buone intenzioni di risollevare la nostra povera Italia e che, intanto, si  attovaglia, come direbbe "Dagospia", al lussuoso Hotel de Russie, Via del Babuino, a pochi metri da Piazza del Popolo.
Intanto arriva Luca che  dice: "non è più possibile aspettare"- non è più il tempo di stare a guardare"- ma... "bisogna fare squadra".....ma  io aggiungo, arriva Luca Cordero di Montezemolo, il bleffista-mentiroso che proprio qualche domenica fa, alla trasmissione di Fabio Fazio "Che tempo che fa" diceva: Io ? in Politica? giammai!!!!!!.
Cosa avrà fatto cambiare idea,  nel giro di due-tre giorni, al Presidente del think tank "Italia Futura" per, esporsi ed aprirsi davanti ad una platea di giovani intervenuti al convegno sulla disoccupazione giovanile, vera "emergenza nazionale" ed indurlo al pronunciamento di   "Sento il dovere di fare qualcosa per il Paese al quale appartengo", ''Inizia una nuova fase per la fondazione e per il mio impegno. Crescera' la nostra presenza sul territorio. Ci faremo sentire nella convinzione che il contributo della societa' civile sia determinante in questa fase, piaccia o meno a questa classe politica''.
Berlusconi è in declino e forse, Lui si vede e si sente il "Messia-Salvatore" che risolleverà e traghetterà l' Italia dalla sponda del declino alla sponda della resurrezione attraverso un Governo Emergenziale?
Ma dove si collocherà alla destra o alla sinistra ? alla Destra, ancora non c' è posto, visto che la leadership di Berlusconi non è in duscussione..Forse alla Sinistra che ne è alla ricerca spasmodica.
Il Centro è troppo affollato: Casini, Fini, Rutelli, gli danno sì il benvenuto ma, come gregario, per il momento,  credo, deve solo dare il proprio contributo fattivo e fare la fila.
Vabbè che ne Parlamento di nominati ...uno più...uno meno....non dice granchè e Lui il Monty,  il super stakanovista Ferrari, visto il momento particolarmente critico del Governo Berlusconi...non si sia messo qualche grillino per la testa,  visto che i soldi non gli mancano e oggi chi fa politica deve avere soldi e pure tanti per farne ancora di più e allora."PIATTO RICCO MI CI FICCO"?
Lo sappiamo caro Luca-Luca che siamo in crisi, che l' Europa tutta è in crisi, che l' America è in crisi, che il Mondo è in crisi e allora?
Non cominciare a mistificare pure tu... che arrivi, fresco fresco, e agisci quatto quatto  per soppiantare l' imprenditore Berlusconi e piazzare la "squadra " e tu in "pool potition" a tutto danno di noi poveri Italiani?
Allora se proprio non si può fare un Berlusconi Bis allargato all' UDC, tutti alle urne e vinca il MIGLIORE!!!!

23 nov 2010

IL GOVERNO CI PROVA

a sottrarre un seggio UE all' UDC, ma l' emendamento subdolo della maggioranza  non passa alla Camera dei Deputati  grazie anche  FLI


infatti nel  ratificare la modifiche al Trattato dell' Unione Europea che assegna all' Italia un seggio in più facendoli  così passare dagli attuali  72 a 73, la maggioranza va sotto grazie, oltre che a FLI, anche all' UDC, IDV E PD.
Quel seggio supplementare, per la logica dei resti, andava assegnato all' UDC,come previsto in commissione Affari Costituzionali la scorsa settimana, su un emendamento dell'opposizione.
La Maggioranza, in aula, pur di sottrarre il posto all' UDC e accaparrarselo,  tira fuori un emendamento tendente ad un ricarcolo dei voti, di ripartizione dei voti  su 73, quanti sono i nuovi posti, in sostituzione dell' originaria ripartizione su 72.
Così, con questo escamotage, il seggio supplementare sarebbe stato assegnato al PDL  e non all' UDC  .
Ma la Camera, a scrutinio segreto,  ha bocciato sonoramente l' emendamento della Maggioranza, con 292 no 250 si ed un astenuto decretando così che a sedere all' emiciclo di Strasburgo andrà un Parlamentare UDC.
Ma non è la prima volta che la maggioranza governativa va sotto alla Camera,  altri casi da qualche tempo ci sono stati, e precipuamente, da quando Fini e la sua compagine  Fli hanno preso le distanze da Berlusconi e dal PDL decretando la crisi del Governo Berlusconi che non ha più la maggioranza e, sicuramete il prossimo 14 dicembre quando lo stesso Premier si recherà alle Camere a chiedere la fiducia, sicuramente alla Camera dei Deputati non c' è e nè ci sarà in quanto FLI e UDC già lo stanno dicendo senza mezzi termini.
Il timore è che se il Premier, Silvio Berlusconi, e la sua maggioranza si ostineranno a non rivedere le loro posizioni,  l' Italia cadrà nel caos e farà la fine della Grecia e dell' Irlanda.   

19 nov 2010

AL LUPO AL LUPO-"RIFIUTI"

Alla discarica di Cerreto non arriva la "monnezza di Roma" e quindi l' equazione

di Terzigno sta a Napoli come Roccasecca sta a Roma è erronea, e nella forma e nella sostanza, solo  frutto della fantasia di  qualche buontempone ecologista di sinistra instancabile accusatore della Mad s.r.l., gestore della discarica con paletti autorizzativi, le cui tecnologie avanzate e sicure sono assicurate e sono certificate da tutti gli Enti di controllo.
Dicevano dell' equazione senza incognita: Napoli non riesce ad individuare siti sul proprio territorio e tenta di sversare tutti i suoi rifiuti nei piccoli Comuni della sua provincia. Roma, a sua volta, non riesce, anzi non vuole localizzare invasi di discarica alternativi a Malagrotta e, a breve, trasferirà oltre un milione e mezzo di tonnellate l’anno di immondizia nelle discariche della regione, compresa quella di Roccasecca.
Ma prima di aprire bocca e tirare fiato (sprecato) non potrebbero preventivamente documentarsi? prima di gridare al lupo al lupo procurando inutili allarmismi nella popolazione, questi sinistrozzi da strapazzo non potrebbero avere il buongusto di interpellare che ne sa di più?
De Angelis, Scalia, Tedeschi ecc.ecc. che sanno bene come stanno le cose perchè, per fini demagoci elettorali, pontificano e additano la Polverini, con il suo Piano Rifiuti, come l' inquinatrice della Ciociaria?.
Sproloquiano  un riversamento dei rifiuti da Roma ( Malagrotta) a Roccasecca (Cerreto) e gli ecologisti locali, imboniti da questi amici sinistri, montano, come al solito, un' inutile e sterile  campagna giornalistica additando Cerreto "Pattumiera del Lazio"
La discarica di Malagrotta (Roma) è insufficiente per Roma e il Piano Polverini prevede l' individuazione dei riversamenti nei siti più vicini, nel rispetto del principio della prossimità, come ha detto l' Ass. De Paoli, quindi è chiara l' attenzione all' economicità e sicuramente, trasportare la "monnezza di Roma" fino a Roccasecca sarebbe un' allucinante dispendio di energie e di soldoni che in questi periodi di magra non ci si può permettere.
Quindi, pura demagogia elettorale dei compagni di sinistra che non sapendo come suscitare qualche interesse hanno riposto le loro speranze di rinascita nella "Monnezza".
Tranquilli!!!!! che quello che è successo con l' Ospedale di Pontecorvo che alla faccia dei managramo del disfattismo, pare si stia risolvendo nel migliore dei modi, così nulla di fondato circa il Piano Rifiuti Regionale per un aberrante riversamento in loco.
Gridate pure  " Al Lupo al Lupo" tanto nessuno più vi ascolterà, nè  vi crederà.

18 nov 2010

I BIG CENTRISTI

ovvero, Casini, Fini, Rutelli,  Bersani (?),  dicono: "NO ELEZIONI SENZA MODIFICA DELLA LEGGE PORCELLUM" e

all' unisono, "coram populo"  lo ripetono come un mantra, in tutti i talk-show, in tutte le tavole rotonde, in tutti i Congressi di Partito, in costanza di una crisi conclamata aperta dai Finiani che hanno abbandonato il Cav., che, forte dell' appoggio della Lega punta i piedi e decreta :O IO O ELEZIONI.
Ma Berlusconi non auspica nè si impegna per un "Berlusconi bis" bensì reclama  un prosieguo dell' attuale Governo da Lui capitanato pensando di rimpiazzare il transfughi con altri o con allettamenti di vario genere richiamarli.
Nelle more del giorno della verità, 14 dicembre p.v.,  i nostri eroi centristi che sbandieriano ai quattro venti la ferma volontà di cambiare la legge elettorale che tanto nocumento ha arrecato all' Italia, perchè, con diligenza, non si applicano concretamente per salvare la democrazia ?
L' Italia è sul baratro dell' arretratezza non solo economica, ma sociale e culturale e  di questo dobbiamo anche ringraziare il grande Solone Calderoli e la sua legge "porcata" da Lui stesso definita così;  ringraziare ancora gli innovatori, Cossiga, Occhetto-Veltroni- Berlusconi che hanno fortemente voluto il bipolarsimo e le liste bloccate.
Non ha funzionato.....ne devono prendere atto e se è vero che la "Società forma lo Stato" è anche vero che  lo Stato dà forma alla "Società".
Una riforma elettorale per rimettere  in moto la macchina "Italia" sfasciata anche, da questa scellerata legge Calderoli, non solo è necessaria ma "INDISPENSABILE".
Mettere in soffitta questo obbrobrio......via il Parlamento di nominati dal Capo, via premio di maggioranza esagerato, moderata soglia di sbarramento è poi così difficile? è complicato per noi gente comune ma per i costituzionalisti per le persone istruite e preparate che siedono lì non dovrebbe essere un grosso nodo da sciogliere.
Cari Big Centristi, ovvero, Casini, Fini, Rutelli,  Bersani (?), non pensiate che il popolo Bue sia ancora disposto a sopportare i vostri MANICHEI INTRALLAZZI.... se effettivamente, come dite avete la ferma volontà di non  prenderci per i fondelli, ancora una volta, ma di fare le cose serie e nell' interesse dei Cittadini e dell' Italia, avete un mese a disposizione e in un mese, anche con l' ausilio del Di Pietro (IDV) potete  fare un straccio di riforma del "Porcellum" anche e solo RIPRISTINARE LA PREFERENZA.
Ditevelo alla Obama ..WE CAN.  

17 nov 2010

LA "SOLA" DELLA LEGGE di STABILITA'


per i pendolari -lavoratori e  studenti fuori sede-


in arrivo al Parlamento per essere approvata da tutti, con senso di responsabilità, così come richiesto dal Presidente  Napolitano entro la fine di novembre perch' è poi si aprirà ufficialmente la crisi di Governo.
Il giorno della verità è stato fissato Salomonicamente per il 14 dicembre quando nelle due Camere del Parlamento, in contemporanea, si discuterà nell' una (Senato) la fiducia a Berluscono, nell' altra (Camera )la sfiducia a Berlusconi per il quale, sempre lo stesso giorno, ci sarà anche il pronunciamento della Corte Costituzionale in merito la "legittimo impedimento".
Ma agli italiani-viaggiatori, tutti presi dalle sorti del Governo Berlusconi, dai litigi Berlusconi-Fini,se Berlusconi cade o non cade, se Montezemolo scende o non scende in politica e tante altre amenità simili, la Legge Linanziaria ora detta Legge di Stabilità, sembrerebbe stia approntando una bella polpetta avvelenata: Un bell' aumento tariffario, così leggiamo in un post del Movimento Politico "Popolari Glocalizzati", sempre vigili e sensibili alle problematiche socio-economiche degli italiani:

Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2011). C. 3778 Governo.
EMENDAMENTO 1.500 DEL GOVERNO
All'articolo 1, apportare le seguenti modificazioni:
b) aumenti tariffari negli esercizi 2010 e 2011 da cui risulti l'incremento del rapporto tra ricavi da traffico e corrispettivi;

Ora il mio pensiero va, oltre a tutti i pendolari -studenti- lavoratori  italiani che si devono sobbarcare di altri oneri in una economia stagnante, ai pendolari (studenti e lavoratori) della tratta Cassino-Roma che da sempre  lamentano disagi sulla tratta di percorrenza, disagi dovuti all'indecenza delle carrozze, al malfunzionante e impianto di riscaldamento, alla soppressione di carrozze ecc. ecc. ora se nessuno ci mette il becco all' aumento delle tariffe ferroviarie.
SE IL SERVIZIO E' DA SCHIFO PERCHE' DEVONO AUMENTARE IL PREZZO DEI BIGLIETTI?
PERCHE' I SACRIFICI LI DOBBIAMO FARE SEMPRE NOI UMILI?
QUESTO E' IL GOVERNO CHE NON METTE LE MANI NELLE TASCHE DEGLI ITALIANI!!!!!!!!!!!!
ITALIANI PENSATE MENO AL BUNGA BUNGA E PIU' ALLE COSE SERIE DI QUESTO PAESE CHE STA ANDANDO A ROTOLI

LA DIPIETRINA MOSTRA VERGOGNA


LA  DIPIETRINA  MOSTRA  VERGOGNA di essere originaria di Roccasecca, alla TV "Canale Italia "

dove è assidua presenziatrice a difendere i valori del Partito di Tonino di Pietro
ma non a spendere una parola, non dico di promozione ,  che sarebbe esagerato, ma solo breve menzione del suo  paese d' origine, Roccasecca.
Sono rimasta basita quando alla domanda del conduttore-intervistatore : 
Lei Sig.ra A.M. Tedeschi di dov' è ?
Risposta : non sono di Roma
Ma di dove?  riprova e incalza il conduttore del programma.
Risposta della dipietrina locale: Abito vicino a Cassino- Basso Lazio- quasi ai confini con la Campania.
Insomma, aveva un' opportunità per tessere le lodi del Paese che ha dato i Natali a San Tommaso d' Aquino, a Severino Gazzelloni e tanti altri e Lei omette vergognosamente di farne mezione.
Questo è il ringraziamento ai tanti Roccaseccani che l' hanno votata  permettendole di sedere, seppur all' opposizione, su uno scranno della Regione Lazio con uno stipendiuccio di 12.000 euro mensili.
Roccasecca ed i Roccaseccani non meritano di esse rappresentati da chi, con la puzzetta sotto il naso,  si vergogna di dire: Sono orgogliosa del mio paese Roccasecca- le mie origini sono .........
Forse è inconsapevole che quando si viene eletti si hanno dei precisi obblighi verso il proprio elettorato e prima tra tutti ben rappresentare il paese d' origine,
cercando, in ogni occasione, di promuovere i Luoghi, i Sapori, le Attività, la Gente ma  se non si ha neppure il coraggio di dire: Sono di Roccasecca ...pensate proprio che possa dare un contributo fattivo alla Regione Lazio?
La certezza è che stia soltanto pubblicizzando, prima se stessa e poi l' IDV e poi......STOP, visto che è tutto fumo e niente arrosto.

16 nov 2010

LA BRAMBILLA VOLA

 
LA BRAMBILLA  VOLA per la sua azione di Governo non si serve dell' auto blu ma dell' elicottero


"la rossa", "scosciata" Ministra pidiellina ,reputandolo, sicuramente,  un mezzo più veloce che evita gli ingorghi stradali, un mezzo prestigioso, e altrettanto  sicuro, ma forse un pò più costoso.....ma cosa vuoi che sia  per un Ministro del Turismo.. tanto... "Paga sempre Pantalone".
Questo si apprende da una mozione presentata al Presidente del Consiglio dei Ministri (ndr Berlusconi)  dai Sen.ri Roberto Della Seta e Francesco Ferrante che le spese di viaggio della Ministra Michela Vittoria Brambilla per l' anno 2009  sono ammontate a 157.000 euro contro i 27.000 euro previsti dal budget.
Infatti, dettagliando, i Senatori del Partito Democratico, che fanno anche riferimento ad articoli vari di testate  giornalistiche nazionali, parlano dell' uso a gogò dell' elicottero con annesso anche servizio a terra di ambulanza del 118 e per viaggi brevissimi di km 4 addirittura spesa di volo 500 euro.
Ha volato sempre con elicottero per recarsi a:
Piazzola sul Brenta (Padova) per partecipare alla conferenza regionale del turismo in Veneto,
Rimini per partecipare al comitato elettorale del Popolo della Libertà e ad un incontro pubblico con imprenditori locali;
Mentre per andare da Roma a Milano era salita su un aereo di Stato;
Particolare significativo di quanto la Ministra Brambilla non possa fare a meno dell' elicottero Deve recarsi  a Caiolo (Valtellina) per inaugurare un campo da golf. Il maltempo blocca le pale e la Ministra, invece di prendere la macchina, annulla la sua presenza;
E' difficile, inotre,  dicono i Senatori PDL venire a conoscenza delle altre mete di volo della Brambilla.
Dall'aeroporto, infatti, spiegano che spesso i voli sono prenotati direttamente dagli autisti e non c'è modo di sapere chi sia il passeggero.
Ora mi domando e dico:  siamo alla vigilia dell' approvazione della Finanziaria ora chiamata Legge di Stabilità e con essa, sicuramente, noi Italiani verremo chiamati a fare sacrifici  per evitare rischio Grecia ma mentre a noi si chiedono sacrifici su sacrifici i nostri parlamentari, come la Sig.ra Brambilla,  si permettono il lusso di sperperare i nostri sacrifici.
Sforano allegramente il badget, e non di poco,  oltre a tutti gli altri benefit che il loro status consente e concede insomma la Casta è Casta .....ma non è uno schifo?

15 nov 2010

IL GIORNO DELLA VERITA'

IL  GIORNO  DELLA  VERITA'aperta la Crisi del Governo Berlusconi  dai ministri  di Fini

Il ministro  Andrea Ronchi,  il  viceministro Adolfo Urso ed i sottosegretari Antonio Buonfiglio e Roberto Menia,  per il venir meno del rapporto fiduciario nei confronti del Governo, inviano lettere di dimissioni da membri dell' esecutivo, decretando così la fine reale e concreta del PDL e del Governo Berlusconi, ma, così si legge in una nota confermano, "altresì,  con profondo senso di responsabilità, il proprio impegno a sostenere nell’interesse del Paese la legge di stabilità e di bilancio".
Le lettere di dimissioni, in modo rituale, sono state inviate al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e al Premier Silvio Berlusconi.
Domani i Presidenti dei due rami del Parlamento, Schifani (Senato) e Fini (Camera) andranno al Colle per relazionare sulla situazione politica alla luce dell’uscita di Futuro e Libertà dal Govern, delle conseguenti mozioni di sfiducia alla Camera e di sostegno al Governo Berlusconi, annunciate rispettivamente da Pd-Idv e Fli-Api-Udc a Montecitorio e dal gruppo Pdl al Senato.
Quali scenari all' orizzonte della Politica Italian: finalmente chiarezza? uscire dallo stallo di qust' ultimo periodo?
Si farà un nuovo Centro-Destra ampliato all' UDC, Api, Mpa?
Lo farà Berlusconi o lo decreterà un ritorno alle urne? Nell' un caso o nell' altro con le dimissioni dei Ministri di FLI si chiude l'era del PDL-Lega e se ne  aprirà, forse un' altra ...PDL-Lega-FLI- UDC-API-MPA.
Il ritorno alle urne, in questo momento particolarissimo di conclamata crisi economico-finanziaria sarebbe  un atto veramente irresponsabile sentite poi le voci di un ritorno al voto solo rileggere i deputati  e di non rispetto per il Popolo Italiano; sarebbe uno tsunami per tutti e soprattutto per noi poveri Italiani perchè ci ritroveremmo ad avere un Parlamento di nominati, considerato che si andrebbe a votare con il "Porcellum".
I Cittadini Italiani, gli elettori italiani hanno delle aspettative: "un Governo certo, sicuro, non traballante per futili motivi e dei Governanti rispettosi dei compiti loro affidati".
Vogliamo vermente mettere un PUNTO FERMO assodato che il Bipolarismo è morto?
Prendere atto che oltre alla destra e alla sinistra esiste un Grande Centro che di giorno in giorno si sta infoltendo di tanti cespugli vitali anelanti alla MODERAZIONE CENTRISTA e legati  ai valori del popolarismo europeo.
Sono: FLI di Fini, UDC di  Casini, il movimento di Lombardo, l'Api di Rutelli e comunque le altre forze sociali e produttive del paese rappresentanti quella parte dei cittadini italiani, moderati, che anelano ad un nuova e sana politica riformatrice.

MILANO SCEGLIE PISAPIA (SEL)

primarie di grande segnale di ledership di  sinistra-sinistra-Vendoliana-

discontinuità, quindi, dal Centro-Sinistra classico del PD, avendo questo partito ricevuto un bel cazzottone dall' elettorato milanese che ha incoronato Giuliano Pisapia (SEL) leader della colazione di  Centro-Sinistra Meneghino.
Quindi sarà un sinostrozzo-sinistrozzo ha contendere lo scranno più alto di Palazzo Marini  alla quasi certa candidata di Centro- Destra, Letizia Moratti (PDL).
Infatti, Pisapia (Sel)  con il 45,36%, ha battuto gli altri due competitors del PD Boeri 40,16, Onida 13.
Ancora una volta il PD ha mostrato segni di scissione, debolezza e autolesionismo perchè non ha considerato o meglio ha sottovalutato la forza attrattiva del Vendoliano Pisapia.
Poteva benissimo affermarsi come primo partito che da le carte in quanto sommando i voti dell' affermato arch. Boeri e dei Onida risultato: una bella vittoria con l' affermazione della leadership.....invece....
Il PD in caduta libera? Pisapia .......effetto Vendola delle primarie pugliesi?
Sembrerebbe proprio di si ..l' elettorato di sinistra si rafforza pesantemente indebolendo così la parte moderata del PD, insomma ha procurato uno scombussolamento degli ex Democristani che, pervicacemente continueranno in questa agonia o alzeranno la schiena per ritornare nella Casa dei Padri?
Nell' attesa, intanto si profila una' autostrada per Nichi Vendola (Sinistra Ecologia e Libertà) leader di tutte le SINISTRE COALIZZATE per controbattere il Leader carismatico della destra, Silvio Berlusconi, mentre il CENTRO si sta organizzando in un Grande Partito della Nazione

12 nov 2010

NON PIU' COL "PORCELLUM"

ma ritorno alle urne con il diritto democratico di scegliere la rappresentanza

Il Popolo Italiano ha sperimentato sulla propria pelle il sistema elelttorale più nefando e putrido della storia, sistema bipolare che doveva assicurare la stabilità Governativa ed il buon Governo di lunga durata per il bene dei cittadini.
Tutto falso:.bipolarismo falso....governo falso....stabilità falsa, visto che il Governo di Centro-Sinistra di Prodi è durato un anno si è no, ma aveva per lo meno, l' attenuante di una maggioranza risicata, ma non è ammissibile per  il Governo di Centro Destra di Berlusconi che pur godendo di un' amplissima maggioranza sta subendo la stessa sorte  e siamo a soli due anni e mezzo di mandato.
Responsabilità acclarata dei nostri Governanti che tengono di più alla poltrona che al bene comune o del sistema bipolare o della Legge  "Porcellum" così denominata dallo stesso ideatore?
Di tutto un pò.... ed è per questo, perlomeno, mai più al voto con siffatta scellerata legge elettorale che non rappresenta la volontà degli elettori se non in minima parte, distorce il meccanismo elettivo trasformandolo in una sorta di ‘investitura’ monarchica che trasforma i parlamentari in ‘affiliati’, per non parlare che  con meno di un quarto dei voti espressi, considerando che alle politica votano mediamente due italiani su tre, una coalizione o un partito può ottenere la maggioranza assoluta della Camera, con un ‘super premio’ che la porta ad avere il 55% dei deputati.
Ma i nostri partiti, i nostri leader vogliono veramente che ciò che vogliono i cittadini elettori o intendono tenere, ben forte, lo strumento della "Lista Bloccata" e designare a candidati amici, parenti, conoscenti, leccaculo, stelline, attrici, faccendieri di tutte le risme?
Noi Popolo Italiano, Gente Comune, vogliamo riappropriarci del nostro diritto democratico di scegliere la rappresentanza parlamentare o con le buone, con la petizione ai presidenti di Camera e Senato, Fini e Schifani,   fidando nella saggezza degli attuali parlamentari o con una bella azione referendaria.
Teniamoci pronti amici a costituire un Comitato Referendario per raccogliere le firme per cancellare, per lo meno,  la lista bloccata e il premio di maggioranza.
Fermamente decisi ad andare alle urne con la consapevolezza di mettere la croce sul candidato scelto liberamente e democraticamente.

COMITATO D' AZIONE PER IL RIPRISTINO DELLA PREFERENZA ELETTORALE - Petizioni Online
http://www.petizionionline.it/petizione/comitato-d-azione-per-il-ripristino-della-preferenza-elettorale/2418 

11 nov 2010

SI VA VERSO IL "BERLUSCONI BIS"?

Berlusconi, Fini, Rutelli, Casini troveranno la "quadra" con Bossi?

Fallito anche l' ultimo tentativo di meduazione  di  Bossi che non convince, però, Fini che resta sulle sue posizioni di Perugia: Berlusconi prima si deve dimettere e poi si vedrà una nuova compagine Governativa con allargamento all' UDC di Casini e Api di Rutelli.
Sulla stessa sintonia di Fini sono Casini e Rutelli che si dichiarano pronti a dare il loro contributo ma ci deve essere, prima,  il passo indietro di Berlusconi e la sua ferma volontà a trattare democraticamente con le Parti Politiche dell' area di Centro-Destra con programmi seri e condivisi per ricucire l' Italia.
Comunque la crisi Governativa è diventata un fiume in piena,  e i Finiani ce l' hanno messa tutta per ricucire lo strappo, ascoltando i mediatori, Gianni Letta e Umberto Bossi e  dando una chance al Premier, ma da questi non accolta e quindi, da signori, aspetteranno il suo rientro da Seul, dove è per il G20, per ritirare tutte le deleghe governative ed allora ......crisi conclamata.
Ma L' UDC, FLI, API, in accoglimento all' appello del Presidente Napolitano, attenderanno l' approvazione della legge di stabilità finanziaria e poi si aspettano un sussulto di autoconsapevolezza da parte del Premier che così non si Governa, non si può andare avanti, visto lo stallo programmatico amministrativo.
Alla Camera, la maggioranza,  non ha più i numeri e visto che la rottura con i Finiani è insanabile al Cavaliere non resta altra strada che dare le dimissioni e se non lo dovesse fare sarà il Parlamento a sfiduciarlo.
Comunque sia..... nessuno pare sia intenzionato ad andare alle urne, neppure la Lega e neppure il PD e l' IDV per ovvi motivi di perdite di consensi e possibilità di vittoria delle Sinistre..
All' orizzonte si prospetta quindi, un bel Berlusconi Bis con allargamento all' UDC e  API, con buona pace di Bossi che nicchia e sbraita contro Casini ma se vuole incassare il Federalismo deve dire si a Casini e si alla riforma elettorale.
La Grecia è dietro l'angoolo? Parlamentari cari rimboccatevi le maniche e vedete quello che dovete fare, altrimenti ci sarà sicuramente una sommossa popolare.
Non cincischiate ...intanto modificate la Legge Porcellum di Calderoli e  fatelo con Governo, Berlusconi Bis...Un Governo di Transizione.....Un Governo Tecnico, purchè lo facciate....
Il Popolo è Paziente ma non è BUE.

10 nov 2010

"RIFIUTI"- QUANTI INVESTIMENTI!!!!


La Regione Lazio; La Provincia di Frosinone;  Roccasecca; Le Cinque Città..tutti  investono ..Benefici per i cittadini ....."ZERO"


" Insieme facciamo la differenza", è stato questo lo spot della campagna pubblicitaria della Regione Lazio, di qualche anno fa, per sensibilizzare l'opinione pubblica alla responsabilizzazione della tutela dell'ambiente, del riciclo produttivo e del contenimento dei costi della gestione della raccolta che si sarebbe dovuto  sostianziare in una riduzione delle tariffe dei RRSSUU.
La lodevole iniziativa per ridurre le differenze tra il Nord, dove da anni la raccolta differenziate è una realtà, e il Centro-Sud che stenta a decollare, escluse alcune isole felici, costò all' epoca un investimento pubblicitario  intorno ai 900 mila euro ( piccolo-grande dettaglio).
Anche il Comune di Roccasecca e le "Cinque città", hanno investito, e parecchio sulla pubblicità della raccolta differenziata, tanti i Convegni e le tavole rotonda, ricordo i  due più importanti e costosi: uno sugli inceneritori, con l' illustre dott. Montanari, e il secondo esclusivamente per istruire i Cittadini alla differenziata e anche questi investimenti quanto sono costati alla comunità roccaseccana?
Qindi tutte lodoveli iniziative, ma tutti soldi investiti, buttati al vento, sperperati in modo ignominoso e vergognoso, visto e considerato che la Raccolta Differenziata a tutt' oggi non esiste a Roccasecca.
Sul territorio abbiamo una Discarica Privata, la "Mad srl"  gioiello delle gestione privata. all' avanguardia della tecnologia ed a fianco un Impianto di Selezione dei rifiuti, la "Saf spa"a cattivissima  gestione pubblica, viste le esalazioni malsane che ammorbano il territorio.
Allora una domanda sorge spontanea: perchè il privato funziona meglio del pubblico? Perchè i soldi del privato, danno servizio buono   anche reddito?
C' è qualcosa che non funziona nel Pubblico o no?
Tutti questi soldi (NOSTRI) che si investono in impianti, in sponsorizzazioni del "riciclo" che non avviene,  in impianti malfunzionanti, indigna e non poco i Cittadini di Roccasecca che oltre al danno devono subire la beffa di non avere strade pulite, servizi funzionanti di rifiuti ingombranti, insomma tutto cio che il pagamento della tassa dei RRSSUU  dovrebbe restituire.
Ma l' allegra finanza comunale con l' ausilio dell' allegra gestione dei rifiuti del Consorzio delle Cinque Città sono solo capaci di   promulgare  iniziative dalle  una nobili  intezioni , rimasta solo intenzione  per il Comune di Roccasecca che fa parte del Consorzio delle Cinque Città, che fa parte della provincia di Frosinone, che fa parte della Regione Lazio.
Perchè questo scollamento tra Istituzioni che porta allo sperpero di denaro pubblico? Cosa stanno architettando gli amministratori di Roccasecca , il  Sindaco,  il  Presidente dell'Unione Cinque Città, l'assessore alle politiche sociali, tanto attento all'ambiente, perchè sono così ciechi e sordi  e, sopreattutto inoperosi verso la razionalizzazione dei costi gravanti sul bilancio di un comune "dissestato" e sull'orlo del precipizio?
Perche non innescare un circuito virtuoso?  tutte le Istituzioni si dovrebbero connettivizzare tra di loro e soprattutto in nostri amministratori dovrebbero creare relazioni proficue con Provincia e Regione per tenersi al corrente e per non fare investimenti inutili che depauperano solamente le già magre casse comunali e a chi il controllo che gli inevstimenti vadano a buon fine?
Sindaco Giorgio avevi promesso che la raccolta differenziata, a Roccasecca, sarebbe iniziata a Luglio 2010, e così non è stato; poi hai procastinato a dopo l' estate, a settembre dicevi dai giornali, ed è passato anche settembre senza muovere paglia, ma è passato pure ottobre e siamo a novembre.........Mi sa tanto che se non si pagano i debiti alle Cinque Città, col cavolo che faremo la differenziata a Roccasecca!!!!Cittadini !!!!! ci dobbiamo mettere l' anima in pace?

Il mestiere più antico




Ieri, guardando un noto programma televisivo,trasmesso in prima serata .(Ballarò). Un giornalista del quotidiano ,La Repubblica, Massimo Giannini se ne  è uscito con una affermazione che lascia allibiti .Lui sosteneva, che la escort Ruby era stata pagata con dei soldi al nero.Su quali basi fà un affermazione del genere? Come dire ,che chi va a P.........è un evasore.Ora io non so se i soldi erano a nero, visto che venivano da casa Berlusconi ,uno dei maggiori contribuenti italiani. Ma l'attività di P...........è un attività lucrosa ,e a nero, quella SI che è a nero. Non sarebbe il caso di renderla libera magari applicandovi un reddito minimo forfettario. Per buona pace delle P......... e dei clienti e della Chiesa. Un paese è libero ,se anche il lavoro più antico del mondo è libero.  http://mauroferr.blogspot.com/2010/11/il-mestiere-piu-antico.html

09 nov 2010

DAL FANGO I FIORI PIU' BELLI

e Saviano e C. lo sanno ...ma mistificano cercando di gettare e far vivere nelle paure ossessive il Popolo Italiano

Oscurantismo sinistroso, che costa, tra l' altro,  una barca di soldi ai paganti il canone rai, ovvero ai cittadini italiani,  delle  Cassandre demeniziali che hanno intrapreso il filone redditizio dell' incutere  terrore e paure e farci vivere ossesivamente in questa palude insidiosa.
La trasmissione di rai 3 di ieri, "Vieni con me" con un reclutamento  cospicuo di telespettatori inchiodati a vedere ed ascoltare le performace dei grandi soloni intellettuali della sinistra che propinano, senza vergogna, una loro verità mistificata, e se lo possono permettere, visti i lauti compensi che sembrerebbero aggirarsi, per Roberto Saviano, il mattatore ,per ciascuna delle quattro puntate intorno agli 80mila euro, Antonio Albanese andrebbero circa 25mila euro mentre 7mila sarebbero per Paolo Rossi si sconosce la cifra che dovrebbe o non dovrebbe incassare  Roberto Benigni 250 mila euro o partecipazione gratuita, per non parlare dei Sigg.ri Fazio e Litttizzetto che costano all' azienda rai pare due milioni di reddito all'anno cadauno, per non parlare dell' Illustrissimo Governatore Pugliese  (SEL), Vendola,  pericolo per il PD, che sta sempre in TV in campagna elettorale con una prebenda di 160mila euro l' anno per sciorinare i diversi modi con cui vengono  appellati i Gay.
Debutto abbastanza deludente improntate sulle ovvietà del benestante imbonitore dell' antimafia, Roberto Saviano: Democrazia in pericolo»
«Da un po' di tempo vivo come una sorta di ossessione, che riguarda la macchina del fango, il meccanismo che arriva a diffamare una persona»: per questo «la democrazia è letteralmente in pericolo».
«La democrazia è in pericolo - ha detto Saviano - nella misura in cui se tu ti poni contro certo poteri, contro questo governo, quello che ti aspetta è un attacco della macchina del fango, che parte da fatti minuscoli della tua vita privata».
Questo l' inizio e il seguito più o meno su questa linea....con Fazio presentatore,  Finocchiaro che legge brani di articoli di giornali sulle accuse e sui tentativi di delegittimazione del giudice e dell'intero pool antimafia siciliano, e il demenziale Benigni con la storiella di Ruby in salsa Benignana che non è che mi abbia fatto granchè ridere.
Nichi Vendola ha invece letto un elenco dei diversi modi per definire gli omosessuali da «invertito» a «buzzarone», da «pederasta» a «cripto-checca». Gli fa eco subito dopo Saviano che mette in fila i comportamenti che "dalle sue parti" individuano i gay: dalla «birra con le fette di limone» alle «unghie pulite» alle «scarpette sugli scogli» al «fare la puntura da sdraiati». 
Se la prima puntata è stata di questa portata intellettuale ...figuriamoci il seguito....
Saviano, ottimo imprenditore di se stesso, ottimo uomo di affari con la Rai, ha dato ieri sera, ampia dimostrazione di queste due abilità.....altro che coraggio di battere e controbattere le Mafie, anzi a tutte le definizioni che ha elencato Fazio, manca l' unica e vera..."PARACULO" malato di paraculite acuta, perchè lui sa che nel fango si coltivano e nascono i fiori più belli " I FIORI DI LOTO".
Smettiamola di pagare questi commedianti e spendiamo in soldi in modo più fruttuoso......Diamoli ai Veneti colpiti dalla tragedia dell' alluvione!!!!!!   

04 nov 2010

GLI ESPOSTI UNICA ARMA?

a Roccasecca, pare proprio di si,  visto che l' Opposizione batte e ribatte ma.....Giorgio sempre in sella

a gettare nello " sprofondo" la Cittadina che ha dato i natali al Dottore Angelico San Tommaso d' Aquino.
E l' opposizione reitera ancora con un esposto contro l’amministrazione comunale da parte del consigliere Bernardo Forte, si legge su ultimissime. net. Il consigliere del PDL  avrebbe  inviato l' ennesimo e dettagliato memorandum alla Procura Generale della Corte dei Conti, alla Cassa Depositi e Prestiti, al Ministero dell’Economia e al Ministero dell’Interno in cui mette sotto accusa le irregolarità procedurali nell’approvazione di atti per l’assunzione di mutui da parte del sindaco Giorgio e della sua maggioranza.
“ Giorgio e company stanno compromettendo il futuro delle casse pubbliche, tanto che si finirà con il dissesto finanziario, con l’interruzione dei già precari servizi".
Ma queste belle denunce non erano già state fatte ? e come mai la Cassa DD e PP ha erogato ancora soldi al Comune di Roccasecca? perchè i Revisori dei Conti Comunali e la Corte dei Conti ancora dichiarano che tutto è ok? Negligenze, abusi,  inesattezze contabili, mistificazioni,  stando alle parole dei consiglieri di opposizione sono una costante dell' Amministrazione Giorgio e l' unica arma a loro disposizione, sembrerebbe essere quella degli " esposti" che, apparentemente, non sortiscono i risultati reclamati.
Ma quando le vedremo " delle belle"come dice nella nota il Consigliere Forte, visto che Giorgio è al termine dellla Cosiliatura ed ha la ferma intenzione di ricandidarsi con la sua squadra in carica?
Intanto a Via Santa Maria Vecchia, poggiato per terra, di fronte ad un recinto privato di un giardino, è apparso un cartello che vi invito a leggere con molta attenzione perchè, forse, quanto denunciato dal Consigliere Forte avrebbe una corrispondenza : Il cartello recita a lettere cubitali:
RIQUALIFICAZIONE ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE E SISTEMAZIONI DI ROCCASECCA CENTRO  per euro 245.645, 52.
A parte la fumosità della descrizione dei lavori che non rende giustizia alle opere pubbliche, ma cosa vogliono riqualificare? una stradina poco frequentata e tutta in salita, come è possibile l' accesso ad un disabile? Ma che stanno facendo per caso gli stessi marciapiedi di Via Santa Maria Nuova, fatta  senza criterio, dove le barriere architettoniche le hanno innalzate in quanto  non ci passa una carrozzina dei diversamente abili. Ma come intendono abbattere le barriere architettoniche di Roccasecca Centro?
Forse per bussare  a Cassa, alla Cassa DD.PP, e avere i soldini si sono inventati l' abbattimento delle barriere architettoniche, non certo per la Via Santa Maria Vecchia dove l' urgenza è solo il rifacimento del manto stradale.
Mentre  alle vie più praticate del Centro, dello Scalo e della dimenticata Frazione San Francesco dove mi sembra possibile e credibile, non certo a Via Santa Maria Vecchia, dove non transitano disabili, se non in macchina.
Ma non è per caso, e sono d' accordo con Forte, che questi soldini arrivati o da arrivare alle Casse del Comune di Roccasecca per Mutui contratti con la  Cassa DD.PP., sul groppone dei Roccaseccani, non stiano a mascherare l' ennesimo bluf per pagare i debiti fuori bilancio?
Se così fosse,  intervenga, insieme alle già citate Cassa DD.PP., Corte dei Conti,  Ministero dell' interno, Ministero dell' Economia, anche e soprattutto la Magistratura e forse si che ne vedremo delle belle......
"Fusse ca fusse la vota bona" 

03 nov 2010

LA DEMOCRAZIA "BANNATA"

dalla Legge "Porcellum" di Calderoli con la quale viene negato agli Italiani la scelta della propria rappresentaza parlamentare.

La prima reazione a tale scempiaggine, la lievitazione del "partito" dell'  astensionismo a tutte le tornate elettorali.
Sono circa  3 milioni gli Italiani che disertano le urne per dimostrare il loro dissenso e/o perchè pensano che altre vie democratiche siano loro precluse e la cosa triste è che questa cifra è destinata inesorabilmente ad aumentare se,  il Parlamento, non modifica le norme che hanno svuotato il cestino del  più elementare diritto di democrazia: "La scelta del cittadino italiano del proprio rappresentante  parlamentare".
Acclarato che il Parlamento Italiano è  un parlamento di nominati dai capi delle segreterie dei vari partiti e non un paralmento di eletti; assodato che questo "Porcellum" non ci sta bene perchè non ci sentiamo rappresentati, ma, intendiamo fortemente,  contrariamente al "partito degli stensionisti", andare a votare, in quanto consapevoli che non votare significa rinunciare a un proprio diritto e accettare supinamente le scelte che altri faranno nel segreto delle urne.
Pertanto rivendichiamo il nostro sacrosanto diritto di scelta ed lo facciamo in modo proattivo e democratico avendo avuto conoscenza che la modifica della legge elettorale  è al vaglio della Commissione Affari Costituzionali del Senato.
Abbiamao creato un Gruppo FB "DIRITTO AL RIPRISTINO DELLA  PREFERENZA ELETTORALE di Anna Maria Rossini";
Questo Gruppo, intende raccogliere 1000 firme sottoscrivendo una petizione ai presidenti di Senato e Camera, On.le Schifani, ed  On.le Fini, per sensibilizzarli ad  una sollecita modifica della "LEGGE PORCELLUM", per quanto di loro competenza.
Invitiamo pertanto tutti gli amici ad attivare le segreterie dei partiti di appartenenza, visto che PD, IDV, FLI, API, UDC ......, a parole, pare ne siano, intenzionati a togliere di mezzo questa "PORCATA"   http://www.petizionionline.it

01 nov 2010

E SE FOSSE ANDATA COSI'.......

E SE FOSSE ANDATA COSI'..
La storia di Ruby, la giovane marocchina, che, con un  help accondisceso,  provoca uno tsumani al Governo Italiano.

La bellissima marocchina, Karima El Mahroug meglio conosciuta come Ruby Rubacuori, la cui età anagrafica non le rende giustizia per niente,  dimostrando ben più dei suoi diciotto anni  che compie proprio oggi, 1 novembre, è  salita agli onori (si fa per dire) della ribalta per un tristissimo fatto di cronaca che ha coinvolto il Premier Silvio Berlusconi.
Sfogliando i giornali, il coro di tutti quelli che hanno conosciuto la Ruby, sempre nei locali notturni, pensano ad ragazza immagine dei locali  o imbucata, la descrivono di una bellezza mozzafiato, scosciata e molto, molto provocante e sexy, truccata e dipinta tanto da non rappresentare certo un' adolescente bisognosa di aiuto, bensì una ragazza molto, molto navigata ed in avanti con l' età.
Sicuramente avrà partecipato  alle feste in casa del Premier, sicuramente avrà avuto le attenzioni del Premier, sicuramente si sarà sollazzata con il Bunga Bunga, ma, e di una cosa, ne sono intuitivament sicura, tutto nella menzogna dell'età,  visto che ne dimostrava 24-25, quindi ben più dei suoi 17.
La diciassettenne marocchina, ripudiata anche dal papà, uno stinco di santa non era certamente e  oltre che bugiardella si è dimostrata capace di tutto, sembra addiritttura che abbia un vissuto da piccola escort, arrivando a rubare denaro ad una amica che la ospitava (notizie giornalistiche).
Proprio per l' accusa di furto è stata fermata dalla Polizia ma, avendo l' uso del telefonino, ha interessato l' amico potente, Il Presidente del Governo,  di  fare qualcosa, di metterci una buona parola per toglierla dai pasticci in cui si era cacciata, nella considerazione che era una minore, non avendo ancora 18 anni.
Tale rivelazione lascia di stucco il Premier che per evitare, Lui, guai politici e giudiziari interviene come tutti sappiamo.....
Piccolo-grande  ricatto di una piccola-grande  ragazza navigata, avvezza ad una vita ricca di avventure, in tutti i sensi, che getta nel panico il festaiolo "Berlusconi"?
Non bastava la crisi economica, non bastava la crisi del PDL causata da Fini, non bastava la crisi della Fiat, non bastava la " Monnezza di Napoli" non sarà per caso, che per una minorenne di facili costumi il Governo cade?