Translate to:

10 nov 2010

"RIFIUTI"- QUANTI INVESTIMENTI!!!!


La Regione Lazio; La Provincia di Frosinone;  Roccasecca; Le Cinque Città..tutti  investono ..Benefici per i cittadini ....."ZERO"


" Insieme facciamo la differenza", è stato questo lo spot della campagna pubblicitaria della Regione Lazio, di qualche anno fa, per sensibilizzare l'opinione pubblica alla responsabilizzazione della tutela dell'ambiente, del riciclo produttivo e del contenimento dei costi della gestione della raccolta che si sarebbe dovuto  sostianziare in una riduzione delle tariffe dei RRSSUU.
La lodevole iniziativa per ridurre le differenze tra il Nord, dove da anni la raccolta differenziate è una realtà, e il Centro-Sud che stenta a decollare, escluse alcune isole felici, costò all' epoca un investimento pubblicitario  intorno ai 900 mila euro ( piccolo-grande dettaglio).
Anche il Comune di Roccasecca e le "Cinque città", hanno investito, e parecchio sulla pubblicità della raccolta differenziata, tanti i Convegni e le tavole rotonda, ricordo i  due più importanti e costosi: uno sugli inceneritori, con l' illustre dott. Montanari, e il secondo esclusivamente per istruire i Cittadini alla differenziata e anche questi investimenti quanto sono costati alla comunità roccaseccana?
Qindi tutte lodoveli iniziative, ma tutti soldi investiti, buttati al vento, sperperati in modo ignominoso e vergognoso, visto e considerato che la Raccolta Differenziata a tutt' oggi non esiste a Roccasecca.
Sul territorio abbiamo una Discarica Privata, la "Mad srl"  gioiello delle gestione privata. all' avanguardia della tecnologia ed a fianco un Impianto di Selezione dei rifiuti, la "Saf spa"a cattivissima  gestione pubblica, viste le esalazioni malsane che ammorbano il territorio.
Allora una domanda sorge spontanea: perchè il privato funziona meglio del pubblico? Perchè i soldi del privato, danno servizio buono   anche reddito?
C' è qualcosa che non funziona nel Pubblico o no?
Tutti questi soldi (NOSTRI) che si investono in impianti, in sponsorizzazioni del "riciclo" che non avviene,  in impianti malfunzionanti, indigna e non poco i Cittadini di Roccasecca che oltre al danno devono subire la beffa di non avere strade pulite, servizi funzionanti di rifiuti ingombranti, insomma tutto cio che il pagamento della tassa dei RRSSUU  dovrebbe restituire.
Ma l' allegra finanza comunale con l' ausilio dell' allegra gestione dei rifiuti del Consorzio delle Cinque Città sono solo capaci di   promulgare  iniziative dalle  una nobili  intezioni , rimasta solo intenzione  per il Comune di Roccasecca che fa parte del Consorzio delle Cinque Città, che fa parte della provincia di Frosinone, che fa parte della Regione Lazio.
Perchè questo scollamento tra Istituzioni che porta allo sperpero di denaro pubblico? Cosa stanno architettando gli amministratori di Roccasecca , il  Sindaco,  il  Presidente dell'Unione Cinque Città, l'assessore alle politiche sociali, tanto attento all'ambiente, perchè sono così ciechi e sordi  e, sopreattutto inoperosi verso la razionalizzazione dei costi gravanti sul bilancio di un comune "dissestato" e sull'orlo del precipizio?
Perche non innescare un circuito virtuoso?  tutte le Istituzioni si dovrebbero connettivizzare tra di loro e soprattutto in nostri amministratori dovrebbero creare relazioni proficue con Provincia e Regione per tenersi al corrente e per non fare investimenti inutili che depauperano solamente le già magre casse comunali e a chi il controllo che gli inevstimenti vadano a buon fine?
Sindaco Giorgio avevi promesso che la raccolta differenziata, a Roccasecca, sarebbe iniziata a Luglio 2010, e così non è stato; poi hai procastinato a dopo l' estate, a settembre dicevi dai giornali, ed è passato anche settembre senza muovere paglia, ma è passato pure ottobre e siamo a novembre.........Mi sa tanto che se non si pagano i debiti alle Cinque Città, col cavolo che faremo la differenziata a Roccasecca!!!!Cittadini !!!!! ci dobbiamo mettere l' anima in pace?