Translate to:

23 lug 2011

NEGATO UN TETTO A LUISA ED AL SUO BIMBO

NEGATO UN TETTO  A LUISA ED AL SUO BIMBO -Una storia raccapricciante, di inumana sordità ed indifferenza delle Istituzioni Roccaseccane, letta  su "Ciociaria Oggi" di venerdì 22.07.
 Sono poveri e senza fissa dimora Luisa ed il suo bimbetto di pochi anni; eppure fino a qualche tempo fa erano riusciti ad avere un tetto fisso dove trascorrere la notte (la stanza di una fabbrica)
Non era il massimo, ma sempre meglio della strada, soprattutto per il figlioletto.
Dopodichè, problemi sorti nella struttura produttiva l' hanno stata costretta  a sloggiare, iniziando così un travaglio esistenziale di immane portata.
Trovare notte dopo notte un tetto accogliente per riposare e proteggersi e proteggere il piccolo di 3 anni.
Le domande fatte per un alloggio popolare, pare siano state respinte dall' apposita commissione, i servizi sociali latitano ed ora la pratica la sta seguendo il sindacalista Sicet-Cisl, Alessandro Di Traglia che il prossimo 27 luglio incontrerà il Sindaco di Roccasecca, Giovanni Giorgio per avere delle risposte precise sulla sistemazione definitiva della Sig.ra Luisa e del suo bimbo, in quanto compito dell' istituzione garantire un tetto alle persone indigenti e soprattutto se trattasi di minori.
Ma il Sindaco Giorgio vende gli immobili impipandosi delle indigenze della popolazione di Roccasecca, infatti il giorno 28 Luglio ci saranno le VERGOGNOSE ASTE CASH :
- ex scuola località Panniglia - prezzo di stima: 100.693,16 euro
- ex scuola località Scolpeto - Melfi; - prezzo di stima: 57.411,05 euro
- ex scuola località Campo del Medico; - prezzo di stima: 71.829,08 euro
- ex scuola località Torretta; - prezzo di stima: 71.299,3
Una domando sorge spontanea: IN  UNA DI QUESTE SCUOLE NON POTEVA ESSERE OSPITATA LUISA ED IL SUO BIMBO FINO AL MOMENTO CHE NON SI FOSSE RESO LIBERO UN ALLOGGIO POPOLARE ATER ?