31 lug 2011

ORA NELLA LISTA DI PROSCRIZIONE DELLA SINISTRA

ORA NELLA LISTA DI PROSCRIZIONE DELLA SINISTRA  Ferruccio Sansa giornalista del " il Fatto Quotidiano" ed Ernesto Galli della Loggia del "Corriere Della Sera"

per gli articoli sui rispettivi giornali "Chi tocca la sinistra muore" e "La pozzanghera del malaffare" che vi invito a leggere con molta attenzione (link a margine).
Finalmente si sente qualche voce dissonate ed inquinante tendente a sputtanare le Sinistre-false- moraliste che, se toccate, non  usano sistemi tanto moralistici e democratici.
Chi tenta o fa scoprire gli altarini poco leciti e/o poco etici dei Sinistrosi, e soprattutto i loro  sistemi pervasivi di trarre vantaggio a spese di "Pantalone", come minimo gli si dà l' ostracismo.
Ormai non sono più "gli intoccabili" come è stato in passato, al tempo di "Mani Pulite" quando fatta strage della DC e del PSI, i Grandi Giustizialisti (Di Pietro) si fermarono sulla soglia di "Botteghe Oscure" e.... chissà mai perchè..
Vabbè poi è storia che Di Pietro venne candidato con la Sinistra.
Avevano le Mani Pulite con le COOP ROSSE per caso ?
Ma altri tempi ed altri personaggi della carta stampata che pare si stia svegliando per promuovere la VERITA' al Popolo Italiano.
Oggi sono tempi duri anche anche per la sinistra che non solo viene sputtanata dai giornalisti di Destra come Franco Bechis che nell' editoriale,  I Metodi dei Democratici: Soldi, Minacce e Paura .......A Sinistra un solo obiettivo: Rastrellare finanziamenti per il proprio partito da tutti i lottizzati ed ecco come:  gli appalti Enac che prevedevano una quota in nero per finanziare un partito politico o le sue fondazioni. L’imprenditore Pio Piccini che racconta ai magistrati che su ogni affare da lui conquistato doveva corrispondere una intermediazione del 5,5% da dividere in parti uguali fra Morichini, il Pd e la Fondazione italiani europei ed è anche vero che la a magistratura dovrà verificare fino in fondo gli indizi di questo sistema che emergono a macchia di leopardo in tutta Italia, a Roma come a Sesto San Giovanni, in Abruzzo come in Sicilia.
Ma lo sputtanamento che più sputtanamento non si può viene dall' editorialista di Sinistra Ferruccio Sansa che dice addirittura :"Chi tocca la sinistra muore.
Consolante leggere che degli  importanti  giornalisti, nella propria Città, vengono messi alla gogna e al bando in modo subdolo ed abominevole(mi ci sono ravvisata nel mio piccolo) per essere rilevatori-denunciatori delle manchevolezze  se non proprio  illegali ma di dubbia eticità politica.
La Casta, soprattutto quella Sinistrosa, per mettere a tacere, l' incomodo editorialista  usa i sistemi non diretti e duri ma altri sistemi e lo dico con le parole di Sansa:
"il l centrodestra è più duro, diretto, usa nei confronti dei giornalisti una logica proprietaria. Un certo centrosinistra no, non ti schiaccia direttamente, preferisce la calunnia, l’insulto, la telefonata a direttori ed editori.
Con un’aggravante: l’arroganza del centrodestra, seppur più violenta, non pretende di essere “giusta”, ha lo scopo manifesto di metterti a tacere. Il centrosinistra è diverso: si sente investito di una missione, chi osa metterlo in discussione è “disonesto”, “in mala fede”, “vendicativo”, “scorretto”. Tutte accuse che mi sono state rivolte, sempre in forma anonima e senza lo straccio di una prova.
Allora amici.... leggete i due sottostanti  link dove in modo dettagliato si raccontano episodi non poco gradevoli per il Partito  di Bersani che, avoglia a cambiare nome, se non si cambiano le teste che partoriscono simili nefandezze.
Faccia meno la vittima l' On.le Bersani, nessuna macchina del fango,...quello che i Giornalisti hanno fatto e fanno per la Destra...ora ...pare...che lo stiano facendo per la Sinistra..ERA ORA!!!!!!!!!!!!!