10 mag 2011

DISAGIO ECONOMICO DILAGANTE

DISAGIO ECONOMICO DILAGANTE E "Bonus" solo per pochi intimi e, a buon bisogno, per le famiglie degli Assessori, - QUESTA E' STATA L' AMMINISTRAZIONE GIORGIO-


Politiche sociali condotte come l'ex "ECA" ed  in piena rivoluzione informatica -Sociale è, come minimo, anacronistica conduzione che offende e, non poco, la dignità delle PERSONE  BISOGNOSE.
Sostegno alle famiglie, impiego giovani senza lavoro, reddito minimo, Bonus Energia Elettrica e Gas, Bonus Bebè,  e quant' altro a beneficio delle classi più deboli che si basa su Reddito ISEE e.... preventiva domandina, esclusivamente previa informazione pilotata ad arte, quindi non a conoscenza di  TUTTI I PRESUNTI AVENTI DIRITTO, bensi agli amici degli amici.
Non se ne adonti nessuno, e nessuno si offenda,  se porto alla luce qualche manchevolezza dell' Amministrazione Uscente, lo spirito è esclusivamente quello di dare un consiglio a chiunque vada ad occupare Palazzo Boncompagni, che l' epoca dell' ECA è finita da un pezzo, e che gli assessori non devono più USARE il DISAGIO SOCIALE ECONOMICO, in crescita esponenziale, commettere errori di valutazione, di scarsa decodificazzione dei bisogni, di non applicazione chiara della normativa, ma di avere bene in mente che LE PERSONE BISOGNOSE HANNO UNA PROPRIA DIGNITA' E PROPRI DIRITTI,  che non vanno CALPESTATI IN NESSUN MODO ED IN NESSUNA MANIERA.
E il programma della "LISTA ABBATE"  sembra dare le risposte più sensate alla evoluzione di una gestione, moderna ed equilibrata basata sul contributo fattivo delle associazioni di volontariato presenti sul territorio con il suo punto qualificante delle .

POLITICHE SOCIALI del programma di Abbate-Sindaco-
Istituzione di un fondo per le attività e i progetti che le associazioni intendono realizzare in rete, da coprire con finanziamenti regionali e provinciali;
Istituzione della Casa del volontariato in un immobile di proprietà del Comune;
Istituzione di un Osservatorio comunale del disagio di concerto con le associazioni;
Realizzazione di un’anagrafe comunale del disagio in modo tale da destinare interventi, contributi e servizi alle persone realmente bisognose (bonus energia, bonus bebè e contributi ad personam);
Istituzione di Centri di aggregazione giovanile, nelle zone periferiche del paese.
Altro.........leggi tutto il programma elettorale

ED PER QUESTO CHE I MODERATI DI CENTRO.... CHE HANNO A  CUORE LE SORTI  DEI DISAGIATI DI ROCCASECCA .. ED ANELANO AD UN BUON GOVERNO ...VOTANO  E FANNO VOTARE .....LA "LISTA ABBATE"-  IL SINDACO-