26 ago 2010

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2011

Travolgente partecipazione competitiva di  nuovi volti e nuove menti con tanta voglia di fare sana politica amministrativa a Roccasecca

Ma la ventennale nomenklatura non demorde e, pervicacemente, pare che si stia attrezzando per riposizionarsi sulle poltrone di Palazzo Boncompagni.
E' certa la partecipazione del sindaco uscente, Giorgio Giovanni con tutta la giunta e alcuni consiglieri di maggioranza,  così, per lo meno,  si apprende dai giornali, così come si vocifera  quella dell' assessore alla cultura della provincia di Frosinone, Antonio Abbate o in sua vece, del consigliere provinciale Colantonio, con tutti i consiglieri di opposizione.
Sono sicuri di stravincere, i Giorgiani, tant' è che nelle piazze principali del centro e dello scalo gli " aficionados" sbandierano  pronostici deliranti ed assurdi puntati solo sul sostengno dei mutuati al dottore di famiglia, Giorgio, mentre qualche altro aggiunge il sostegno incondizionato del PD e dell' IDV, e di qualche assessore uscente libero battitore del centro, quindi, il gioco è fatto secondo loro.
Dall' altra parte idem con patatine fritte solo che possono vantare anni di opposizione ad una giunta maldestra e arraffazzonata che ha portato Roccasecca sull' orlo del dissesto economico-finanziario tant' è che in caso di vittoria, sicuramente succederà come è successo a San Giorgio a Liri con Modestino della Rosa che ha vinto ed ha trovato una voragine rossa ed ha richiesto la bancarotta del Comune (?).
Tra i due litiganti ci sarà il terzo che godrà, questa volta ?
Altri due competitors, Claudio Alfano con il suo Comitato per Roccasecca e Un anonimo con il movimento "Io amo Roccasecca",  a mezzo stampa,  sono scesi in campo dichiarando guerra a Giorgio e Abbate.
Riusciranno i nostri eroi nel loro intento? Ai posteri l'ardua, prossima primaverile,  sentenza.
Quindi di nuovo e di innovativo "nada de nada", si critica solo e programmi zero, cosa che invece sarebbe di opportuna necessità
Ma forse è troppo presto per comporre liste e fare programmi? E' sufficiente propagandare la discesa in campo, alla berlusconiana maniera?
Intanto l' amministrazione in carica , tramite la Consulta delle 40  Associazioni presenti sul territorio, spende e spande  pubblico denaro in finanziamenti assurdi  per festival organizzati da partiti di sinistra.
Se un festival è un evento culturale non doveva essere finanziato dall' assessorato alla cultura? perchè allora  sottrarre al comparto dell' assessorato alle politiche sociali i pochi fondi indispensabili per il dilagare della povertà ed indigenza?
E come per l' evento contestato così è stato tutto l' escursus dell' Amministrazione Giorgio  che ha dato la precedenza alla piccola normale amministrazione della clientela.
Mandiamo a casa questa Amminstrazione urla "Io amo Roccasecca" e posso, anzi sono d' accordo, ma il radicamento è così verminoso che nutro seri dubbi data la bella unione-catena di solidarietà delle sinistre e la frammentazione del Centro-Destra.
Non illudiamoci!!!! svegliamoci dal lungo ventennale letargo che l' anno di grazia 2011 sarà sicuramente forierio della  bella rinascita di Roccasecca tutta Centro- Scalo- Campagna- senza dimenticare le frazioni di  San Francesco, di Castello - di Caprile
Tutto all' insegna dell' unione di Centro-destra e non con la frammentazione del centro-destra che unitariamente metterà fine a questa scellerata Giunta Giorgio.
Intanto i cantieri propagantati da Giorgio .....dove sono????