07 gen 2010

I MIEI DOVERI PUBBLICI


Un'altra storia nel 2010 con il sostegno di amici e simpatizzanti

La pagina bianca dell'anno appena iniziato sta per essere riempita  con scritti interessanti volti all' azione poltica, culturale, economica e, soprattutto, al sostegno sociale ai più bisognosi ed alle classi meno abbienti.
Il breve stop, per motivi contingenti, è stato dedicato alla riflessione sui temi-problemi summenzionati che per Roccasecca e Cassino, perchè sono questi i Comuni in cui si opererà, non sono nè pochi, ne di facile soluzione e sarebbe dovere di tutti non far venir meno il proprio impegno.
Gli amici di Roccasecca e di Cassino, con la loro vicinanza e condivisione delle mie vicissitudini del recente passato, mi spronano continuamente ad andare avanti, a non mollare il cammino di essere con la gente, tra la gente e per la gente.
Questo cammino lo faremo con le nostre sole forze e con la convinzione che tanti vorranno unirsi a Noi con la ferma volontà di contribuire al cambiamento ed alla elevazione delle coscienze soprattutto sul versante politico, carente di pensieri innovativi e soprattutto di genere femminile.
I primi atti saranno su Cassino dove appoggeremo l' istanza  della Associazione UNMS a titolare una strada all' illustre concittadino, Prof. Franco Cesareo che tanto ha fatto e tanto ha dato alla città Martire e, anche se dall' esterno, ci adopereremo per sostenere il " Quoziente Cassino", proposta della minoranza con prima firma, l' On.le Anna Teresa Formisano e a seguire i Consiglieri di opposizione Marino Fardelli, Vincenzo Vittorelli ed altri e che tratta di un coefficiente correttivo per rendere più equi i tributi municipalizzati dagli asilo nido al sostegno alle famiglie meno abbienti con la rimodulazione del coefficiente ISEEche seppur valido, si è dimostrato insufficiente.
A Cassino la parola del Padre Abate è stata recepita sia dal Sindaco in carica,  Scittarelli, che nell' appello di fine anno ha invitato i Consiglieri avversi alla Sua Giunta ad azioni  propositive, che dall' Opposizione che hanno iniziato il 2010, in accoglimento del "sotterriamo l' ascia di guerra"  con la proposta di alto spessore umano e sociale; "Quoziente Cassino" dell' On.le Anna Teresa Formisano e C. ( ESPORTABILE ANCHE A ROCCASECCA?).
Mentre l'Opposizione Cassinate sta mostrando di essere all'altezza del mandato loro conferito dai cittadini, l' Opposizione Roccaseccana, in verità, non dà segnali di  sotterrare " lascia di guerra",  ultima azione: "Reclamare a gran voce le dimissioni di Giorgio e la sua giunta" per un presunto dissesto latente" sulla base di un pronunciamento della Corte dei Conti in merito a squilibri di cassa e non solo, irregolarità di rendicontazione e per chiudere in bellezza  Patto di Stabilità non rispettato ecc. ecc.
Ma tutte queste belle storielle è da anni che si trascinano sulla scena di Roccasecca: L'Amministrazione Giorgio che imputa ai passati amministratori, alle passate Giunte  i debiti fuori bilancio ed altre amenità ecc.ecc.
Ma quando Roccasecca tornerà ad essere un Paese normale con Amministratori "Normali", dialoganti tra loro e con l' opposizione?
Il 2010 sarà l'anno della fine della Giunta Giorgio o la Sua rinascita?
Noi, intanto, per i cittadini chiediamo subito che prestassero più attenzione alle classi più deboli, ai pensionati, alle famiglie che la cassa integrazione e/o il licenziamento ha tolto il reddito, e a proposito di reddito: Perchè il Comparto Sociale di Giorgio non prende posizione e si interessa, presso la Provincia di sollecitare "gli elenchi dei redditi minimi" in modo da dare sollievo a chi è stato assegnato e mettere in santa pace gli esclusi?
Ecco i miei primi doveri pubblici per il 2010.