24 gen 2010

LA POLITICA INERTE?


 C'è la " Class Action" se la discarica di Cerreto (Roccasecca) e  l'impianto di compostaggio (San Giovanni  Incarico) inquinano l' ambiente e danneggiano la salute

Dal 1° gennaio 2010 è in vigore, anche in Italia,  l'Azione collettiva, la cosiddetta “Class Action”, pratica legale comunemente seguita negli  USA ( eclatante la Class Action per i danni procurati dal tabacco o delle truffe finanziarie) e introdotta nel "Bel Paese" dal Ministro Bersani nel 2006 e  praticamente  attuata dal Governo Berlusconi.
Quindi ora c' è l' azione legale collettiva, mirata per promuovere un contenzioso nei confronti di qualcuno da parte di più soggetti, ed è una svolta di civiltà ed un motivo di serenità per i soggetti danneggiati sempre più deboli di fronte ai "poteri forti" spregiudicati, truffaldini, insensibili, con dubbia moralità ecc.ecc.
Visto che c' è la "Class Action", perchè non ci si attiva in tal senso per i presunti danni creati dalla Discarica di Cerreto (Roccasecca) e L' impianto di compostaggio (di San Giovanni Incarico)? Perchè l' Arpa, Legambiente ecc.ecc., ravvisando i danni morali, biologici,  ambientali ed economici, non riunisce in un fronte unico i soggetti danneggiati dalla cattiva gestione dei suddetti siti di deposito e lavorazione dei rifiuti : Comuni, Operatori Agricoli e Zootecnici, Cittadini?
Ormai, acclarato che  la Politica non ha dato e non darà, a breve, risposte esaustive al riguardo e se si intende e si ravvisano tutti i danni sopra citati, non resta altro che "LA CLASS ACTION".
E' una strada seria.  Altro che fiaccolate promosse da politici accaparratori di consensi, non avendo altre idee serie e costruttive!!!!!!!!!!!!!!
Associazione "Tra la Gente" il Presidente Anna Maria Rossini