10 apr 2013

«NO TARSU» DI NUOVO IN PIAZZA


«NO TARSU» DI NUOVO IN PIAZZA a raccogliere le firme per salvaguardare la salute e la saccoccia.....

Non è più tollerabile questo andazzo malefico dell' Amministrazione Giorgio Bis, basato sull' inciucio, sull' intrasparenza, sulle tasse inique, vessatorie, con tariffe stellari ed oltretutto illegittime.
La misura è ormai colma ed il Comitato «NO TARSU» si sta rendendo promotore di una campagna di raccolta firme per abbattere o annullare la Tassa sui Rifiuti Solidi Urbani (TARSU).
Roccasecca sede della «Discarica di Cerreto»......Roccasecca condivide con Colfelice il  « TMB -SAF SpA»
In ambedue gli impianti vengono sverzate e lavorate  tonnellate e tonnellate di «munnezza» proveniente dai 91 Comuni della Provincia di Frosinone  (quelli ufficiali) e chissà  cos'  altro e da quali altri Comuni, a parte la conosciuta «munnezza» di Roma, Ciampino, Fiumicino e Vaticano, decretata dal Ministro dell' Ambiente, in perenzione,  Corrado Clini.
I Cittadini di Roccasecca oltre al danno fisico-psichico ed ambientale devono continuare a subire anche la beffa dell' aumento del 100%, 200%, 300%, 400%, ed in alcuni casi anche  500% della Tariffa dei Rifiuti Solidi Urbani (TARSU).
No! BASTA SOPRUSI !!!!NON SIAMO CITTADINI DI SERIE B.....CHIEDIAMO IL DIRITTO ALLA SALUTE (- art.32 della Costituzione) ED ALLA EQUITA' FISCALE .......ESENZIONE DELLA TARSU......