09 feb 2010

A ROMA I CITTADINI " STACCHINI"

fanno svegliare l' opposizione (PD) che tira fuori " IL FRULLINO"
Geniale idea che dovrebbe essere presa in considerazione nella provincia di Frosinone e dai cittadini ma soprattutto dalle opposizioni dei vari comuni che mal sopportano l' abusivismo  propagandistico elettorale che imbratta, sporca deturpa l'ambiente infischinadosene del decoro cittadino.
Gli imbrattatori sono i competitors delle elezioni per il rinnovo del Consiglio della Regione Lazio della prossima primavera che in una gara sfrenata di pose ammiccanti, accattivanti di gigantografici cartelloni, invitano gli elettori a dar loro consenso promettendo, a chiacchiere, proclamando la difesa dell' ambiente, pulizia, abbellimento, cura e decoro della cittadina ....se eletti, però.
Quindi non bastano le strade impraticabili per le buche, la "monnezza" che è la lamentela più veritiera e visibile, le strade di campagna con fossi ricettacolo di topi e insetti di varia natura che attendono una bonifica che tarda a venire, per non parlare di cose ben più gravi di mala gestione della res pubblica, ecco le gigantografie propagandistiche elettorali in ogni dove, in ogni luogo, città, campagna come se non ci fosse una regolamentazione con spazi assegnati.
I vigili dove sono e cosa stanno facendo per drenare questo scempio?
A Roma sono arrivati i cittadini " stacchini" e i consiglieri di opposizione " frullini", attrezzo tecnologico come quello usato dai vigili del fuoco che abbattono i cartelloni fuorilegge con somma gioia di tutti.
Ma  a tutto dovrebbe seguire una bella multa notificata seduta stante con esigenza di pronta copertura dai violatori delle norme giuridiche, civili e morali, ovvero iCandidati rappresentati nei cartelloni abbattuti.