13 feb 2010

OBAMA E IL DALAI LAMA

sì, incontro alla Casa Bianca nonostante il niet della Cina

Lo ha confermato il portavoce della Casa Bianca, Robert Gibbs,: "Il presidente Obama incontrerà giovedì prossimo il  Dalai Lama".
L' incontro avverrà  nella Sala delle Mappe, meno ufficiale dell' Uffico  Ovale, a significare che l' amministrazione Obama incontra e colloquia con il Capo Spirituale Tibetano.
Quindi può tranquillizarsi il ministro degli esteri cinese,l' America non mette minimamente in discussione l' annessione del Tibet alla Cina  e la legittima azione di opposizione alla sua indipendenza.
Ma le cause  delle fibrillazioni USA-CINA non si riducono all' incontro Obama -Tenzin Gyatso, XIV° Dalai Lama , ma è vivace la disputa della vendita di armi americane a Taiwan, una commessa da 6,4 miliardi di dollari, la censura di Interet ed i tentaivi di hackeraggio nei confronti di Google, i diritti umani in Cina, e le differenti opinioni su Teheran con il suo uranio arricchito.
Ma la Cina pensa di avere un asso nella manica: il rubinetto degli scambi commerciali che se tirati in ballo ad essere danneggiati sarebbero entrambi.
 Conclusione: ''L'incontro, come previsto, si terra' giovedi' prossimo'' e poi ...... come disse Rossella Ohara: "domani è un altro giorno".