25 feb 2010

LA CUPOLA DELLA POLITICA

detta "Liste Pulite"  alla vigilia elettorale  con "decapitazione" di agnelli sacrificali

"Cioncare" le legittime aspettative di competitors,  dopo un intenso mese e passa di concreta e visibile campagna elettorale, con dispendio non indifferente di energie morali e materiali, stress, è, come minimo, offensivo e denigratorio della persona, prima di tutto e dell' uomo politico, dopo che ci ha rimesso la faccia per sponsorizzare il proprio Partito.
Chi risarcirà il danno subito vuoi dell' immagine politica che dell' immagine personale? Il disagio e l'umiliazione del gabbato di ritornare al proprio elettorato con la coda tra le gambe e dire: scusate abbiamo scherzato! non mi dovete votare più perchè il partito non mi presenta più in quanto persona scomoda.
E si che il competitor era stato scelto perchè alla Borsa del Consenso (voti) le sue quotazioni erano al top, insomma una gallina dalle uova d' oro su cui fare certo affidamento e matematicamente papabile.
L' usa e getta è lo sport praticato in politica? Ma non si doveva mettere al centrola "Persona"? Il ferire in modo così bieco e cinico l' animo umano, calpestarne la dignità in nome di un millantato rigore all' ultimo minuto secondo, però, suscita sdegno in chi parte dall' assunto che, dopo un' investitura ufficializzata dalla presenza del GOTA Povinciale, Regionale e Nazionale e dal convincimento della presunzione dell' innocenza fino a sentenza definitiva.
Sono comunque convinta che regole ferree e liste pulite, in questa politica malsana, infognata siano non siano solo  necessarie, ma necessarissime,  quello che contesto è il tempo e il modo artatamente scelti per trarne esclusivi vantaggi di Partito, da qui la convinzione che il personaggio della di cui situazione si era ampiamente a conoscenza ha subito oltre al danno anche la beffa e questo non è nè giusto nè etico e nè umanamente accettabile.
Con la speranza che veramente alla prossima tornata elettorale regionale ci siano tante brave persone che facciano riavvicinare l' elettorato alla politica.
dott.ssa Anna Maria Rossini- UDC Sez. Roccasecca