15 gen 2013

LA CIRCOLARE INPS NON E' LEGGE

LA CIRCOLARE INPS NON E' LEGGE - L' aberrante circolare n. 149 del 28 dicembre 2012 che tagliava-toglieva i diritti agli invalidi civili al 100% di percepire pensione di invalidità quando  la somma dei redditi dei coniugi superava i 16.127, 30, euro è stata revocata  dal Direttore Generale Nazionale dell’INPS, Mauro Nori, con nota di ieri.


I «Poteri Forti» si sanno difendere bene, aprioristicamente, i «Deboli» vengono aggrediti, vessati, spremuti sempre e, se non si sanno difendere e/o non trovano la strada giusta per difendersi, soccombono sempre e comunque.
Questa volta, grazie al tempestivo intervento delle associazioni degli invalidi, dei Patronati, delle organizzazioni sindacali e di diversi amministratori ed esponenti istituzionali, ed anche forse, al mio piccolo contributo tramite il mio blog...Qui trovi il post e/o forse anche perchè siamo sotto elezioni, la revoca di quella esecrabile circolare 149, è stata piuttosto tempestiva.
L' INPS di Mastrapasqua, Mister  UNMILIONEDUECENTOMILA EURO-SANGUE NOSTRO, fa marcia indietro...... ci ha provato, con improntitudine,  a togliere quel piccolo sollievo di pochi euro alle persone già toccate  dalla cattiva sorte, a togliere anche la dignità.
Con l' auspicio che in futuro, ci si rifletta bene,  prima di toccare chi già è martoriato dal destino.
Solidarietà e condivisione, in uno Stato di Diritto, non dovrebbero mai venir meno.
Ora tranquilli caro amici disabili al 100% ... il Direttore INPS Nori ha dichiarato: «sia nella liquidazione dell’assegno ordinario mensile di invalidità civile parziale, sia per la pensione di inabilità civile si continuerà a far riferimento al reddito personale dell’invalido».
QUI TROVI IL POST DA DOVE E' STATA PRESA LA NOTIZIAhttp://www.giornaledibrescia.it/in-citta/salve-6mila-pensioni-di-invalidita-bresciane-1.1508586