27 gen 2013

PRIMA O POI ...TUTTI SANNO TUTTO...

PRIMA O POI ...TUTTI SANNO TUTTO...Allo stato dell' arte, sembrerebbe che il Summit dell' altro ieri sera al Ministero dell' ambiente tra la delegazione Istituzionale Ciociara capitanata dal Presidente della SAF SpA di Colfelice ed il Ministro dell' Ambiente, Clini,  si sarebbe protratta fino a notte fonda e terminata con un suo perentorio ducesco  «Non ho intenzione di cambiare il decreto» - manderò i NOE...
Praticamente, il Fardelli (Presidente della SAF SpA), il Patrizi ( Presidente ff della Provincia di Frosinone ) ed i Sindaci non meglio specificati dalla stampa odierna ma sembrerebbero Giorgio di Roccasecca), Donfrancesco di Colfelice, Salvati di San Giovanni I. e Notaro di Pontecorvo, son tornati da Roma con le pive nel sacco....valse a nulla le lagnaze dei politici Sindaci Locali ....tan poco le obiezioni squisitamente tecniche sollevate dal Presidente Fardelli che a chiare lettere ha affermanto tra l' altro di non “poter recepire questo contratto proposto (o imposto) dall’Ama che, facendo gagliardissima sponda sul Decreto ministeriale, devia tonnellate di rifiuti da trattare verso lo stabilimento TMB dell’alto Cassinate (via Casoni  del giornale online  Smart.......)Qui trovi il post di Casoni sul giornale online SMART
Quanta fumosità, quanta intrasparenza in questo Summit.......come al solito, d' altronde.....Ma.... i Movimento Ambientalisti si bevono come oro colato proprio  tutto quello che la stampa recita e non si pongono alcuna domanda personalizzata ?
Ad esempio, del contratto con AMA  ne sono a conoscenza ? Quanta «munnezza" di Rome ecc. ecc arriverà? per quanto tempo? Quanti soldi prenderà la SAF SpA ed i Comuni interessati quali bonus riceverenno per far inquinare ancora di più la Ciociaria?
Con quale coraggio chiamano alla dura e duratura mobilitazione vista la «sola"  conclamata dell' arrivo della «munezza" di Roma, Ciampino, Fiumicino e Vaticano ed i Politici Locali imperterriti  a fare passerella acchiappavoti ? I POLITICI LOCALI HANNO CANCELLATO L' AMBIENTE E LA SALUTE dei Ciociari del Quadrilatero della Morte ( Roccasecca,  Colfelice, Pontecorvo, San Giovanni ) dalle loro agende, per oltre un ventennio, ed ora hanno anche il coraggio di ribussare «al voto» stante la spada di Damocle ma non tanto,  dei Rifiuti di Roma, Fiumicino e Vaticano al TMB SAF SpA di Coleflice-
Ma i 24 ed il 25 siamo stati chiamati alle urne per il rinnovo del Parlamento e della Regione Lazio ......abbiamo in mano un' arma micidiale :...IL NON VOTO....USIAMOLA AMICI ......altro che barricate acchiappavoti.....LA RESPONSABILITA' E' DEI SINDACI E DEI POLITICI LOCALI CHE NON SONO STATI CAPACI DI FERMARE L' ULTERIORE SCEMPIO DEL NOSTRO TERRITORIO...