25 nov 2013

ROMPERE IL VELO DELLE IPOCRITE FALSITA'.....E' DOVERE ...

L' Assessore alla cultura del Comune di Roccasecca, Alessandro  Marcuccili, dal quotidiano di oggi «Editoriale Ciociaria», lancia proclami di:-Fare rete con i fondi UE-

Assessore Alessandro Marcucilli 
Complimenti vivissimi all' assessore Marcuccili per il bellissimo intervento al workshop «Lazio Idee 2014-2020», dove ha tirato fuori la sua ricetta innovativa di dirottare i fondi Europei dai troppo progetti dei parrucchieri ed estetisti, ai progetti di professionalità con dimestichezza nelle tecniche di 3D, nelle nanotecnologie per la musealizzazione diffusa del territorio.
Peccato....proprio peccato...dover squarciare il velo di ipocrise, finte verità, fondi Ue e Regionali fumati, come pure promesse tradite di lavoro alle coop ed ai tanti giovani, prima delle elezioni e dopo pure, fatte  dall' assessore alla culture delle «nano tecnologie» e dalla Giunta Giorgio Bis.
Come non essere d' accordo con l' assessore Marcuccilli, come non dire bravo all' assessore SEL del Comune di Roccasecca per le sue belle  intenzioni proclamate con eloquio suadente a quel prestigioso workshop.
Ma se poi scendiamo dal palco e ci confrontiamo con la dura realtà di sconquasso roccaseccano, di cui l' assessore è anche colpevole con Giorgio& C. allora non ci resta che ricordare all' amministratore:-
Roccasecca è da anni, la città capofila dell' Unione Cinque Città (rete di comuni per servizi in comune).....ed è proprio grazie a Roccasecca che la UE,  per l' attivazione della Raccolta differenziata di qualità dei Comuni Membri, diede l' accesso e successivamente concesse un corposo finanziamento di € 2.500.000  e per l' Ecocentro € 1milione.
Con quel finanziamento l' Unione pagò i progetti, i progettisti i Kit per la differenziata porta a porta e tant'altro, anche di Roccasecca.
Ma è storia che Roccasecca non ha mai fruito, nè fruisce di alcun Servizio Unione Cinquecittà, compreso quello di Raccolta Differenziata Porta a Porta.
Ecco la fine dei FONDI EUROPEI DATI ALLA RETE DELL' UNIONE.
ECCO LA RETE DEI SERVIZI, assessore Marcuccilli ....
L' Amministrazione Giorgio Bis, solo capace di sperperare il Pubblico denaro e quello dell' Unione Europea è denaro pubblico che non sa nè gestire, nè trarne beneficio.
I Cittadini di Roccasecca si chiedono: Ma perchè stiamo nell' Unione Cinque Città, se non godiamo dei benefici comuni ? Se ci sono solo spese da sopportare ? perchè insistere in tale «vuoto a perdere»? E L' Unione perchè non cita il giudizio il Comune di Roccasecca peso morto, che addirittura non paga le rate consociative? Qui gatta ci cova! .....Assessore Marcuccilli ....quante chiacchere !!!! Quei consorzi culturali-turistici li creiamo a che facciano la stessa fine dell' Unione Cinquecittà ?!?!? o illudere i giovani per acchiappare i voti? ......