04 ago 2009

La "perversione roccaseccana"


Il potere di chi si indebita ed il potere di chi si infogna nei debiti

Queste sono le due forze che predominano e imperano nello scenario politico roccaseccano da circa quindici anni togliendo forza e coraggio ai sottomessi cittadini che devono solo pagare le tasse, vivere nella "monnezza", nell'assenza dei servizi, delle strutture scolastiche efficienti, per non parlare di qualsiasi minimo riguardo per i giovani, zittirsi e subire tutto per paura di certe e sicure ritorsioni.
La democrazia è diventata un optional così come la saggia e oculata amministrazione, tanto che le attività delle due forze imperanti, in questi ultimi tempi, si sono incentrate sul mantenimento dello "status quo", cercando di creare ostacoli a competitors nuovi e innovativi come ad esempio i "MODERATI" che, sicuramente, però, ed in modo intelligente, sapranno lavorare per mettere in campo, l' operazione "Terzo Polo", ad imitazione delle recenti passate elezioni per il rinnovo del Consiglio Provinciale.
Il dualismo " de noantri", è ben lontano da quello del PDL-PD e ben diverso, basandosi esclusivamente su due leaders che hanno in comune una sola cosa " I DEBITI": l' uno per averli fatti e l'altro per non averli sanati; e comunque si pongono e si propongono, come i soli e gli unici che hanno forza elettiva.
Con questo dualismo Roccasecca è fallita, morta ed è in avanzato stato di decomposizione.
Se non si fanno avanti forze diverse, nuove, che non hanno alcun timore e se ce l'hanno, capaci di vincerlo, nella considerazione che peggio di così non si può stare, si continuerà, in avvenire a lamentarsi, ad avere paura, a morire.
Ci siamo resi conto, Cittadini, che sono sempre i soliti al Governo, ripeto da quindici anni a questa parte, le solite facce e le solite menti che, ora con l'Uno ora con l' Altro, camaleonticamente, occupano " Palazzo Boncompagni"? E i cittadini, supinamente, accettano e si inchinano, o meglio subiscono, perchè ad ogni campagna elettorale, uno, due, tre ....."stella": o Cric o Croc?
Tutti e due hanno le lobby locali che li sostengono così come i loro interessi, e gli unici esclusi i cittadini che si ostinano a chiamarsi roccaseccani e pagare le tasse.
La democrazia è un semplice esercizio di potere, il potere del "DEBITO" e lo usano contro di noi.
Chi li autorizza ad indebitarsi? o meglio ad indebitarci? perchè in ultima analisi siamo sempre noi a metterci le mani in tasca, per avere.......... niente.
Contro le due forze del " DEBITO" e di "CHI SI AFFOGA NEL DEBITO" un un'unica arma " IL VOTO"