02 apr 2010

Roccasecca/ QUALE ALTERNATIVA

alla Giunta Giorgio alle prossime elezioni comunali?

Manca più o meno un anno a che i roccaseccani verranno  chiamati alle urne per eleggere un nuovo Sindaco e nuovi Consiglieri e sembra che le prospettive di ricambio generazionale e di facce nuove neppure l' ombra.
I soliti noti diranno che è ancora troppo presto per lavorare su liste e nomi e intanto sottobanco, come al solito, vengono presi accordi sui cavalli di punta e vincenti che, guarda caso, sono gli  stessi che governano con inefficienza ed inefficacia o come è successo alle recenti passate elezioni regionali il PD  ha effettuato in travaso di voti all'IDV lasciandosi "cannibalizzare", insomma la solita vecchia politica di cui tutti si lamentano aum aum ma che nessuno ha il coraggio di gridarlo al mondo roccaseccano  e, cosa peggiore, nulla fanno per attivarsi in percorsi strategici nuovi atti ad anteporre le "civiche virtù " ai piccoli interessi personali.
Quante "lagnanze " si sentono: strade da terzo mondo con viabilità ridotta ai minimi termini, giardini comunali senza fiori e sporchi,  scuole sgarrupate con Presidi che chiedono ai genitori degli alunni sovvenzioni in denaro per carta igienica, materiale didattico, servizi mensa costosi e raffazzonati, per non parlare del turismo che non arriva pur avendo un importante Santo come San Tommaso e gioielli di chiese rupestri e un illustre concittadino ( Severino gazzelloni) , onore e vanto, ma senza onore e senza vanto, con un Festival che di anno in anno si è andato svilendo sempre di più, il commercio che va a rotoli e le attività produttive che chiudono sono proprio tante, insomma, ohinoi, tante che  stiamo nella m.... con una amministrazione inetta e con debiti sempre più consistenti.
Allora ci si aspetterebbe uno scatto di reni, un pò di gioventù che sfidando lo "status quo", con coraggio, senza retorica politica, senza logiche di partito, si fanno avanti a dirsi pronti per provare a cambiare gli attuali amministratori che ormai hanno fatto il loro tempo.
Creare un' alternativa di nuova ed innovativa politica, una "rivoluzione silenziosa e costruttiva" concreta  speranza per chi non ce la fa più e soprattutto  per le nuove generazioni.
Ma la nostra cittadina è ricca di risorse umane, culturali, professionali e produttive e basta solo trovare il coraggio e l' autostima per misurarsi su un terreno sdrucciolevole e pieno di insidie per  stoppare gli autorefernaziati  e datati amministratori che hanno procurato solo e soltanto danno a Roccasecca.