17 dic 2010

L' ASFALTO ELETTORALE

L' ASFALTO ELETTORALE non servirà a salvare l' Amministrazione Giorgio  di Roccasecca

perchè di pessima qualità e somministrato a macchia di leopardo sul territorio in una stagione piovosa che non ha favorito neppure l'attacco omogeneo.
Via Piave, l' arteria principale dello Scalo, ne è un esempio, appena imbelletteta con uno sputo di asfalto disomogeneo che lascia trapelare già crepe e avvallamenti, e siamo a due  giorni dalla gettata.
Insomma l' asfalto acchiappavoti di Giorgio gli si ritorcerà contro, visti i cattivi risultati dell' imbelletamento......si salva....e non si capisce perchè la Via dove risiede il Presidente del Consiglio Comunale.....un caso o sono stati più ligi gli operai asfaltatori?
Credo proprio che questa volta la pessima somministrazione dell' asfalto non servirà a riportare a Palazzo Boncompagni Giorgio la sua cricca festaiola.
I cittadini richiedevano e richiedono tutt' altre attenzioni:
attenzione al territorio, rilancio dell’attività culturale, maggiore attenzione alle zone “periferiche” - campagna, attenzione al sociale, attenzione alle istanze dei giovani, alle infrastrutture, al bilancio e alle casse comunali.
A questi onesti e giusti "desiderata" alcuna risposta, poichè la politica in questi ultimi venti anni è stata  fatta dai soliti noti faziosi, anzichè no, capaci solo di sproloquiare invece di dare un contributo fattivo alla Rinascita di Roccasecca.  Giorgio e la sua Giunta hanno procurato solo  ingenti danni alla collettività gravandola inoltre, in quest' ultimo periodo,  di altri mutui da estinguere al di là da venire proprio per dare fumo negli occhi con l' asfalto che oltretutto si è rivelato uno sperpero di soldi pubblici.
Le scuole crollano, la povertà avanza, le PMI chiudono ..le Grandi mettono in Cassa integrazione perenne (?) .......Il Consorzio dei Servizi Sociali senza soldi non eroga più i Servizi come il Consorzio delle Cinque Città.
Roccasecca  senza servizi, senza assistenza sociale, senza differenziata ed ora che è Natale freddo e fame, difatti sta nevicando.
Auspico che la prossima primavera, Roccasecca, con uno scatto di orgoglio, sia capace di concretizzare un sogno: un' amministrazione forte, diversa, illuminata che con coraggio ne pianifichi veramente una rinascita.
Roccasecca come l' ARABA FENICE........