10 dic 2010

L' ITALIA "FOGNA" PARLAMENTARE


o meglio "cloaca maxima" peggio di Terzigno (NAPOLI) -in ETERNA SOFFERENZA-


e per questo i cittadini si allontanano sempre più dalla politica che schifano come un escremento puzzolente e, anche di quei pochissimi Deputati e Senatori degni di essere appellati "Onorevoli", ne fa di tutt' erba un fascio e anche loro  ne pagano le conseguenze e di questo me ne duole, perchè gente perbene ce n' è anche tra loro. 
I media certo  non aiutano a far capire al cittadino chi sono le "mele marce" e non fanno chiarezza in quanto non obiettivi  e servi dei vari poteri politici-editorialisti.. quindi, danno una loro visione, a seconda che a scrivere siano i giornalisti del Giornale e/o Libero oppure l' Unità o  Il Fatto Quotidiano, solo per citarne i più partigiani.
Fatto sta che  in questi ultimi giorni di sfiducia "si", sfiducia  "no" oppure  fiducia "si" fiducia "no" al Governo Berlusconi che seppur vincitore con oltre 100 Deputati  "ad abbundanzia" dalla Legge " Porcellum" di Calderoli,  è rimasto in minoranza da quando Fini si è distaccato fondando il proprio partito FLI procurando al Cav tanti di quei problemi che per risolverli, e rimanere al timone, ha lanciato la campagna acquisti a destra e a manca.
E questi mentecatti di Parlamentari, pur di restare in sella, si svendono al miglior offerente.
E' vero che il Cav. fa campagna acquisti ma chi si fa acquistare non è più misero di chi li alletta e li compra?
Come è caduto in basso il Parlamento Italiano!!!!!!!!!!!Che banda di opportunisti, poltronisti, affaristi, gente immonda, indegna di rappresentare chicchessia ma che masnada di gentarella piccola ....piccola...che salta da un partito all' altro per mera convenienza personale.
Intanto tutti ad aspettare il 14 dicembre, data fatidica per Berlusconi e tutti a fare i pronostici resterà Premier non resterà Premier, ce la farà, non ce la farà con gli acquisti e/o le presunte o vere malattie di qualche ignavo accattone.
Il Popolo Italiano non merita una simile classe politica ma, il peccato originale è da ascrivere  al Bipolarismo-Bipartitismo, alla riforma elettorale che ha consegnato il parlamento a questa misera gente nominata dal Capo e agli stessi nominati-indegni che, nonostante tutti i privilegi della casta, hanno dimostrato incompetenza, arrivismo, opportunismo scellerato...relegando la Nobile Arte del Governare alla deleteria arte delle Vaisse Napoletane.
Il bene comune? è e resterà sempre un sogno degli Italiani fino a che non si sveglieranno dal sonno profondo in cui sono caduti con il Berlusconismo.
Svegliamoci Gente .....facciamo tutti qualcosa per .riappropriarci della democrazia.....intanto cominciamo con l'esigere "La Riforma Elettorale" per poter scegliere la "Nostra Rappresentanza" per far sorgere e fiorire "IL LOTO" dalla "cloaca maxima"