Translate to:

23 mag 2013

SOPPRIMERE IL NATALE.....

SOPPRIMERE IL NATALE E PURE L' ORA DI RELIGIONE, TOGLIERE IL CROCIFISSO DALLE AULE, tutto,  in nome di una sensibilità che sa tanto di paura e sudditanza, verso «l' invasore» che non è Cattolico-Cristiano.... Ma così non si distrugge l' identità cristiana di un Popolo?

Doña Ana González Rodríguez, responsabile dell' istruzione del Principato delle Asturie (Spagna)  ha emanato una circolare, inviata a tutte le scuole che ricadono sotto la sua giurisdizione, chiedendo che sopprimano la dicitura “Natale” e “Settimana Santa” dal calendario scolastico e la sostituiscano con qualche cosa che possa essere accettabile per tutti, anche i non cristiani.
Per esempio  “Vacanze d’inverno” e “Vacanze del secondo trimestre”..... e giacchè ci siamo facciamo le cose complete ......  il congedo di Ognissanti a novembre si potrebbe chiamare “congedo di autunno” e perfino Carnevale, messo in un angolo, per fare spazio a un “congedo di relax”.
Insomma il governo del Principato delle Asturie ha deciso di contribuire all’eliminazione delle radici culturali cristiane dalla Spagna.