05 dic 2014

Ho sentito questa frase: "Il Comune dei menefreghisti"

La sicurezze delle strade e degli edifici scolastici, priorità dell' Associazione "La Voce di Roccasecca Libera", a prescindere

 La tragedia è tragedia, è vero, ma si poteva evitare?  le persone di buonsenso, credono proprio di sì.... Ma in questo Bel Paese -Italia- non c' è la cultura della prevenzione, né l' impegno concreto per la salvaguardia delle Vite Umane, solo sperpero, conclamato, di pubblico denaro, mazzette dei loschi faccendieri affaristi ai politici corrotti #SistemaRomaCapitale, docet.
E solo quando ci scappa il morto o i morti, come nel caso delle due povere anime annegate in un sottopasso delle FF.SS di Roccasecca, paese che ha dato i natali al Grande Dottore Angelico, San Tommaso D' Aquino, ci si agita, ci si interroga del come nell' anno di grazia 2014, si possa morire annegati in un abitacolo di una vettura, impantanata in un sottopassaggio con acqua accumulata, che non è stata aspirata  dalle pompe idrovore perché non funzionanti.
Quell' accumulo di acqua non ci doveva essere, ma a quanto pare c' era ed ha inghiottito l' autovettura diventata bara delle due anime innocenti ....e c' è sempre stata anche in passato, ad ogni pioggia stagionale.
Il Comune mette le transenne volatili, i semafori rossi, insomma,
«il minimo sindacale» e così si legge dal quotidiano "L' Inchiesta":-
"L'Ufficio Lavori pubblici - ha spiegato un funzionario - si è attivato nella giornata di ieri in sinergia col corpo dei Vigili Urbani. In questa maniera abbiamo fatto una ricognizione completa dei sottopassi che sappiamo puntualmente allagati in occasione di ondate di maltempo. Sono state quindi sistemate le transenne ed attivato il rosso dei semafori posti agli imbocchi degli stessi sottopassaggi. Quanto accaduto è quindi per noi inspiegabile". Il problema - secondo i tecnici comunali - è che il territorio, nonostante la presenza di pompe idrovore che avrebbero regolarmente funzionato - non riesce a smaltire le quantità eccessive di pioggia: "Quei sottopassi non andavano realizzati almeno considerato il contesto idrogeologico, questa è la verità - si sfogano dal Comune -: ma le Ferrovie dello Stato li hanno costruiti e ce li hanno consegnati come opere fatte. E noi, oltre assicurare il funzionamento delle strutture e delle misure di emergenza, non possiamo fare granché". Altri aggiornamenti sul nostro portale.
Ma ste pompe idrovore che non hanno mai funzionato bene, chi le doveva far funzionare bene? Chi ha dato l' OK alla struttura consegnata dalle FF.SS.? Chi doveva controllare ? Chi ha ordinato e chi le ha messe, quelle "transenne ballerine" ? Sicuramente la Magistratura accerterà TUTTO e l' ascrizione delle responsabilità a TUTTI quelli che non hanno applicato le norme e con la tragedia, forse, si attiveranno pure, per rendere quel sottopasso agibile anche con il diluvio universale, ma sempre troppo tardi per nonno Vittorio e nonna Antonia.
Il dolore, la disperazione e la rabbia, tanta rabbia...questo andazzo «criminogeno» che procura, oltretutto, morti..... deve finire dappertutto, per il bene dell' Italia!
La Pubblica Amministrazione di Roccasecca è chiamata alla TRASPARENZA DEGLI ATTI AMMINISTRATIVI e a non prendere sottogamba e/o snobbare i cittadini che chiedono l' accesso agli atti, con le non risposte.
«Roccasecca Libera» è stata sempre presa di mira e rappresentata come solo «rompicoglione» dell' Amministrazione Giorgio.... i suoi membri sempre denigrati ed offesi dalle «tante parti in commedia» .... hanno ricevuto tante palate di fango, solo perchè hanno a cuore le sorti della Comunità e, sempre mettendoci la faccia e senza alcuna paura, con indomito coraggio, hanno proddotto numerose istanze chiarificatrici ed accesso agli atti, senza avere non solo risposte esaustive, ma NIENTE RISPOSTE.
Esempio illuminante, l' istanza di accesso civico inerenti la SICUREZZA DELLE SCUOLE,  prodotta da Anna Maria Rossini e Danilo Chiappini, con la sola risposta del Resp. del I° Settore, Alfredo Fava che così recita :- I documenti richiesti non sono detenuti da questo Ufficio. Pertanto le SS.LL dovranno rivolgersi all' Ufficio LL.PP, ove, peraltro l' istanza è risultata essere stata già inoltrata... e SILENZIO TOMBALE dal Resp. LL.PP.
Ma perchè il Sindaco Giorgio, il Resp. dei LL.PP, il Resp. della Municipale, non hanno risposto all' istanza di accesso civico, prodotta da Anna Maria Rossini e Danilo Chiappini, riguardante la sicurezza degli edifici scolastici?
Eppure chiedevano quello che tutte le mamme e tutti  i papà di Roccasecca, avrebbero dovuto accertarsi prima di mandare i figli a scuola, ovvero, se le scuole frequentate dai loro figli sono sicure ed a norma con tutte le certificazioni attestani: l' agibilità, la sicurezza, la prevenzione incendi, l' adeguamento sismico, il rispetto delle norme sanitarie etc.etc #stateproprioserenifamiglieroccaseccane!
Cari genitori Roccaseccani, care famiglie Roccaseccane, non sarebbe arrivata l' ora del risveglio delle civiche coscienze ?