28 nov 2012

LADY DISCARICA DI CERRETO ED IL FIDO SCUDIERO

LADY DISCARICA DI CERRETO ED IL FIDO SCUDIERO strumentalizzatori della Sanità, deficitaria a Pontecorvo, e dell' ambiente inquinato dalla MAD SRL e dalla SAF SpA, a Roccasecca-Colfelice.
Ernesto Fisucci e Anna Maria Tedeschi

Patrizia Danella

Siamo alle solite, ora che il Partito di Di Pietro è ai minimi storici (circa 2%) e quelli che contano, scappano a gambe levat,e stare vicino, vicino al Capo, in tutte le uscite, non si sa, potrebbe riuscire utile per aggiudicarsi una candidatura visto e considerato che siamo alla vigilia delle elezioni.....
Ma che rinnovi la tiritera della Sanità a Pontecorvo con "l' inzuccorellamento" del Sindaco Notaro (strumentalizzato a sua insaputa, forse ), che non si capisce  per quale motivo si sia prestato a questa "patomima" visto e considerato che il Premier Monti dice:  "Il nostro Sistema sanitario nazionale, di cui andiamo fieri, potrebbe non essere garantito se non si individuano nuove modalita' di finanziamento" e i tagli del Commissario Bond che sta facendo rimpiagere la Polverini.
Quante campagne acchiappaconsenso ha portato avanti la Dipietrina Locale ...e, in un Partito allo sbando, in una Ciociaria che di Dipietro e dei Dipietristi non ne vuole più sapere, qualcosa ci si deve pure inventare per non morire nel dimenticatoio ed eccoti, una riunione al bar di Pontecorvo organizzata dal Sig.Fisucci, perchè serviva un' azione forte di sostegno al Fisucci nelle frizioni interne all' IDV, il Fisucci che in quell' occasion, tramite la capogruppo regionale IDV, Anna Maria Tedeschi,  ha millantato il credito di coordinatore IDV di Pontecorvo, sbugiardato prontamente dalla Prof.ssa Danella, Lei sì resp. dell' area sud dell' IDV, investita formalmente dal Commissario della Regione Lazio Costantini.
A parte questi scazzi all' interno del Partito dei Valori.......BOLLATI ...ma che si strumentalizzi l' accorato e legittimo  sfogo di una impreditrice agricola che subisce la crisi economica generale e di settore, penalizzata oltretutto perchè trovasi ad operare in una zona veramente infelice, questo è inaccettabile.  Insomma la Dipietrina Locale ed il suo fido scudiero, non avendo idee concrete e chiare, per il bene comune  e, pensando solo alle poltrone piccole o grandi, sono solo capaci di demagogiche strumentalizzazione della Sanità e dell' ambiente di Cerreto ammorbato dalla Puzza ...mah! se questa è Politica......