10 mag 2010

"GOVERNISSIMO" PER L' ITALIA MALATA



Casini risponde a Lucia  Annunziata  programma 1/2 ora ed è subito "bagarre"

L' intervista domenicale della giornalista, più spigolosa, puntigliosa e di parte (sinistra), ovvero, Lucia Annunziata, al leader più schietto, più diretto, più Centrista ovvero Pier ferdinando Casini (UDC), ha avuto un eco forte sui media nazionali per gli "scoop" di Casini conseguenti alla Sua analisi politico-economica della nostra bella, ma malata Italia.
I bipolarsti convinti di destra e di sinistra sono sobbalzati a sentire Casini che sbotta: «Prima o poi credo che sarà inevitabile un governo di salute pubblica o di responsabilità nazionale» .
Ma perchè insorgono e non fanno un "maea culpa"; Fini e Berlusconi litigano su tutto o no? Bersani, D' Alema, Veltroni (ricicciato dopo un lascio forzoso e  traumatico), Franceschini, sono in disaccordo su tutto o no? Berlusconi è ostaggio della Lega si o no? e in tutto questo bailamme ci va do mezzo l' Italia si o no? C' è o non è il malaffare che regna sovrano nella Politica o no? Ci sono o non ci sono gli scandali e scandaletti che procurano disattenzione ed allontanamento del Popolo Italiano dalla Politica? Ci sono o non ci sono Magistrati politicizzati che attuano una persecuzione costante e diretta a Berlusconi?
Ma che facciamo come gli struzzi, che mettono la testa sotto terra per non vedere?
Ormai è giunto il momento di fare chiarezza in tutti gli ambiti, è giunto il momento di mettere un punto fermo al malessere italiano, altrimenti la situazione incancrenirà.
Bene ha fatto il leader dell' UDC, sollecitato dalla maliziosa Annunziata, ad esternare all' Italica Gente il Suo Pensiero sui due calderoni PDL-PD le fibrillazioni interne autolesioniste e che se continueranno su questa strada sarà la decretazione del " De profundis" non solo del Bipolarismo-Bipartitismo ma della Politica in genere.
Indigna e non poco venire a conoscenza dell' assenteismo cronico dei deputati e senatori che sono, se lo devono "schiaffare"  in testa,  nostri dipendenti e stanno lì, dove stanno, grazie ai nostri voti a lavorare ( legiferareeeeeeeee!!!!!) ed ho ammirato Casini e il Gruppo UDC unici presenti,  allorquando il Ministro Economico Tremonti, illustrava le misure Italiane ed Europee per il soccorso alla Grecia che sta attraversando una brutta crisi.
Allora tra una maggioranza che si picca di autosuffienza e poi vede bocciati  propri  emendamenti ( sempre per l'assenza dei parlamentari), una opposizione trasparente e autolesionista che si eleva con voce flebile: ''Visti i problemi del paese preferisco lavorare per una seria alternativa. È questa la strada per rispondere all'emergenza'' ( Bersani), si siamo Noi Centristi che "denunciamo e proponiamo". Prossimo appuntamento a Todi si comincerà a discutere sulla nascita del‘Partito della Nazione’ che mira ad attrarre chi di questo bipolarismo non ne può più. E' un sogno che presto diventerà realtà