17 dic 2012

CON QUESTI CHIARI DI LUNA

CON QUESTI CHIARI DI LUNA  il Governo del Prof. Monti ci rapina e turlupina ancora con una nuova tassa chiamata  "TARES" (tariffa comunale sui rifiuti e sui servizi) da pagare in quattro rate a partire proprio da gennaio 2013, le altre ad aprile, luglio ed ottobre....sempre calcolata in base alla grandezza della casa


La TARES, dal 2013, è la tassa che sostituisce la TARSU  o la TIA, Tasse sui rifiuti solidi urbani o per l' Ambiente, in più,  introduce un ulteriore balzello per pagare i “servizi indivisibili comunali” (illuminazione, anagrafe, verde pubblico, etc).
Ora, tutti i comuni d' Italia,  si staranno  attrezzando con i bilanci di fine anno, a quantizzare il salasso TARES e credo pure il mio Comune, Roccasecca, ma con quale faccia e con quale coraggio, il Prof. Torriero, Vice Sindaco e Assessore al bilancio, imputerà questi ulteriori balzelli a carico dEi cittadini, cittadini di una città senza diritti ? Cittadini che si son visti duplicare, triplicare, la TARSU, da fuorilegge ? Cittadini che non hanno la  Raccolta Differenziata promessa, ma solo strade sporche, cassonetti da "sturbo", strade "sgarrupate" in tutto il territorio, al buio senza illuminazione e qualcuna, come la strada di Roccasecca-Castello-con pali nuovi, senza lampadine.
Allora, se la TARES del Prof. Monti è legge valida  "erga omnes", e Roccasecca la deve introdurre ed applicare ai Roccaseccani nel bilancio di fine 2012, ecco un motivo in più per insorgere contro l' Amministrazione Giorgio Bis.......Come non abbiamo pagato la TARSU....non pagheremo la TARES....
PRIMA I SERVIZI E POI LA TARES.....A QUESTE CONDIZIONI DI DISAGIO E DI UMILIAZIONI IL POPOLO DI ROCCASECCA RISPONDE
                                    NO SERVIZI ?.......NO TARES