30 dic 2012

«MUNNEZZA» DI ROMA IN ARRIVO

«MUNNEZZA»  DI ROMA IN ARRIVO alla SAF SpA di Colfelice e alla discarica MAD srl di Roccasecca, come da decreto del Super Tecnico Ministro Clini che firmerà i primi giorni del Nuovo Anno 2013.

Malagrotta chiude il 31 dicembre, domani,  per esaurimento e, poichè gli scienziato amministratori di Roma, Provincia,  Regione, Stato, non sono stati capaci di trovare siti per smaltire i rifiuti della Capitale,  invece di mandarli all' estero come quelli di Napoli (che fortunello Giggino), verranno  dirottati per decreto in quel di Colfelice, Roccasecca e Provincia di Fr.
Il Super Ministro Clini nominerà un Super Commissario che gestirà tutta la «munnezza» della Regione Lazio con superamento del Piano Polverini che prevedeva gli Ato Provinciali in virtù dei quali la «munnezza» restava in smaltimento dove si produceva.
Insomma, questi scienziati, ben pagati da noi poveri grulli, fanno e disfano con arroganza, scarsa competenza del territorio, e ammorbando con la «munnezza» di Roma Colfelice e Roccasecca, già ammorbate dalla «munnezza» dei 91 paesi della Provincia.
Ma tale epilogo lo avevo già previsto il 12 ottobre 2011, quando alla SAF di Colfelice vennero in visita i Parlamentari ..Qui trovi il POST del 12/11/2011  .il giorno 7 ottobre u.s.,  l' impianto di riciclaggio Saf SpA di Colfelice è stato pomposamente visitato dalla Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, on.le Angelo Alessandri, On.le Anna Teresa Formisano, dott.ssa Febonio e dott. Vizzaccaro, per verificare lo stato dell' impianto e soprattutto del sistema di lavorazione dell' impianto nell' ambito del ciclo integrato dei rifiuti provinciali (FR)....e guarda caso si parlava della chiusura di Malagrotta e di nuovi  siti per discaricare i rifiuti della Capitale,  di Pizzo del Prete, nel comune di Fiumicino a pochi chilometri da Cerveteri, famosa per le sue necropoli di epoca etrusca patrimonio dell'umanità dal 2004.-, quindi non se ne parla.
Il re della "munnezza romana", il proprietario di Malagrotta, Manlio Cerroni si rivolse alla giustizia amministrativa per impugnare la scelta di Pizzo del Prete, reputando  molto più adeguata l'area di Monti dell' Ortaccio di sua proprietà. Ed ora, cosa succede ? anche l' Ortaccio non è idoneo ?
Se il Super pagato Ministro Clini, nomina un' altro Super pagato Commissario Regionale per risolvere in questo modo l' emergenza rifiuti di Roma è la prova provata che i Tecnici hanno dato una pessima performace delle loro esperienze professionali.-solo sperpero di pubblico denaro-
Il Presidente della Provincia di Frosinone, Antonello  Iannarilli e tutti i Politici  Ciociari Regionali  diano un segno della loro presenza a difesa del territori non a chicchiere acchiappaconsenso, bensì con i fatti. La «munnezza di Roma deve essere smaltita a Roma e Provincia di Roma .....Capito Clini?