Translate to:

21 ott 2008

IL NIET DI BERLUSCONI A CASINI IN ABRUZZO



Si era giunti ad una bella intesa programmatica per far risorgere la " Regione Abruzzo" devastata da anni di politica " sinistra" della Sinistra, ultima quella della giunta Del Turco terremotata dallo scandalo delle mazzette, che il Cavaliere ci mette lo zampino e, categoricamente, vieta ai rappresentanti del PDL di aggregarsi con l'UDC.
Che il Centro-Destra stia volando a gonfie vele con il vento in poppa, è fuor di dubbio, ma che il PDL possa farcela in " solitaria" è oltremodo difficile ed è da presuntuosi arrogarsi l'ambizione di un percoso ed il raggiungimento di una meta senza l'UDC e questo, in Abruzzo; ma se si rivolgesse lo sguardo all'Italia Tutta, è anacrostico l'accordo che porta, inesorabilmente, alla sudditanza, con la Lega, invece di riorganizzare le fila del Centro-Destra con LA DESTRA, gli altri partiti minori e l'UDC che oltretutto fa parte del grande partito europeo dei "Popolari".
Berlusconi, invece di smussare gli spigoli, si impunta e grida:" Qui comando Io e si fa come dico Io", un pò più di umiltà farebbe bene a tutti per il loro bene e soprattutto per il bene dell'Italia.
Però anche Casini sta facendo un pò di "Casini"; con il PDL in Abruzzo si insieme e in Trentino sta con l'Ulivista " Dellai" a fare le prove sceniche di Centro- Sinistra, ovvero pappa e ciccia con il PD che gli apre le braccia amche a Torino ( Chianfarino gongola) e a Genova.
Un pochino di coerenza politica non guasterebbe perchè se è vero che Berlusconi fa il birichino, ciò non giustifica apparentamenti che si sono sempre snobbati, buttarsi in una cloaca senza ritorno.
Forse sono queste le motivazioni che sta facendo perdere pezzi all'UDC a tutto vantaggio del PDL.
Forse sarebbe il caso di dire e fare:"Meglio soli che male accompagnati".
Ma nella provincia di Frosinone cosa si farà? Arriverà anche da noi in "Niet" del Cavaliere? Amici, frenate le Sue intemperanze, inducetelo a ragionamenti ragionevoli, e se si vuole bene alla Provincia di Frosinone, per scardinare Scalia e C. occorre coesione di tutte e dico tutte le forze di Centro-Destra, ritrovare lo spirito unitario e la Provincia rifiorirà.