Translate to:

19 ott 2008

WASHINGTON: GRAN GALA' DELLA NIAF "NATIONAL ITALIAN FOUNDATION"


Oggi, 19 ott.2008 33 esimo appuntamento degli Italo-Americani al gran galà della NIAF, l'organizzazione, tra le molte, la più rappresentativa della comunità e sicuramente, con più iscritti, oltre 20 milioni di cittadini; fondata nel 1975 ed è senza scopo di lucro e apartitica.
La Fondazione si propone di aiutare la comunità a mantenerne vivi i valori e le tradizioni propri, facendo si che tutti i cittadini, ma soprattutto i mezzi di comunicazione, siano al corrente dei contributi degli italiani alla storia ed al progresso degli Stati Uniti. A questo fine, la Fondazione collabora attivamente con il Congresso e la Casa Bianca per quanto riguarda i finanziamenti a conferenze culturali su scala nazionale, l’assegnazione di borse di studio in tutti gli Stati Uniti, la monitorizzazione dei mass-media contro l’immagine negativa degli italo-americani e delle loro tradizioni e organizza lotte contro eventuali campagne diffamatorie. In anni recenti, si è anche distinta nello sviluppo di importanti relazioni culturali ed economiche tra l’Italia e gli Stati Uniti.
L'importanza e il peso della comunità italo-americana si sentono e la NIAF ne è un autorevole portavoce.
Quindi, all'Hilton Washington & Towers oltre tremila invitati hanno onorato con la loro presenza l'America e l'Italia: Nancy Pelosi, l' ex sindaco di New York, Rudolf Giuliani, per il governo italiano il ministro delle difesa, Ignazio La Russa.
E' stato assegnato un premio alla carriera a Gina Lollobrigida, molto amata e apprezzata negli USA.
Vi sono state assenze eccellenti ovvero Obama e Mc Cain, i due competitor per la Casa Bianca, assenza giustificata il Presidente in carica George W. Bush, impegnato nei colloqui anti-crisi con Nicolas Sarkozye l'attore Leonardo di Caprio, malato.
Ma i presenti hanno dimenticato presto gli assenti e questo grazie al nostro grande Peppino Di Capri che ha coinvolto tutti partecipanti con le sue note canzoni e ha infiammato tutti con un omaggio a Domenico Modugno con VOLARE.