17 ott 2008

LA PROVINCIA DI FROSINONE SI PREPARA ALLE ELEZIONI 2009


Mancano pochi mesi all'evento e nessuna delle formazioni politiche presenti sul territorio, ad oggi, ha espresso non dico la lista, ma soprattutto, il capolista.
Troppe sono le variabili da tenere in considerazione e, troppi i nomi papabili, vuoi a destra che a sinistra, e qui, si fa riferimento, in particolar modo ai maggiori partiti, ovvero PDL e PD che sicuramente detteranno le regole di apparentamento, mentre i restanti, LA DESTRA, UDC, I MODERATI, DC ecc e di converso PSI , PRC, UDEUR ecc non avranno altra scelta o accodarsi o no, decidendo, così, di restare fuori dall'Istituzione.
Il risultato è come sempre una incognita un "?"; se il Centro Destra ha dalla sua parte l'onda lunga di Berlusconi, il Centro Sinistra 15 anni di Governo e quindi di conoscenza del territorio.
Una delle variabili, se non la più importante, è la scelta del candidato "Presidente" che se non ha, dialettica, carisma , preparzione politica, senso di leadership, radicamento sul territorio,non può essere proponibile agli elettori, perchè, sarà sicuramente perdente.
Poi se ambedue i contendenti sono mezze calzette allora si voterà per il meno peggio o si diserteranno le urne in segno di protesta.
La realtà vera è che la Provincia di Frosinone è una delle più disastrate, se non la più disastrata, infatti, siamo sempre gli ultimi nelle graduatorie dalle tematiche più disparate; basta leggere qualsiasi i giornale importante come il sole 24 ore di qualche giorno fa che recitava:" Frosinone " fanalino di coda nella classifica dell'ecosistema urbano 2009, per non parlare della sanità, delle attività produttive, credito, energia, infrastrutture, formazione, turismo, casa e ricerca.
Ma, la variabile, più importante, quindi, è "il programma elettorale" in grado, nella sua credibiltà, di risollevare la Provincia.
Buon lavoro a tutti i candidati !!!!!!!!!