Translate to:

29 ott 2008

"Rifiuti": La Regione Lazio, investe; Roccasecca, investe; Le Cinque Città investono. MA QUALI BENEFICI PER I CITTADINI?


" Insieme facciamo la differenza", è questo lo spot della campagna pubblicitaria della Regione Lazio per sensibilizzare l'opinione pubblica alla responsabilizzazione della tutela dell'ambiente, del riciclo produttivo e del contenimento dei costi della gestione della raccolta che si dovrebbe sostianziare in una riduzione delle tariffe dei RRSSUU.
Lodevole l'iniziativa di Marrazzo che si sta muovendo nel modo giusto per ridurre le differenze tra il Nord, dove da anni la raccolta differenziate è una realtà, e il Centro-Sud che stenta a decollare, escluse alcune isole felici, anche se l'operazione di investimento si aggira intorno ai 900 mila euro ( piccolo-grande dettaglio).
Anche il Comune di Roccasecca e le "Cinque città", hanno dato ampia pubblicità alla raccolta differenziata, solo qualche mese fa con ben due covegni :uno contro gli inceneritori, con il dott. Montanari , e il secondo esclusivamente per istruire i Cittadini alla raccolta differenziata e anche questi investimenti quanto sono costati alla comunità roccaseccana?
Qindi tutte lodoveli iniziative. Ma non sono un pò troppe per il Comune di Roccasecca che fa parte del Consorzio delle Cinque Città, che fa parte della provincia di Frosinone, che fa parte della Regione Lazio?
Perchè questo scollamento tra Istituzioni che porta allo sperpero di denaro pubblico? Gli amministratori di Roccasecca non erano a conoscenza dell'iniziativa regionale"Insieme facciamo la differenza"? Il Vice Presidente dell'Unione Cinque Città , l'assessore alle politiche sociali, tanto attento all'ambiente, perchè è cieco e sordo e, soprettutto inoperoso verso la razionalizzazione dei costi gravanti sul bilancio di un comune "dissestato" e sull'orlo del precipizio?
Quindi, per innescare un circuito virtuoso, tutte le Istituzioni si dovrebbero connettivizzarsi tra di loro e soprattutto in nostri amministratori dovrebbero creare relazioni proficue con Provincia e Regione per tenersi al corrente e per non fare investimenti inutili che depauperano solamente le già magre casse comunali.
Comunque lo ripeterò fino alla noia :FUORI DALLE CINQUE CITTA'!!!!!!!!