Translate to:

28 ott 2008

LA RAPPRESENTATIVITA' E' SEGNO DI VERA DEMOCRAZIA


Il gioco di squadra che i due partiti, contenitori, PDL-PD, stanno portando avanti per l'ammodernamento del nostro paese, verso, non un bipolarismo, ma verso un malsano bipartitismo, è senza futuro e non in linea con l'animo e la politica degli italiani e soprattutto cozza con tutti i principi fondanti della sana Democrazia.
Già la ex Casa delle Libertà ci aveva provato e fulmini e saette da parte di tutti gli schieramenti politici.
Tutti, e dico, Tutti i Politici di qualsiasi schieramento, di destra, di sinistra o di centro, hanno condannato sempre, in qualsiasi sede, l'ultima riforma elettorale, di berlusconiana memoria, definita dallo stesso promotore, Calderoli, " Un porcellum" per non dire una "porcata", rivelatasi, poi, tra l'altro, un bumerang.
Si è scippato ai cittadini la capacita di "scegliere, " i propria rappresentanti nel modo più democratico, ovvero, delle " preferenze"con la regola aberrante della nomina diretta dei competitor dalle segreterie dei Partiti che, guarda caso, hanno portato avanti i propri delfini, lecchini, in barba alla rappresentatività elettiva.
Tutti, all'epoca, hanno gridato allo scandalo, alla morte della Democrazia, rivogliamo le "Preferenze" la partecipazione elettiva e non nominativa dei Padrini, Padroni, bla.bla.... bla...
Però, i parlamentari eletti, con quel sistema, molto criticato dagli stessi, devono avere rispetto degli elettori che reclamano a gran voce il ripristino delle "Preferenze"e non fregarsene, perchè, prima o poi, ci saranno nuove elezioni e nel segreto delle urne, come sono stati premiati per il programma, così, potrebbero avere delle amare sorprese. Attenzione!!!!!!!"all'Europorcellum" che intendete approvare alla Camera e al Senato, perchè sarebbe una incongruenza: se non è buona per il rinnovo delle Camere, perchè dovrebbe esserlo per il rinnovo dei delegati Europei?
"L'Europrcellum" è approdata ieri alla Camera con la fissazione dei paletti rappresentativi al 5%, l'abolizione delle preferenze e l'innalzamento della circoscrizioni da 5 a 10, il tutto con la scusa della deframmentizzazione dei partiti.
Ma perchè dovrebbero scomparire i Partiti che hanno fatto la Storia della nostra amata Italia? Gli eredi dei Padri Fondatori della Costituzione e della Democrazia?
Ma che fine ha fatto la democrazia, ovvero il governo del Popolo se, lo stesso Popolo viene defraudato della possibilità di scegliersi la persona, radicata sul territorio, che ritiene più idonea a portare avanti le istanze, che reputa qualificata, onesta preparata per assolvere il compito di Parlamentare Europeo?
Quindi non si capisce l'ostinazione di FI e parte di AN e PD a defraudare il Popolo Italiano della Rappresentatività Elettiva ovvero delle "Preferenze".