02 mag 2009

CONCERTO E DROGHE


1° maggio tra musica e arresti

Il successo della tradizionale manifestazione del 1° di maggio di Piazza San Giovanni, a Roma, è stata offuscata da 53 arresti di giovani per droga.

I carabinieri, durante il servizio di prevenzione nella zona della Piazza, dove Vasco Rossi è stato osannato e applaudito da migliaia di fans, e nelle Vie adiacenti, hanno sequestrato migliaia di dosi di cocaina, marijuana e hashish ed arrestato 53 giovani provenienti da diverse regioni italiane per violazione della legge sugli stupefacenti.

Ancora una volta, una manifestazione, che doveva essere all'insegna del puro divertimento musicale e soprattutto sociale, considerato anche il particolare momento, e lo scopo umanitario degli incassi, è stata infangata dal turpe mercato delle droghe.

Mi duole il cuore per gli arrestati ma, spero per loro e per tutti gli ignari giovani spacciatori-consumatori che si rendano conto, prima che sia troppo tardi, che le droghe non portano altro beneficio che la "MALATTIA" e la "MORTE". Giovani, state lontano dai distributori di "MORTE".