25 giu 2010

ELEZIONI IN VISTA E OPPOSIZIONE ALLERTA


quindi con un ritardo spaventoso  e troppo flebile per essere ascoltata

Roccasecca è nel pallone e da tempo immemorabile, si sa,  ma solo in questi ultimi giorni è incominciato il tam tam giornalistico dell' opposizione e ci vuol poco per afferrarne le motivazioni.
Elezioni in vista e opposizione allerta per racimolare consenso che in questi anni di inazione si è andato man mano affievolendo.
Che il Comune di Roccasecca affogava nei debiti, che lo sperpero del pubblico denaro era all' ordine del giorno, che si doveva uscire da quel Carrozzone mangiasoldi dell' UNIONE CINQUE CITTA' non è certo stata prerogativa dell' opposizione in carica, visto che nella raccolta delle firme di oltre due anni addietro dai cittadini, non si sono degnati neppure di dare il giusto supporto e la corretta corsia preferenziale facendo si che il Comune di Roccasecca rimanesse incastrata in quel vortice di spudorata  "monnezza".
Oggi si svegliano e iniziano a fare la "POLITICA DEL CASSONETTO" ma nel vero senso della parola, ovvero in senso stretto, non come la intendo Io in senso lato.
Polemica del giorno la commissione e l' arrivo o no  di di 50-25-20 cassonetti per i rifiuti ss.uu.
Il Sindaco Giorgio dice che la raccolta differenziata è in dirittura di arrivo, fra tre mesi (?) e intanto arrivano i classici cassonetti indifferenziati e un cittadino normale, in un paese normale si chiede: Ma ci vogliono prendere per i fondelli? predicano l' arrivo della differenziata, a breve, e intanto si spendono soldi per i famosi cassonetti perchè? il sindaco dice, per sostituire quelli malandati, rotti, scassati e inutilizzati, ma se il tempo che manca è così breve perchè fare degli inutili investimenti? perchè spendere altri soldi se fra tre mesi si devono buttare? Quindi soldi della collettivotà buttati!!!
L' Opposizione che presiede ai Consigli di approvazione di simili scelleratezze perchè non ha reso pubblico tutto l' infame andazzo della maggioranza e unirsi ai cittadini nella raccolta delle firme?
Solo ora che si è a ridosso delle elezioni di primavera si svegliano e si smarcano da tutti anche da quei pochi, onesti cittadini che vogliono fare una nuova e sana  politica, forse vivono con la speranza di avere consenso a prescindere da tutto e da tutti sempre nella più completa autonomia non includendo i volenterosi che auspicano un paese civile e democratico.
Ma, "or non è più quel tempo e quell'età", come diceva il poeta, ci sono tante  forze nuove e rigogliose, intelligenze che ma digeriscono l'affossamento di Roccasecca da parte di amministratori, sempre gli stessi da 20 anni e passa e vogliono rendersi protagonisti dello scenario Politico-Amministrativo di Roccasecca.