20 giu 2010

"ECO-Recycling"


 perchè negli altri Paesi tra cui gli USA e non in Italia?


Mentre in Italia si organizzano Convegni, Tavole Rotonde, Incontri tra politici e cittadini e tutti si riempiono la bocca di belle parole come: Paese pulito, ambiente eco-sostenibile, lotta all' inquinamento, aria buona, Italia bella, salubrità, riciclaggio dei rifiuti, facciamo la differenziata,..... insomma blablablabla, tante chiacchiere e pochi fatti e quei pochi fatti se li fanno i soliti noti, le ditte ammanichettate con la malavita.
L' Italia diventa sempre più il paese della monnezza, perchè il problema esiste, ed è pure serio, specialmente nel Centro-Sud e sembra che l' attenzione sia solo molto superficiale, partigiana e affidata a lobby affaristiche poco chiare, mentre i cittadini subiscono e affogano nell' immondizia con inceneritori produttori di diossina, ceneri e sonstanze molto nocive per la salute.
Ma in America c'é un impianto "ECO-Recycling" in funzione che 24 ore su 24 smaltisce qualcosa come 250 tonnellate al giorno, sistema brevettato a livello mondiale.
I rifiuti da ospedali, da prodotti farmaceutici di ogni genere, pesticidi, acque inquinanti da industrie, tutti i generi di plastica, compreso PVC, fertilizzanti agricoli, fanghi di ogni genere, ecc., esclusi solo i rifiuti nucleari, si ricicla assolutamento tutto senza dover fare in continuazione investimenti per adattamenti tecnologici.
Un impianto di questo genere lavora a circuito chiuso, senza liberare sostanze inquinanti nell'aria. Il vapore d'acqua che si produce ha una percentuale di purezza del 99, 999984 % e alimenta un generatore che fornisce l'elettricità necessaria all'impianto stesso.
Insomma nell' era della globalizzazione è mai possibile che i nostri amministratori non si fanno un giretto in Giappone, in America, perchè non organizzano un pool di scienziati, professori universitari studiosi che ne sanno più di loro affidando una progettualità controllata ad imprenditori seri e non ai soliti  faccendieri che ammollano mazzette e poi fanno lavori approssimativi che nel corso del tempo si rivelano malfatti, maltenuti e nocivi?